Privacy Policy Cookie Policy

domenica 17 marzo 2019

Biscotti girandola

Biscotti girandola


Domani inizia una nuova settimana e non c'è nulla di meglio dei biscotti fatti in casa per colazione per iniziare con il piede giusto!
Questi biscotti girandola sono davvero facili e veloci da realizzare ma buonissimi grazie all'alternarsi della frolla normale con il cioccolato.

per l'impasto chiaro

175gr farina tipo 1
60gr zucchero
60gr burro
1 uovo

per l'impasto al cacao

150gr farina tipo 1
25gr cacao
60gr zucchero
60gr burro
1 uovo

Preparate per prima cosa l'impasto chiaro. In una terrina mescolate la farina con il burro morbido, unite poi l'uovo mescolato con lo zucchero e lavorate il composto velocemente fino ad ottenere un impasto omogeneo. Copritelo con la pellicola e mettete in frigo a riposare. Passate poi alla preparazione dell'impasto al cacao. In una terrina mescolate la farina con il cacao poi unite il burro morbido. Aggiungete anche l'uovo mescolato con lo zucchero e lavorate fino ad ottenere un panetto. Ricoprite anche questo con pellicola e lasciate riposare in frigo per almeno 30 minuti. 
Riprendete i due impasti e stendeteli in due sfoglie di uguali dimensioni e spessore. Sovrapponetele e iniziate ad arrotolare più stretto possibile. Rivestite il rotolo con la pellicola e lasciate riposare ancora per 30 minuti. Preriscaldate il forno a 180°, riprendete il rotolo dal frigo e tagliate delle fettine. Disponetele ordinatamente su una teglia rivestita di carta forno e cuocete in modalità statica per 10-15 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.


mercoledì 6 marzo 2019

Zeppole salate

Zeppole salate


Oggi Idea Menù vi propone 5 portate per festeggiare i papà. Come ogni anno festeggerò il mio papà, non potrò più festeggiare il nonno, ma festeggeremo per la prima volta il nostro papà! 😍
Gabriele è nato proprio il giorno dopo la festa del papà quindi quest'anno sarà un super festeggiamento in quella settimana. 
Tutto ciò mi porta a pensare come sia già passato un anno, un anno difficile ma ricco di nuove emozioni e il mio piccolo grande ometto ormai quasi cammina. 
Torniamo però alla ricetta...sono super conosciute le zeppole di San Giuseppe dolci, ma essendo la base abbastanza neutra si prestano benissimo anche ad una interpretazione salata. Queste zeppole salate sono davvero una bontà, si possono farcire in mille modi e sicuramente andranno a ruba!

per 8 zeppole

125ml acqua
80gr burro
un pizzico di sale
120gr farina tipo 1
3 uova

per farcire

robiola
salame
rucola
pomodorini
maionese

In un pentolino dal fondo spesso portate ad ebollizione l'acqua con il burro. Spegnete e versate la farina con il sale in un unico colpo. Mescolate energicamente con un cucchiaio di legno fino a che l'impasto non risulta omogeneo e si stacca da solo dalle pareti. Trasferitelo in una terrina e fate raffreddare. Quando il composto sarà freddo iniziate ad aggiungere le uova. Unite un uovo per volta e lavorate l'impasto fino a che non viene completamente assorbito prima di aggiungere quello successivo. Io ho effettuato questo procedimento nella planetaria con il gancio a foglia gommato. Quando l'impasto è omogeneo e avrete inserito tutte le uova lasciatelo riposare per una decina di minuti poi trasferitelo in una sac à poche con beccuccio a stella grande. Foderate una teglia con carta forno e nel frattempo preriscaldate il forno a 200°.
Formate le zeppole direttamente sulla carta forno facendo un cerchio con due giri di impasto. Distanziatele bene perchè in cottura gonfieranno!
Infornate poi a 200° in modalità statica per 10 minuti, calate poi a 180° e cuocete altri 20 minuti. Spegnete il forno, socchiudetelo con l'aiuto di un mestolo e lasciatele riposare altri 10-15 minuti prima di sfornarle. Lasciate raffreddare completamente le zeppole su una gratella. Tagliate a metà in orizzontale ogni zeppola e spalmate uno strato di robiola, aggiungete un paio di fette di salame (io ho usato il Golfetta) e completate con un po' di rucola. Chiudete con la parte superiore della zeppola, farcite con un ciuffo di maionese e completate con un pomodorino.
Io ho scelto di farcire le mie zeppole così, ma potete mescolare salumi, formaggi e verdure come più vi piace per creare la vostra!

