sabato 30 aprile 2016

PIZZA BIANCA CON ASPARAGI E BRESAOLA

PIZZA BIANCA CON ASPARAGI E BRESAOLA


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Come avrete letto, giovedì abbiamo annunciato il vincitore del contest "the mystery basket". La scelta è stata ardua e decretare un solo vincitore è stato davvero difficile. Ho pensato dunque di rendere omaggio a mio modo alle ricette che erano finaliste.
Oggi vi mostro la prima rivisitazione che ho preparato a questo scopo. L'ispirazione è nata dalla ricetta con cui Maria Pia del blog Ma come cucini? ha partecipato al contest.
L'originale era preparata con pasta sfoglia e speck. Io ho optato per l'impasto della pizza e bresaola.

per 3 lingue di pizza

250gr pasta per pizza
185gr mozzarella 
(circa 1 mozzarella e 1/2)
6 fette di bresaola
9 asparagi verdi bolliti

Preparate la pasta della pizza. Trovate la nostra ricetta qui. Dopo averla fatta raddoppiare di volume dividetela in 3 parte e stendetela in rettangoli. Spennellate leggermente la pizza con dell'olio. Farcite ognuna con 1/2 mozzarella e 3 asparagi. Cuocete in forno preriscaldato a 250° per 5 minuti in modalità statica e per altri 3-4 minuti in modalità ventilata. Sfornate la pizza, lasciatela intiepidire leggermente e completate con le fette di bresaola prima di servire.
  

venerdì 29 aprile 2016

CLAFOUTIS ALLE MELE

CLAFOUTIS ALLE MELE


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Visto che le temperature si sono abbassate questo dolcetto con le mele è davvero perfetto. Mangiato tiepido con una pallina di gelato è una meraviglia!
Si prepara davvero in poco tempo anche se necessita di una cottura un po' lunghetta in forno.

110gr zucchero semolato
1 mela grande o 2 piccole
3 uova
90gr farina 00
1 bicchiere di latte
un cucchiaio di liquore a piacere
cannella
zucchero di canna

In una terrina sbattere le uova con lo zucchero, unire poi la farina, il liquore e il latte. Sbucciate le mele e tagliatele a dadini. Unite quindi anche le mele al composto e una spruzzata di cannella. Versate il composto nella teglia precedentemente imburrata. Completate con una spolverata di zucchero di canna e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 50 minuti.

giovedì 28 aprile 2016

THE MYSTERY BASKET DI APRILE...IL VINCITORE!!

THE MYSTERY BASKET DI APRILE...IL VINCITORE!!


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi niente ricetta, o meglio nessuna mia ricetta, ma sono qui per annunciarvi il vincitore del contest "The mystery basket" del mese di Aprile. 
Qui potete trovare tutte le ricette partecipanti e vi consiglio di farci un giretto perchè ci sono preparazioni davvero invitanti e golose con gli ingredienti di stagione. 
La scelta del vincitore è stata davvero ardua e dopo un consulto in famiglia abbiamo deciso di premiare l'originalità, ma anche la quantità di ingredienti del cestino utilizzati.
Alla fine ci eravamo ritrovati con cinque finalisti e tra queste abbiamo trovato la vincitrice.
Il piatto che abbiamo scelto è ricco di sapori, originale, ben presentato e vi confesso che non vedo l'ora di assaggiarlo!

E dunque...rullo di tamburi......

La ricetta vincitrice di questo mese è:
Waffle salati di Valentina del blog Raggio di sole

Gli ingredienti del cestino utilizzati sono: carciofi, pomodori secchi, salmone affumicato e mozzarella

Complimenti dunque a Valentina e vi aspettiamo sul blog Raggio di sole il 1° maggio per scoprire gli ingredienti del prossimo mese!



mercoledì 27 aprile 2016

GYROS

GYROS


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! 
Oggi vi spiego come ho preparato il gyros. Questo piatto a base di carne è molto simile al doner kebab turco, ma è preparato a base di maiale. Tradizionalmente si prepara infilando delle fettine di carne, marinate o condite con spezie varie, su uno spiedo e poi vengono cotte su un girarrosto che rotea su se stesso. Il gyros viene servito come cibo da strada accompagnato dalla pita e dalla salsa tzaziki.

500gr fettine di maiale sottilissime 
(in alternativa coppa o pancetta in un pezzo solo che taglierete a fettine sottilissime voi)
75ml olio evo
succo di limone
origano
paprica dolce
spezie per gyros
sale

per servire
pomodorini
tzaziki
pita

Preparate una marinata mescolando l'olio con un paio di cucchiaini di succo di limone, un cucchiaino di origano e paprica dolce e un paio di cucchiaini di spezie per gyros. Massaggiare le fettine con questa marinata e disporle in una teglietta versando sopra la marinata rimanente. Lasciate marinare il gyros per 12 ore ben chiuso in frigo. Disponete le fettine di maiale sulla teglia del forno in uno strato solo e cuocete nel ripiano intermedio del forno a 180° per 10-12 minuti. Ripetete l'operazione di cottura fino ad ultimare le fettine. Farcite ora la pita (trovate qui la ricetta per prepararla) con le fettine di maiale, qualche pomodorino tagliato a metà e condito con olio e sale e qualche goccia di salsa tzaziki.

