martedì 28 febbraio 2017

GIRANDOLE DI CARNEVALE

GIRANDOLE DI CARNEVALE


Oggi è martedì grasso, il giorno di carnevale per eccellenza!
E aggiungo io...finalmente anche l'ultimo di febbraio!!
Quest'anno le ricette a tema hanno scarseggiato, ma ve ne lascio una super veloce che ho preparato ieri sera. Come si suol dire mi sono salvata in corner!!
Sono adatte per una merenda ad una festa di carnevale, come antipasto o come parte di un buffet. Si preparano in 10 minuti (più la cottura in forno) e vi occorrono solo 3 ingredienti. Più semplice di così!!
Volendo potete anche farvi aiutare dai piccoli di casa nella preparazione, così saranno felici di aver partecipato alla riuscita della festa!

1 rotolo di pasta sfoglia (meglio rettangolare)
mortadella
latte qb

Tagliate a cubetti la mortadella. Ricavate dei quadrati dalla pasta sfoglia. Ponete al centro di un quadrato un cubetto di mortadella e incidete la pasta negli angoli fino a raggiungere il cubetto. Piegate ogni angolo su se stesso.



Considerate la mortadella come il punto centrale del vostro schema. Per creare la girandola dovete piegare ognuno dei quattro angoli vuoti verso il rispettivo angolo con il puntino. 
Disponete le girandole su una placca rivestita con carta forno, spennellate con poco latte e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 20-25 minuti. Lasciate intiepidire prima di servire.


lunedì 27 febbraio 2017

SPAGHETTONI CON SALSICCIA E ZAFFERANO

SPAGHETTONI CON SALSICCIA E ZAFFERANO


Sono tornata! In realtà non sono mai andata via, ma tra dieci giorni infernali e un bel virus che mi ha fatto passare due giorni abbracciata alla borsa dell'acqua calda non ricordavo quasi più che forma avesse il mio portatile!
Ora sto...non del tutto a posto ma meno peggio di ieri insomma!
Per ravvivare un po' questo piccolo angolo di web oggi vi propongo un primo sfizioso, veloce da preparare (a parte questi spaghettoni che cuociono una vita!) e dai sapori decisi che ben si sposano con l'inverno.

per 2 persone

160gr spaghettoni
1 salsiccia
1/2 bicchiere di latte
1 bustina di zafferano o qualche pistillo


Cuocete in abbondante acqua salata gli spaghettoni e nel frattempo dedicatevi al sugo. Mettete i pistilli nel latte e lasciate riposare per 15 minuti circa in modo che rilascino per bene colore e sapore. Se utilizzate la bustina scioglietela semplicemente nel latte. Togliete il budello dalla salsiccia e sgranatela in una padella antiaderente.  Cuocete a fiamma media per qualche minuto in modo che perda il suo grasso. Aggiungete un cucchiaio di acqua della pasta per portare a termine la cottura della salsiccia. Scolate gli spaghettoni e uniteli alla padella della salsiccia. Versate il latte allo zafferano e mantecate il tutto su fuoco vivo. Completate con una grattugiata di pecorino, mescolate nuovamente e servite.

giovedì 23 febbraio 2017

MYSTERY BASKET GENNAIO/FEBBRAIO... IL VINCITORE!

MYSTERY BASKET GENNAIO/FEBBRAIO... IL VINCITORE!


Eccomi riemersa da questa settimana difficile per comunicarvi finalmente il vincitore di questi due mesi.
Ringrazio innanzitutto Elisabetta di Rosso Melograno per aver ospitato il cestino per questo periodo e per avermi aiutato a scegliere il vincitore svolgendo le ricerche che non sono riuscita a fare io per motivi che già sapete.

Rullo di tamburi....musica di tamburelli....
il vincitore è
Consuelo di I biscotti della zia con il suo cous cous d'inverno con carciofi, avocado e porri arrosto.

Complimenti dunque alla vincitrice per questo piatto semplice ma da leccarsi i baffi e vi aspettiamo il 1° di marzo per l'apertura del nuovo cestino!