Ecco il resto del menù:

da me l'antipasto
da Laura il dolce: raviole di San Giuseppe
da Paola la 5° portata: sigari di pasta frolla 



sabato 2 marzo 2019

Bombette alla crema

Bombette alla crema


Il weekend di carnevale è arrivato e io vi lascio la mia ultima ricetta a tema. Le bombette alla crema sono dei dolcetti fritti davvero golosi e irresistibili.

300gr farina tipo 1
4 uova
60gr zucchero
10gr lievito di birra fresco
70gr burro morbido
buccia di limone

per la crema

500ml latte
2 uova
4 cucchiai di zucchero
4 cucchiai di farina

In una terrina mescolate la farina con lo zucchero, le uova e il lievito sciolto in due cucchiai di acqua. Impastate e unite la scorza di limone e il burro. Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio. Risulta molto morbido, ma se è troppo liquido unite ancora un pochino di farina. Coprite con pellicola e mettete in frigo per almeno 30 minuti. Nel frattempo preparate la crema pasticcera. In una terrina sbattete le uova con lo zucchero e la farina. In un pentolino versate il latte e fa sfiorare l'ebollizione. Unitelo poco alla volta al composto di uova continuando a sbattere. Riversate poi tutto nel pentolino e cuocete a fiamma dolce mescolando fino a che si addensa. Versate la crema in un piatto di ceramica e coprite con la pellicola a contatto fino a completo raffreddamento. 
Riprendete l'impasto dal frigo, infarinate un piano e le mani e stendetelo con l'aiuto di un mattarello. Ricavate dall'impasto tanti cerchietti con l'aiuto di un taglia pasta o di un bicchiere. Disponetele un po' distanziate su carta forno e lasciate lievitare un paio d'ore. Versate in una pentola capiente dell'olio di semi di girasole e scaldatelo. Provate la temperatura con uno stecchino di legno prima di iniziare a friggere. Ritagliate la carta forno intorno ad ogni bombetta e calatene nell'olio caldo 3-4 per volta. Iniziando la cottura la carta si toglierà da sola senza rovinare la lievitazione delle bombette. Rigiratele un paio di volte fino a completa doratura. Scolatele e passatele nello zucchero semolato. Raccogliete la crema pasticcera in una sac à poche e riempite le bombette prima di servire.

lunedì 25 febbraio 2019

Torta salata a spicchi

Torta salata a spicchi


Carnevale si avvicina e quindi insieme ai grandi fritti dolci ho preparato una colorata ricetta salata.
Questa torta salata a spicchi è nata da una vecchia foto che ho trovato nel ricettario di mamma ritagliata da un giornale. Abbiamo provato più volte la ricetta riportata dietro la foto ma non era mai uscita bene. Stavolta ho fatto tutto a modo mio e mi sono solo ispirata alla foto. Il risultato è stata una torta salata davvero buona e particolare, perfetta per soddisfare tutti i gusti!
Un plus di oggi è che questa è una delle ricette zero-sbatti che ti risolve la cena con pochissimi sforzi.