martedì 26 aprile 2016

ASPARAGI ARROTOLATI CON SPECK

ASPARAGI ARROTOLATI CON SPECK


Buona serata e ben tornati nella mia cucina! Dopo gli ultimi post che avevo lasciato programmati sia qui che sulla pagina FB eccomi dal vivo ad aggiornare il blog. Questo lungo e inteso fine settimana lo abbiamo trascorso sulla riviera del Brenta dove tra un po' di sole e parecchia pioggia ho accompagnato i miei genitori a vedere le varie ville di cui vi ho già parlato. Ieri, in occasione della festa di San Marco, nei vari paesini della provincia di Venezia c'erano un sacco di banchetti dove vendevano boccioli di rose rosse per la festa del bocolo. La leggenda infatti narra che Maria, la figlia del doge, si innamorò ricambiata del giovane Tancredi. Questo amore però fu, ovviamente, osteggiato dal padre della ragazza poichè il giovane era di umili origini. Per guadagnare fama e poter così sposare Maria, il giovane Tancredi andò a combattere in Spagna contro gli arabi. Il suo intento venne realizzato e infatti il giovane si coprì di fama ma venne poi colpito in battaglia e cadde sanguinante sopra un rosaio. Prima di spirare raccolse un fiore tinto del suo sangue e lo consegno all'amico Orlando con l'ordine di portarlo a Venezia alla sua amata. Maria ricevuto il dono rimase muta dal dolore e il giorno dopo, il giorno di San Marco, venne trovata morta con la rosa insanguinata posata sul cuore. Da quel giorno tradizione vuole che i veneziani regalino un bocciolo di rosa rossa (in veneziano bocolo) alle proprie mogli, figlie o fidanzate il giorno di San Marco. 
Tornando alla ricetta come ogni volta il mio bottino al ritorno non poteva essere che un paio di bei mazzi di asparagi e del pesce fresco. Ecco dunque come ho preparato alcuni di quelli verdi.
Sono velocissimi e gustosi, perfetti anche come antipasto.


asparagi verdi
speck a fette

Mondate gli asparagi spezzando la parte legnosa del gambo ed eliminando la parte esterna del rimanente fino a 2cm circa dalle punte. Sbollentate gli asparagi per 3-4 minuti in acqua salata. Scolateli e avvolgeteli uno ad uno in una fetta di speck. Disponeteli ordinatamente su una teglia rivestita di carta forno e infornate a 200° per altri 5 minuti circa in modo che lo speck diventi croccantino. Serviteli caldi accompagnati da crostini.

Vi ricordo inoltre che avete tempo fino alla mezzanotte di domani per partecipare al contest The mystery basket



domenica 24 aprile 2016

RISOTTO AL NERO DI SEPPIA CON FIOR DI LATTE

RISOTTO AL NERO DI SEPPIA CON FIOR DI LATTE


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi voglio proporvi un piatto veloce da realizzare, ma gustoso e particolare. Questo risotto è nato in riferimento al menù black&white che vi abbiamo proposto mercoledì con idea menù. Infatti quando ho preparato la torta abbiamo pensato di dedicare un'intera cena a questi colori e dunque ecco un primo piatto scenografico ma semplice.

per 2 persone
180gr riso
1 bustina di nero di seppia
1l brodo di pesce
1/2 bicchiere di vino bianco
10 cubetti di mozzarella fior di latte
olio al limone
sale

In una pentola antiaderente tostate il riso. Sfumate con il vino bianco. Unite un mestolino di brodo caldo e la bustina di nero di seppia. Portate a cottura il riso unendo brodo caldo al bisogno. A cottura ultimata condite con un filo di olio al limone e regolate di sale. Impiattate il risotto e guarnite con 4-5 cubetti di mozzarella fior di latte.

sabato 23 aprile 2016

PITA

PITA


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Per questo sabato voglio proporvi qualcosa di diverso dalla solita pizza. Oggi vi porto in grecia per un menù d'eccezione. Il primo ingrediente che non può mancare su nessuna tavola è proprio il pane e quindi ecco la pitta. 
Ho assaggiato questo pane sia in grecia che in tunisia. E' un pane molto morbido, se ben realizzato dovrebbe avere una tasca interna da farcire a piacere.
Il trucco per ottenere un pane perfetto sta nella cottura, infatti bastano pochi minuti in forno per ottenere la perfetta morbidezza.

per 4 pite
250gr farina macinata a pietra
150ml acqua tiepida
6-7gr lievito di birra
1 cucchiaino di sale
olio evo

In una terrina o nella planetaria sciogliete il lievito nell'acqua. Unite poi la farina e iniziate ad impastare. Quando l'impasto inizia a prendere corpo unite il sale. Formate una palla e fate lievitare fino al raddoppio. Sgonfiate ora l'impasto e dividetelo in 4 palline. Stendete ogni pallina per formare un ovale piuttosto sottile. Mettete le 4 pitte a lievitare per un'altra oretta circa. Preriscaldate il forno a 250° con la placca all'interno. Disponete ora due pite sulla teglia già calda e spennellatele con un'emulsione di acqua e olio. Cuocete per 5 minuti circa. Sfornate e trasferitele subito su un piatto. Sovrapponetele ancora calde e coprite in modo da mantenerne l'umidità. Una volta fredde farcitele a piacere.
Presto su questi schermi il gyros!! 

