martedì 31 maggio 2016

PENNETTE CON PANCETTA E PESTO DI PISTACCHI

PENNETTE CON PANCETTA E PESTO DI PISTACCHI


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Oggi arrivo appena in tempo per cena con un piatto sfizioso e semplicissimo da preparare. Nel tempo che si cuoce la pasta preparate anche il condimento e in pochi minuti metterete a tavola tutta la famiglia con gusto.
Questa è la mia terza ricetta per il contest del salumificio La Rocca. Dopo avervi mostrato due diversi tipi di salame è la volta della pancetta piacentina dop. Ha un gusto non troppo pesante, perfetto per arricchire una semplice fetta di pane e creare un delizioso crostino in attesa della cena. 

per 2 persone

2 fette di pancetta piacentina dop tagliata spessa
160gr pennette
100gr pistacchi
pepe

Tagliate a dadini la pancetta. In una padella antiaderente rosolate per qualche minuto la pancetta. Nel mixer tritate i pistacchi con qualche cucchiaio di acqua calda della pasta fino a creare una sorta di pesto. Stemperate ora il pesto di pistacchi con qualche cucchiaio di acqua in modo da ottenere una cremina. Scolate la pasta e unitela alla pancetta e infine aggiungete anche il pesto. Saltate il tutto per qualche minuto e aggiustate di pepe. Io non ho aggiunto sale al sugo, ma l'ho messo solo nell'acqua della pasta.

lunedì 30 maggio 2016

PUCCE SALENTINE

PUCCE SALENTINE


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Il bel tempo è tornato, dopo il terribile temporale di ieri, e le temperature sono in notevole aumento. Non so voi ma a me è venuta una gran voglia di mare e vedere le varie foto di tutti coloro che possono farci una scappata anche solo per un paio d'ore mi fa parecchia invidia. Oggi con questo piatto dal colore del mare e una specie di panino fresco e leggero voglio portarvi proprio in puglia, e più precisamente in salento. Ci sono stata diversi anni fa e ricordo un mare stupendo e le serate passate nel viuzze del paesino. 
Se come me avete una gran voglia di estate e di girare come trottole per scoprire tutto il bello che ci circonda iniziate con un viaggio sensoriale per assaporare queste deliziose pucce.

per le pucce

500gr farina tipo 1 macinata a pietra
300ml acqua frizzante
1/2 cubetto di lievito
50ml olio evo
5-6gr sale

per il ripieno
pesto alla genovese
mozzarella di bufala
pomodorini


Nella planetaria versate la farina creando una fontana in centro. Sciogliete il lievito in parte dell'acqua e unitela alla farina iniziando ad impastare. Unite poi il resto dell'acqua. Quando l'impasto inizia a formarsi unite il sale e l'olio. Impastate per bene il tutto fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica. Dategli una forma sferica e mettetelo a lievitare per 2-3 ore nel forno con la luce accesa. Riprendete l'impasto e lavoratelo per ottenere un filone. Tagliate l'impasto in pezzi uguali, a me ne sono usciti 6. Stendete ogni pezzo di impasto per formare un disco. Trasferite ogni disco su una placca rivestita di carta forno. Infornate in forno statico preriscaldato a 250° per 10 minuti circa. Sfornatele e lasciatele intiepidire coperte con un canovaccio. Al momento di servite tagliate le pucce a metà, spalmate un velo di pesto alla genovese e completate con qualche fetta di mozzarella e dei pomodorini tagliati in quarti. 

domenica 29 maggio 2016

THE MYSTERY BASKET: IL VINCITORE DI MAGGIO

THE MYSTERY BASKET: IL VINCITORE DI MAGGIO


Buona domenica e ben tornati nella mia cucina! Anche per questo mese il contest "the mystery basket" è terminato ed è quindi giunto il momento di annunciare il vincitore. 
Questo mese è stato davvero molto difficile decidere. Già venerdì mattina io e Valentina abbiamo iniziato a consultarci per scegliere la ricetta di questo mese. Dopo un fitto scambio di mail siamo arrivate a due ricette in ballottaggio per il titolo. Io ne preferivo una e lei l'altra. Una aveva un ingredienti in più tra quelli proposti ed era semplice e adatta a tutti i giorni, l'altra invece era più curiosa e originale. Una è più da clima fresco, l'altra più estiva.
Insomma esco con il post un giorno in ritardo perchè sono due giorni che scrivo pro e contro per ognuna. Se vi dico che ormai mi sogno polpette e invltini che combattono tra loro ci credete?? Una sorta di braccio di ferro culinario. 
Morale di questo sproloquio...a stamattina non avevo preso una decisione. Come scegliere tra due diverse ricette se i due "giudici" preferiscono due ricette diverse? 
La soluzione è stato interpellare il concilio...il blog si chiama "la mia famiglia ai fornelli" e dunque il voto finale è toccato a loro. Messi davanti alle due ricette finaliste con foto del piatto fino e rispettiva ricetta ho chiesto quale avrebbero mangiato potendone scegliere solo una. La ricetta vincitrice è stata acclamata con "lo prepariamo per cena??" , mentre la seconda è stata targata come "particolare e da assaggiare al più presto".
Tutto ciò per riassumervi i miei ultimi due giorni che rappresentano al meglio la frase che mia mamma mi ha detto quando le ho raccontato che volevo creare questo contest : "tu sai vero che ogni mese vincerà solo una persona e le altre rimarranno deluse e tu ogni volta ci rimarrai male per non aver premiato anche loro". Ebbene io non sono competitiva di carattere e vorrei premiare sempre tutti, ma purtroppo in un contest non è possibile. 
Venendo al dunque merita una menzione speciale l'avocado con cuore di polpetta & polpette in cuore di avocado  che si è classificata come seconda, se non conoscete Irene passate dal suo blog perchè è davvero interessante e allegro.

