sabato 31 gennaio 2015

PANINI PER HAMBURGER SENZA UOVA E BURRO

LA FAMIGLIA SENZA...PANINI PER HAMBURGER SENZA UOVA E BURRO


Buon sabato! Finalmente la settimana è finita e febbraio è alle porte...insomma manca solo un mese e poi sarà finalmente tutto finito e la mia vita ricomincerà a scorrere normalmente, o almeno spero! Tutto le stress che si sta accumulando inizia a diventare pensante e la testa ormai fatica a stare dietro a tutti i pensieri e spesso perde qualche colpo...
Come credo accada anche a voi il modo migliore per scaricare un po' la tensione è mettere le mani in pasta in questo modo scarichiamo lo stress dando energia al nostro impasto che si trasformerà presto in qualcosa di delizioso. Ebbene siccome di uscire a cena per qualche mese proprio non se ne parla, a causa delle mie limitazioni alimentari, l'hamburger me lo preparo in casa e ovviamente il pane deve essere all'altezza e possibilmente senza troppi grassi.
Questi panini sono davvero soffici, semplici da preparare e se chiusi in un sacchetto di plastica rimangono morbidi per diversi giorni.
Ovviamente ci stanno davvero bene i semini sopra, ma putroppo io non li avevo...

325 gr farina
6 gr sale
1 cucchiaino di miele
25 gr olio evo
1/8 di cubetto di lievito di birra
200 ml latte (se volete anche latte vegetale)
1 patata media lessata

Sbucciare la patata e schiacciarla ancora tiepida e unire la farina. A parte scaldare leggermente il latte, unire il miele e scioglierci dentro il lievito. non fatelo bollire altrimenti ucciderà il lievito. Iniziare ad impastare e poi unire sale e olio. Lavorare bene l'impasto e metterlo a lievitare fino al raddoppio. Riprendere poi l'impasto e creare dei panini rotondi più o meno della stessa grandezza (circa 80 gr l'uno). Disporli ordinatamente su una teglia rivestita di carta forno e rimetterli a lievitare per un paio d'ore. Spennellare la superficie con del latte e a piacere cospargere con dei semi di sesamo. Infornare a 230° per 5 minuti, abbassare poi a 210° per altri 7 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare.

sabato 24 gennaio 2015

FOCACCIA MORBIDA CON PROSCIUTTO E STRACCHINO

FOCACCIA MORBIDA CON PROSCIUTTO E STRACCHINO


Buon sabato! Oggi è giorno di pizza e focaccia...è una specie di tradizione che rende il tutto un po' più speciale. Ecco uno dei miei esperimenti con il lievito madre, risale a diversi mesi fa e da allora ha aspettato pazientemente di avere il suo spazio. Oggi finalmente è arrivato!
La preparazione come al solito richiede un po' di tempo, ma la sua bontà vi ripagherà di tutti gli sforzi!

per il primo impasto
100gr lievito madre
50gr acqua
100gr farina

per il secondo impasto
150-170gr farina
120ml acqua frizzante
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio evo

per farcire
stracchino
prosciutto cotto

Per il primo impasto lavorare il lievito madre con l'acqua e la farina. Metterla in una terrina, coprirla con la pellicola e farla lievitare fino al raddoppio. Riprendere l'impasto e aggiungere la restante farina e l'acqua. Iniziare a lavorare e aggiungere poi il sale. Quando il vostro impasto inizia ad essere omogeneo aggiungere l'olio e finire di lavorarlo. Rimetterlo a lievitare fino al raddoppio. Dividere ora l'impasto in 2 parti e stenderle della grandezza della teglia che si intende utilizzare. Mettere nella teglia uno degli impasti stesi, distribuire sopra lo stracchino e il prosciutto cotto a fette. Coprire con il secondo disco di impasto e rimettere a lievitare per qualche ora. Accendere il forno a 220°. Spennellare la superficie della focaccia con una emulsione di olio e acqua e infornare per 15 minuti circa.

