sabato 30 luglio 2016

PESCHE SCIROPPATE

PESCHE SCIROPPATE


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Ricordate la favola della cicala e la formica? Beh in questo periodo stiamo facendo le formichine anche noi perchè approfittando di frutta e verdura buona dei contadini stiamo mettendo sotto vetro tutto il possibile per l'inverno. Per iniziare, oltre alle varie marmellate che trovate sul blog, è il turno delle pesche. Abbiamo scelte quelle belle succose, ma non del tutto mature in modo che restino consistenti anche una volta messe sotto sciroppo. In settimana sarà la volta prima delle zucchine e poi delle cipolline ed entro fine agosto ci dedicheremo anche alla passata di pomodoro e se riusciamo a qualche peperone. Ovviamente se il tutto va come previsto vi mostrerò foto e procedimento.
Partiamo però ora dalla pesche. Chiara ne è ghiotta e spesso le preferisce anche come merenda a scuola da alternare a mele e banane nel periodo invernale. 
Il lavoro più lungo consiste nello sbucciare le pesche, il resto invece è piuttosto rapido.
Le dosi che vi do sono per 3 vasetti Bormioli come quelli in foto. Sono quelli appositi per sott'oli e vanno acquistati insieme alle gabbiette che bloccano il contenuto evitando che salga in superficie.

per 3 vasetti 

1,5 kg pesche non troppo mature
400gr zucchero semolato
700ml acqua

Sbucciate le pesche, eliminate il nocciolo e tagliatele a spicchi. Sterilizzate i vasetti e iniziate a mettere gli spicchi di pesche cercando di lasciare meno spazi possibile. Quando il vasetto è pieno mettete la gabbietta e lasciate da parte. Preparate lo sciroppo mettendo in una pentola acqua e zucchero. Fate bollire per 10 minuti lo sciroppo. Con l'aiuto di un mestolino versate lo sciroppo nei vasi, batteteli per eliminare le bolle d'aria e chiudeteli con il tappo apposito. Lasciate raffreddare. Mettete ora i vasetti ormai freddi in un pentolone avendo cura di avvolgerli in canovacci puliti in modo che non si urtino tra loro o con i bordi della pentola. Riempite la pentola di acqua fino a 3 dita sopra i tappi e portate a bollore. Lasciate bollire per 30 minuti. Spegnete e lasciate raffreddare tutto nel pentolone. Prelevate poi i vasi e asciugateli accuratamente prima di riporli in un luogo buio e fresco. L'ideale sarebbe attendere almeno un mese prima di consumarle.

giovedì 28 luglio 2016

PANE ARROTOLATO CON VERDURE E PROSCIUTTO

PANE ARROTOLATO CON VERDURE E PROSCIUTTO


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Nell'appuntamento di Idea Menù di oggi vi portiamo con noi per un pic nic in montagna. Non sarà un menù classico con portate, ma abbiamo preparato quattro diverse idee per rendere speciali i vostri pic nic. Io ho pensato a qualcosa di comodo da trasportare in cui sia già racchiuso tutto il necessario. Questo pane arrotolato infatti contiene già direttamente verdure e prosciutto. Un panino fragrante pronto da affettare e servire. Ho optato per due diversi formati: un pane grande e tante piccole roselline. Starà a voi scegliere quello che preferite.

per 3 persone

200gr farina tipo 1
100ml acqua frizzante
5gr lievito di birra
16gr olio evo (io Redoro)
5gr sale

per farcire
3 fette prosciutto cotto
1 zucchina
1/2 peperone rosso
1/2 peperone giallo
1 carote
sale
pepe