Con questa ricetta partecipo al contest "festeggia con me" di Sabrina in cucina



venerdì 22 aprile 2016

CRUMBLE SALATO DI ASPARAGI, PROSCIUTTO E FORMAGGIO

CRUMBLE SALATO DI ASPARAGI, PROSCIUTTO E FORMAGGIO


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! 
Non so voi ma capita spesso che il venerdì sera qui si ceni un po' sul tardi...soprattutto con le giornate più calde e piacevoli di questo periodo approfittiamo di ogni istante di luce per stare all'aperto e perchè no fare due passi! Questo crumble è nato proprio in una di queste serate, con la partecipazione di un bel mazzo di asparagi, mezza busta di prosciutto cotto affettato e un pezzetto di caciotta comprata alla fiera. In un'oretta la cena è servita con un piatto saporito, delizioso e originale! La ricetta è perfetta per due porzioni come portata principale o per quattro porzioni come antipasto.

1 mazzo di asparagi verdi
2-3 fette di prosciutto cotto
100gr caciotta

per il crumble
2 cucchiai di farina
50-60gr burro morbido
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale
pepe

Spezzate la parte inferiore del gambo degli asparagi ed eliminate con il pelapatate la parte più esterna. Cuocete gli asparagi tenendo le punte fuori dall'acqua bollente per 5 minuti circa dal bollore. Nel frattempo tagliate a striscioline il prosciutto e a cubetti la caciotta. Preparate il crumble mescolando la farina con il parmigiano. Aggiustate di sale e pepe e unite il burro morbido a pezzetti. Create un composto bricioloso mescolando gli ingredienti con la punta delle dita. Scolate gli asparagi e tagliateli a pezzetti e mescolateli al prosciutto e al formaggio. Se volete potete tenere da parte le punte ed impiegarle per preparare una pasta. In una teglia da forno mettete come base il composto di asparagi e sbriciolate sulla superficie il crumble. Infornate a 180° per 25-30 minuti. Sfornate e servite tiepido.

#AsparagochePiace - con questa ricetta partecipo al concorso promosso dal Consorzio dell’asparago Piacentino provaci anche tu. Info regolamento



giovedì 21 aprile 2016

GNOCCHI DI ZUCCHINE CREMOSI

GNOCCHI DI ZUCCHINE CREMOSI


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! 
Giovedì gnocchi...sì ma non i tradizionali, oggi si va di gnocchi di zucchine!
Complice una super offerta al supermercato mi sono ritrovata con una cassetta intera di zucchini e quindi mi sono ingegnata per proporli in modo particolare.
Devo dirvi che questa variazione sul tema è stata molto apprezzata dagli adulti per la quantità di verdura all'interno e da Chiara per il colore particolare unito alla novità.

per 4 persone

3 zucchine
1-2 cucchiai di farina 0
una manciata di pane grattugiato
una manciata di parmigiano grattugiato
1 uovo
sale
noce moscata

per condire
100gr pancetta affumicata a cubetti
100gr robiola

Lavate le zucchine e tagliatele a dadini. Cuocetele in padella con un filo d'olio fino a che non risultano morbide. Schiacciate le zucchine o frullatele grossolanamente nel mixer e raccogliete la purea in una ciotola. Condite con sale e noce moscata. Unite l'uovo, il pane, la farina (un cucchiaio alla volta) e il formaggio e lavorate il composto velocemente fino a che diventa omogeneo e non troppo appiccicoso. Prelevate dei pezzi di impasto e lavorateli su un piano leggermente infarinato per formare delle biscioline e tagliate poi gli gnocchi con un coltello con lama liscia. Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolate non appena vengono a galla. Nel frattempo in una padella antiaderente rosolate la pancetta senza aggiungere nulla. Eliminate il grasso in eccesso dalla padella e unite la rabiola e qualche cucchiaio di acqua di cottura in modo da ottenere una cremina non troppo liquida. Unite gli gnocchi al condimento, saltateli velocemente e serviteli caldi.

mercoledì 20 aprile 2016

TORTA AL CIOCCOLATO E LATTE CONDENSATO

TORTA AL CIOCCOLATO E LATTE CONDENSATO


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi finalmente usciamo con un nuovo appuntamento con Idea Menù e nella nostra bella rubrica abbiamo una preziosa new entry! Da oggi anche Consuelo farà parte del team dei menù! Questa uscita ha un tema un po' particolare, le nostre ricette sono unite dai colori...un intero menù black&white
Io mi sono occupata del dolce e ho preparato questa deliziosa torta con cioccolato e latte condensato che ho visto dall'Arabafelice. E' semplice da preparare, ma davvero una bomba! 