venerdì 23 gennaio 2015

TORTA AMARETTI E CIOCCOLATO

TORTA AMARETTI E CIOCCOLATO


Buongiorno! Ebbene...periodo caotico, della serie "fermate il mondo voglio scendere"!
Mi sto dividendo tra tirocinio al mattino e studio al pomeriggio, intervallato ad appuntamenti per il mio lavoro e visite mediche in vista dell'operazione che dovrò subire a fine febbraio (tutti dicono che è una cosa tranquillissima ma io ho l'ansia!!), insomma un periodo stressante che sembra non voler finire. Ormai regna il caos e si sente la necessità di rilassarsi un po'... Speriamo che domani il tempo ci assista in modo da poter fare un giretto almeno nel pomeriggio... 
Per allontanare un attimo il pensiero da tutto ciò voglio proporvi una torta deliziosa che io ho preparato la scorsa primavera, proprio quando stavo ripulendo la dispensa da tutti i rimasugli. In questo caso il soggetto incriminato erano degli amaretti, che hanno avuto una degna fine in questa deliziosa torta. Potrebbe essere anche una bella sorpresa per la colazione di domani mattina!

200gr burro
200gr zucchero
100gr farina
120gr amaretti
4 uova
80gr cioccolato
1 bicchierino di rum
zucchero a velo

Tritare gli amaretti finemente e lasciarli mecerare nel rum per 30 minuti mescolando di tanto in tanto. Lavorare a crema il burro con lo zucchero, unire i 4 tuorli e la farina. Tritare poi il cioccolato e unire anch'esso insieme agli amaretti. Lavorare bene tutto l'impasto e per ultima cosa unire gli albumi montati. Versare il tutto in uno stampo di 24 cm e cuocere in formo preriscaldato a 180° per 45 minuti. Sfornare, lasciar raffreddare e servire spolverata con zucchero a velo.

giovedì 22 gennaio 2015

MINI PARMIGIANE DI MELANZANE GRIGLIATE

MINI PARMIGIANE DI MELANZANE GRIGLIATE


Buongiorno! Sono rimasta davvero molto colpita dalle belle parole che mi avete lasciato ieri, siete fantastici!!!
Dopo i festeggiamenti però oggi si ritorna in riga, c'è chi dice che la dieta è noiosa...beh io non la penso così! Si può stare leggeri, ma con gusto!
Oggi voglio mostrarvi una parmigiana di melanzane light...niente frittura, poco olio e il gioco è fatto!

1 melanzana
2 mozzarelle
passata di pomodoro
olio
sale
pepe

Lavare e tagliare a fette la melanzana. Grigliarla e metterla da parte. Tagliate la mozzarella a fette a mettetela in mezzo a della carta assorbente a scolare. Aggiungere alla passata di pomodoro un pizzico di sale e pepe. Ungere con pochissimo olio il fondo dei pirottini di alluminio e iniziare disponendo dentro una fetta di melanzana. Aggiungere poi un cucchiaio di salsa di pomodoro e una fetta di mozzarella. In questo modo fare 3 strati finendo con la melanzana e la salsa di pomodoro. Infornare a 200° per 10-15 minuti e servire.

mercoledì 21 gennaio 2015

IL MIO BLOG COMPIE 2 ANNI E...UN DOLCE SENZA ZUCCHERO!

IL MIO BLOG COMPIE 2 ANNI E...UN DOLCE SENZA ZUCCHERO!


Buongiorno! Oggi è un giorno speciale, il mio blog compie 2 anni!
Due anni di impegno e duro lavoro, ma anche di grandi e piccole soddisfazioni, di sorprese e di amici che seppur virtuali riescono sempre a farti spuntare un sorriso, sono pronti a festeggiare con te o a tirarti su il morale a seconda del momento...insomma due anni intensi ma fantastici!
Per questo voglio ringraziare tutti voi, che ogni giorno passate da questo mio angolino e mi fate sentire speciale e apprezzata!
Sulla scia della mia nuova rubrica voglio proporvi un dolce molto goloso e adatto anche a chi ha qualche problema con lo zucchero. Infatti numerose ricerche hanno dimostrato la stevia, dolcificante naturale a calorie 0 è utilizzabile anche dai diabetici. 
Presto vi parlerò ancora e più approfonditamente di lui!

per il dolce mattone (8-10 porzioni)

