domenica 29 marzo 2015

FOCACCIA AI FIOCCHI DI LATTE

FOCACCIA AI FIOCCHI DI LATTE



Buona domenica delle palme! Ormai la Pasqua è davvero alle porte e le mie proposte per questi due giorni di festa sono quasi finite. Dopo un antipasto, un primo e un dolce della tradizione della mia zona, eccomi a proporvi una focaccia perfetta per la gita fuori porta di pasquetta o per un pranzo in terrazza per godere delle temperatura miti e del primo sole. Si presta benissimo ad essere farcita al momento con affettati, formaggi o verdure. E' una focaccia ricca e gustosa però senza l'aggiunta di olio o burro. 
La forma dovrebbe ricordare un fiore per darle un tocco primaverile!

per una focaccia
200gr fiocchi di latte (io ho usato quelli senza lattosio)
100gr acqua tiepida
1/4 di cubetto di lievito di birra
1 uovo
3 cucchiai scarsi di zucchero
2 cucchiaini di sale
300gr di farina circa

In una impastatrice versare i fiocchi di latte, unire l'uovo e l'acqua tiepida in cui è stato sciolto precedentemente il lievito. Mescolare e unire lo zucchero. Unire poi 100gr di farina e iniziare ad impastare. Unire altri 100gr di farina e impastare ancora. Unire il sale e aggiungere gradualmente la restante farina fino ad ottenere un impasto morbido ma lavorabile. Quando l'impasto risulta omogeneo trasferirlo in una ciotola e lasciarlo lievitare fino al raddoppio. Formare poi 6 palline e disporle a forma di fiore in una teglia rotonda ricoperta con carta forno. Lasciare lievitare ancora qualche ora affinchè raddoppino nuovamente. Spennellarli con un tuorlo o con del latte e infornare a 180° per 20-25 minuti. Sfornare, lasciare raffreddare e servire.

venerdì 27 marzo 2015

TORTA DI RISO CON TRUVIA

TORTA DI RISO CON TRUVIA


Buon pomeriggio! La Pasqua si avvicina e io voglio proporvi un goloso dolce tradizionale dell'emilia. La ricetta è della nonna e io l'ho modificata leggermente secondo le mie esigenze. Come vi ho già detto quando ho annunciato la rubrica delle ricette senza... in famiglia ognuno ha le sue esigenze, Io per il momento devo rinunciare alle uova, altri al latte e altri ancora alla zucchero. Per ovviare al problema dello zucchero ho provato a preparare questo dolce con la stevia. Devo dirvi che il risultato è pressochè identico all'originale, ma con il vantaggio che anche nonna e mamma lo possono mangiare!

per 1 stampo grande

250gr riso
1l e 1/4 di latte (io parzialmente scremato)
125gr stevia
3 uova
1 tazzina di sassolino
scorza di un limone

Versare in una pentola alta il latte e portarlo a bollore. Versare il riso e cuocerlo per 14 minuti circa eliminando man mano la pellicola che si forma in superficie e mescolando spesso. Quando è cotto spegnere e unire la stevia, e la scorza di limone e il liquore. Mescolare e lasciar raffreddare. Unire poi i tuorli e gli albumi montati. Versare in uno stampo imburrato e infarinato, livellarla con un cucchiaio e infornare a 180° per 40-45 minuti. Deve formarsi in superficie una crosticina dorata. Sfornare e lasciar raffreddare. 
Conservare la torta in frigo e tirarla fuori 10 minuti circa prima di servirla.

giovedì 26 marzo 2015

RISOTTO ASPARAGI, SALMONE E RASPADURA

RISOTTO ASPARAGI, SALMONE E RASPADURA


Buon giovedì! Piano piano la mia vita sta tornando alla normalità. I tagli dell'operazione ormai sono quasi chiusi, ho ripreso il lavoro e riesco a dedicarmi un pochino anche alla mia cucina. Dovrò prendermi le cose con calma ancora per un po' come consigliato dal dottore al controllo ma giorno dopo giorno mi avvicino alla completa guarigione. 
Oggi voglio proporvi una ricetta per annunciarvi la mia nuova collaborazione con Bella Lodi. Ho ricevuto tanti prodotti davvero gustosi. Come prima cosa ho voluto provare la raspadura. L'ho utilizzata per due diverse ricette. La prima che vi propongo è un risotto, semplice e veloce da preparare ma davvero molto molto gustoso e dai sapori di primavera. 