Versate in una terrina la farina creando una fontana al centro. Sciogliete il lievito nell'acqua e versatela al centro della farina. Iniziate a mescolare e unite l'olio. Quando l'impasto inizia a formarsi aggiungete anche il sale. Impastate per qualche minuto, coprite e mettete a lievitare per 2 ore. Nel frattempo mondate le verdure e tagliatele a cubetti piccoli e regolari. Cuocete le verdure in padella con poca acqua per 5-6 minuti. Lasciate raffreddare per bene. Riprendete l'impasto e stendetelo in un rettangolo. Ricoprite la pasta con le fette di prosciutto cotto e create uno strato sottile di verdure. Arrotolate con attenzione l'impasto per formare un rotolo. A questo punto potete decidere se metterlo direttamente così nello stampo e ottenere una specie di pan bauletto o tagliare delle fette spesse circa 2 dita e formare le roselline. Nel caso del pane grande va messo a lievitare in uno stampo per plumcake, le roselline invece negli stampini dei muffin. Lasciate lievitare per un'oretta ancora. Accendete il forno a 170° e cuocete per 35-40 minuti in forno statico. Sfornate e lasciate raffreddare.

Ecco le altre proposte:




mercoledì 27 luglio 2016

CANEDERLI ESTIVI AL PROSCIUTTO COTTO

CANEDERLI ESTIVI AL PROSCIUTTO COTTO


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Dovete sapere che io amo follemente il trentino...non che il mare o il lago non mi piacciano, anzi! Però quando partiamo e dal finestrino della macchina inizio a vedere le mie adorate montagne sulla faccia nasce spontaneo un sorriso ebete, gli occhi brillano e la stanchezza sparisce. Amo il tirolo, i paesi sperduti, le malghe, l'aria pura e le nuvole a portata di dita. Se proprio vogliamo allargarci anche l'Austria e la Baviera fanno parte di quel piccolo angolo di mondo che io trovo paradisiaco. Ogni anno, o quasi, andiamo al mare, ma ogni volta in un posto diverso. In trentino invece sono tornata ormai mille volte negli stessi luoghi e vi confesso che ogni volta non vedo l'ora di tornarci. E' quasi un bisogno fisiologico andarci almeno una volta l'anno. Riempirsi gli occhi di natura, montagne e paesaggi da favola. Uno dei miei piccoli grandi sogni nel cassetto è quello di comprarmi una piccola casetta in un paesino non troppo turistico del trentino, una di quelle tutte in legno in vero stile montano da cui vedere le montagne dalla finestra e godermi la meraviglia che mi circonda. Un sogno che per il momento resta lì, fermo in una foto che conservo come una reliquia in attesa del tempo in cui potrò realizzarlo. Tra tutte le cose che amo di questa terra non può mancare la cucina ovviamente. Ricca di piatti che mi piacciono tantissimo. Qualche giorno fa stavo guardando alla tv un diario di viaggio tra le malghe del Trentino e a forza di vedere canederli, spatzle, strudel ecc...mi è venuta una gran voglia di farne una scorpacciata. Purtroppo l'attrezzo per fare gli spatzle l'ho lasciato a casa in città quindi ho optato per un bel piatto di canederli. La preparazione infatti non necessita di particolari attrezzi e quindi è perfettamente fattibile anche qui nella nostra piccola cucina senza attrezzi troppo tecnologici. Ho approfittato anche di questa piccola voglia per finire un po' di pane raffermo che avevo da parte. 
Non me ne vogliano qui i tradizionalisti per il canederlo servito senza brodo. Ho voluto rendere un po' più estivo questo piatto delizioso servendo i canederli lucidati con una noce di burro e accompagnati da una ratatuille di verdure estive.

per 3 persone
150gr pane raffermo
100ml latte
1 uovo grande
50gr parmigiano grattugiato
120gr prosciutto cotto
sale
pepe

per servire
una noce di burro
1 zucchina
1/2 peperone rosso
1/2 peperone giallo
1 carota
olio evo

