lunedì 30 novembre 2015

POLLO AI PEPERONI

POLLO AI PEPERONI


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Dopo lo speciale di ieri sul menù di pesce per le feste, oggi voglio proporvi un piatto gustoso ma adatto a tutti i giorni. Un piatto veloce ma delizioso. Sarà assurdo da credere ma le mie piantine di peperoni sul terrazzo sono ancora in piena produzione. La scorsa settimana ho raccolto gli ultimi maturi e quelli rimasti credo proprio che non raggiungeranno la piena maturazione visto il clima di questi giorni. Tornando a noi, ecco come ho utilizzato alcuni di quelli raccolti.

per 2 persone
200gr petto di pollo a fette
1/2 peperone rosso
1/2 peperone giallo
2-3 filetti di pomodoro secco
sale
pepe
olio evo
1/2 bicchiere di vino
farina qb

Tagliare il pollo a bocconcini. Scaldare un filo di olio in una padella antiaderente. Lavare e tagliare i peperoni a pezzetti. Aggiungerli in padella e cuocerli per 10 minuti aggiungendo acqua quanto basta. Infarinate il pollo e aggiungetelo in padella. Sfumate con il vino e aggiustate di sale e pepe. Unite anche i pomodori secchi a striscioline. Cuocete per altri 10-12 minuti fino a che il pollo risulta ben cotto anche all'interno. Spegnete, impiattate e servite.

sabato 28 novembre 2015

SFORMATO DI RISO AI FORMAGGI

SFORMATO DI RISO AI FORMAGGI


Buon sabato e ben tornati nella mia cucina! Anche oggi vi propongo un primo piatto. Volevo infatti proporvi un piatto adatto al menù del pranzo di domani. Questo sformato ha ottenuto un gran successo quando l'ho preparato e con un impegno non troppo oneroso porterete in tavola un piatto ricco, abbondante e saporito. E' anche un ottimo svuotafrigo, il che non guasta mai!
Vi aspetto domani per il primo speciale delle feste, non mancate!!

per 4 persone

350gr riso
1 mozzarella
40gr emmental a cubetti
40gr caciotta
80gr prosciutto cotto a cubetti
1 noce di burro
parmigiano grattugiato
pepe



Bollite il riso o cuocetelo a vapore. Conditelo con una noce di burro, una grattata di pepe, sale e parmigiano grattugiato quanto basta. Imburrate e spolverate con il pane grattugiato una pirofila da forno. Stendete un primo strato di riso, mettete poi il prosciutto cotto a cubetti e i formaggi anch'essi tagliati a cubetti. Coprite con un altro strato di riso e spolverate di parmigiano grattugiato. Infornate a 180° per 35-40 minuti. Sfornate e servite.

venerdì 27 novembre 2015

SPAGHETTI CON PESTO DI LIMONE E GAMBERETTI

SPAGHETTI CON PESTO DI LIMONE E GAMBERETTI


Buon venerdì e ben tornati nella mia cucina! Questa è stata un'altra settimana di corse, soprattutto ieri la giornata è stata infinita...però oggi sarò a casetta in solitaria quindi mi dedico alla tesi, a qualche ricettina natalizia e (segreto segretissimo...) all'albero! Eh sì, quando l'uomino tornerà stasera si ritroverà la sala bella che addobbata! Ho resistito 4 giorni ma non vedo l'ora! Passiamo però alla proposta di oggi, come vi accennavo martedì ho già iniziata a sperimentare ricette per il menù di Natale e della Vigilia e questa mi sembra proprio adatta al menù "di magro" per la sera del 24. Si tratta di uno spaghetto condito con un pesto di limone davvero gustoso e profumato e completato con dei gamberetti. Potete tranquillamente preparare il pesto in anticipo a assemblare il tutto prima di servire.

per 4 persone
100gr mandorle
1 limone non trattato
50gr parmigiano
2 cucchiai di olio evo
350gr spaghetti
300gr gamberetti surgelati
1/2 bicchiere di vino bianco
sale
pepe bianco

In una padella antiaderente cuocete i gamberetti a fuoco bassissimo. Sfumate con il vino bianco e spegnete. Mettete nel mixer le mandorle, la buccia del limone, il parmigiano e l'olio. Tritate il tutto a scatti in modo che non si scaldi troppo. Unite anche qualche cucchiaio di acqua di cottura. Aggiustate di sale e pepe. Scolate la pasta, saltatela con i gamberi e aggiungete a fuoco spento il pesto. Mantecate aiutandovi con l'acqua di cottura della pasta. Formate un nido di spaghetti in ogni piatto e decorate con le fette di limone.