Per 2 persone
160gr di riso
1l di brodo vegetale
1/2 bicchiere di vino bianco
100gr salmone cotto a vapore
un mazzo di asparagi
pepe
burro
raspadura (per me Bella Lodi)

Preparare il brodo vegetale in maniera tradizionale o con il dado vegetale home made. Lavare gli asparagi, pelare il gambo e bollirli per 10 minuti circa. In una risottiera tostare il riso, sfumare con il vino bianco. Tagliare gli asparagi a pezzetti e unirli al riso. Portare a cottura con il brodo caldo. Pochi minuti prima di togliere il risotto dal fuoco unire il salmone cotto al vapore e spezzettato con una forchetta. Mescolare bene. Aggiustare di sale e pepe. Mantecare con una noce di burro e qualche pezzetto di raspadura. Impiattare e decorare con la raspadura.



Per ulteriori informazioni sul prodotto visitate il sito www.raspadura-lodigiana.it

mercoledì 25 marzo 2015

BISCOTTINI SALATI AL ROSMARINO

BISCOTTINI SALATI AL ROSMARINO


Buongiorno! Oggi c'è un nuovo appuntamento con Idea Menù, questa volta abbiamo pensato di proporvi un menù completo per la gita di Pasquetta. Qualcosa di sfizioso ma trasportabile per portare aria di festa e di primavera nelle nostre cucine.
Qui da me trovate un antipasto, semplice, veloce gustosa e povera di grassi in modo da non appesantirsi troppo e riuscire ad affrontare tutte le portate!
Questi biscottini li ho trovati sulla rivista Presto Fatto di febbraio e sono adatti proprio a tutti, vanno benissimo infatti sia per chi segue una dieta vegana sia per chi ha problemi di colesterolo!
Una porzione contiene 262 calorie e fornisce carboidrati, fibre e vitamina B. 

100gr farina integrale
50gr farina bianca
1/2 tazzina di caffè di olio di mais
4gr di lievito per torte salate
sale
acqua qb
rosmarino

In una terrina mescolare le farine con il lievito, unire l'olio e l'acqua tiepida. Io ne ho messi circa 70ml ma dipende dalla farina quindi conviene aggiungerla poco alla volta. Unire poi il sale e il rosmarino tritato. Quando l'impasto è omogeneo e risulta simile a quello del pane stenderlo con l'aiuto di un matterello infarinato dello spessore di 3 mm. Bucherellare l'impasto con una forchetta e ritagliare i biscottini con un coppapasta. Disporli su una placca rivestita di carta forno e infornare a 180° fino a che diventeranno dorati. Sfornare e servire freddi.

Ecco le altre portate del menù:
da Tania: Erbazzone


martedì 24 marzo 2015

TESTE DI CHAMPIGNON RIPIENE

TESTE DI CHAMPIGNON RIPIENE


Buongiorno! Eccomi con la ricetta che vi avevo annunciato mercoledì. Come vi ho già mostrato ho usato i gambi degli champignon per realizzare questa crema, con le teste invece ho pensato di realizzare qualcosa di diverso. Le ho riempite con un composto saporito e gustoso e passate  velocemente in forno.

20 teste di champignon
2 fette sottili di prosciutto crudo
1 robiolina
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di pane grattugiato

Tritare il prosciutto, mescolarlo con la robiola, unire il parmigiano e il pane. Aggiustare di sale e pepe. Pulire i funghi e spellare le teste, sciacquarle velocemente sotto l'acqua corrente senza che si impregnino troppo. Disporle in una pirofila da forno e riempirle con il composto preparato precedentemente. Completare con un filo di olio e infornare a 180° per 10-15 minuti coperti con carta stagnola. Sfornare e servire caldi.



venerdì 20 marzo 2015

PATATE AL FORNO

PATATE AL FORNO


Buon venerdì! Oggi voglio proporvi una ricetta molto classica ma che si adatta bene per tutte le occasioni. In casa mia sono adorate da tutti e con questa ricetta che seguo da qualche mese sono più veloci da fare, belle croccanti fuori e morbide dentro. Sono molto semplici ma ho pensato di fare un piccolo video per illustrare tutti i passaggi. Io in questo caso le ho servite con una salsina piccante, ma potete optare per quella che preferite!
Vi lascio dunque al video e vi aspetto numerosi sul mio canale You Tube.





mercoledì 18 marzo 2015

CREMA DI FINOCCHI E CHAMPIGNON

CREMA DI FINOCCHI E CHAMPIGNON


 Buongiorno! Oggi voglio proporvi un piattino delizioso che ho visto diverse settimane fa da Consu. E' un piatto perfetto per questo periodo ancora freddino in cui alla sera fa piacere trovare qualcosa di caldo e gustoso sulla tavola. Il connubio tra funghi e finocchi è davvero speciale, Io ho usato solo i gambi dei funghi in questa vellutata perchè le teste le ho usate per una ricettina che vi mostrerò nei prossimi giorni.