La ricetta vincitrice è invece Involtini di pollo con ricotta e spinaci di Carla Emilia, che vi aspetterà dal 1 giugno nel suo blog con il prossimo cestino misterioso. 

Ci tengo a precisare che è stato quasi un pari merito per questo mese ma ho deciso di premiare l'utilizzo di un ingrediente in più presente nel cestino. Faccio i miei complimenti ad entrambe per le ricette ben studiate e per l'utilizzo di 6 ingredienti nel caso di Carla Emilia e di 5 ingredienti nel caso di Irene. 

Ancora mille complimenti dunque a Carla Emilia e vi aspettiamo dal 1 giugno su Un'arbanella di basilico per scoprire i nuovi ingredienti!

venerdì 27 maggio 2016

FARROTTO AGLI ASPARAGI E SALAME PIACENTINO D.O.P.

FARROTTO AGLI ASPARAGI E SALAME PIACENTINO D.O.P.


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Oggi vi presento la seconda ricetta che ho preparato per il contest del Salumificio La Rocca. Questa volta ho utilizzato il salame piacentino D.O.P. insieme ad un farro biologico che mi hanno portato come souvenir dalla toscana e degli splendidi asparagi verdi. Devo dirvi che l'abbinamento asparagi e salame è risultato davvero molto gustoso e saporito.

per 2 persone
160gr farro
1 mazzetto di asparagi
5-6 fette di salame piacentino D.O.P. tagliate spesse
1/2 peperoncino fresco
1/2 bicchiere di vino bianco
sale
olio evo
burro
pepe

Mondate gli asparagi, tenete da parte il pezzo inferiore del gambo e tagliate le punte. Riempite un pentolino con acqua fredda, aggiungete la parte finale del gambo ben lavato, il gambo sbucciato e tagliato a pezzettini, il peperoncino e un po' di sale grosso. Portate ad ebollizione e lasciate cuocere per 15 minuti circa. Scolate ora i gambi eliminando le estremità dure e tenendo da parte i pezzetti del gambo. Utilizzate dunque questa brodo di asparagi per cuocere il farrotto. Io ho lasciato a bagno il mio in acqua fredda per circa 10-12 ore. In una padella versate un filo d'olio e tostate il farro. Sfumate con il vino bianco e iniziate ad aggiungere qualche mestolino di brodo di asparagi. A parte frullate i gambi con poco brodo e uniteli all'orzotto. Dopo circa 30 minuti il farro dovrebbe essere cotto. Togliete dal fuoco, mantecate con una noce di burro e una macinata di pepe. Aggiungete ora il salame tagliato a dadini e le punte di asparago. Potete decidere voi se metterle sopra all'ultimo momento come ho fatto io o mescolarle direttamente dentro all'orzotto.



martedì 24 maggio 2016

TIRAMISU' ALLE AMARENE

TIRAMISU' ALLE AMARENE


Buona serata e ben tornati nella mia cucina! Oggi la giornata è stata calda e soleggiata, perfetta per un dolcetto fresco e gustoso. Per questo tiramisù primaverile ho utilizzato i savoiardi rimasti dalla charlotte e le amarene. Una monoporzione "maxi" perfetta da condividere per un pranzo romantico in terrazzo.