Ah...non evitate la glassa, sennò trasformerete questa meraviglia in una semplice torta al cioccolato!

Per una teglia tonda da 20cm

397gr latte condensato
100gr burro fuso
150ml acqua
un cucchiaino di estratto di vaniglia
200gr farina
50gr cacao amaro
1/2 bustina di lievito vanigliato

per la glassa
15gr burro morbido
un cucchiaio di cacao amaro
120gr zucchero a velo
uno o due cucchiai di acqua bollente

In una terrina mescolate il latte condensato con il burro, l'acqua e la vaniglia. A parte setacciate la farina, il lievito e il cacao amaro. Unite a questo punto le polveri al composto liquido senza mescolare troppo ma evitando la formazione dei grumi. Versate il tutto in una teglia a cerniera e infornate a 150° per 45 minuti circa. Prima di sfornare fate la prova stecchino. Lasciate raffreddare completamente la torta. Preparate la glassa mescolando il cacao, lo zucchero e il burro. Unite poi l'acqua un cucchiaio alla volta e mescolate fino ad ottenere una consistenza spalmabile. Versate la glassa sulla torta e fate rapprendere prima di servire.

Ecco il resto del menù:





martedì 19 aprile 2016

FINALMENTE.....LAUREAAAAAA

FINALMENTE.....LAUREAAAAAA


Dopo un paio di giorni di assenza eccomi di ritorno...
questa volta ho una giustificazione perfetta!
Dopo alti e bassi, vittorie e sconfitte ieri mattina mi sono laureata!!
E' stata davvero un'emozione grandissima e una grande festa che ha ripagato tutte le fatiche


domenica 17 aprile 2016

COPPA DEL NONNO HOME MADE

COPPA DEL NONNO HOME MADE


Buona domenica e ben tornati nella mia cucina! Con queste belle giornate di sole torna la voglia di dolci freschi e cremosi. Proprio su questa scia ieri ho deciso di preparare la coppa del nonno fatta in casa. E' davvero semplicissima da preparare e molto molto gustosa. In questo caso la preparazione non prevede l'aggiunta di uova.

130ml caffè zuccherato
200ml panna montata
150ml latte
2 cucchiaini di caffè solubile
25gr farina 00
60gr zucchero semolato

In un pentolino mescolate lo zucchero, la farina e il caffè solubile. Aggiungete gradatamente il caffè e il latte in modo da non formare grumi. Mettete sul fuoco basso e fate addensare mescolando. Versate la crema così ottenuta in un piatto e coprite con la pellicola a contatto. Lasciatela raffreddare completamente. Incorporate ora la crema al caffè alla panna montata. Procedete in due volte e mescolando la crema dal basso verso l'alto. Dividete la crema ottenuta nelle coppette e mettete il tutto in freezer per un paio d'ore prima di servirla. 

sabato 16 aprile 2016

FOCACCIA MORBIDA CON PESTO E POMODORINI

FOCACCIA MORBIDA CON PESTO E POMODORINI


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Dopo la ricetta un po' stravagante ma deliziosa di ieri oggi torniamo più sul tradizionale. Per questo sabato di piena primavera voglio proporvi una focaccia morbida e farcita. In questi giorni ho preparato il primo pesto genovese della stagione con le foglioline del mio basilico. L'idea di questa farci mi è venuta appunto guardando l'impasto lievitare nel forno intanto che preparavo il pesto! I pomodorini sono stata un'aggiunta funzionale sia all'umidità della focaccia che al loro stupendo colore.

250gr farina tipo 1 macinata a pietra
6gr lievito di birra fresco
15ml olio evo
5gr sale
150-160ml acqua tiepida

per farcire

2 cucchiai di pesto
10 pomodorini
formaggio filante a fette

Nella planetaria o nella ciotola versate la farina. A parte sciogliete il lievito nell'acqua tiepida. Unite ora l'acqua alla farina e iniziate ad impastare. Quando inizia ad amalgamarsi unite anche il sale e infine l'olio. Impastate energicamente per 5 minuti circa o fino a che l'impasto non risulterà incordato. Formate una palla e mettetela a lievitare nel forno spento per 30 minuti. Riprendete il vostro impasto e fate 4 giri di pieghe a 3. Stendete con le mani l'impasto e piegatelo in 3 parti, giratelo di 180° e ripetete le pieghe a 3 nello stesso modo. Fate questi passaggi 2 volte e rimettete l'impasto a lievitare per altri 30 minuti. Fate questo procedimento 3-4 volte, fino a che otterrete un impasto liscio e ricco di bollicine. A questo punto lasciate lievitare per un'oretta circa. Dividete l'impasto in due parti e stendetele delicatamente per ottenere due rettangoli uguali. Disponete la prima parte di impasto nella teglia e farcitela spalmando il pesto. Tagliate i pomodorini in 4 parti e conditeli con un pizzico di sale. Spargete i pomodorini in modo uniforme sulla focaccia e completate con il formaggio a fette. Chiudete con la seconda parte di pasta e sigillate bene i bordi. Rimettete la teglia a lievitare per un'altra oretta. Preriscaldate il forno a 180°. Create un'emulsione di olio evo e acqua in parti uguali e utilizzatela per spennellare la focaccia. Infornate per 25-30 minuti. Servite la focaccia tiepida.