Tagliate il pane raffermo a pezzettini piuttosto piccoli e mettetelo in una ciotola. Unite il latte e l'uovo sbattuti insieme e iniziate a mescolare. Lasciate riposare l'impasto per qualche minuto in modo che il pane si bagni per bene. Nel frattempo tagliate a cubetti piccoli il prosciutto cotto. Aggiustate l'impasto di sale e pepe e unite il parmigiano e il prosciutto. Mescolate bene il tutto e formate i canederli. Disponeteli ordinatamente su un foglio di carta forno e metteteli in frigo in attesa di cuocerli. Mondate le verdure e tagliatele a cubetti piccoli. In una padella antiaderente scaldate un filo d'olio e unite le verdure. Cuocete per 10-12 minuti aggiungendo un po' di acqua se necessario. Mettete a bollire una pentola con acqua salata, calate i canederli con l'aiuto di una ramina e abbassate il fuoco. Cuocete per 7-8 minuti. Nel frattempo sciogliete una noce di burro in padella, scolate i canederli e lucidateli con il burro. Servite i canederli al prosciutto cotto su un letto di verdure.

Vi aspetto domani con Idea menù per un picnic in montagna!

martedì 26 luglio 2016

STRACCETTI DI CAVALLO MARINATI

STRACCETTI DI CAVALLO MARINATI


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi variamo un po' e vi propongo un piatto a base di carne di cavallo. Io non amo molto la carne in generale ma ogni tanto consumo volentieri la carne di cavallo in quanto è praticamente priva di colesterolo. Con questa ricetta voglio mostrarvi un modo semplice e veloce per trasformare un po' la classica bistecca e magari renderla più apprezzata anche dai bambini. 

2 bistecche di cavallo
2-3 cucchiai di olio
1 rametto di rosmarino
1/2 spicchio di aglio
2-3 foglie di salvia
sale

Battete le bistecche per renderle più morbide e tagliatele a striscioline. Tritate finemente le erbe aromatiche con l'aglio e un po' di sale. In una terrina versate l'olio e unite le spezie. Mescolate bene il tutto e mettete a marinare la carne per almeno 30 minuti. L'ideale sarebbe lasciarla un'oretta. Scaldate una padella antiaderente e versate la carne ben scolata dalla marinata. Cuocete a fiamma viva per qualche istante e servite con contorno a piacere.

lunedì 25 luglio 2016

CHEESECAKE COCCO E CIOCCOLATO

CHEESECAKE COCCO E CIOCCOLATO


Buon inizio settimana e ben tornati nella mia cucina! Per addolcire questo lunedì estivo di gran caldo serve un dolcetto bello fresco. La cheesecake cocco e cioccolato si prepara in pochi minuti, senza cuocere nulla ed è perfetta per una fresca merenda. Io adoro sia il cocco che il cioccolato quindi sono di parte, ma questa cheesecake è davvero strepitosa!

per uno stampo da 20cm

200gr biscotti al cioccolato
70gr burro

per la crema
250gr mascarpone
170gr di latte condensato
2 fogli di gelatina
50ml latte
4 cucchiai di cocco rapè

per completare
cioccolato fondente grattugiato

Sbriciolate finemente i biscotti e mescolateli con il burro fuso. Versateli nello stampo e pressateli per bene con l'aiuto di un cucchiaio. Mettete la base a rassodare in frigo e nel frattempo preparate la crema. In una terrina mescolate il mascarpone con il latte condensato. Unite il cocco e mescolate fino a rendere il tutto omogeneo. Mettete a bagno la gelatina in acqua fredda per 10 minuti circa. Strizzatela e scioglietela nel latte caldo. Unite il latte con la gelatina alla crema e mescolate. Versate la crema sulla base di biscotto. Mettete in frigo a rassodare per almeno 2-3 ore. Sformate la cheesecake e completate con il cioccolato fondente grattugiato prima di servire.

domenica 24 luglio 2016

CARPACCIO DI POLPO

CARPACCIO DI POLPO


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Oggi vi propongo una ricetta fresca e deliziosa, ma dal procedimento un po' particolare. Per creare questo carpaccio di polpo vi servirà una bottiglia di plastica e avrete uno dei più famosi antipasti di mare preparati al ristorante direttamente a casa vostra! Nonostante il procedimento sia un po' strano, il risultato è davvero fenomenale.