Faccio comunque i miei complimenti a Simona di A tutta cucina che si era classificata prima con le sue scaloppine di pollo alle clementine ma ha dovuto rinunciare ad ospitare il contest per il prossimo mese. 

venerdì 17 febbraio 2017

RISO ROSSO THAI CON FINOCCHIO, SALMONE AFFUMICATO E ARANCIA

RISO ROSSO THAI CON FINOCCHIO, SALMONE AFFUMICATO E ARANCIA


Nella vita, si sa, ci sono periodi sì e periodi no... Arriva quel momento però in cui a forza di no si è davvero stanchi, moralmente a pezzi...
Da novembre ad ora per ogni piccola rivincita, a volte solo apparente, ci ritroviamo addosso mazzate pesanti, giornate passate con lo stomaco in fiamme, l'umore sotto i piedi e pur cercando di reagire questo stata di tristezza non si sgretola, ti cinge sempre più stretto...
Ecco questo periodo purtroppo è così...
La frase più ricorrente nella mia testa in questi giorni è "fermate il mondo, voglio scendere!"
Eh sì perchè pensi che manca meno di un mese alla tua vacanza da sogno, un'intera settimana di relax, ma poi realizzi che probabilmente proprio in quella settimana ci sarà l'operazione, la famiglia potrebbe avere bisogno di te e tu non ci sarai e per questo ti senti in colpa.
Vedere una persona a cui vuoi bene con il morale sotto le scarpe è bruttissimo, far finta di essere allegro per sostenerlo è difficile il doppio e per quanto ti impegni dentro il cuore sei terrorizzato, che ci sia qualcosa di più di quello che sai fino ad ora, che qualcosa possa andare storto...
La speranza ti fa credere però che dietro alla tempesta si nasconda una splendido raggio di sole...
E come dice il mio caro Ligabue "quando tutto sembra fermo la tua ruota girerà" e quindi siamo qui speranzosi che la ruota giri, che come oggi una giornata annunciata di temporali ti sorprenda e si trasformi in una giornata di sole, tiepida e incoraggiante!

In giornate come queste la voglia di abbuffarsi di schifezze si presenta spesso, ma il modo migliore che ho trovato per renderla migliore è curare me stessa, portare i colori sulla mia tavola per ottenere una spinta di energia... E quando la notte, in attesa di addormentarti pensi...pensi...pensi e poi ti sogni un piatto è un segnale che bisogna accogliere, il mio raggio di sole nel grigiore di queste settimane!

per 1 persona

80gr riso rosso thai
40gr salmone affumicato
2 falde di finocchio
1 arancia
olio e.v.o

Fate bollire in abbondante acqua leggermente salata il riso rosso. Nel frattempo lavate e mondate il finocchio e tagliatelo a cubetti piuttosto piccoli. Sminuzzate anche il salmone ma non troppo finemente, saranno le vostre perle di bontà! Infine pelate a vivo l'arancia e tagliate in 3 ogni spicchio. Lasciate raffreddare il riso e raccoglietelo in una terrina. Unite il finocchio, il salmone e l'arancia. Mescolate il tutto e condite con un cucchiaino scarso di olio. Completate con una macinata di pepe e servite.

mercoledì 15 febbraio 2017

BOMBOLONI ALLA CREMA

BOMBOLONI ALLA CREMA


San Valentino è passato e quindi noi partiamo carichissime per Carnevale! Infatti il tema di questa uscita di Idea Menù è proprio lui, uno dei periodi dell'anno più amato dai bambini.
A me è toccato il dolce e così ho finalmente avuto la scusa per preparare i bomboloni!!
Diciamo che non sono proprio golosa di frittura e i bomboloni del bar non mi fanno voglia, preferisco una bella brioche alla marmellata...questi però mangiati ancora tiepidi sono una cosa deliziosa e si mantengono perfettamente anche il giorno dopo!
Di più non so...non sono durati!!!