1 rotolo di pasta sfoglia
2 cucchiai di maionese
olive nere
wurstel
piselli
1 peperone rosso
funghi trifolati
prosciutto cotto a cubetti

Stendete il rotolo di pasta sfoglia in una tortiera, arrotolate leggermente il bordo e bucherellate il fondo. Mettete la carta forno e coprite con dei legumi secchi. Cuocete in forno già caldo a 180° per 15 minuti. Togliete la carta forno e cuocete per altri 5 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare. Lavate e tagliate a pezzettini piccoli il peperone e cuocetelo in una padella antiaderente con un filo d'olio.  Trasferite la torta su un piatto da portata e spalmate la superficie interna con la maionese. Dividete in 6 spicchi e iniziate a farcire. Alternate olive, wurstel, piselli, peperone, funghi e prosciutto cotto come più vi piace e servite. 

sabato 23 febbraio 2019

Fritole veneziane

Fritole veneziane


Oggi Idea Menù arriva con qualche giorno di ritardo e si occupa del carnevale. Sicuramente avrete già iniziato a preparare fritti di ogni tipo. Io oggi dovevo preparare la 5° portata e visto l'occasione ho deciso di buttarmi sulle frittelle, per precisione le fritole veneziane. Questa è una ricetta della famiglia di mio marito, infatti le ho preparate qualche giorno fa quando siamo stati in visita ai suoceri, e viene tramandata da anni e anni. Spero di aver reso giustizia a quelle della zia che a quanto pare è la regina delle fritole! 

250 ml latte
4 uova
sale
60gr burro
una manciata di uvetta
succo e scorza di una arancia
160gr farina 00
2 cucchiai di rum

In un pentolino unite latte, burro e sale. Fate bollire e unite la farina tutta in una volta. Mescolate con un cucchiaio di legno senza fare grumi e create una palla. Lasciate raffreddare poi aggiungete un uovo per volta e sbattete fino a che non viene assorbito prima di aggiungere quello successivo. Aggiungete poi la scorza e il succo d'arancia, il rum e l'uvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida. Scaldate in una pentola con i bordi alti dell'olio di semi di girasole (almeno 1 litro), provate la temperatura con uno stecchino di legno, se fa le bolle è pronto. Calate le fritole poche per volta aiutandovi con due cucchiaini. Quando sono belle gonfie e dorate scolatele su carta assorbente e rotolatele nello zucchero semolato. Servite subito le fritole.

Ecco il resto del menù:

da Carla il primo: insalata al salmone
da Laura il secondo: polpettone di verdure
da Paola il dolce: le castagnole marchigiane

sabato 16 febbraio 2019

Girelle con crema e uvetta

Girelle con crema e uvetta


Finalmente il weekend è arrivato e una dolce colazione è proprio quello che ci vuole!
Queste girelle con crema e uvetta, soffici e gustose sono davvero perfette per alzarsi con il sorriso.

per 12 girelle

250gr farina tipo 1
70gr zucchero
50gr burro
15gr lievito madre secco
80ml latte
1 uovo

per la crema

2 uova
4 cucchiai di zucchero
4 cucchiai di farina
500gr latte

In una ciotola mescolate il latte, il burro fuso, lo zucchero e l'uovo. Mettete poi 2/3 della farina nella ciotola della planetaria e versate al centro i liquidi che avete preparato prima. Iniziate a lavorare a bassa velocità. Unite poi la restante farina e continuate a lavorare. Quando avrete un panetto omogeneo formate una palla, coprite e mettete a lievitare nel forno spento con la luce accesa fino al raddoppio. Nel frattempo mettete a bagno l'uvetta nell'acqua tiepida e preparate la crema pasticcera. Portate ad ebollizione il latte in un pentolino. A parte sbattete con una frusta le uova con lo zucchero e la farina. Unite il latte poco per volta continuando a sbattere, trasferite tutto il composto nel pentolino e cuocete a fuoco dolce mescolando fino ad addensarla. Versate la crema in una terrina e coprite con la pellicola a contatto. Quando l'impasto sarà raddoppiato versatelo su una spianatoia e stendetelo con il mattarello per ottenere un rettangolo. Spalmate la crema pasticcera sul rettangolo di pasta e cospargete con l'uvetta scolata. Arrotolate la pasta su se stessa il più stretto possibile per ottenere un salsicciotto. Tagliate delle girelle di circa due dita e disponetele distanziate tra loro su una placca ricoperta con carta forno. Mettete di nuovo a lievitare per almeno un'ora nel forno spento con la luce accesa. Quando sono pronte accendete il forno e preriscaldate a 180°C. Cuocete in modalità statica per 20 minuti circa. Sfornate e lasciate intiepidire. 