3-4 savoiardi
una ventina di amarene sciroppate
80gr yogurt bianco
80gr mascarpone
1-2 cucchiai di zucchero
un bicchierino di maraschino

Diluite il maraschino con poca acqua tiepida. Intingete leggermente i savoiardi nella bagna al maraschino e formate un primo strato nel barattolo da portata. In una terrina mescolate il mascarpone con lo yogurt e lo zucchero. Regolatevi con lo zucchero in base al grado di acidità del vostro yogurt. Create una crema morbida e vellutata. Formate uno strato di crema sopra i savoiardi e guarnite con metà delle amarene. Fate poi un secondo strato di savoiardi intinti nella bagna di maraschino, uno di crema e completate con le amarene. Chiudete con la guarnizione ermetica e lasciate riposare un paio d'ore prima di servire. 

lunedì 23 maggio 2016

VELLUTATA DI BACCELLI DI PISELLI

VELLUTATA DI BACCELLI DI PISELLI


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Come avrete visto sulla pagina FB e su Instagram nei giorni scorsi abbiamo raccolto una bella quantità di piselli dell'orto. Li abbiamo puliti con cura e ho tenuto da parte anche i baccelli. Mi sembrava un peccato buttarli visto che sono biologici e coltivati con tanta cura e amore. La soluzione per non buttare nulla, o se preferite per una cucina più sostenibile, è stata quella di creare una vellutata. Calda e cremosa, perfetta per queste serate anche freschine e spesso piovose, almeno nelle ultime settimane.
Per completare il tutto sono bastati dei crostini e un filo di olio extravergine.

baccelli di piselli
1 patata
1 carota
brodo vegetale
3-4 fette di pane in cassetta
olio evo
sale
pepe

Lavate accuratamente i baccelli dei piselli, eliminate i fili più duri e tagliateli a pezzetti piuttosto piccoli. Sbucciate la patata e lavate accuratamente la carota e tagliate entrambe a pezzetti. Mettete tutte le verdure in un pentolino e coprite con il brodo vegetale. Cuocete a fuoco basso per 30 minuti circa dal bollore. Prima di togliere dal fuoco sentite con una forchetta se i baccelli sono cotti, devono essere ben morbidi. Togliete dal fuoco e frullate con un minipimer. Passate la vellutata con un colino a maglie larghe. Completate aggiustando di sale e pepe e se necessario rendetela più fluida con del latte o del brodo. Tagliate a cubetti il pane e passatelo in una padella con un filo d'olio in modo che diventi croccante. Servite la vostra vellutata calda accompagnata dai crostini e con u giro di olio a crudo.

domenica 22 maggio 2016

PIZZA PEPERONI, PROVOLA E SALAME

PIZZA PEPERONI, PROVOLA E SALAME


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Questa domenica di sole richiede una golosa cena per essere davvero perfetta. La mia proposta di oggi è nata per il contest del salumificio "La Rocca". 
Questa pizza alta e soffice condita con peperoni, provola e salame è davvero una bomba. Noi la abbiamo accompagnata ad un bella birra fresca e la cena è stata un successo!
E' semplice da preparare e se possedete una planetaria o un robot da cucina farà lui la parte più difficile del lavoro. 

per la pasta
500gr farina tipo 1 macinata a pietra
300gr acqua frizzante
1/4 di cubetto di lievito di birra fresco
20gr olio evo
10gr sale fino

per farcire
1 peperone rosso
1 peperone giallo
100gr provola
salame l'alfiere del suino d'oro 
(salumificio La rocca)
passata di pomodoro
peperoncino qb

In una ciotola o nella planetaria create una specie di fontana con la farina. Sciogliete il lievito in 100gr di acqua tiepida. Unite l'acqua con il lievito alla farina e iniziate a mescolare. Unite poi il resto dell'acqua e il sale. Quando l'impasto inizia a formarsi aggiungete anche l'olio. Impastate con forza fino ad ottenere un impasto ben incordato e dall'aspetto liscio e omogeneo. Volendo potete dare anche un paio di giri di pieghe. Mettete l'impasto a lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio. Ungete leggermente un foglio di carta da forno. Versate sopra al foglio l'impasto e stendetelo delicatamente con le mani fino ad ottenere un rettangolo delle dimensioni della teglia. Adagiatelo nella teglia di cottura e fate lievitare ancora per 1 oretta circa. Lavate e tagliate a striscioline i peperoni. Metteteli in una padella antiaderente con poca acqua e fateli cuocere per qualche minuto. Dovranno iniziare ad ammorbidirsi ma non troppo perchè poi cuoceranno nuovamente nel forno. Tagliate la provola a cubetti e il salame a fettine sottili. Mescolate 6-7 cucchiai di passata di pomodoro con un pizzico di peperoncino. Quando la pizza avrà nuovamente lievitato stendete con cura la passata di pomodoro al peperoncino. Distribuite poi i peperoni e la provola. Completate con le fettine di salame e infornate a 250° per 10 minuti circa. Sfornate e servite tiepida.

sabato 21 maggio 2016

CHARLOTTE ALLE AMARENE

CHARLOTTE ALLE AMARENE


Buon sabato e ben tornati nella mia cucina! Oggi arrivo un po' all'ultimo momento per proporvi un dolce velocissimo e senza cottura per il pranzo di domani. Avete ospiti a pranzo e poco tempo da dedicare al dolce ma volete qualcosa di scenografico? La charlotte alle amarene è quello che fa per voi! 5 ingredienti e 10 minuti di lavoro per un dolce fresco e godurioso che conquisterà i vostri commensali.