300gr farina
75gr zucchero
75gr burro
3 uova
scorza di 1 limone
10gr lievito di birra

per completare
olio per friggere
crema pasticcera
zucchero a velo

Mescolate la farina con lo zucchero e la scorza del limone. Aggiungete il lievito sbriciolato e unite le uova sbattute poco alla volta. Aspetta che le prime siano assorbite prima di aggiungerne altre. Fate ammorbidire il burro e unitelo anch'esso poco alla volta. Prelevate l'impasto e lavoratelo su una spianatoia per qualche minuto in modo da ottenere una palla omogenea. Mettete a lievitare per un paio d'ore. Riprendete l'impasto e stendetelo con un mattarello. Ricavate dei cerchi e metteteli su una teglia a lievitare nuovamente per un paio d'ore. Preparate la crema pasticcera seguendo la ricetta che preferite. Terminata la lievitazione portate a temperatura l'olio e friggete 2-3 bomboloni alla volta. Lasciateli intiepidire e farciteli con la crema aiutandovi con una sac à poche. Completate spolverizzandoli con abbondante zucchero a velo. 

Ecco il resto del menù:
da Manuela l'antipasto: mini Paris-Brest salati
da Carla il primo: cannelloni ripieni di carne
da Consuelo il secondo: burger di cous cous e barbabietola





lunedì 13 febbraio 2017

POLLO MAGICO AL LIMONE

POLLO MAGICO AL LIMONE


Oggi è tutto un parlare di San Valentino, di cosa mangiare, cosa regalare e in quale ristorante prenotare...beh io vado contro corrente!
D'altra parte ormai lo avrete capito che sono un po' bastian contrario...
Fidanzatissima...anzi da un paio di mesi circa pure convivente ma il nostro San Valentino sarà a casa, una cena quasi normale, a lume di candela invece che con la tv accesa. Non vi propongo il mio menù perchè è davvero qualcosa di semplicissimo e veloce. Unico plus il tiramisù richiesto dalla dolce metà come dessert e per una volta quello vero e non la mia versione light!
Oggi dunque vi propongo un piatto da tutti i giorni, per quelle mamme e/o mogli che rientrano all'ultimo minuto con la voglia di cucinare sotto le scarpe ma con la necessità di sfamare la famiglia senza buste di surgelati. Che dire questa ricetta porta la firma dell'Arabafelice la regina delle ricette furbe e anche questa volta ha fatto assolutamente centro. Io l'ho leggermente modificata secondi i nostri gusti e con una bella insalata di contorno se non c'è la voglia di preparare le patate arrosto è perfetto!
Io ho fatto solo cosce perchè c'era la confezione famiglia in offerta al super, ma va benissimo anche un pollo intero porzionato, ma abbiate l'accortezza di mantenere la pelle. Il limone meglio se non trattato e il prezzemolo va bene anche surgelato (io normalmente lo raccolgo e lo sminuzzo quando nell'orto ce n'è in abbondanza, lo metto nel freezer e poi lo uso durante l'inverno).
Ah munitevi di una busta del freezer bella grande, non ne potrete più fare a meno!

5 cosce di pollo
(o 1 pollo intero a pezzi)
sale
1 limone
100ml olio e.v.o.
prezzemolo tritato

Massaggiate il pollo con il sale e mettetelo in un sacchetto grande per il freezer. Lavate il limone e tagliatelo a fettine e unitele nel sacchetto con il prezzemolo e l'olio. Chiudete e sbattete un po' il sacchetto per amalgamare il tutto. Attenzione però che sia ben chiuso perchè l'olio sparso per la cucina non fa parte del nostro obiettivo cena veloce!
Mettete in frigo per qualche ora (io tutto il giorno).
Foderate una teglia di carta forno, sgocciolate il pollo e le fette di limone con l'aiuto di due forchette. Cuocete in forno preriscaldato a 220°C in modalità statica per 30 minuti. Sfornate e servite.