giovedì 14 febbraio 2019

Gnocchetti con ceci e vongole

Gnocchetti con ceci e vongole


Giovedì...gnocchi! Questa settimana ho voluto rispettare il detto e quindi ecco un delizioso piatto di gnocchetti con ceci e vongole. Semplice e molto gustoso. Io ho utilizzato i ceci che avevo lessato il giorno precedente per l'hummus, se li fate il giorno stesso ricordate che necessitano di un ammollo di 12 ore almeno prima della cottura. 


150gr ceci già lessati
500gr gnocchetti
500gr vongole
1/2 bicchiere di vino bianco
olio e.v.o.
peperoncino
1 spicchio di aglio

Mettete le vongole a bagno in acqua fredda e cambiatela ogni ora per almeno un paio di volte. Scaldate un filo di olio in una padella e fate insaporire con peperoncino e lo spicchio di aglio in camicia. Aggiungete le vongole, sfumate con il vino bianco e coprite con il coperchio. Cuocete a fiamma media per alcuni minuti in modo che le vongole si aprano. Sgusciatene una parte e tenete tutto in caldo. Nella stessa padella scaldate i ceci, unite le vongole sgusciate e quelle con i gusci. Cuocete gli gnocchetti in abbondante acqua salata, scolateli e uniteli al condimento. Saltate tutto insieme per qualche istante e servite. 



venerdì 8 febbraio 2019

Pane pita con lievito madre secco

Pane pita con lievito madre secco


Qualche settimana fa vi ho proposto le felafel di lenticchie e le avevo accompagnate con il pane pita fatto in casa e la salsa allo yogurt. Oggi finalmente riesco a lasciarvi la ricetta di questo ottimo pane, perfetto da farcire!

per 7-8 pezzi

500gr farina tipo 1
320gr acqua frizzante
35gr lievito madre secco
10gr sale
20gr olio e.v.o.

Nella ciotola della planetaria versate la farina, il lievito madre secco e l'acqua. Iniziate a lavorare con il gancio a bassa velocità. Quando l'impasto inizia a prendere corpo aggiungete il sale e lavorate ancora. Infine unite anche l'olio a filo e fate incordare l'impasto. Toglietelo dalla planetaria, fate una palla e mettetelo a lievitare in una ciotola coperto con pellicola (io in realtà use le cuffie della doccia) per 30 minuti. Trascorso il tempo di risposo riprendete l'impasto e dividetelo in porzioni ( 7 o 8 a seconda di quanto le volete grandi). Formate le palline e disponetele ben distanziate su un piano spolverato di semola. Coprite nuovamente con pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio. Quando le palline sono lievitate accendete il forno a 250° e lasciate dentro la teglia del forno in modo che diventi bella calda. Prendete ora le palline e stendetele con il mattarello per ottenere più o meno dei cerchi. Rimettetele su un piano spolverato di semola, copritele e lasciate riposare ancora per 30 minuti circa. Infornate ora una pita alla volta (sulla teglia che avevate lasciato dentro al forno) e cuocete per 5-8 minuti. Man mano che le sfornate mettetele una sopra l'altra su un piatto e coprite con un canovaccio umido. Lasciate raffreddare prima di farcirle a piacere.

mercoledì 6 febbraio 2019

Tortino al cioccolato con cuore morbido al pistacchio

Tortino al cioccolato con cuore morbido al pistacchio


Oggi Idea Menù si occupa del menù per San Valentino. Io ho preparato il dolce e devo confessarvi che questo tortino è di una bontà davvero unica. É piuttosto semplice da preparare, la parte più difficile è la cottura perchè bisogna essere precisi al minuto altrimenti risulterà troppo crudo o troppo cotto... Quindi vi consiglio di fare una prova prima! 😏

per 4 tortini

100gr cioccolato fondente
90gr burro
80gr zucchero
2 uova
20gr farina
crema spalmabile al pistacchio