per uno stampo da 20cm

10 savoiardi sardi
250gr mascarpone
125gr philadelphia
amarene e sciroppo
latte qb

Tagliate a metà 6 savoiardi. Foderate il contorno dello stampo mettendo la parte liscia del savoiardo verso il fondo. Foderate anche la base avendo cura di chiudere tutti i buchetti con dei savoiardi spezzettati. In una terrina mescolate il mascarpone con il philadelphia. Unite lo sciroppo delle amarene e il latte necessario per formare una crema non troppo densa. (io ho utilizzato circa metà confezione di amarene con il loro sciroppo) Se lo gradite unite alla crema anche qualche cucchiaio di maraschino. Versate la crema in una sac à poche e formate un primo strato sulla base di savoiardi. Procedete ora con un altro strato di biscotto e completate con la crema rimasta. Decorate la torta con le amarene e qualche cucchiaio di sciroppo. Lasciate riposare un paio d'ore in frigo prima di servire. 
Durante il tempo di riposo lo sciroppo messo in superficie scenderà lungo i bordi e inzupperà la base dei biscotti.




mercoledì 18 maggio 2016

QUICHE AGLI ASPARAGI E SALMONE

QUICHE AGLI ASPARAGI E SALMONE


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi vi aspettiamo con un nuovo appuntamento con idea menù. Il tema di questa uscita è verde primavera. Tutti gli ingredienti verdi e tipici del periodo verranno esaltati nei nostri piatti. Per me l'arrivo della primavera è sinonimo mi asparagi e infatti ho utilizzato proprio questa verdura. L'ho accostata ad una cremina cremosa e a del salmone affumicato. Il tutto è stato accolto da una fragrante pasta sfoglia integrale.

1 rotolo di pasta sfoglia integrale
un mazzetto di asparagi verdi
200gr salmone affumicato
200ml latte
20gr farina
20gr burro
sale
pepe
noce moscata

Pulite gli asparagi e cuoceteli in acqua con le punte fuori per 10 minuti circa dall'ebollizione. In un pentolino fate sciogliere il burro e unite la farina. Cuocete per qualche istante il composto di burro e farina. Aggiungete il latte caldo e salate. Unite anche una spolverata generosa di noce moscata. Cuocete fino ad ottenere una crema fluida. Tagliate a pezzetti i gambi degli asparagi e uniteli alla crema. Tenete invece da parte le punte per guarnire. Sminuzzate anche il salmone e unitelo al composto insieme agli asparagi. Amalgamate il tutto e completate con una macinata di pepe. Stendete la pasta sfoglia e foderate uno stampo a cerniera. Bucherellate il fondo e versate il composto con asparagi e salmone. Distribuitelo bene e completate creando un cerchio al centro della torta con le punte di asparagi. Cuocete in forno preriscaldato a 200° in modalità statica per 25 minuti circa. Sfornate e lasciate intiepidire prima di servire. Questo ripieno può essere anche un ottimo modo per utilizzare i gambi degli asparagi che solitamente rimangono dalle insalate preparate con le punte.

Ecco il resto del menù
da me il secondo
da Carla il dolce: spring cheesecake

martedì 17 maggio 2016

INSALATA DI RISO INTEGRALE CON VERDURE E FETA

INSALATA DI RISO INTEGRALE CON VERDURE E FETA


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Oggi vi propongo un piatto semplice e veloce, perfetto per un pranzo fuori casa che sia all'aperto o in ufficio. E' colorato e ricco di tante verdurine gustose. 

per 2 persone
160gr riso integrale
1 peperone giallo
1 zucchine
10 pomodorini
100gr feta
sale
pepe
olio al limone

Cuocete il riso in abbondante acqua salata. Il mio riso integrale impiega circa 30 minuti, voi seguite le indicazioni sulla confezione. Tagliate a striscioline il peperone già lavato e privato dei semi. In padella mettete un filo d'olio e aggiungete il peperone. Dopo qualche minuto unite anche la zucchina mondata e tagliata a cubetti. Cuocete le verdure unendo un po' di acqua. Quando sono cotte, ma ancora croccanti spegnete il fuoco e mettete da parte a far raffreddare. In una insalatiera mescolate il riso ormai freddo con le verdure. Unite anche i pomodorini tagliati in 4 e la feta a cubetti. Aggiustate di sale e pepe e completate con un filo di olio al limone.

lunedì 16 maggio 2016

TAGLIATELLE AL CIOCCOLATO CON PANNA E FRAGOLE

TAGLIATELLE AL CIOCCOLATO CON PANNA E FRAGOLE


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Oggi voglio proporvi un idea un po' particolare per riciclare il cioccolato al latte delle uova. La porzione che esce e che vedete in foto è da condividere ed è sufficiente per 2-3 persone.