sabato 11 febbraio 2017

BIGOLI CON RAGU' DI ANATRA

BIGOLI CON RAGU' DI ANATRA


Siete pronti per il pranzo della domenica? Volete qualcosa di diverso dalla classica lasagna?
La mia proposta di oggi è davvero adatta per un pranzo in famiglia, un pranzo della domenica diverso dal solito.
I bigoli con ragù di anatra fanno al caso vostro e sono davvero una prelibatezza!
Non nascondo che questo speciale tipo di ragù richieda un po' più di lavoro rispetto a quello tradizionale soprattutto se optate per una parte dell'anatra ritenuta meno prelibata come la coscia che richiede pazienza per essere disossata. Che dire la fatica però vale tutto il gusto che otterrete dopo!
I bigoli con ragù di anatra sono un primo piatto tipico del veneto e in particolar modo della zona di Vicenza.

per 2 persone

1 coscia di anatra
1 gambo di sedano
1 carota
1 scalogno
1 bicchiere di vino rosso
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
(io ho utilizzato la passata fatta in casa che però risulta molto simile al concentrato)
1 chiodo di garofano
pepe
1 pezzetto di cannella
sale
olio
brodo qb

per servire
160gr bigoli

Disossate la coscia e tagliate la carne a pezzetti piuttosto piccoli conservando anche parte della pelle. Mondate le verdure e tritatele finemente. In una pentola con i bordi alti fate rosolare le verdure con un filo di olio. Unite poi la carne e dopo averla rosolata sfumate con il vino. Unite gli aromi e il pomodoro. Completate con un paio di mestoli di brodo caldo e coprite con il coperchio. Cuocete a fuoco basso per 1 ora circa mescolando di tanto in tanto e aggiungendo altro brodo se necessario.
Aggiustate il ragù di sale e pepe e a piacere unite anche un pizzico di peperoncino. Cuocete i bigoli in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione. Scolate la pasta e saltatela qualche minuto con il ragù prima di servire,

giovedì 9 febbraio 2017

TORTA MORBIDA AL LIMONE

TORTA MORBIDA AL LIMONE


San Valentino si avvicina e quest'anno sono un po' a corto di idee per il menù, però continuo a sfornare dolcetti per la colazione e questo l'ho dedicato a questa ricorrenza. E' un dolce molto semplice che però sarà una gradita sorpresa per il risveglio della vostra dolce metà!
L'aroma del limone è quello che più adoro nei dolci quindi questa potrebbe classificarsi tra i miei dolci preferiti.
E' senza uova e senza lattosio quindi perfetta anche in caso di intolleranze a questi alimenti.

300gr farina 
180gr zucchero
80gr olio di semi
200gr acqua
succo e scorza grattugiata di un limone
(non trattato mi raccomando!)
1 bustina di lievito vanigliato

zucchero a velo qb

In una terrina capiente mescolate la farina con lo zucchero, il lievito e la scorza del limone grattugiata. Unite poi l'olio e il succo di limone e iniziate a stemperare. Aggiungete anche l'acqua e mescolate con una frusta fino ad ottenere un impasto omogeneo. Ungete una teglia a forma di cuore e versate all'interno l'impasto. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C in modalità statica per 35 minuti circa. Fate la prova stecchino primo di sfornarla. Lasciate raffreddare completamente, sformate la torta e decoratela con lo zucchero a velo.

martedì 7 febbraio 2017

POLPETTE DI RADICCHIO E SALSICCIA

POLPETTE DI RADICCHIO E SALSICCIA


E' tornato il sole!! Non so se ritenermi metereopatica o cosa ma se apro le tapparelle e c'è il sole la mia energia per rendere positiva la giornata è doppia! Non è un segreto d'altra parte che io ami la primavera, il sole, il caldo e l'idea di uscire senza piumino! 
Dato che bisogna adattarsi al ciclo delle stagioni, il modo migliore per affrontarle è trovare qualcosa di positivo in ognuna...dell'inverno possiamo appuntarci la magica atmosfera natalizia e... il radicchio rosso!!
Ovviamente scherzo...pensandoci bene magari mi viene in mente altro!!
Tornando ai fatti, ecco un modo per far mangiare le verdure un po' a tutti. Il radicchio avendo quel sentore amarognolo spesso viene scartato dai bambini e non solo. Io per ovviare al problema ne ho fatto delle polpette!
Sono velocissime, cotte in forno e deliziose anche il giorno dopo!