In anticipo di qualche ora (meglio il giorno prima) riempite 4 stampini per il ghiaccio con la crema spalmabile al pistacchio e poneteli in freezer. In un pentolino fate sciogliere il cioccolato spezzettato con il burro. Trasferitelo poi in una terrina e aggiungete lo zucchero. Mescolate bene e iniziate ad aggiungere un uovo per volta facendone assorbire uno prima di aggiungere l'altro. Unite poi la farina e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Imburrate e passate con il cacao degli stampini da muffin di alluminio e riempiteli per metà con il composto di cioccolato. Prendete i cubetti di crema spalmabile al pistacchio dal freezer e mettetene uno al centro di ogni pirottino. Coprite con il restante composto al cioccolate e mettete il tutto in freezer per una notte. Accendete il forno in modalità ventilata a 200°  e una volta caldo infornate i tortini per 15-18 minuti. Sfornate, capovolgete su un piatto da dolce e servite subito.

Ecco il resto del menù:

da Sabrina la 5° portata: raspginger cocktail analcolico

mercoledì 23 gennaio 2019

Felafel di lenticchie al forno

Felafel di lenticchie al forno


Oggi abbiamo un nuovo appuntamento con Idea Menù e questa volta vi proponiamo un menù con i legumi. Io ho preparato il secondo. Mi sono ispirata ai felafel, le tipiche polpettine di ceci fritte, e le ho riproposte a base di lenticchie e cotte al forno. Le ho accompagnate da una semplice salsina allo yogurt e del pane pita ( che vi mostrerò nei prossimi giorni). 
Ho deciso di utilizzare le lenticchie proprio perchè spesso associate solo al periodo delle feste natalizie invece sono un ottimo alleato della nostra salute durante tutto l'anno.
Io ho calcato un po' la mano con le spezie, perchè ci piacciono molto, però potete dosarle secondo il vostro gusto.

per 8 felafel di lenticchie

150gr lenticchie secche
prezzemolo
1 spicchio di aglio
sale
1 cucchiaino di cumino
1/2 cucchiaino di peperoncino
1/2 cucchiaino di paprika dolce

per la salsa allo yogurt

125gr yogurt bianco magro
2 cucchiaini di succo di limone
olio e.v.o. (io al peperoncino)
sale
prezzemolo

Pesate le lenticchie in una terrina e copritele di acqua fredda. Mescolate e lasciate riposare per almeno 10 ore. Scolatele e raccoglietele nel frullatore con il prezzemolo, le spezie, l'aglio, il sale e 3-4 cucchiai di acqua. Frullate il tutto con pazienza fino ad ottenere un impasto sodo, umido e lavorabile. Trasferitelo in una terrina, coprite con pellicola e mettete a riposare in frigo per almeno mezz'oretta (io l'ho lasciato un paio d'ore). Al momento di cuocere foderate una placca con carta forno, bagnate un cucchiaio e prelevate delle porzioni di impasto. Disponetele direttamente sulla carta forno e formate dei cerchi con l'aiuto del dorso del cucchiaio. Ungete leggermente e infornate a 180° per 20 minuti mettendo sotto una ciotola di acqua in modo che si crei un po' di vapore (come per il pane insomma). Levate la ciotola e proseguite la cottura per altri 5 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire. 
Nel frattempo preparate la salsina di yogurt. Tritate finemente il prezzemolo e mescolatelo in una ciotolina con lo yogurt, il succo di limone, il sale e un filo di olio. 
Servite i vostri felafel di lenticchie con la salsa e il pane pita.