venerdì 15 aprile 2016

TORTELLONI AL CIOCCOLATO FONDENTE CON CAPRINO E MARMELLATA DI PEPERONCINI

TORTELLONI AL CIOCCOLATO FONDENTE 
CON CAPRINO E MARMELLATA DI PEPERONCINI


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi vi mostro la prima ricetta in cui ho utilizzato la marmellata di peperoncini. Si tratta di un primo piatto un po' particolare poichè la pasta all'uovo questa volta l'ho preparata aggiungendo del cioccolato fondente fuso. Il ripieno creato per esaltare questa pasta è formata da caprino e marmellata di peperoncini. Diventerà di un bel rosa in modo da contrastare anche cromaticamente con la pasta. Passiamo però alla realizzazione!

per 2 persone

100gr farina 00
1 uovo
45gr cioccolato fondente 
(io ho usato quello delle uova di pasqua)
1 cucchiaino di olio evo
sale

per il ripieno
60gr caprino
5-6 cucchiaini di marmellata di peperoncini

In una terrina setacciate la farina e unite il sale, l'olio e l'uovo. Iniziate ad amalgamare e infine unite il cioccolato fondente fuso tiepido. Impastate il tutto fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea. Avvolgetela nella pellicola e lasciate riposare 30 minuti circa. Preparate il ripieno lavorando il caprino con la marmellata di peperoncino. Stendete la pasta sottile con la macchinetta apposita. Tagliate dei quadrati di 5cm di lato con la rotella dentellata. Disponete al centro di ognuno un pochettino di ripieno. Chiudete ora a triangolo ogni quadratino e poi avvolgetelo intorno al dito per creare un tortelloni. Disponeteli man mano in un vassoio di cartone spolverato di farina. 



Cuocete in abbondante acqua salata per un paio di minuti dal bollore. Scolateli e fateli lucidare in padella con una noce di burro. Impiattate i tortelloni con una spennellata di marmellata di peperoncini accanto.


 Con questa ricetta partecipo al contest Chocolat di Alchimia e Petitpatisserie in collaborazione con Babbi







giovedì 14 aprile 2016

MARMELLATA DI PEPERONCINI

MARMELLATA DI PEPERONCINI


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Come ormai saprete bene adoro preparare le mie marmellate in casa, di esperimenti dolci ormai ne ho fatti parecchi ma di salati non proprio. Questa volta dunque mi sono buttata sul piccante!
Il risultato è stata una deliziosa marmellata rosso fiammante, piccante ma non troppo perfetta da abbinare ai formaggi. 
Oltre a questo abbinamento classico in realtà in questi giorni ne ho provati altri che vi mostrerò prossimamente. 
Per il momento vi spiego come preparare questa gustosa marmellata!

per un vasetto

30gr peperoncini rossi piccanti
50gr peperoni rossi
125gr zucchero semolato
75ml acqua
un pizzico di sale

Lavate accuratamente il peperone e i peperoncini. Tagliate a pezzetti il peperone rosso eliminando i semini e i filamenti. Mettetelo in un tegamino dal fondo spesso con lo zucchero, il sale e l'acqua. A questo punto il mio consiglio è quello di indossare dei guanti monouso. Pulite i peperoncini eliminando i semini e la parte verde e tagliate anche questi a pezzetti. Uniteli al resto degli ingredienti nel pentolino. Mettete il tutto sul fuoco basso e portate ad ebollizione lentamente. Cuocete mescolando di tanto in tanto per un'oretta circa. Quando notate che il liquido si trasforma in una specie di caramello spegnete e frullate con un minipimer. Invasate la marmellata ancora bollente in vasetti sterilizzati e chiudete con l'apposita capsula "clik-clak". Lasciate raffreddare avvolgendo il vasetti in un panno. Prima di riporre la vostra marmellata controllate che si sia formato il sottovuoto.

mercoledì 13 aprile 2016

VELLUTATA DI ASPARAGI BIANCHI CON INSALATA DI FRAGOLE E ASPARAGI E MOUSSE DI SALMONE

VELLUTATA DI ASPARAGI BIANCHI CON INSALATA DI FRAGOLE E ASPARAGI E MOUSSE DI SALMONE


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Dopo 4 giorni senza Internet e telefono a causa di un guasto nella zona in seguito ad un temporale finalmente riesco a riconnettermi e a riprendere in mano il blog e il contest.
La proposta di oggi è pensata proprio sugli ingredienti del mystery basket. Ho assaggiato questo piatto la scorsa primavera in una birreria a Lienz, sul confine fra Austria e Italia e pochissimi km da San Candido. Ci è stata servita come "antipasto" specialità dello chef e da quel momento mi sono innamorata dell'abbinamento. La settimana dopo pasqua sistemando un po' di foto ho ritrovato quella che avevo scattato quella sera e quindi l'ho prontamente ripreparata per l'occasione. 
E' molto semplice e veloce da realizzare, ma stupirà sicuramente i vostri commensali!