martedì 24 novembre 2015

PENNE CON SPECK, RADICCHIO E RICOTTA AFFUMICATA

PENNE CON SPECK, RADICCHIO E RICOTTA AFFUMICATA


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi qui è la festa del patrono, tra poco usciremo per fare un giretto alla fiera e fare qualche acquisto in previsione dei regali di Natale. Ormai per me è tradizione che oggi inizi il periodo di festa, so benissimo che mancano ancora alcuni giorni all'inizio dell'avvento e anche al momento di addobbare la casa e l'albero, però in questa giornata torno un po' bambina. E' di rito la pausa golosa nella pasticceria chic in centro, le canzoni di Natale, un piattino sfizioso per pranzo, il caminetto acceso e la testa vola a organizzare cosa manca da preparare per l'8. Ebbene con la ricetta di ieri ho voluto mostrarvi l'inizio dei preparativi golosi di casa nostra per quest'anno, ma oggi mi riservo per un piattino sfizioso ma più leggero...tenetevi pronti che nei prossimi giorni però l'atmosfera di festa inizierà alla grande!

per 2 persone

160gr penne
1 cespo di radicchio
100gr speck a striscioline
ricotta affumicata
1/2 bicchiere di vino rosso
pepe

In una padella antiaderente fate appassire con un filo di olio il radicchio lavato e tagliato a striscioline. Aggiungete lo speck e sfumate con il vino rosso. Aggiustate di pepe. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e unitela al condimento. Saltatela per qualche minuto, completate con una grattugiata di ricotta affumicata e servite. 


lunedì 23 novembre 2015

CIOCCOLATA CALDA HOME MADE

CIOCCOLATA CALDA HOME MADE


Buon lunedì e ben tornati nella mia cucina! Oggi vi propongo una soluzione golosa per una pausa rilassante. Cioccolata calda è sinonimo di una nota marca, ma da quando ho scoperto che viene ancora meglio e con un minimo sforzo completamente fatta in casa non ho resistito e mi sono preparata in anticipo un bel barattolo di questo composto. Basta aggiungere il latte e in pochissimi minuti avrete pronta la vostra coccola calda e dolce!
Penso che sia proprio il modo adatto per iniziare questa uggiosa settimana.

per 2 tazze

30gr cacao amaro
50gr zucchero (io Zefiro Eridania)
20gr farina/fecola o maizena
250ml latte

Mescolare in un pentolino lo zucchero, il cacao amaro e la farina. Aggiungere pian piano il latte mescolando con una frusta o con un cucchiaio. Cuocere a fuoco basso, mescolando continuamente, fino a che comincia a raddensarsi (ci vorranno circa 5 minuti). Spegnete e versate nelle tazze.
Il preparato iniziale, senza l'aggiunta del latte, può essere conservato in dispensa in un barattolo ben chiuso per diversi mesi. Potrebbe essere anche una bella idea regalo home made per Natale!

Utilizzando la fecola è senza glutine, fate però attenzione che siano a spiga barrata tutti gli ingredienti impiegati.

sabato 21 novembre 2015

CANNELLONI LIGHT (O ALMENO CI PROVIAMO...)

CANNELLONI LIGHT (O ALMENO CI PROVIAMO...)


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi mi sembra adatto iniziare a pensare al weekend e spesso questo significa anche un ricco pranzo della domenica. Come vi ho già detto qualche tempo fa stiamo provando a ridurre un po' porzioni e grassi in modo da smorzare un po' di rotondità in eccesso. L'uomino "a dieta" è uscito con una richiesta alquanto particolare..."ma a dieta posso mangiare i cannelloni???" Come al solito tocca a me fare la bacchettona e dire di no! Da qui è nata l'idea ( e dalla faccia da cane bastonato che ha seguito la risposta negativa corredata da broncio) di provare a rendere un po' più light i cannelloni. Ho preparato un ragù di solo manzo, preparato una besciamella senza burro e unito un po' di ricotta al ripieno per ridurre l'uso di carne. Insomma qualche piccolo espediente per abbassare le calorie. Io ho fatto 3 cannelloni a testa come porzione generosa.
Le dosi che vi metto del ragù sono abbondanti, ve ne rimangono comodamente 2 scatoline da congelare per un pranzo veloce.

per il ragù
300gr macinato di manzo magro
150gr funghi champignon
passata di pomodoro
1/2 bicchiere di vino bianco
2 carote
1 costa di sedano
1 scalogno
sale
pepe

per la besciamella
2 cucchiai di farina
250ml latte
sale
noce moscata

per completare
6 cannelloni secchi
250gr ricotta
una grattugiata di ricotta affumicata

