martedì 30 settembre 2014

TORTINI PATATE SPECK E BRIE

TORTINI PATATE SPECK E BRIE


Buongiorno! Anche la visita oculistica è andata, per fortuna la mia vista non è peggiorata tanto come credevo. Sembra che questa nuova stagione stia portando novità positive, non voglio ancora sbilanciarmi troppo, ma sono elettrizzata. Purtroppo però ancora il tempo sembra scivolarmi tra le mani, sono fermamente convinta che ci sia qualche piccolo esserino dispettoso che me lo ruba! 
Oggi voglio tornare sul tema delle ricette veloci e che si arrangiano con poco (ovvero quando aprendo il frigo si sente l'eco). Anche questa è una ricetta d'archivio preparata l'inverno scorso. A volte riordinando i vari file si trovano delle piccole perle dimenticate!!

2 patate medie
1 rotolo di pasta sfoglia
100gr speck a cubetti
brie
sale
pepe
latte qb

Cuocere le patate in acqua bollente per 30 minuti dal bollore o se possedete un forno a microonde bucherellate la buccia, copritele con pellicola e cuocetele 10 minuti alla massima potenza. Stendete la pasta sfoglia e ricavatene dei dischi. Disponetene metà negli stampini per i muffin. Sbucciate le patate, schiacciatele e mescolatele con lo speck. Aggiustate di sale e pepe e unite un pochino di latte se necessario. Riempite con il composto i dischetti dentro agli stampini, create al centro un buco e infilate dentro un bastoncino di brie. Ricoprite con gli altri dischi, infornate a 180° per 25 minuti circa. Sformate e servite tiepidi.

sabato 27 settembre 2014

RAVIOLI DI CASTAGNE CON MOZZARELLA DI BUFALA E SPECK

RAVIOLI DI CASTAGNE CON MOZZARELLA DI BUFALA E SPECK


Buon pomeriggio! Finalmente il weekend è arrivato e finalmente ho un pochino di tempo da dedicare al mio blog. In questi giorni ho preparato molte nuove ricette dai sapori autunnali, ma spesso manca il tempo di sedersi tranquilli a riordinare le foto e a scrivere per bene tutto il procedimento. Sono successe infatti tante cose. Ho fatto un "piccolo" lavoretto di cucito creativo che appena sarà finito vi mostrerò, ho iniziato il cambio dell'armadio e con l'arrivo della piccolina spesso ci sono parenti a casa e ore e ore se ne vanno così. 
Tornando a noi, questi ravioli sono il primo appuntamento con una serie di ricette con ingredienti autunnali. Ho visto questa delizia da Monica e con qualche modifica ho deciso di proporla sulla mia tavola. Come ogni volta quando vi parlo di pasta fresca è possibile prepararla in anticipo, congelarla ben distesa su un vassoio e poi raccoglierla in sacchetti del freezer.

200gr farina di castagne
200gr farina 0
sale
4 uova grandi

ripieno:
200gr ricotta
150gr mozzarella di bufala
70gr speck
50gr parmigiano
pepe

condimento:
burro
salvia

Preparare la pasta mescolando le due farine con un pizzico di sale, creare la fontana e unire le uova. Iniziare a mescolare con una forchetta e pian piano raccogliere tutta la farina in modo da creare un impasto omogeneo. Coprirlo con pellicola e lasciarlo riposare per circa 30 minuti. Nel frattempo preparare il ripieno mescolando la ricotta con la mozzarella e lo speck tritati. Unire il parmigiano e il pepe. (io non ho unito sale perchè parmigiano e speck sono già molto saporiti). Prelevare un pezzo di pasta, stenderlo con l'aiuto della macchinetta fino al penultimo spessore. Disporre sulla sfoglia dei mucchietti di ripieno, richiudere la sfoglia su se stessa, sigillare con l'aiuto delle dita la pasta intorno ad ogni mucchietto di ripieno e tagliare con la rotella dentellata. Procedere così fino ad aver finito gli ingredienti. Cuocere i ravioli in abbondante acqua salata e lucidarli in padella con del burro fuso aromatizzato con foglioline di salvia.


mercoledì 24 settembre 2014

POLPETTE AL MARSALA

POLPETTE AL MARSALA


Buon pomeriggio! Questo tempo grigino mette una pesantezza addosso terribile. Ogni minima cosa sembra un'impresa. Il cervello gira a mille, con idee e progetti, ma gambe e braccia fanno finta di non sentire...si staranno preparando per il letargo?! Speriamo proprio di no! Capita spesso, almeno ultimamente, che salva rare eccezioni mi trovi all'ultimo momento a pensare cosa fare per cena, magari giusto quei 20 minuti prima che la tribù reclami il cibo. In questi casi serve qualcosa di veloce, ma che non dia ASSOLUTAMENTE l'idea di essere stato accrocchiato all'ultimo minuto. Una sera in cui la sinfonia era proprio questa avevo tirato fuori dal freezer il macinato sicura di salire in casa almeno un'oretta prima per preparare delle sane polpette al forno, ma proprio così non è andata...Ecco dunque che dovendo rinunciare al fritto, che come sapete non posso mangiare, ho pensato ad una cottura in padella e per limitare al massimo l'olio ho pensato di sfumarle con del marsala. Il risultato è stato delizioso e con qualche verdurina di contorno il gioco è fatto e la cena salvata!