una ventina di asparagi bianchi
5-6 fragole
50gr salmone affumicato
50gr formaggio cremoso (tipo robiola)
sale
pepe
brodo vegetale

Pulite gli asparagi eliminando la parte finale e sbucciando il gambo. Tagliate a pezzetti piccoli i gambi e metteteli in un pentolino, coprite con il brodo e cuocete fino a che saranno morbidi. Fate bollire per un paio di minuti anche le punte nel brodo, scolatele e mettetele da parte. Tagliate a pezzetti le fragole dopo averle lavate accuratamente e mettetele in una insalatiera con le punte di asparago. Create la mousse di salmone frullando il salmone affumicato con il formaggio cremoso. Aggiustate di sale e pepe e mettete da parte. Frullate con un minipimer i gambi degli asparagi in modo da ottenere una vellutata liscia e cremosa. Se servisse aggiungete un po' di latte. Condite con del pepe e se serve aggiustate di sale. Impiattate la vellutata in una cocottina e guarnite con alcune punte di asparago. Completate il piatto disponendo da una parte l'insalatina di fragole e asparagi con sopra una quenelle di mousse al salmone.

venerdì 8 aprile 2016

ZUCCOTTO ALLE FRAGOLE

ZUCCOTTO ALLE FRAGOLE


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi siamo passati dal grigino al diluvio quindi mi sembra opportuno continuare sulla scia dei colori. Come promesso oggi vi presento lo zuccotto che ho realizzato ieri. 
Direi innanzitutto che è una splendida maniera per riciclare pan di spagna, panettone, colomba ecc.
Io avevo due dischi di pan di spagna comprato e aperto per realizzare un altro dolce che mi guardavano male dal tavolo della cucina da qualche giorno. Pensa e ripensa questa è stata la soluzione! Goloso, cremoso, fresco e colorato. L'unico difetto è che si mangia troppo bene quindi attenzione che il passa tra lo assaggio e ne mangio mezzo è davvero breve!

2 dischi di pan di spagna (o colomba, panettone, pandoro)
250ml panna fresca
500gr fragole
1 dose di crema pasticcera
zucchero
succo di limone

Lavate accuratamente le fragole e tagliatene a pezzetti un po' più di metà. Conditele con zucchero e limone e lasciatele riposare. Preparate la crema pasticcera come indicato qui, io ho aggiunto i semini della bacca di vaniglia al latte in questo caso. Versate la crema in un contenitore e lasciatela raffreddare completamente con la pellicola a contatto.
Tagliate a strisce il pan di spagna. Foderate uno stampo a cupola con la pellicola e iniziate a disporre il pan di spagna in modo da coprire uniformemente tutta la superficie. Meno buchetti rimangono meglio è!
Montate metà della panna e incorporate la crema pasticcera delicatamente mescolando con una spatola dal basso verso l'alto. Unite poi anche le fragole a pezzetti tenendo a parte il succo che hanno rilasciato. Con un pennello inumidite il pan di spagna con il succo delle fragole. Versate metà della crema e livellate. Formate un altro strato di pan di spagna, inumiditelo con il succo delle fragole e completate con la restante crema. Chiudete il tutto con il pan di spagna rimasto e inumiditelo nuovamente come prima. Riponete in frigo per almeno 3-4 ore in modo che si rassodi il tutto. Trascorso questo tempo montate l'altra metà della panna. Sformate lo zuccotto su un piatto da portata e spalmate tutto intorno la panna. Decorate con le fragole a fettine il bordo e mettete sulla sommità una fragola intera. Servite freddo.

Ed ecco l'interno:




giovedì 7 aprile 2016

GAMBERI ALLA MESSICANA

GAMBERI ALLA MESSICANA


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi qui il tempo è grigino quindi ho deciso di colorare la giornata con un piatto piccante ispirato ai caraibi. 
Una decina di anni fa a fine marzo andai veramente in Messico, quello che mi ricordo è un villaggio da sogno, una spiaggia fantastica, l'acqua cristallina e quel clima di spensieratezza che caratterizza le vacanze in quei luoghi, ma mi è rimasta impressa anche l'estrema povertà della popolazione locale, quella non coinvolta con il turismo intendo...Durante la gita in autobus per raggiungere Chichen itza passammo in una grande strada senza alcuna illuminazione, ogni tanto si vedevano spuntare tra gli alberi dei manici di scopa con appoggiati sopra i fustini vuoti del detersivo. Dopo averne visti diversi abbiamo chiesto alla guida a cosa servissero e la risposta fu che erano segnali che gli abitanti di quelle zone avevamo messo per capire dove scendere dai bus di linea per essere abbastanza vicini al villaggio in cui abitavano poichè non c'erano vere e proprie fermate come qui da noi. Quella cosa mi ha veramente lasciata basita, io bambina che da poco prendeva l'autobus da sola per tornare da scuola e che a volte sbagliava la fermata in città mi sono immedesimata molto nella difficoltà di riconoscere una foresta tutta uguale e scovare nel buio il fustino giusto...
Comunque torniamo al nostro piatto colorato e piccante. Del cibo di quel viaggio ricordo le tortillas onnipresenti ad ogni pasto da accompagnare con diverse cose, la maggior parte delle quali piccanti!
Qui ho voluto ricreare quei sapori e quei colori ma utilizzando qualcosa di diverso dalla carne. 
Il risultato è davvero gustoso e veloce da preparare se optate per gamberi già sgusciati.