1 polpo
2 foglie di alloro
2 grani di pepe
olio
sale

Sciacquate il polpo in acqua corrente. Riempite di acqua per 3/4 una pentola capiente. Unite le foglie d'alloro e il pepe. Portate il tutto ad ebollizione poi immergete velocemente i tentacoli del polpo per 3-4 volte in modo da arricciarli. Immergete poi tutto il polpo e fate cuocere per un'oretta circa. Una volta cotto estraetelo e tagliatelo in pezzi. Tagliate la parte superiore di una bottiglia di plastica e inserite all'interno i pezzi di polpo. Bucherellate il fondo  della bottiglia in modo che esca il liquido e pressate con un batticarne fino a compattare per bene il tutto. Avvolgete la bottiglia nella pellicola in modo da mantenere il tutto ben schiacciato dal batticarne e mettete nella parte più fredda del frigo per almeno 24 ore. Estraetr poi il cilindro di polpo dalla bottiglia e affettatelo sottilmente con un coltello o con l'affettatrice. Servite con un filo d'olio e qualche olive taggiasca. 
Io non ho aggiunto sale, ma se volete potete aggiungerlo durante la cottura del polpo.

giovedì 21 luglio 2016

PANINI ALL'OLIO

PANINI ALL'OLIO


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Oggi vi propongo una gustosa ricetta per preparare dei soffici panini. Questi panini all'olio sono davvero deliziosi, morbidi e si conservano bene per un paio di giorni. Sono davvero semplici da realizzare e se volete sfidare il caldo accendendo il forno non potete perderveli!

250gr farina tipo 1
150ml acqua frizzante
5gr lievito di birra
35ml olio evo (io Redoro)
5gr sale

Versate in una ciotola la farina. Sciogliete il lievito nell'acqua e versatelo al centro della farina. Iniziate ad amalgamare e unite l'olio. Quando l'impasto inizia a prendere forma unite anche il sale. Impastate il tutto fino a formare una palla, coprite e mettete a lievitare fino al raddoppio. Riprendete l'impasto e dividetelo in pezzetti da 50gr. Formate delle palline e metteteli a lievitare ben distanziati su una teglia coperta con carta forno. Lasciate lievitare ancora per 1 ora circa. Spennellateli con altro olio e infornate a 200° per 10-15 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire prima di servirli.

mercoledì 20 luglio 2016

TORTA RUSTICA DI VERDURE ESTIVE

TORTA RUSTICA DI VERDURE ESTIVE


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Dopo tantissimi piatti veloci e perlopiù freddi ho deciso di variare un po' e preparare una torta rustica con le prelibatezze dell'orto. Gli ingredienti principali sono zucchine e peperoni a cui ho aggiunto carote, mozzarella e qualche fettina di prosciutto cotto, il tutto racchiuso da un gustoso guscio di pasta sfoglia.

1 rotolo di pasta sfoglia
2-3 fette sottili di prosciutto cotto
1 carota
1 peperone rosso
1 zucchina
1 mozzarella
sale
pepe
olio evo

Mondate le verdure e tagliatele a pezzettini abbastanza uniformi. Saltate tutte le verdure in una padella antiaderente con un filo di olio. Aggiustate poi di sale e pepe e mettete da parte a raffreddare. Tagliate a striscioline il prosciutto cotto e a cubetti la mozzarella. Stendete il rotolo di pasta sfoglia e foderate una tortiera. Versate all'interno della sfoglia le verdure mescolate al prosciutto e completate con i cubetti di mozzarella. Rigirate i bordi per rifinire la torta rustica e infornate a 180° per 25 minuti circa. Sfornate e servite la torta rustica tiepida.