500gr mascarpone
1 cucchiaio di stevia (truvia Eridania)
100gr gocce di cioccolato
biscotti secchi
1 bicchierino di liquore a piacere
250ml panna vegetale
caffè 

Preparare la crema mescolando il mascarpone con la stevia e il liquore. A parte montare la panna e unirla alla crema. Per ultime aggiungere anche le gocce di cioccolato. Iniziare ad assemblare il dolce bagnando i biscotti nel caffè e disponendoli uno accanto all'altro in uno stampo. Spalmare poi sopra una strato bello abbondante di crema. Fare un altro strato di biscotti e uno di crema, concludere con un altro strato di biscotti. Mettere in frigo per almeno un paio d'ore prima di servire. Io di solito lo preparo la sera per il pranzo.

lunedì 19 gennaio 2015

POLPETTE ALL'ARANCIA

POLPETTE ALL'ARANCIA


Buon pomeriggio! Oggi voglio proporvi un secondo gustoso e veloce da preparare, ma con un ingrediente un po' insolito, l'arancia! Inoltre non contiene lattosio.
 La preparazione è davvero veloce grazie all'uso del forno a microonde. Questo piatto contiene 309 calorie a porzione.

per 2 persone
200gr carne macinata
1 panino piccolo
1 uovo
1 arancia
1 cipolla (facoltativa)
1 cucchiaio di olio evo
2 cucchiai di brandy
1 cucchiaio di brodo o acqua
sale
pepe

Tritare la cipolla, mettere la mollica del panino in una terrina con il brodo, unire la carne, la cipolla, l'uovo e un pizzico di sale e pepe. Amalgamare bene il tutto e formare l'impasto. Sistemarle in un pirex con l'olio, unire gli spicchi d'arancia pelata a vivo e il liquore. Coprire con la pellicola trasparente forata e cuocere  a potenza piena 10 minuti girando le polpette 2 volte durante la cottura. Lasciare riposare 4 minuti e servire. 

domenica 18 gennaio 2015

MAIONESE VEGAN SENZA UOVA

LA FAMIGLIA SENZA...MAIONESE VEGAN SENZA UOVA


Buongiorno! Eccomi con una nuova ricetta della rubrica di ricette per intolleranti. Questa maionese è stata una vera scoperta, è leggera, senza uova e dal gusto davvero molto simile all'originale. In più è perfetta anche per che segue una dieta vegana. Io l'ho provata dentro ad un hamburger, ma presto proverò anche delle tartine! Per crearla bastano pochissimi ingredienti, non impazzisce e può essere la base di partenza per molte salsine diverse.

50ml latte di soia a temperatura ambiente
50ml olio di semi (Dante)
20ml olio evo
1 pizzico di sale
1 cucchiaio abbondante di limone

Versare nel bicchiere del frullatore a immersione il latte , l'olio , il sale e il limone. Iniziare a montate appoggiando il frullatore sul fondo del bicchiere e sollevarlo solo quando vedere che il composto inizia a diventare denso. Quando la maionese risulta ben soda trasferirla in una ciotolina e servirla.
Alcuni piccoli accorgimenti: il contenitore deve essere stretto e alto e il latte di soia a temperatura ambiente. Le percentuali di olio possono variare a piacimento, questa è la combinazione che io ho trovato migliore. Vorrei anche provare a diminuire la percentuale di olio, ma non sono ancora riuscita a provare.

venerdì 16 gennaio 2015

ROSTI DI PATATE E CAROTE CON UOVA IN CAMICIA DI JAMIE OLIVER

ROSTI DI PATATE E CAROTE CON UOVA IN CAMICIA DI JAMIE OLIVER


Buongiorno e buon venerdì! Eccomi di nuovo finalmente. Mi ero ripromessa di pubblicare con una certa frequenza, ma tra una cosa e l'altra finiva la giornata e ancora non avevo scritto nulla...
Il piatto che vi propongo oggi è furbissimo, con poca spesa e poca fatica/tempo di preparazione si può mettere in tavola un pasto gustoso e nutriente per tutta la famiglia. E cosa non trascurabile è perfetto anche per chi è vegetariano! Le uova in camicia erano il mio primo tentativo quindi sono con poca camicia, insomma c'è un largo margine di miglioramento!