per 2 persone

200gr gamberi
1 peperone giallo
15 pomodorini
1 cipollina
1/2 bicchiere di birra
peperoncino
paprika dolce
4 tortillas
olio evo
sale

Tritate la cipolla finemente e fatela rosolare qualche istante con un filo di olio in una padella capiente. Unite poi il peperone mondato e tagliato a cubetti. Cuocete per qualche minuto e unite poi i gamberi e i pomodorini tagliati in quattro. Sfumate con la birra. Aggiustate di sale e speziate a piacimento. Io ho aggiunto un cucchiaino circa di paprika e una spruzzata abbondante di peperoncino. Non appena il liquido si sarà assorbito spegnete e servite ben caldo con delle tortillas.




mercoledì 6 aprile 2016

GRISSINI DI ASPARAGI E PROSCIUTTO CRUDO

GRISSINI DI ASPARAGI E PROSCIUTTO CRUDO


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! La ricetta di oggi è ancora a base di asparagi ed è perfetta per uno stuzzichino veloce da servire con l'aperitivo. Io ho utilizzato parte degli asparagi bianchi che ho comprato nel week end di Pasqua, ma vanno benissimo anche gli asparagi verdi.
Sono molto sfiziosi, buoni anche freddi e...uno tira l'altro!

1 rotolo di pasta sfoglia
1 mazzo di asparagi
16-20 fettine di prosciutto crudo sottili
latte qb

Pulite gli asparagi spezzando la parte finale del gambo ed eliminando la parte esterna più fibrosa. Sbollentateli per 3 minuti circa dal bollore. Lasciateli intiepidire. Avvolgete ogni asparago in una fetta di prosciutto crudo. Tagliate dalla sfoglia delle strisce di circa 1cm di larghezza. Avvolgete ogni asparago con una strisciolina di pasta creando una specie di spirale che lasci vedere il prosciutto sotto e lasciando la punta libera. Disponeteli ordinatamente su una teglia rivestita con carta forno e spennellate la sfoglia con del latte. Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 15-20 minuti.

martedì 5 aprile 2016

PARMIGIANA DI PRIMAVERA

PARMIGIANA DI PRIMAVERA


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi vi presento la prima ricetta, ovviamente fuori gara, per "The mystery basket". Domenica ho visto su Alice cucina una ricetta con questo titolo e alcuni ingredienti simili, quindi ho pensato fosse perfetta da preparare ma alla fine ho fatto di testa mia rivoluzionando il tutto. Il risultato è stata una parmigiana ricca di verdure primaverili con il tocco affumicato del salmone e la cremosità della mozzarella. 

300gr patate
150gr piselli
150gr asparagi (io bianchi)
100gr salmone
2 mozzarelle
200ml latte
50gr parmigiano
olio evo
sale
pepe

Sbucciate le patate e affettatele sottilmente. In un pentolino mettete i piselli con il latte, sale e pepe. Cuocere a fuoco basso per 10-12 minuti. Eliminate la parte finale del gambo degli asparagi e la parte esterna con un pelapatate. Cuoceteli a vapore per 7 minuti dal bollore. Affettate le mozzarelle e il salmone. Frullate i piselli con il latte in modo da ottenere una crema e se necessario aggiustate di sale e pepe. Ungete una pirofila con un filo di olio. Disponete uno strato di patate sul fondo e condite con una macinata di sale e pepe. Versate qualche cucchiaio di crema di piselli, 1/3 dei gambi di asparagi a pezzetti, qualche fetta di mozzarella e delle striscioline di salmone. Completate con una spolverata di parmigiano grattugiato. Procedete con un altro strato di patate, crema di piselli, asparagi, mozzarella e salmone. Continuate in questo modo fino ad ottenere 3 strati completi. Completate con le punte di asparago, una spolverata abbondante di parmigiano e un filo di olio. Coprite con la carta stagnola e infornate a 180° per 40 minuti. Togliete la carta stagnola e gratinate ancora per 5-10 minuti. Sfornate, lasciate intiepidire e servite.



Per partecipare al contest ecco tutte le regole


lunedì 4 aprile 2016

VOUL AU VENT CON CREMA DI TALEGGIO E FUNGHI

VOUL AU VENT CON CREMA DI TALEGGIO E FUNGHI


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Oggi la giornata è soleggiata ma più freddina rispetto a ieri quindi una ricettina golosa e un po' più sostanziosa ci sta bene. La mia proposta sono dei voul au vent ripieni con un calda e gustosa cremina di taleggio e funghi.
La realizzazione è abbastanza veloce e i voul au vent possono essere preparati anche con un po' di anticipo.