100gr farina 00
60gr cioccolato al latte
un cucchiaio di zucchero
1 tuorlo

per condire
panna montata
fragole fresche
burro

Disponete a fontana la farina e unite lo zucchero. A parte mescolate il cioccolato fuso tiepido con il tuorlo. Unite il tutto al centro della fontana e iniziate ad impastare. Quando avrete ottenuto un impasto morbido e omogeneo avvolgetela nella pellicola e lasciate riposare per 30 minuti circa. Stendete ora la pasta, io ho proceduto con il mattarello ma va benissimo anche la macchinetta. Spolverate la pasta con della farina e arrotolatela su se stessa. Con un coltello lungo e ben affilato tagliate le tagliatelle. Apritele e cuocetele in abbondante acqua dolcificata con un cucchiaio di zucchero. Scolate e passatele velocemente nel burro fuso. Disponete le tagliatelle in un piatto da portata e completate con dei ciuffetti di panna montata e delle fette di fragola.


Con questa ricetta partecipo al contest Chocolat di Alchimia e Petitpatisserie in collaborazione con Babbi




domenica 15 maggio 2016

PISELLI CON PROSCIUTTO

PISELLI CON PROSCIUTTO


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi voglio proporvi un contorno di stagione che si sposa davvero bene con l'arrosto della domenica. Questa volta l'orto era un po' più ricco e quindi ecco come ho proposto i piselli in un contorno facile, veloce e gustoso. A piacere potete iniziare la preparazione con un soffritto di cipolla, noi non la amiamo molto quindi l'ho omessa.

per 2 persone

200gr piselli freschi
50gr prosciutto cotto a cubetti
una noce di burro
brodo vegetale qb
sale



Sciogliete il burro in un tegame e unire il prosciutto e i piselli. Rosolate il tutto per qualche secondo. Aggiungete un mestolino di brodo e cuocete mescolando di tanto in tanto per 15-20 minuti. Aggiustate di sale e servite.

sabato 14 maggio 2016

CROISSANT AL LATTE CONDENSATO

CROISSANT AL LATTE CONDENSATO


Buon sabato e ben tornati nella mia cucina! Cosa ne dite di preparare una golosa colazione per domani mattina? Siete nel posto giusto! Oggi vi propongo dei soffici e deliziosi croissant con il latte condensato nell'impasto. Sono un po' particolari perchè non prevedono l'utilizzo di uova e quindi sono perfetti per gli intolleranti a questo alimento o per chi ne vuole ridurre il consumo. Se volete preparare il latte condensato in casa trovate qui la mia ricetta.

per 6 croissant al latte condensato

300gr farina tipo 1
(io macinata a pietra)
170gr latte condensato
130gr latte 
(io parzialmente scremato)
30gr burro fuso
12gr lievito di birra
un pizzico di sale
qualche goccia di essenza di vaniglia
latte qb per spennellare

Mettete la farina in una terrina o nella planetaria. Sciogliete il lievito nel latte tiepido e unitelo alla farina. Iniziate ad impastare e unite quindi il latte condensato, l'essenza di vaniglia e il pizzico di sale. Quando l'impasto inizia a formarsi unite anche il burro. Lavoratelo per qualche minuto in modo da ottenere un impasto morbido ma lavorabile e che si stacchi agevolmente dalle mani. Fate ora qualche giro di pieghe a tre, formate una palla e mettetelo a lievitare fino al raddoppio. Quando sarà ben lievitato, ci vorranno un paio d'ore circa, riprendete l'impasto e stendetelo in un rettangolo. Tagliate quindi sei triangoli e formate i croissant. Disponeteli nella placca rivestita di carta forno e lasciate lievitare ancora per 30 minuti circa. Spennellate i croissant con il latte e infornate a 180° per 20-25 minuti. Se iniziano a colorarsi troppo copriteli con della stagnola. Lasciate intiepidire e serviteli spolverizzati con zucchero a velo. Noi li abbiamo farciti al momento di mangiarli con la crema gianduia o della marmellata di fragole. Una vera delizia!!