Iniziate preparando il ragù. Scaldate una padella antiaderente e soffriggete cipolla, carota e sedano tritato con qualche cucchiaio di acqua. Unite poi la carne e i funghi. Sfumate con il vino bianco. Aggiungete la passata di pomodoro e lasciate cuocere per 15 minuti circa. Spegnete e mettete da parte. Preparate la besciamella come indicato qui ma omettendo il burro. In una terrina mescolate una 10-12 cucchiai di ragù con la ricotta, vedete voi se metterla tutta o no. In una teglia spalmate un po' di besciamella sul fondo. Mettete il ripieno dei cannelloni in una sac a poche e iniziate a farcire i cannelloni mettendoli man mano nella teglia. Ricoprire con la besciamella rimasta, una spolverata di ragù e completate con una grattugiata di ricotta affumicata. Coprite con carta alluminio e infornate a 200° per 30 minuti circa. Sfornate e servite.




venerdì 20 novembre 2015

KEBAB DI SALMONE

KEBAB DI SALMONE


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi per festeggiare questo venerdì tanto atteso vi propongo un piatto sfizioso, un modo diverso per mangiare il salmone. E' comodo perchè si può preparare in anticipo e scaldare in forno qualche minuto prima di mangiarlo. Accompagnati da una bella insalata mista sono un piatto completo e molto goloso.

2 filetti di salmone (fresco o della scatoletta)
olive a randelle (io taggiasche)
formaggio spalmabile
2 piadine arrotolabili
sale
pepe
olio evo
spezie a piacere
1/2 bicchiere di vino bianco

In una padella antiaderente scaldate un filo di olio. Massaggiate il salmone con sale, pepe e le spezie che più gradite( io ho usato paprika e peperoncino). Cuocete il salmone prima dalla parte della pelle, sfumate con il vino e rigirate il pesce per cuocere anche l'altro lato. Spezzettatelo e eliminate le lische. Lasciate raffreddare. Prendete una piadina, spalmate un velo di formaggio spalmabile, disponete il salmone e qualche oliva. Arrotolate la piadina e avvolgetela nella carta stagnola ripiegando bene le estremità in modo che non si aprano. Mettete in frigo. Prima di servirle tagliate il rotolo a metà senza rimuovere la carta. Disponeteli in una placca da forno e scaldate per 10-15 minuti a temperatura bassa. Il calore deve arrivare al cuore del rotolo ma non cuocerlo. Servite accompagnato da un contorno a piacere.


giovedì 19 novembre 2015

MINI HAMBURGER

MINI HAMBURGER


Buongiorno e ben tornati nella mia cucina! Oggi ho pensato di proporvi una ricetta sfiziosa perfetta una cena un po' diversa, un buffet o una festa di compleanno. I mini hamburger sono una maniera divertente per far apprezzare la carne ai bambini. 
Passiamo dunque alla ricetta.

per i panini
250gr farina 0
7gr lievito di birra
125ml latte tiepido
50gr olio evo
1/2 cucchiaino di sale
semi di sesamo
latte per spennellare

per gli hamburger
macinato scelto di manzo
pepe
sale

per completare
maionese o ketchup
lattuga

Per prima cosa preparare i panini. Io ho seguito il procedimento indicato qui omettendo però lo zucchero e il miele. Dopo la prima lievitazione prelevate dei pezzetti di pasta di 35-40gr. Ruotateli su una superficie spolverata di farina fino a renderli sferici. Disponeteli su una teglia e lasciate lievitare ancora fino al raddoppio. Spennellate la superficie con il latte e spargete sopra i semi di sesamo. Cuocete a 200° per 8 minuti e a 180° per altri 8 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire. In una terrina mescolate la carne macinata con sale e pepe e eventuali altre spezie a piacere. Con l'aiuto di un coppapasta formate su un foglio di carta forno dei cerchi di carne alti un dito circa. Ritagliate la carta intorno agli hamburger. Conviene lasciarla sotto durante la cottura perchè aiuta a cuocerli senza bruciacchiarli, consiglio del mio macellaio! Cuocete gli hamburger in una padella antiaderente ben calda. Tagliate i panini a metà, spalmate sulle due parti un velo di maionese o ketchup, disponete sulla base una foglia di lattuga e completate con l'hamburger. Richiudete il panino e fermate il tutto con uno stuzzicadenti.