1 finocchio
20 gambi di champignon e uno intero
brodo vegetale (io fatto con il dado home made)
pepe

Mondare il finocchio e i funghi. Tagliare il tutto a pezzi non troppo grossi e metterli in un pentolino. Coprire con il brodo caldo e lasciare cuocere fino a che le verdure non sono morbide. Togliere dal fuoco e frullare con il frullatore ad immersione. Aggiustare di sale e pepe e servire decorando con il fungo intero tenuto da parte.
Se la crema risultasse troppo densa aggiungere un pochino di latte o brodo e mescolare bene.


domenica 15 marzo 2015

PANCAKE SENZA UOVA CON MARMELLATA DI LAMPONI

PANCAKE SENZA UOVA CON MARMELLATA DI LAMPONI


Buona domenica! Oggi voglio coccolarvi con un merenda che per me è diventata speciale. L'ho preparata infatti il 25 pomeriggio, con l'intenzione di pubblicarla prima di partire per l'ospedale, ma come potete notare non ci sono riuscita. E' davvero deliziosa tanto che qui c'è qualcuno che quando nel fine settimana non ha nulla di particolare per colazione fa gli occhioni da gatto per farseli preparare. Ebbene sono talmente semplici e veloci da essere la mia ricetta preferita! Io li ho accompagnati ad una marmellata di lamponi Fior di Frutta di Rigoni di Asiago. Nel momento in cui ho terminato la mia fornitura di marmellate home made la scelta ricade sempre su queste perchè sono deliziose, con pochi ingredienti e dal sapore genuino.

75gr farina 00
100ml acqua
25gr zucchero
1 cucchiaino di olio di semi
1 cucchiaino di lievito per dolci
marmellata di lamponi Rigoni Di Asiago

In una terrina mescolare la farina con lo zucchero e il lievito. Unire poi l'olio e gradatamente l'acqua mescolando bene in modo che non si formino grumi. Scaldare una padella antiaderente e versare 2 cucchiai di impasto. Lasciare cuocere fino a che si formano le bollicine. Girarlo, far cuocere ancora pochi minuti e mettere da parte. Continuare così fino a esaurimento del composto. Servire ancora caldi con la marmellata di lamponi.


sabato 14 marzo 2015

PIZZA VELOCE IN PADELLA

PIZZA VELOCE IN PADELLA



Buon sabato!  Eccomi con una ricetta veloce perfetta per le voglie improvvise di pizza.  
Non ditemi che a voi non succede mai?!
Io sono una patita di pizza e la mangerei tutti i giorni e con qualsiasi condimento.  
Una sera, pochi giorni prima dell'intervento,  mi è presa questa voglia...consapevole del fatto che per un po' non avrei avuto la possibilità di mangiarla.  Il problema principale è stato che ho realizzato solo verso le 18.30 che questa doveva essere la mia cena.  Ecco allora venire in mio soccorso questa genialata che voglio condividere con voi! Non fate caso alla forma, è davvero bruttina lo so! Appena sarò in forma la ripreparo e sostituisco la foto! 
Però ne vale davvero la pena, provatela!

per 1 pizza

150gr farina
50gr acqua
50gr latte
5gr lievito istantaneo per torte salate
1 cucchiaio di olio evo
1/2 cucchiaino di sale
1 mozzarella
passata di pomodoro
origano

In una terrina mescolare la farina con il lievito. Unire l'olio e pian piano l'acqua. Aggiungere ora il sale e il latte. Formare un panetto e stenderlo con le mani in una padella unta. Cuocere 7-8 minuti a fiamma bassa coprendo con un coperchio. Girarla e condire con pomodoro, origano e mozzarella. Cuocere altri 7-8 minuti con il coperchio. 





giovedì 12 marzo 2015

BOCCONCINI DI POLLO CON ZUCCHINE E OLIVE

BOCCONCINI DI POLLO CON ZUCCHINE E OLIVE


Buongiorno! Eccomi finalmente con una nuova ricetta. Sì è sempre pescata dal mio archivio perchè per il momento la mia dieta è composta da fettina di pollo ai ferri con purè, mele o pere cotte e pasta/riso in bianco senza burro o al pomodoro. Insomma niente che possa interessare degli appassionati di cucina. Alcuni di voi mi hanno chiesto quale sia stata questa terribile operazione. In realtà non è stata così terribile se non per l'ansia che avevo prima e per un paio di giorni di dolore intenso dopo. Si è trattato di un intervento di colecistectomia, in parole semplici mi hanno fatto tre buchetti nella pancia e hanno tolto la cistifellea e con lei quel malefico sassolino che mi ha fatto tanto tribolare in questi ultimi 3 anni. Il bilancio ad oggi è che fare l'operazione sia stata la scelta migliore che potessi fare perchè mi mancano ancora pochi giorni di dieta e poi potrò introdurre pian piano tutti i cibi, anche cose, come i legumi e la cioccolata, di cui ormai non ricordo più il sapore! 
Giorno per giorno aumenta il tempo in cui riesco a stare seduta e ieri ho persino affrontato le 4 rampe di scale per arrivare giù in giardino! Nei primi giorni ogni passo sembrava un'impresa titanica, ma man mano va sempre meglio e non vedo l'ora di essere operativa la 100% per poter fare tutto ciò che in questo tempo mi era negato, prima fra tutte una bella gita! 
Torniamo però alla ricetta. E' un secondo veloce da preparare o come dico io spiccio, che accontenta il palato anche se si è rientrati a casa tardi. Così potrete preparare secondo e contorno tutto insieme! Sì lo so sembra una televendita, ma merita davvero di essere assaggiato! 