Con questo pane partecipo alla raccolta Panissimo ideata da Sandra e Barbara questo mese ospitata da Consuelo




venerdì 13 maggio 2016

SPATZLE AI PISELLI CON SALMONE AFFUMICATO

SPATZLE AI PISELLI CON SALMONE AFFUMICATO


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! La primavera, sebbene non molto nel clima, è arrivata nei banchi del mercato e soprattutto nell'orticello del nonno. Qualche giorno fa abbiamo raccolto la prima buttata di piselli. Mia cugina piccola si è divertita un sacco ad aiutarmi a sgranarli però tolti tutti i baccelli non era rimasto molto. Per preparare un contorno non erano sufficienti, ma per preparare un buon primo assolutamente sì. L'idea era di fare una classica pasta con prosciutto e piselli, ma avevo del salmone affumicato e della ricotta da finire. Così è nata l'idea di questi spatzle. Non me ne vogliano i puristi, lo so che gli spatzle portano sughi ricchi, tipici della montagna e della loro zona d'origine. Questa volta ho provato e creare degli spatzle primaverili, un po' più adatti ad un clima tiepido e meno onerosi per la prova costume!

per 2 persone

100gr piselli freschi
100gr farina
1 uovo
latte
sale
pepe

per condire
40gr salmone affumicato
2 cucchiai di ricotta

Bollite i piselli freschi per 15 minuti circa. Quando sono teneri scolateli e frullateli insieme all'uovo. In una terrina versate la farina e mescolatela con sale e pepe. Aggiungete la purea di piselli con l'uovo e iniziate a mescolare. Aggiungete il latte per ottenere la giusta consistenza. Io ne ho aggiunto circa mezzo bicchiere. La consistenza è perfetta quando cade a grosse gocce dal cucchiaio. Formate gli spatzle con l'apposito attrezzo direttamente nella pentola con acqua in ebollizione. Nel frattempo sciogliete la ricotta con poco latte in padella e unite il salmone tagliato a striscioline. Scolate gli spatzle e saltateli velocemente in padella. 


mercoledì 11 maggio 2016

PANINO CON SALMONE E SALSA ALL'AVOCADO

PANINO CON SALMONE E SALSA ALL'AVOCADO


Buonasera e ben tornati nella mia cucina! La ricetta di oggi è un panino davvero speciale. Era nato come un panino con il pollo, ma tanto per non smentirmi mi sono dimenticata di marinare il pollo! Quindi in corsa si è trasformato in un panino con salmone affumicato e salsa all'avocado. 
La ricetta del pane l'ho presa da una proposta di Roberto Valbuzzi di qualche sera fa su Casa Alice. Ho poi variato il ripieno e ho inserito una salsa all'avocado. E' una specie di guacamole, ma un po' a modo mio!


per la biga
125gr farina manitoba
63ml acqua
2gr lievito di birra

per il secondo impasto
170gr farina tipo 1
125ml latte tiepido
32gr olio evo
10gr lievito di birra
6gr sale
2gr zucchero
1 uovo
semi di papavero

per farcire
salmone affumicato

per la salsa all'avocado
1 avocado maturo
4-5 pomodorini
1 peperoncino
sale
succo di limone

Preparate la biga mescolando la farina manitoba con il lievito sciolto nell'acqua. Coprite con la pellicola e fate lievitare per 5-6 ore. Riprendete la biga e scioglietela nel latte tiepido. In una ciotola capiente mescolate la farina con il sale e lo zucchero. Iniziate ora ad aggiungere il latte con la biga alla farina e man mano impastate. Unite poi l'uovo sbattuto e quando l'impasto inizia a prendere forma aggiungete il lievito sbriciolato e infine l'olio. Lavorate l'impasto sul piano in modo che incameri più aria possibile. Lasciate riposare per 10 minuti. Riprendete l'impasto e formate delle palline. Usciranno circa 8 panini come questo. Mettete a lievitare in forno spento con la luce accesa fino al raddoppio. Spennellate con del latte e completate con i semi di papavero. Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per 15- 20 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare. Nel frattempo Sbucciate l'avocado e schiacciate la polpa con una forchetta. Lavate i pomodorini e tagliateli in pezzetti piccoli. Tagliate a pezzetti anche il peperoncino (variate la quantità a seconda dei vostri gusti) e mescolatelo all'avocado e ai pomodorini. Aggiustate di sale e completate con qualche goccia di succo di limone. Tagliate a metà il panino, spalmate una generosa dose di salsa sulla parte inferiore e completate con qualche fetta di salmone affumicato. 

Questa è la mia seconda ricetta fuori concorso per il mystery basket di maggio ospitato per questo mese da Raggio di sole









martedì 10 maggio 2016

ZUCCHINE SABBIOSE

ZUCCHINE SABBIOSE


Buon pomeriggio e bel tornati nella mia cucina! Oggi qui abbiamo veramente voglia di primavera e un buon modo per portarla in tavola sono le verdure di stagione. Le prime zucchine iniziano ad arrivare e noi nel frattempo abbiamo piantato peperoni, melanzane e pomodori. Un modo delizioso per far gradire le zucchine a tutti è di renderle croccanti. Dopo le patate sabbiose vi presento le zucchine sabbiose!