martedì 19 luglio 2016

PENNE AL GRANO SARACENO CON PESTO DI SEDANO E PANCETTA

PENNE AL GRANO SARACENO 
CON PESTO DI SEDANO E PANCETTA


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Qualche giorno fa ho trovato al supermercato delle penne di grano saraceno. Ero molto curiosa di assaggiarle e così le ho acquistate. Una volta a casa mi sono chiesta quale sugo potesse farle risaltare al meglio. Complice del sedano rimasto in frigo ho deciso di optare per un pesto di sedano e qualche cubetto di pancetta per dare una nota in più al piatto. Il pesto di sedano è stata un'ottima scoperta e lo abbiamo davvero adorato.

per 2 persone

160gr penne al grano saraceno
2 coste di sedano
6-7 foglie di basilico
un cucchiaio di pinoli
sale
olio evo (io Redoro)
1 fetta di pancetta tagliata spessa

Mondate il sedano e tagliatelo a rondelle. Nel frattempo tostate i pinoli. Nel mixer unite le rondelle di sedano, i pinoli, il basilico e un po' di olio. Frullate il tutto fino ad ottenere un pesto. Tagliate a cubetti la pancetta e fatela sudare in padella antiaderente per qualche minuti. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e conditela fuori dal fuoco con il pesto e completate con i cubetti di pancetta prima di servire.

domenica 17 luglio 2016

GIRELLE SENZA COTTURA

GIRELLE SENZA COTTURA


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Dopo l'aperitivo alla pesca che vi ho proposto mercoledì per Idea Menù voglio mostrarvi ciò a cui lo abbiamo accompagnato noi. Si tratta di deliziose girelle di pane bianco. Essendo un ipotetico aperitivo sulla spiaggia ho pensato di farcire le girelle con salmone affumicato e tonno. Si preparano in pochi minuti e vi confesso che sono state spazzolate forse in ancora meno tempo!

5 fette di pane bianco
1 robiola
80gr salmone affumicato
80gr tonno sott'olio
un cucchiaio di olive taggiasche
pepe

Frullate metà della robiola con il tonno e le olive taggiasche. Aggiustate di pepe e mettete da parte. Stendete con un mattarello una fetta di pane bianco. Spalmate un velo di robiola e disponete le fette di salmone. Con l'aiuto di un foglio di pellicola arrotolate il pane per formare una girella e arrotolate la pellicola sui bordi per sigillare. Stendete un'altra fetta di pane bianco e farcite con la crema di tonno, arrotolate e sigillate come in precedenza. Una volta formati tutti i rotolini metteteli a riposare in frigo per un paio d'ore. Con queste dosi dovrebbero venirne 2 al salmone e 3 alla crema di tonno.
Dopo il riposo rimuovete la pellicola dai rotolini e ricavate delle fette spesse circa un dito. Servite con un aperitivo a piacere. 

venerdì 15 luglio 2016

SBRICIOLATA CON CREMA DI YOGURT E MORE

SBRICIOLATA CON CREMA DI YOGURT E MORE


Oggi la giornata è iniziata con un senso di impotenza, il cuore pieno di tristezza nel vedere tutte quelle vite spezzate, nel veder riempito di terrore quel luogo stupendo che è la promenade des anglais, nella paura di uscire di casa. Alcuni conoscenti che vivono a Nizza oggi hanno scritto su Fb di non uscire di casa per nessun motivo. Uno dopo l'altro con questi attentati stanno riuscendo nel loro intento, vietarci di vivere liberamente, di viaggiare per il mondo senza paura. Il mio pensiero in questa giornata va agli 84 morti innocenti e alla meravigliosa città di Nizza che è stata macchiata da questa strage.