per 2 persone

1 radicchio rosso tardivo
100gr salsiccia
1 uovo
pane grattugiato
latte qb
sale
pepe

Eliminate la pelle dalla salsiccia e sgranatela in una terrina. Lavate e mondate il radicchio e tritatelo (io grossolanamente, ma se i bambini non lo mangiano più è fine più si nasconde!). Unitelo alla salsiccia e iniziate a mescolare il tutto. Unite l'uovo e 3 cucchiai di pane grattugiato. Lavorate il tutto e se necessario unite poco latte. A mio gusto faccio circa 1/3 per ingrediente cioè un terzo verdura, un terzo carne e un terzo pane, ma potete modificare le proporzioni a vostro gusto. Aggiustate di sale e pepe e lavorate l'impasto fino a raggiungere la giusta densità. Formate le polpette e disponetele man mano su una placca rivestita con carta forno. Preriscaldate il forno a 180°C e cuocete in modalità statica per 15-20 minuti girando le polpette di radicchio e salsiccia a metà cottura. Servite con contorno a piacere.




lunedì 6 febbraio 2017

CANTUCCI AL PISTACCHIO E CIOCCOLATO BIANCO

CANTUCCI AL PISTACCHIO E CIOCCOLATO BIANCO


Giornata piovosa, giornata giusta per fare biscotti!!
Non so voi ma dopo le feste mi sono ritrovata un po' di frutta secca da smaltire e in particolar modo pistacchi. Ho quindi deciso di unire questo missione svuota dispensa con la passione di Michele per i biscotti e creato questi fragranti cantucci unendo la croccantezza dei pistacchi alla dolcezza del cioccolato bianco.

75gr pistacchi sgusciati
30gr cioccolato bianco
150gr farina 00
1gr lievito vanigliato
1 uovo
40gr zucchero
30gr latte intero

Tritate grossolanamente il cioccolato bianco e scioglietelo a bagno maria. Portate a bollore il latte e unitelo al cioccolato fuso. Mescolate per ottenere una crema omogenea e mettete da parte in modo che si intiepidisca. In una planetaria o con lo sbattitore montate l'uovo con lo zucchero, unite poi la crema al cioccolato bianco tiepida e continuate a lavorare. Setacciate a parte la farina con il lievito e uniteli un cucchiaio alla volta al composto continuando a montare. Mettete ora da parte la frusta e unite i pistacchi. Impastate a mano o con la foglia fino ad avere un impasto omogeneo. Trasferitelo su una spianatoia infarinata e formate un salsicciotto. Trasferitelo su una placca rivestita di carta forno. Cuocete in forno preriscaldato a 190°C in modalità statica per 20 minuti. Sfornateli, poneteli su un tagliere e tagliateli in diagonale con un coltello ben affilato in modo che non si spezzino. Trasferite i biscotti così ottenuti sulla placca rivestita di carta forno mettendo la parte piatta rivolta verso l'alto e infornate nuovamente abbassando la temperatura a 170°C per 15 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare completamente. Si conservano in un contenitore ermetico per circa 2 settimane. 


venerdì 3 febbraio 2017

TORTA CON MOUSSE AL CIOCCOLATO E FRAGOLE

TORTA CON MOUSSE AL CIOCCOLATO E FRAGOLE


Ci siamo, Today is the B-day!
Oggi Chiara compie 9 anni e per l'occasione siamo partiti in anticipo con i preparativi.
Quest'anno le richieste per la torta sono state più sul gusto che sull'aspetto. Poi sfogliando un giornale ha avuto l'illuminazione...quello doveva essere il dolce del suo compleanno.
Per andare sul sicuro ho fatto una prova in anticipo e il risultato è stato davvero...slurp!
La ricetta è di Più dolci di febbraio 2017, con piccolissime modifiche personali.