mercoledì 18 novembre 2015

TORTA BAROZZI

TORTA BAROZZI


Buongiorno! Eccoci con un nuovo appuntamento con la rubrica Idea Menù. Per questa settimana abbiamo pensato di proporvi un menù regionale, ogni portata sarà quindi tipica del nostro luogo di origine. Io siccome ho già postato tutti i dolci tipici della mia zona ho deciso di sconfinare di qualche km e portarvi nella provincia di Modena, precisamente nella zona di Vignola per assaporare la torta Barozzi. Questo dolce viene preparato dalla pasticceria Gollini con una ricetta tenuta segreta, io spulciando qua e là credo di aver trovato una ricetta che si avvicina molto all'originale. La torta nata nel 1907 dalle mani di Eugenio Gollini fu battezzata torta Barozzi in onore dell'architetto Jacopo Barozzi. Gli ingredienti sono semplici e manca la farina, ma è morbida e gustosa ugualmente. A quanto ho potuto capire solitamente viene servita ribaltata con ancora attaccata la stagnola usata in cottura, io ho preferito servirla a fette, mi sembrava più carina e per dare l'ultimo tocco di golosità è perfetta accompagnata dalla crema al mascarpone. Passiamo ora alla ricetta!

200gr zucchero
40gr farina di mandorle
120gr burro morbido
50gr cacao amaro
20gr caffè in polvere (io Molinari)
350gr cioccolato fondente
3 uova
1 bicchierino di rum

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato e lasciarlo intiepidire. Lavorare il burro con lo zucchero fino a renderlo schiumoso e unire il cioccolato fuso. Amalgamare e unire il cacao, la farina di mandorle, il caffè in polvere e le uova. Lavorare ancora e infine unire il rum. Versare il composto in uno stampo rivestito di carta stagnola e cuocere a 180° per 30-40 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare. L'interno rimane comunque umido. Tagliare a fettine o a quadretti e servire.

Ecco ora il menù completo:
da Tania il primo: Pasta con acciughe e mollica
qui da me il dolce

lunedì 9 novembre 2015

FETTA AL LATTE

FETTA AL LATTE


Il lunedì pretende una ricetta golosa, l'inizio di settimana è duro già di per se, ma con un esame alle porte è quasi un incubo... Per rendere un po' più piacevole questa giornata ci vuole un piatto gratificante, questa simil kinder fetta al latte è proprio quello che ci vuole. In breve tempo avrete un dolce gustoso perfetto per la merenda. 

per la base
200gr zucchero
3 uova
100gr farina
1 cucchiaino di lievito
30gr cacao amaro
50ml latte

per la crema al latte
400ml latte
200ml panna da montare
100gr zucchero
50gr maizena o fecola
1 cucchiaino di miele
1/2 bacca di vaniglia

In una terrina mettete lo zucchero e le uova e montate con lo sbattitore fino a renderle chiare e spumose. Questo passaggio è davvero fondamentale per la buona riuscita della pasta biscotto. Dovranno raddoppiare il volume iniziale. Aggiungete ora la maizena, il lievito e il cacao amaro sempre continuando a montare. Per ultimo unite il latte. Montate fino ad ottenere un composto omogeneo e ben areato. Foderate una teglia con carta forno e versate l'impasto, levellatelo bene con un spatola e infornate a 220° per 7-8 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare. 
Preparate la crema al latte. Incidete una bacca di vaniglia e prelevatene l'interno. Versate in un pentolino il latte e unite i semi della bacca di vaniglia. Scaldate a fuoco basso. Mescolate la maizena e lo zucchero in una terrina. Versate poco del latte nella terrina e create una cremina priva di grumi. Unite tutto il latte sempre mescolando e poi versate tutto di nuovo nel pentolino. Aggiungete il miele e cuocete a fuoco medio fino a completo addensamento. Versate la crema in un contenitore e fate raffreddare con la pellicola a contatto. Frullate la crema per 1-2 minuti e mescolatela con la panna montata facendo attenzione a non smontarla. Questa crema può essere conservata in frigo per 3-4 giorni. Riprendere la pasta biscotto e tagliarla a metà. Disporre uno strato su un vassoio, spalmate sopra la crema e coprite con la seconda metà di pasta biscotto. Mettete in frigo per almeno 2-3 ore. Tagliate i rettangolini e servite.



sabato 7 novembre 2015

CONIGLIO AL FORNO CON PATATE

CONIGLIO AL FORNO CON PATATE


Buon pomeriggio! Il pranzo della domenica si avvicina e un piatto assolutamente tipico del menù è il pollo al forno con patate...beh io oggi voglio proporvi una alternativa davvero molto gustosa. 
Questa è la prima di una serie di ricette light che vi proporrò prossimamente perchè qui ci siamo quasi ufficialmente messi a dieta, o almeno ci proviamo!!
A fine ricetta troverete anche i valori nutrizionali e le calorie per porzione.