Ecco il resto del menù:






lunedì 21 gennaio 2019

Riso venere con scampi su crema di zucca

Riso venere con scampi su crema di zucca



È ancora tempo di zucca e io ne approfitto per proporla in modi sempre diversi. Ho trovato al mercato degli scampi meravigliosi così ho deciso di preparare un semplicissimo riso venere impreziosito da scampi e crema di zucca. 

per 2 persone

4-6 scampi
160gr riso venere
150gr zucca già mondata e tagliata a pezzetti
1 cucchiaino di peperoncino fresco tritato
olio e.v.o.
1/2 bicchiere di vino bianco
sale

In una pentola capiente fate cuocere il riso in abbondante acqua salata. Nel frattempo cuocete a vapore la zucca tagliata a cubetti. Quando la zucca è morbida raccoglietela in un bicchiere dai bordi alti e frullatela con un filo di olio e un pizzico di sale. Lavate gli scampi sotto acqua correntee sgusciatene 4. Scaldate un cucchiaio di olio in una padella con il peperoncino tritato. Aggiungete gli scampi (sia quelli sgusciati che quelli interi), sfumate con il vino e lasciate cuocere per qualche minuto. In una terrina condite il riso venere con un filo di olio e gli scampi tagliati a pezzetti. Impiattate spalmando sul fondo del piatto una dose generosa di crema di zucca, aggiungete il riso venere e completate con i due scampi che avevate lasciato interi. 


lunedì 14 gennaio 2019

Vellutata di funghi e lenticchie

Vellutata di funghi e lenticchie


Ecco la seconda ricetta che vi avevo promesso nel sondaggio...una zuppa o per essere più precisi una vellutata. Semplice, veloce e deliziosa! Io avevo dei funghi chiodini congelati quindi ho utilizzato quelli, ma vanno benissimo anche gli champignon (in questo caso vi consiglio di aggiungere anche un paio di porcini secchi precedentemente ammollati per dare più sapore).

per 2 persone

una manciata di funghi chiodini o 
3-4 champignon + 3 fettine di porcini secchi
2 cucchiai di lenticchie
1 patata piccola
brodo vegetale qb
sale
pepe

per servire

crostini di pane
olio e.v.o.

In una pentola dai bordi alti mettete i funghi puliti e ridotti a pezzetti, le lenticchie precedentemente lavate con acqua fredda e la patata sbucciata e tagliata a cubetti. Coprite con il brodo vegetale e portate a bollore. Cuocete per 15-20 minuti circa a fuoco basso, prima di spegnere assaggiate una lenticchia 😉. Spegnete e frullate con il frullatore ad immersione. Aggiustate di sale e pepe se necessario. Servite subito con un filo di olio a crudo e qualche crostino.

domenica 13 gennaio 2019

Gattò di patate e cotechino

Gattò di patate e cotechino


Nuovo sondaggio e nuova ricetta...questa volta è stato un 50:50 quindi vi propongo prima un piatto unico e nei prossimi giorni la zuppa.
Questo piatto unico è anche un furbo riciclo. Durante le feste natalizie cotechino e purè la fanno da padroni e dopo le feste qualche cotechino precotto giace lì dimenticato nelle dispense. Io l'ho reso un po' diverso grazie a questo gattò!

per il purè

3 patate medie
latte qb
noce moscata
sale
burro

per la farcia

1 cotechino precotto
passata di pomodoro
1 carota
1 gambo di sedano

Cuocete le patate in pentola a pressione per 25 minuti dal fischio. Nel frattempo cuocete anche il cotechino come indicato sulla confezione. Spegnete, lasciate sfiatare e schiacciate le patate in un pentolino. Aggiustate di sale e noce moscata. Unite un bicchiere di latte e una noce di burro. Iniziate a mescolare energicamente e ponete il pentolino sul fuoco. Portate ad ebollizione lentamente sempre mescolando fino ad ottenere una giusta consistenza. Scolate il cotechino, eliminate la pelle e riducetelo a pezzettini. In una padella rosolate le verdure tritate finemente con un cucchiaio di acqua. Aggiungete il cotechino e 2-3 cucchiai di passata di pomodoro. Cuocete fino a rendere il composto simile ad un ragù. In una terrina disponete uno strato di purè di patate, distribuite il ragù di cotechino e completate con un altro strato di purè disposto a fiocchetti con la sac à poche. Gratinate il tutto in forno preriscaldato a 200° per 15-20 minuti. Sfornate e servite subito.