2 carote
300gr patate
sale
pepe
olio evo
2 uova
feta

Sbucciare le verdure e grattugiarle. Condirle con un pizzico di sale e aspettare qualche secondo. Strizzarle poi per bene in modo da eliminare tutta l'acqua in eccesso, così il rosti verrà bello croccante! Aggiustarle ora di sale e pepe e olio. Versarle in una pirofila da forno e infornare a 180° per 35 minuti circa. Sfornare e mettere da parte. Preparare ora le uova in camicia. Portare ad ebollizione dell'acqua in una pentola e unire un cucchiaio di aceto. Creare un vortice e mettere dentro un uovo alla volta. Cuocere per 1-2 minuti e raccoglierlo con una schiumarola. Procedere poi con l'altro uovo. Adagiarli sopra il rosti e completare con della feta sbriciolata con le mani.

lunedì 12 gennaio 2015

RISOTTO CON RADICCHIO E PANCETTA

RISOTTO CON RADICCHIO E PANCETTA


Buongiorno! Le feste sono ormai ufficialmente finite e si torna alla routine quotidiana. Presa da tutti gli impegni mi sono anche dimenticata di dirvi che l'esame è andato molto bene, ho già girato pagina e cominciato a preparare il prossimo, domani si ricomincia anche con il tirocinio e con altre mille mila cose. Assieme agli impegni quotidiani tornano anche i pranzi e le cene preparate all'ultimo minuto, piatti veloci ma gustosi. Oggi è la volta di un risotto con il radicchio trevigiano, uno degli ingredienti principali che la stagione ci regala e io lo adoro!! Per convincere anche i più schizzinosi a mangiare la verdura ho aggiunto la pancetta tritata e una grattugiata di Silter, formaggio tipico della Valle Camonica che mi è stato regalato durante il mio weekend in questo splendido luogo.

per 2 persone
160gr riso e orzo
70gr pancetta affumicata a cubetti
1 cespo di radicchio trevigiano
silter grattugiato
pepe
dado vegetale home made

Riempire un pentolino di acqua e quando arriva a bollore unire 1 cucchiaio circa di dado vegetale home made. Lavare il radicchio e tagliarlo a striscioline sottili. In un tegame mettere la pancetta a rosolare, unire poi il riso e il radicchio e bagnare con il brodo. Portare a cottura unendo il brodo quando necessario. A fine cottura mantecare a fuoco spento con il silter grattugiato, aggiustare di pepe e servire. 

sabato 10 gennaio 2015

BRIOCHES SENZA UOVA E BURRO

LA FAMIGLIA SENZA...BRIOCHES SENZA UOVA E BURRO


Buongiorno! Oggi come avevo anticipato inauguro una nuova rubrica. Il titolo non è venuto a caso, ma sempre più spesso ultimamente vengono scoperte intolleranze alimentari, allergie ecc.. quindi proprio per questo voglio proporvi qualche ricetta senza determinati ingredienti. A maggior ragione dato che per qualche tempo dovrò eliminare alcuni ingredienti dalla mia alimentazione ho pensato che questi esperimenti che sto facendo possano tornare utili anche ad altri.
Per iniziare alla grande voglio regalarvi queste brioche deliziose, fragranti e che non vi faranno rimpiangere le classiche del bar. Io le ho lasciate vuote in modo che ognuno potesse riempirle a suo piacimento. In più ho utilizzato metà farina integrale per renderli ancora più buoni!


250gr farina integrale
250gr farina 00
100gr zucchero
2 cucchiaini di miele
1 bustina di lievito secco
100gr olio di semi (io Dante)
270gr acqua tiepida