1 rotolo di pasta sfoglia
200ml di besciamella piuttosto liquida
125gr funghi trifolati
150gr taleggio
latte qb

Ricavate dalla sfoglia un numero pari di cerchi. Disponete metà di essi su una placca rivestita di carta forno. Praticate al centro dei cerchi restanti un foro un po' più piccolo in modo da ricavare delle ciambelle. Spennellate i cerchi interi con del latte e sovrapponete quelli forati. Spennellate nuovamente con il latte. Mettete anche da parte i cerchi interni che vi serviranno da coperchio. Spennellate anche questi e disponeteli nella teglia. Infornate a 200° per 15 minuti circa.


Mettete sul fuoco la besciamella, quando è calda unite il taleggio a pezzetti e se necessario del latte. Mescolate il tutto fino a completo scioglimento del formaggio. Tritate i funghi trifolati grossolanamente tenendone da parte alcuni per la guarnizione. Mescolate i funghi tritati con la salsa al formaggio. Farcite i voul au vent appena prima di servirli con la crema calda. Decorate con un fungo intero e posizionate in cima il coperchio.



domenica 3 aprile 2016

INVOLTINI DI SALMONE CON SPADELLATA DI VERDURE

INVOLTINI DI SALMONE CON SPADELLATA DI VERDURE


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! La giornate per fortuna è calda e soleggiata e stare all'aria aperta è un piacere. Le ricette salvacena sono ottime sia per quando non si ha voglia di cucinare sia per le sere in cui si torna tardi.  Oggi quindi vi propongo un piatto veloce, gustoso e colorato. Questo secondo è leggero, saporito e nutriente ed è perfetto per risolvere la cena in breve tempo. 
Al supermercato ho trovato delle fettine sottili di salmone. Nel viaggio di ritorno ho pensato cosa poterne fare e la soluzione è nata aprendo il frigo...qualche pomodoro secco e un paio di olive e il gioco è fatto. Una bella spadellata di verdure per completare egregiamente il tutto e il gioco è fatto!

per 2 persone

6 fette sottili di salmone
2 cucchiai di pane grattugiato
2 pomodori secchi
5 olive
1/2 bicchiere di vino bianco
pepe

per la spadellata di verdure

1 peperone rosso
2 carote
2 zucchine
1 cucchiaio di olio evo
sale
pepe

Tritate nel mixer il pane grattugiato con i pomodori secchi e le olive in modo da ottenere un composto sbricioloso ma morbido. Farcite ogni fettina di salmone con un paio di cucchiaini di panatura e arrotolatele su se stesse per formare un involtino. Fermate il tutto con degli stuzzicadenti. Mondate le verdure e tagliatele a cubetti. In una padella scaldate l'olio e unite il peperone. Dopo qualche minuto aggiungete anche le carote e infine le zucchine. Bagnate con un po' di acqua e continuate a far cuocere a fuoco medio. Scaldate un'altra padella e adagiatevi gli involtini. Sfumate con il vino bianco e continuate a cuocere per pochi minuti. Aggiustate di sale e pepe sia gli involtini che le verdure. Servite il tutto ben caldo.

sabato 2 aprile 2016

CHEESECAKE AL MICROONDE

CHEESECAKE AL MICROONDE


Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Il fine settimana chiede un dolcetto e se è veloce e molto gustoso ancora meglio! Oggi vi propongo una ricetta furbissima, la cheesecake al microonde.
Servita con la salsa alle fragole acquista quel tocco primaverile e colorato che in questi giorni di tempo uggioso cerco disperatamente.
Non vi resta che provarla siccome è davvero velocissima da realizzare, bastano 5 minuti!
Ne approfitto per ricordarvi il mio nuovo contest "the mystery basket" dove tra gli ingredienti del mese trovate anche le fragole!

per 4 cheesecake

8 biscotti secchi
25gr burro
150gr philadelphia
100ml panna da montare
2 cucchiai di zucchero (io Zefiro Eridania)
2 gocce di essenza di vaniglia o aroma vaniglia
1 uovo

per la salsa di fragole
250gr fragole
50gr zucchero (io Zefiro Eridania)
qualche goccia di succo di limone

Tritate i biscotti e mescolarli con il burro fuso. Create con questo composto la base in 4 coppette monoporzione (circa 7 cm di diametro) adatte alla cottura in microonde. Preparate ora la crema montando in una terrina il philadelphia con la panna. Unite poi l'uovo, lo zucchero e l'essenza di vaniglia. Suddividete la crema ottenuta nelle quattro coppette facendo attenzione che restino un cm sotto il bordo. Cuocete le cheesecake in forno a microonde a massima potenza per 4 minuti. Estraeteli e lasciateli riposare in frigo per un paio d'ore. Nel frattempo preparate la salsa di fragole. Lavate e tagliate le fragole in pezzi. Metteteli in un tegamino e fate appassire a fuoco lento. Non appena iniziano a rilasciare la loro acqua unite il succo di limone e lo zucchero. Continuate a cuocere fino ad ottenere una salsina densa. Se volete potete passarla al colino prima di utilizzarla per guarnire i cheesecake.




AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...