venerdì 11 gennaio 2019

Torta di mele morbida

Torta di mele morbida


Ieri ho lanciato un sondaggio sulla pagina FB tra dolce e salato e come potete vedere ha vinto il dolce...
Ecco dunque la nuova ricetta dolce che vi propongo, la torta di mele morbida.
E' una torta semplice, veloce e davvero deliziosa sia come fine pasto che come colazione.

per uno stampo 20cm

230gr farina tipo 1
120gr zucchero
100ml latte
3 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 limone non trattato
1 cucchiaino di cannella in polvere
20gr zucchero di canna
3 mele

In una terrina rompete le uova, unite lo zucchero e montate il tutto con le fruste fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Unite la scorza grattugiata del limone, la farina setacciata con il lievito e la cannella. Continuando a mescolare aggiungete anche il latte a filo. Quando avrete ottenuto un impasto omogeneo aggiungete 2 mele sbucciate e tagliate a pezzettini. Versate l'impasto ora in uno stampo a cerniera da 20cm imburrato e infarinato. Sbucciate l'ultima mela, tagliatela a fettine sottili e disponetele sulla superficie della torta. Cospargete con lo zucchero di canna e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.

mercoledì 9 gennaio 2019

Insalata di riso rosso con zucca, funghi porcini e mozzarella

Insalata di riso rosso con zucca, funghi porcini e mozzarella


Dopo la pausa delle feste natalizie oggi torno la rubrica Idea Menù.
Il tema di oggi non poteva che essere: In forma dopo le feste.
Io ho preparato il primo e vi propongo questa insalata di riso rosso colorata e gustosa.
L'abbinata zucca e funghi porcini mi piace moltissimo con un tocco piccante e una spolverata di mozzarella hanno creano un piatto semplice ma super gustoso.

per 2 persone

140gr riso rosso
100gr zucca a cubetti
1 fungo porcino (fresco o congelato)
1 mozzarella
peperoncino a piacere
olio e.v.o.

Cuocete in abbondante acqua leggermente salata il riso rosso. Io l'ho cotto per circa 40 minuti. 
Nel frattempo scaldate un filo di olio in una padella, aggiungete la zucca e il fungo porcino a pezzetti. Unite anche il peperoncino se lo gradite e fate cuocere il tutto con qualche cucchiaio di acqua. Scolate il riso rosso e raccoglietelo in una terrina. Aggiungete la zucca e i porcini e mescolate il tutto. Tagliate la mozzarella a cubetti piccoli e quando il riso sarà freddo unitela al resto. Mescolate il tutto e servite.

Ecco il resto del menu:

da Paola l'antipasto: Hummus con gambi di carciofo
da Carla il dolce: ciambella all'acqua

sabato 5 gennaio 2019

Pistacchiotti

Pistacchiotti


Ci siamo quasi domani è l'epifania e poi si tornerà alla normalità...
In realtà qui le vacanze sono state ristrette ai soli giorni di festa quindi non cambierà molto, però diciamo che cercheremo di tornare a regime anche sul fronte alimentare e quindi limiteremo un po' i dolcetti!

Nella calza però le delizie non possono mancare e temo che questi non resistano fino a domani vista la loro golosità... 😏
In più si preparano davvero in un battibaleno con soli 3 ingredienti e sono ufficialmente annoverati nelle ricette zero-sbatti che al momento mi piacciono tanto!

per 20 biscotti

180gr crema di pistacchi
150gr farina 00
1 uovo

crema di pistacchi per farcire

In una terrina mescolate la farina con la crema di pistacchi e l'uovo. Lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo. Formate delle palline e disponetele su una teglia coperta con carta forno. Ricavate su ogni biscotto un foro al centro con il manico di un cucchiaio di legno e mettete a riposare in frigo per 30 minuti. Cuocete in forno preriscaldato a 180° in modalità ventilata per 10 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare. Farcite ogni biscotto con un ciuffetto di crema al pistacchio e servite.

AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...