Privacy Policy Cookie Policy

giovedì 21 giugno 2018

TORTA MENTA E CIOCCOLATO

TORTA MENTA E CIOCCOLATO





Oggi è una giornata speciale...sarebbe stato il compleanno del nonno. Negli anni c'era una sorta di tacito accordo per cui il 21 giugno io andavo a trovarli nella casa in montagna e portavo un dolcetto, gli auguri però glieli facevamo il giorno dopo. Era uno sguardo silenzioso, un sorriso di nascosto con cui io mostravo di ricordarmi che era quello il giorno e lui mostrava di apprezzare quel piccolo pensiero anche se portava con sè una macchietta di dolore (purtroppo proprio lo stesso giorno venne a mancare la sua mamma e da lì non volle più festeggiare in quel giorno). Quel 21 giugno di ormai tanti anni fa ebbi un brutto presentimento, una sensazione che stesse per succedere qualcosa di brutto e mi venne confermata quando vidi l'ambulanza passarci davanti al ritorno dalla pizzeria. L'8 marzo di quest'anni arrivò una sensazione molto simile ma sul momento ho dato la colpa alla gravidanza, all'ansia degli ultimi giorni, alla stanchezza dei preparativi...Purtroppo all'uscita dell'ultimo controllo in ospedale ho incontrato lo zio con gli occhi lucidi e una volta arrivata a casa dei miei genitori mi è crollato tutto addosso. La notizia mi ha sconvolto, nel pomeriggio il mio nonnino si era addormentato. Solo 12 giorni prima di poter vedere quel nipote che tanto aveva desiderato di conoscere, quel nipote che gli aveva dato la forza di rimettersi in forma dopo un difficile intervento al cuore, quel nipote con cui parlava ogni volta fosse possibile sebbene fosse ancora nella pancia. Vi confesso che sebbene siano passati alcuni mesi fatico a farmene una ragione, spesso mi sogno di trovarmelo davanti a casa che mi suona il campanello per dirmi che era uno scherzo. Spesso mi ritrovo ad osservare il mio Gabriele e notare piccoli gesti che erano tipici suoi. E' stata una cosa talmente improvvisa che ci ha sconvolto tutti. Quest'anno festeggerà di nuovo con la sua mamma e il suo papà e noi da qui gli invieremo lo stesso il nostro pensiero speciale. Da pochi mesi abbiamo un angelo in più che ci protegge e nei momenti tristi mi dico che ora da lassù veglia su tutti noi.

per uno stampo da 20cm

2 uova
130gr zucchero
1 yogurt al cocco
100ml olio di semi
200ml sciroppo alla menta
100ml latte
200gr farina (io tipo 1)
80gr farina di cocco
1 bustina di lievito

nutella e cocco per completare

In una terrina sbattete le uova con lo zucchero. Unite lo yogurt, l'olio, lo sciroppo di menta e il latte. A parte mescolate le due farine e il lievito e aggiungetele poco alla volta al composto sbattendo con le fruste. Quando il composto è omogeneo trasferitelo in uno stampo a cerniera foderato con carta forno. Cuocete in forno già caldo a 180°C per 40 minuti circa. Sfornate, lasciate raffreddare e prima di servire spalmate in superficie una dose generosa di nutella e spolverate con altra farina di cocco.

5 commenti:

  1. Che post ricco di sentimento, hai avuto parole molto dolci per il tuo nonno.
    E gli hai dedicato una torta molto golosa :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  2. Cara Linda, ho guardato i tuoi post, le tue belle ricette, ma naturalmente è qui che mi sono fermata più a lungo, a leggere di questo nonno di cui ho un po' seguito la storia nelle nostre telefonate. Lo sai da te che c'è un angelo in più a proteggerti, anche se è difficile da accettare, è proprio così. E ora che ti conosco, so che sei forte abbastanza per crederci e andare avanti con serenità. E Gabriele è il legame speciale fra te e il tuo caro nonno. Ti abbracciop stretta :)

    RispondiElimina
  3. Dolcissimo il tuo post, e golosissima la tua torta!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  4. Una torta verde all'interno è sempre una sorpresa oltre che un piacere per il palato

    RispondiElimina

AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...