per uno stampo quadrato da 23

per la torta:
4 uova
3 tuorli
25gr cacao amaro
200gr zucchero
120gr farina
40gr fecola di patate
60gr burro fuso freddo
2 gocce di essenza vaniglia
6gr lievito vanigliato
1 pizzico di sale

per la mousse:
50gr zucchero a velo
500gr mascarpone
200gr panna
100gr latte
100gr cioccolato fondente
100gr cioccolato al latte

per la decorazione:
fragole

Su un bagnomaria caldo montate le uova e i tuorli con lo zucchero. Quando il composto diventa gonfio e spumoso unite l'essenza di vaniglia. Setacciate insieme farina, fecola, cacao, sale e lievito. Unitelo alle uova e continuate a montare il tutto. Infine unite il burro fuso lasciato raffreddare e mescolate dal basso verso l'alto. Versate la massa nello stampo imburrato e infarinato. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare. Pareggiate la torta e sistematela in un quadrato mobile. Iniziate a preparare la mousse. Pesate panna e latte e mettetene a parte 4 cucchiai. Portate a bollore il resto. Unite alla panna bollente i cioccolati tritati, fuori dal fuoco, e mescolate fino a farli sciogliere completamente. Mettete da parte e lasciate raffreddare. Nel frattempo montate il mascarpone con lo zucchero a velo e la panna+latte tenuti da parte. Unite poi i due cioccolati fusi con la panna. Versate la mousse sopra la torta e mettete in frigo a rassodare per 5-6 ore. Al momento di servire porzionate la torta ricavando dei quadrati e guarnite con le fragole lavate e tagliate in quarti.


giovedì 2 febbraio 2017

QUARTIROLO IMPANATO

QUARTIROLO IMPANATO


Per creare un piatto sfizioso a volte basta poco, in questo caso abbiamo unito una fresca insalata con il quartirolo. Ma per non ricadere sulla solita insalatona abbiamo "fritto al forno" il formaggio per ottenere un piatto unico che invoglia all'assaggio. E' davvero semplice da preparare e risolve la cena in poco tempo, ma andrà a ruba!

2 fette di quartirolo (io Mauri)
1 uovo
2-3 cucchiai di pane grattugiato

per servire
lattughino
1 carota

In un piatto fondi sbattete l'uovo con l'aiuto di una forchetta e condite con un pizzico di sale e pepe. In un altro piatto versate il pane grattugiato. Passate le fette di quartirolo prima nel pane, poi nell'uovo e poi nuovamente nel pane. Foderate una leccarda con carta forno e disponete le fette di quartirolo impanato. Preriscaldate il forno a 200°C e cuocete per circa 15 minuti. Sfornate quando la superficie risulterà ben dorata. Condite il lattughino con sale e olio dopo averlo mescolato con la carota grattugiata. Servite subito.






mercoledì 1 febbraio 2017

COCKTAIL DI GAMBERI

COCKTAIL DI GAMBERI


Oggi nuovo appuntamento con Idea Menù e questa volta vi proponiamo quattro portate per l'occasione più romantica dell'anno, San Valentino!
Io avevo l'antipasto ed ho optato per un grande classico, il cocktail di gamberi!
E' davvero semplicissimo da preparare ma fa una gran figura e per di più i gamberi sono anche considerati un alimento afrodisiaco!

per 2 persone
lattughino
12 gamberi
2 cucchiai di maionese
2 cucchiai di ketchup
brandy

Sgusciate i gamberi lasciando la coda. In una padella ben calda cuocete per pochi istanti i gamberi sfumandoli con il brandy. Preparate la salsa mescolando il ketchup e la maionese per ottenere una crema omogenea. Poco prima di servite formate una base di lattughino in una coppa, disponete al centro un paio di cucchiai di salsa e ultimate collocando i gamberi in cima formando un cerchio.

Ecco il resto del menù:

AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...