3-4 zucchine
pane grattugiato
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale
pepe
olio

Lavate le zucchine, privatele delle estremità e tagliatele in bastoncini. Preparate la panatura mescolando pane grattugiato e parmigiano. Aggiustate di sale e pepe. Mettete una manciata di bastoncini di zucchina nella panatura e mescolateli per far attaccare per bene la "sabbia". Trasferite man mano le zucchine sabbiose su una placca rivestita di carta forno. Procedete così fino ad esaurimento dei bastoncini. Completate con un filo d'olio e infornate a 200° per 10-15 minuti. Quando risultano ben dorate sfornate e servite.



lunedì 9 maggio 2016

POLLO PIZZA

POLLO PIZZA


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! La giornata forse non è delle migliori, al lunedì dobbiamo purtroppo aggiungere anche il maltempo. Con questo freschetto grigio passa la voglia dei piatti freschi e primaverili che ormai erano arrivati sulla nostra tavola e torna l'idea di una cena calda, confortante e gustosa. A casa nostra il pollo va molto, ma io e Chiara semplice in padella proprio non riusciamo a mangiarlo. In effetti a dirla tutta faremmo volentieri a meno di mangiare carne, ma ogni tanto ci tocca. Questo pollo è stata la cena di qualche sera fa...un connubio tra un ingrediente non troppo gradito e un piatto amato. Il pollo pizza è l'idea perfetta per portare in tavola una cena invitante che si prepara in pochi minuti!

per 2 persone

200gr pollo a fettine spesse
2 cucchiai di passata di pomodoro
2 sottilette o fette di mozzarella
farina qb
sale
pepe
origano
olio evo
vino bianco

Tagliate a bocconcini il pollo. Infarinateli leggermente e rosolateli in padella con un filo d'olio. Sfumate con il vino bianco, aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere per qualche minuto. Togliete i bocconcini dalla padella e metteteli da parte. Scaldate ora in padella la salsa di pomodoro aggiungendo qualche cucchiaio di acqua se necessario. Unite un pizzico di origano e i bocconcini di pollo. Saltate il tutto per qualche secondo in modo che la carne raccolga il sugo. Disponete ora sopra il pollo la sottiletta o mozzarella e coprite con un coperchio per far sciogliere il formaggio. Volendo potete fare questa operazione anche trasferendo il pollo in una teglia da portata e sciogliendo il formaggio per qualche secondo in microonde. Servite subito accompagnato da un contorno a piacere.

venerdì 6 maggio 2016

RISOTTO ALLE CAPESANTE

RISOTTO ALLE CAPESANTE


Buona serata e ben tornati nella mia cucina! La proposta di oggi è un risottino semplice ma d'effetto, perfetto per una cena romantica o per un'occasione speciale.  Ho pensato di servirlo dentro la conchiglia per rendere più d'effetto la presentazione. Volete stupire la vostra mamma con un piatto speciale? Questo risotto fa al caso vostro perchè è davvero alla portata di tutti!
Se vi piace potete iniziare la preparazione con un soffritto di cipolla, io non la amo molto quindi evito.

per 2 persone
160gr riso
1l brodo di pesce
6 capesante
prezzemolo qb
1/2 bicchiere di vino bianco
sale
pepe
olio evo

In una pentola scaldate un filo di olio. Unite il riso, tostatelo e sfumate con il vino bianco. Iniziate la cottura unendo qualche mestolo di brodo caldo e aggiungete poi le capesante pulite e tagliate a pezzetti. Portate a cottura il riso e aggiustate di sale e pepe. Spegnete il fuoco, unite il prezzemolo tritato e se vi piace mantecate con un filo di olio al limone. Servite disponendo il risotto all'interno di conchiglie di capasanta piuttosto grandi.

giovedì 5 maggio 2016

SBRICIOLATA RICOTTA E FRAGOLE CON FROLLA AL MIELE

SBRICIOLATA RICOTTA E FRAGOLE CON FROLLA 
AL MIELE


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! 
Oggi il bisogno di addolcire la giornata è davvero elevato quindi vi propongo un dolcetto delizioso e con una particolarità, non contiene zucchero, ma solo miele! In più è preparato con le mia amate fragole. Iniziamo dunque a guardare al weekend con questa deliziosa sbriciolata