Per rendere meno buio questo triste venerdì vi dedico un dolce perfetto come fine pasto o come dolce colazione. Ho utilizzato del more del nostro giardino. Un piccolo raccolto che ho fatto risaltare con una leggera crema allo yogurt e una frolla croccante. 

per uno stampo da 20cm
300gr farina 00
1 uovo
130gr zucchero
un cucchiaino di lievito vanigliato
80gr burro

per la crema allo yogurt
80gr philadelphia
250gr yogurt bianco magro
3-4 cucchiai di zucchero

per completare
more

In una terrina mescolate la farina con lo zucchero e il lievito. Create una fontana e unite l'uovo e il burro morbido.  Impastate il tutto con la punta delle dita fino ad ottenere un impasto omogeneo. Fate riposare in frigo avvolto da pellicola per almeno 30 minuti. Preparate la crema mescolando il philadelphia con lo yogurt e lo zucchero. Stendete 3/4 della pasta frolla e foderate lo stampo. Pareggiate i bordi. Farcite con la crema allo yogurt livellandola bene e completate disponendo in ordine sparso le more ben lavate e tamponate. Sbriciolate la restante frolla sulla superficie lasciando intravedere le more. Infornate a 180° per 40 minuti circa. Sfornate e lasciate raffreddare. 
Il mio consiglio è di servire la vostra sbriciolata fredda di frigo.

mercoledì 13 luglio 2016

APERITIVO ALLA PESCA

APERITIVO ALLA PESCA


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi per la rubrica Idea Menù vi portiamo in riva al mare per un aperitivo vacanziero. Io invece di uno stuzzichino ho pensato di portare un aperitivo, un delizioso aperitivo con prosecco e pesche ispirato al famosissimo Bellini. Il Bellini è un cocktail inventato da Giuseppe Cipriani nel 1948. Questo drink divenne ben presto una specialità internazionale dell'Harry's bar di Venezia e in seguito anche della filiale di New York.
Come da tradizione ho utilizzato la pesca bianca. 

1 pesca bianca
30gr prosecco

Lavate accuratamente la pesca, tagliatela a pezzetti eliminando il nocciolo e frullatela. Filtrate la purea di pesca in modo da ottenere un composto omogeneo. Versate ora in uno shaker la polpa di pesca e il prosecco ben freddo. Mescolate brevemente e dividete il cocktail nei bicchieri. 
Usualmente si serve nei flute, io non ne avevo a portata di mano e ho optato per questo bicchiere alto e stretto.

Ecco il resto dell'aperitivo




martedì 12 luglio 2016

COUS COUS ESTIVO CON VERDURE

COUS COUS ESTIVO CON VERDURE


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Oggi vi propongo un piatto estivo, fresco e veloce da preparare...sì lo so ormai il mood è zero fornelli e ricette fin troppo semplici, ma con questo caldo ogni approccio con i fornelli è doloroso!
Per questa ricetta l'unica cosa da cuocere sono le verdure e in pochi minuti ve la cavate. Il fatto che il cous cous abbia solo bisogno di essere reidratato lo trovo stupendo perchè permetta di mangiare un primo piatto ma senza sorbirsi il tempo di bollitura!

per 2 persone

1/2 peperone rosso
1/2 peperone giallo
1 zucchina
2 fette di formaggio tenero
160gr cous cous

Lavate le verdure e tagliatele a cubetti omogenei. In una padella scaldate un filo di olio e saltate velocemente le verdure. Reidratate il cous cous in 180ml di brodo tiepido (o acqua se preferite). Sgranatelo e lasciate riposare. Mescolate le verdure con il cous cous e aggiustate di pepe. Una volta tiepido unite il formaggio a pezzetti prima di servire. 

Dedico questa ricetta al mystery basket e vi ricordo che per i mesi di luglio e agosto sarà ospitato dal blog Pinkopanino



lunedì 11 luglio 2016

INSALATA DI RISO CON CILIEGIE E FETA

INSALATA DI RISO CON CILIEGIE E FETA


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Oggi il termometro ha raggiunto i 30° anche qui in montagna, motivo per cui abbiamo optato per un pranzo fresco e che richiedesse una cottura minima. Ho fatto bollire il riso in anticipo e all'ora di pranzo era già pronto da condire. Ultimamente mi sono fissata con l'utilizzo della frutta nei piatti salati e l'ultimo esperimento è stata proprio questa insalata di riso in cui ho unito la dolcezza delle ciliegie con il sapore intenso della feta e l'affumicato dello speck. Il risultato è stato davvero sorprendente. Fresco, gustoso e alternativo!