per 4 persone
3 zucchine
1 petto di pollo
olive taggiasche
farina qb
olio di oliva Dante
sale
pepe
vino bianco

Tagliare il petto di pollo a bocconcini. In un piatto mettere poca farina e condirla con sale e pepe. Infarinare i bocconcini e farli rosolare in una padella con un filo di olio. Nel frattempo tagliare le zucchine a cubetti (in questo caso le ho sbucciate altrimenti non le avrebbero mangiate, ma io spesso e volentieri le lavo bene e non le sbuccio!). Sfumare il pollo con il vino bianco e unire le zucchine. Lasciar cuocere per alcuni minuti. Poco prima di spegnere aggiungere le olive taggiasche, lasciar restringere il sughetto e servire.

mercoledì 11 marzo 2015

RISOTTO ALLA PARMIGIANA CON ACETO BALSAMICO PER LA FESTA DEL PAPA'

RISOTTO ALLA PARMIGIANA CON ACETO BALSAMICO PER LA FESTA DEL PAPA'


Buongiorno! Eccoci con un nuovo appuntamento con Idea Menù. Oggi vogliamo proporvi alcune idee per la festa del papà. Il mio primo piatto è davvero molto semplice, ma goloso e se accompagnato da un aceto balsamico di buona qualità è perfetto per le occasioni importanti.

per 4 persone

320gr riso
1l brodo vegetale o di carne
100gr parmigiano grattugiato 
60gr burro
1/2 cipolla bianca
aceto balsamico di Modena

Preparare il brodo in maniera tradizionale o con il dado vegetale home made. In una risottiera rosolare con poco burro la cipolla tritata finemente. Unire poi il riso e farlo tostare. Iniziare ad aggiungere il brodo caldo e portarlo così a cottura. Mantecare fuori dal fuoco con il restante burro e il parmigiano aggiungendolo gradatamente. Impiattare e completare con un filo di aceto balsamico e della scagliette di parmigiano.

Ecco il menù completo:
l'antipasto di Carla: Terrina di formaggi e zucchine
il dolce di Tania: Bignè fritti di San Giuseppe



domenica 1 marzo 2015

NASELLO GRATINATO CON PATATE

NASELLO GRATINATO CON PATATE


Buona domenica! Innanzitutto volevo ringraziarvi per le parole di conforto che mi avete dedicato prima dell'operazione. Ero davvero preoccupata e terrorizzata. Mercoledì notte non ho chiuso occhio, ma per fortuna giovedì al mio arrivo in reparto sono stati tutti molto carini e disponibili e mi hanno messo subito a mio agio. L'intervento è stato davvero veloce ed è andato tutto liscio. Già venerdì sono tornata a casa e oggi finalmente inizio a riuscire a stare seduta almeno per qualche minuto. Comunque per almeno un ventina di giorni dovrò starmene tranquilla a letto e a dieta ferrea poi pian piano comincerò a mangiare anche cose che prima mi erano proibite. 
Come potrete immaginare per qualche tempo vi proporrò piatti di archivio che ho preparato prima dell'intervento. Oggi voglio iniziare da una ricettina abbastanza light che nel giro di poche settimane ho preparato davvero tante volte. E' stata molto gradita da tutti, anche dalla piccola peste.

per 2 persone:
400gr di pesce bianco (nasello, platessa o merluzzo)
400gr patate
40gr pane grattugiato
2 cucchiai di olio evo
sale
pepe
rosmarino e salvia tritati finemente

Lavare e pelare le patate, tagliarle a fette di 4mm circa. Mettere in una ciotola il pane con il trito di erbe. Ungere uno stampo con un cucchiaio di olio e fare uno strato di patate, condire con il pane alle erbe, un pizzico di sale e pepe. Fare un altro strato di patate condito allo stesso modo e infornare a 200° per 15 minuti. Mettere uno strato di pesce, condire con il restante pane alle erbe, sale e pepe. Completare con il restante olio e infornare per altri 15 minuti. Sfornare e servire.


AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...