per uno stampo da 26cm

125gr burro morbido
130gr miele
300-350 gr farina
1 uovo
1 cucchiaino di lievito

per farcire
500gr ricotta
1 cestino di fragole
3-4 cucchiaini di miele

Preparate la frolla mescolando il miele leggermente tiepido con il burro a pezzetti. Quando il composto è ben omogeneo unite la farina (300gr) e il lievito e mescolate nuovamente. Infine aggiungete l'uovo e lavorate la frolla con il cucchiaio fino ad ottenere un impasto non troppo mollo. Se necessario unite la restante farina. Coprite la pasta con la pellicola e lasciatela riposare in frigo. Io l'ho lasciata circa 2 ore. Riprendete la pasta e stendetene 3/4 tra due fogli di carta forno. Disponete ora con l'aiuto di uno dei fogli la pasta nella tortiera, lasciate il foglio superiore di carta forno e cuocete a vuoto la crostata con dei legumi secchi o con le apposite palline di ceramica. Cuocete a 180° per 15 minuti circa. Nel frattempo mescolate la ricotta con il miele (variate la quantità di miele a vostro piacimento) e tagliate le fragole, ben lavate, in pezzi. Eliminate ora la carta forno e i legumi e farcite la crostata con uno strato di ricotta e uno di fragole. Sbriciolate sulla superficie la frolla rimasta e infornate per altri 15-20 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare e servite.


mercoledì 4 maggio 2016

SPAGHETTI IN SALSA ALLO ZAFFERANO CON ASPARAGI E SPECK

SPAGHETTI IN SALSA ALLO ZAFFERANO 
CON ASPARAGI E SPECK


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi nel nuovo appuntamento con Idea Menù ci occupiamo del menù per la festa della mamma. Siete ancora in tempo per correre al supermercato e fare una bella sorpresa alle vostre mamme!
Qui da me trovate il primo. Veloce e sfizioso ma dal gran sapore. In questo periodo ovviamente nella mia cucina non potevano mancare gli asparagi e dunque ecco un'idea su come utilizzare questa verdura in una delizioso primo.

per 4 persone
1 mazzo di asparagi
100gr speck a fettine
320gr spaghetti
zafferano (io in pistilli)
2 bicchieri di latte
un cucchiaio di farina
olio
sale
pepe

Scaldate il latte e mettete in infusione i pistilli di zafferano. In un pentolino versate la farina e stemperatela man mano con il latte allo zafferano. Aggiustate di sale e ponete sul fuoco a fiamma bassa. Mescolate fino ad ottenere una cremina. Pulite gli asparagi spezzando la parte finale del gambo ed eliminando la parte più esterna. Cuoceteli in acqua salata lasciando fuori dall'acqua le punte. Ci vorranno circa3-4 minuti dall'ebollizione. Scolateli, tagliateli a pezzetti e mettete da parte. In una padella scaldate un filo di olio, unite i gambi degli asparagi a pezzetti e lo speck a listarelle. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e unitela nella padella d asparagi e speck. Aggiungete ora anche la crema allo zafferano e mantecate il tutto a fuoco basso. Impiattate e decorate con le punte degli asparagi tenute da parte.

Ecco il resto del menù:
da Carla l'antipasto: tortini di pasta fillo con erbette

lunedì 2 maggio 2016

BOCCONCINI DI POLLO SABBIOSI

BOCCONCINI DI POLLO SABBIOSI


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Sono reduce da un super weekend alle terme, come regalo di Laurea il mio uomino mi ha portato a Villa dei Cedri a Colà in una location da sogno. 
Il rientro del lunedì è stato forse più traumatico, ma io continua a sognarmi l'idromassaggio in stanza e la giornata sembra meno grigia!
Volete una cena veloce, deliziosa e che piaccia anche ai bambini?? Questi bocconcini di pollo fanno al caso vostro! Si preparano con 3 ingredienti, si cuociono al forno e sono una vera goduria!!
Approfitto di questa ricetta a base di pollo per ricordarvi di passare da Valentina per scoprire i nuovi ingredienti del mystery basket. Il pollo è proprio uno di questi e io ho deciso di proporlo così!

per 4 persone

1 petto di pollo
latte qb
pane grattugiato
sale
pepe
olio evo

Tagliate il petto di pollo a cubetti e mettetelo in una terrina. Coprite con il latte in modo che tutto il pollo resti immerso. Ne servirà circa un bicchiere. Lasciate il pollo nel latte per 30 minuti circa. Preparate a parte il pane grattugiato e unite sale e pepe. Sgocciolate il pollo e impanatelo in modo uniforme. Disponete i bocconcini su una teglia con carta forno, spruzzate con l'olio e infornate a 200° per 15 minuti circa. Per dorarli un po' di più passateli anche qualche minuto con la ventola. Sfornate e servite con contorno a piacere e salsine.


Per partecipare al contest trovate qui il regolamento


domenica 1 maggio 2016

THE MYSTERY BASKET - MAGGIO

THE MYSTERY BASKET - MAGGIO


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! 
Parte oggi il nuovo appuntamento con "The mystery basket". Per il mese di maggio verrà ospitato da Valentina del blog Raggio di sole, la vincitrice del mese di aprile.
Siete pronti a scoprire i nuovi ingredienti misteriosi contenuti nel cestino??

Correte quindi da lei...vi aspetta su Raggio di sole per aprire insieme il nuovo cestino!

AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...