per 2 persone
160gr riso
10 ciliegie
80gr speck a cubetti
80gr feta
olio
pepe

Innanzitutto mettete a bollire il riso in abbondante acqua salata. Scolate e lasciate raffreddare. Lavate accuratamente le ciliegie, privatele del nocciolo e tagliatele in quarti. Tagliate a cubetti anche la feta. In una terrina mescolate il riso con lo speck, la feta e le ciliegie. Completate con una macinata di pepe e un filo di olio (preferitene uno dal gusto delicato) e servite.



sabato 9 luglio 2016

TORTA ALLE PESCHE

TORTA ALLE PESCHE


Lo so...sono vergognosa! E' quasi una settimana che non mi faccio sentire. Ci siamo trasferiti in montagna e tra i lavori per ultimare la cucina, i due orti e lavoretti vari da fare qui e là il tempo passa troppo velocemente. La sera invece con il freschetto è piacevole stare fuori e ne approfittiamo il più possibile per passeggiare qua e là. Una cosa che adoro della montagna in estate è il poter accendere il forno anche se fa caldo. Tanto per inaugurare il nuovo forno ho deciso di preparare questa torta soffice e gustosa con un dei frutti principe della stagione, le pesche! E' perfetta per la colazione e regala un pieno di energie per affrontare al meglio queste calde giornate.

250gr farina 00
120gr zucchero
70gr olio di semi
150ml latte
2 uova
1 bustina di lievito vanigliato
un limone

5 pesche
2 cucchiai di zucchero

Lavate molto bene le pesche e tagliatene 3 a pezzettini. Mescolatele con i due cucchiai di zucchero e qualche gocce di succo di limone. In una terrina sbattete le uova con lo zucchero. Unite poi la farina mescolata con il lievito e iniziate a mescolare. Aggiungete ora anche il latte e poi l'olio. Infine aggiungete la scorza grattugiata del limone (preferite ovviamente limoni non trattati e lavateli accuratamente prima di utilizzarli) e le pesche tagliate a pezzetti. Versate il composto in una tortiera da 24cm e livellate il composto. Tagliate le restanti due pesche a fettine sottili e disponetele sopra la torta a formare una decorazione. Infornate in forno statico preriscaldato a 180° per 50 minuti circa. Sfornate e lasciate raffreddare completamente prima di sformarla. 

lunedì 4 luglio 2016

CHEESECAKE FORESTA NERA

CHEESECAKE FORESTA NERA


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Per iniziare al meglio la settimana oggi voglio proporvi una deliziosa cheesecake. Se come me siete super golosi di cioccolato e ciliegie questa fresca rivisitazione della torta foresta nera è ciò che fa per voi! Semplice, veloce e senza cottura, ma davvero deliziosa!

per uno stampo 22cm

200gr biscotti al cioccolato (io ho usato i pandistelle)
50gr burro

per la crema
250gr mascarpone
250gr philadelphia
4 cucchiai di zucchero
50ml latte
3 fogli di colla di pesce
200gr ciliegie

per decorare
gocce di cioccolato fondente
ciliegie

Tritate finemente i biscotti e mescolateli con il burro fuso. Versateli in uno stampo a cerniera e compattateli bene con un cucchiaio. Mettete la base in frigo e nel frattempo preparate la crema. Mettete a bagno la gelatina in acqua fredda. In una terrina mescolate il mascarpone con il philadelphia e lo zucchero. Denocciolate le ciliegie, tagliatele in quarti e unitele alla crema. Scaldate il latte e scioglieteci dentro la gelatina strizzata. Unite il latte con la gelatina alla crema e mescolate bene. Versate la crema sulla base, livellatela e mettete in frigo per almeno 3 ore in modo che si addensi completamente. Trascorso il tempo di riposo sformate la torta e decoratela con le ciliegie e le gocce di cioccolato prima di servire.


AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...