per 3 porzioni
500gr coniglio
450gr patate
2 cucchiai di pangrattato
1 cucchiaio di olio evo
mezzo bicchiere di acqua
sale
pepe
rosmarino

Pelate le patate e tagliarle a fettine sottili. Rivestite una pirofila con carta forno. Mettete sul fondo uno strato di patate. Tritate finemente il rosmarino. Spargete un po' di rosmarino, poco sale e una macinata di pepe sulle patate. Mettete ora i pezzi di coniglio e le altre patate. Condite con il restante rosmarino, sale e pepe. Bagnate ora il tutto con mezzo bicchiere di acqua (volendo anche un pochino di vino bianco ). Spargete sopra il pangrattato e ungete con l'olio di oliva. Infornate a 180° per 1 ora. 

Una porzione contiene
366 kcal
36,5g proteine
11,7g grassi
30,7g carboidrati

giovedì 5 novembre 2015

RISOTTO ALLA MELAGRANA

RISOTTO ALLA MELAGRANA


Buon giovedì! Oggi voglio proporvi un piatto dal sapore e dai colori autunnali. La melagrana è un frutto tipico di questa stagione, è ricco di proprietà, ma se posso confessarvelo spesso non so come utilizzarlo...Quest'anno grazie a qualche ricerca mi si è aperto un mondo e posso assicurarvi che anche semplicemente il succo spremuto e filtrato è delizioso. Per questo piatto mi sono spinta leggermente oltre alla spremuta e l'ho utilizzata per un risotto.

per 2 persone
160gr riso
100gr speck a striscioline
2 melagrane
1/2 bicchiere di vino (meglio rosso)
pepe
brodo vegetale o di carne
1 scalogno
olio evo
burro qb

Tagliate a metà le due melagrane e spremetene con lo spremiagrumi 3 metà. Sgranate l'ultima metà e tenetela da parte. Filtrate il succo ottenuto per eliminare eventuali semini. In una padella scaldate un paio di cucchiai di olio e soffriggete lo scalogno tritato. Aggiungete il riso e tostatelo. Unite anche lo speck e sfumate con il vino. Appena evaporato unite il succo di melagrana e portate man mano a cottura aggiungendo brodo caldo al bisogno. A cottura ultimata spegnete il fuoco e mantecate con una nocciolina di burro e una macinata abbondante di pepe. Impiattate e ultimate il piatto con i granelli di melagrana tenuti da parte. 
Per quanto riguarda il sale io non lo aggiungo poichè normalmente uso il mio dado home made che è già salato. Potete dunque decidere se salare direttamente il brodo o il risotto stesso durante la cottura.

mercoledì 4 novembre 2015

GIRELLE DI PAN MOZZARELLA

GIRELLE DI PAN MOZZARELLA


Buongiorno! Eccoci con un nuovo appuntamento di Idea Menù. Oggi vogliamo proporvi un menù per le feste dei bambini, quattro idee golose per rendere speciale questa occasione. Qui da me trovate l'antipasto. Queste girelle sono soffici e deliziose e hanno spopolato proprio per la somiglianza con i lecca lecca.

per 20 girelle
500gr farina 0
200gr latte
15gr lievito di birra
50gr burro
8gr sale
200gr mozzarella

per farcire
passata di pomodoro
emmental grattugiato
origano

Sciogliere il lievito nel latte tiepido. Versare nel mixer la farina e unire il latte con il lievito. Iniziare ad impastare e unire il burro, poi la mozzarella a pezzettini e infine il sale. Creare un panetto omogeneo e metterlo in frigo per 30 minuti. Condire la passata di pomodoro con il sale e l'origano. Stendere l'impasto in una sfoglia sottile rettangolare, spalmare la salsa al pomodoro e cospargere sopra l'emmental grattugiato. Arrotolare per formare un salsicciotto. Tagliare a fette e mettere a lievitare su una teglia con carta forno per un ora e mezza circa. Spennellate le girelle con passata di pomodoro mescolata con un cucchiaio di olio e infornate a 180° per 20 minuti. Lasciate intiepidire e infilate ogni girella su un bastoncino da spiedini.

Ecco il resto del menù:
da Carla il primo: Crema di carote
da Tania il secondo: Panini dog
da Manuela il dolce: Faccine dolci alla ricotta



AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...