In una ciotola mescolare le farine con lo zucchero e il lievito. A parte sciogliere il miele nell'acqua. Unirlo pian piano alle farine e iniziare ad impastare. Infine aggiungere l'olio. Impastare fino ad ottenere un panetto morbido e omogeneo. Coprire con la pellicola e lasciar lievitare fino al raddoppio (2-3 ore). Trascorso questo tempo sgonfiare l'impasto e rimetterlo a lievitare per altre 2 ore circa. Riprendere ora l'impasto, trasferirlo su una spianatoia ben infarinata, stenderla in un rettangolo e ripiegarlo in 4. Stendete ora piuttosto sottilmente l'impasto, ricavare dei triangoli e arrotolarli partendo dalla parte larga per creare la forma classica. Metterle su una placca rivestita di carta forno e lasciar lievitare tutta la notte. La mattina spennellarli con dell'acqua e infornare a 180° per 12-15 minuti. La colazione calda e deliziosa è servita! 

giovedì 8 gennaio 2015

POLPETTONE CON FUNGHI E SCAMORZA

POLPETTONE CON FUNGHI E SCAMORZA


Buongiorno! Eccoci alla fine delle feste e a un solo giorno dal mio temuto esame orale...ebbene tra una pagina e l'altra del libro uno spazietto per qualcosa di gustoso c'è sempre e oggi è toccato a questo delizioso polpettone. E' uno dei miei piatti preferiti, dal gusto casereccio e semplicissimo da preparare. 
Come ben sapete l'anno nuovo porta anche nuove idee e iniziative, quindi non perdetevi i prossimi post in cui vi svelerò la mia nuova rubrica!

200gr carne macinata mista
pane grattugiato
1 uovo
50gr parmigiano grattugiato
sale 
pepe

per farcire:
scamorza
funghi trifolati

In una terrina mescolare la carne con il formaggio e il pane. Unire l'uovo, aggiustare di sale e pepe e impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Se necessario unire anche un po' di latte per impastare meglio. Stendere l'impasto su un foglio di carta forno in un grande rettangolo, disporre al centro per la lunghezza la scamorza a fette e i funghi trifolati. Sempre con l'aiuto della carta forno arrotolare il polpettone e metterlo in forno a 180° per 1 oretta circa, rigirandolo a metà cottura.



martedì 6 gennaio 2015

TORTA DI MELE RUSTICA

TORTA DI MELE RUSTICA


Buongiorno! Dopo il lungo viaggio che stanotte ha dovuto compiere la nostra Befana per rendere felici tutti i bambini, credo proprio si meriti un bel dolcetto nutriente. Presto detto, cosa c'è di più goloso della torta di mele rustica, la torta della nonna, quella che in un morso ti riporta alle gite fuori porta e ai pomeriggi d'estate trascorsi nel giardino della casa in montagna. 

2 mele
200gr farina
200ml latte
2 uova
100gr olio di semi
1 bustina di lievito
200gr zucchero
1 bustina di vanillina
la punta di un cucchiaino di cannella

In una terrina lavorare la farina con lo zucchero, le uova, l'olio e il latte. Unire poi la vanillina e il lievito. Completare con un pizzico di cannella. Versare l'impasto in una tortiera imburrata e infarinata e livellare l'impasto. Sbucciare le mele, tagliarle a fettine e disporle sopra la torta. Infornare  in forno preriscaldato a 180° per 1 ora circa. Sfornare e lasciar raffreddare. A piacere spolverare con zucchero a velo e servire.

venerdì 2 gennaio 2015

RIGATONI CON PESTO DI ZUCCA

RIGATONI CON PESTO DI ZUCCA


Buon venerdì, ma soprattutto buon 2015 a tutti!
I bagordi delle feste sono quasi terminati e dopo cenone di San Silvestro e super pranzo di capodanno è ora di alleggerire un pochino il menù quotidiano per riprendere le buone e sane abitudini.
Su questa scia oggi voglio proporvi un delizioso pesto di zucca che ho preparato oggi per pranzo.
Ho ancora da parte alcuni piatti delle feste da mostrarvi però rimando di qualche giorno!

per 2 persone
160gr rigatoni
100gr zucca 
una manciata di mandorle
1 cucchiaio di ricotta vaccina
sale
pepe

Cuocere la zucca al vapore, metterla nel bicchiere del frullatore con la ricotta e le mandorle. Frullare bene il tutto per ottenere un pesto cremoso. Aggiustare di sale e pepe. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla e condirla fuori dal fuoco con il pesto. Servire con una spolverata di parmigiano a piacere.


AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...