500gr macinato misto
2 uova
pane grattugiato
formaggio grattugiato
sale
pepe
noce moscata
marsala

Preparare l'impasto delle polpette mescolando la carne con le uova e unendo poi formaggio e pane grattugiati in parte uguale. Aggiustare di sale e pepe e se necessario unire un pochino di latte. Formare delle polpettine della grandezza di una noce. In una padella antiaderente (io in realtà ho usato quella con rivestimento in pietra, quelle grige a puntini per intenderci!) mettere un filo di olio, rosolare le polpette e sfumare poi con il marsala. Coprire con il coperchio e lasciar cuocere per 10 minuti circa. Prelevare le polpette, disporle nel piatto da portata e irrorarle con il sughetto rimasto.

martedì 23 settembre 2014

MIX DI CEREALI CON FUNGHI GALLETTI IN "ROSSO"

MIX DI CEREALI CON FUNGHI GALLETTI IN "ROSSO"


Buongiorno! Primo giorno di autunno! O meglio è finita l'estate fredda di quest'anno. E' periodo di grandi novità, ma anche di stupendi prodotti autunnali. Le novità consistono nell'inizio della scuola e nella conferma del mio tirocinio che basandomi sulle linee generali stese fino ad ora sembra davvero molto interessante, infatti sono molto carica! I prodotti di stagione sono invece le mie adorate zucche e i funghi, quelli di bosco, dal profumo intenso e per i quali impieghi ore e ore a girare nel bosco e ogni volta che ne trovi uno ti sembra di raccogliere un piccolo grande tesoro. Questa volta si tratta proprio di questo tesoro, sono loro i protagonisti della sinfonia, teneri e aromatici funghi galletti, con il loro giallo intenso che crescendo si sprigiona nella sua massima intensità. Il piatto che vi propongo oggi è tutto sommato semplice, ma gustoso e genuino. Lo vedrei molto bene assaporato nella casetta in montagna, davanti al camino che scoppietta con il profumo di legna e perchè no proprio il giorno in cui tutta la famiglia si ritrova lì per cercare la castagne nel bosco vicino.

per 2 persone
160gr di orzo e farro
1l brodo vegetale (fatto con il dado che trovate qui)
funghi galletti (non li ho pesati....)
2 cucchiai di passata di pomodoro
pepe nero
1/2 bicchiere scarso di vino rosso
olio evo

In un pentolino mettere a bollire dell'acqua a cui poi aggiungerete il dado. Pulite i funghi galletti ed eliminate la terra residua con un panno umido. In una casseruola mettere un filo di olio in cui tosterete orzo e farro. Iniziate sfumando con il vino rosso, aggiungete i funghi tagliati a pezzi e la passata di pomodoro. Proseguite la cottura con il brodo per il tempo indicato sulla confezione. Ultimate il vostro risotto con un pezzettino di burro o un filo di olio e una macinata di pepe nero. Servite caldo.


lunedì 22 settembre 2014

PANE IN CASSETTA CON PASTA MADRE E FARINA MACINATA A PIETRA

PANE IN CASSETTA CON PASTA MADRE E FARINA MACINATA A PIETRA


Buon pomeriggio! Questa volta voglio proporvi una ricetta che è in archivio già da un po'. Ma ogni volta che volevo pubblicarla o perdevo il post-it dove erano scritte le dosi o non avevo il mio pc dove tengo le foto. Insomma questo pane è veloce da preparare e molto gustoso, ma non voleva essere pubblicata. 

330gr farina macinata a pietra
130gr acqua
35gr latte
34gr olio di semi
1 cucchiaino di sale
50gr lievito madre

Rinfrescare il lievito madre come di consueto. Se volete vedere il mio procedimento lo trovate qui. Lasciate poi raddoppiare. Sciogliete poi il lievito nel latte tiepido, unite l'acqua e la farina. Cominciate ad impastare, unite poi l'olio e infine il sale. Quando l'impasto è omogeneo formate una palla e lasciate raddoppiare. Stendete l'impasto a forma di rettangolo e arrotolatelo su se stesso a formare un cilindro lungo il doppio del vostro stampo. Piegatelo a metà e tenendo ferma la parte finale creare una specie di treccia con i due cordoncini. Spennellare di olio lo stampo e mettere a lievitare il pane. Lasciare raddoppiare, coprire con della carta allumino lasciando due buchi ai lati. Cuocere a 180° per 40 minuti circa. Sfornare e lasciar raffreddare. Si conserva per alcuni giorni in un sacchetto di carta messo dentro una borsina. E' ottimo sia per la colazione che per toast o panini.

Io l'ho gustato per colazione con la marmellata ai frutti di bosco Rigoni di Asiago.


sabato 20 settembre 2014

FOCACCIA TRAMEZZINO

FOCACCIA TRAMEZZINO


Buongiorno! Finalmente inizia il weekend! Per oggi ho pensato di lasciarvi una focaccia perfetta per dei buffet o per quando si hanno molte persone a cena, nonchè per un veloce aperitivo in piedi.
Il tempo di preparazione è nelle media, quindi in 2-3 ore avrete la vostra focaccia bella e pronta da farcire. Il mio consiglio è di farcirla prima di tagliarla a quadrotti o a spicchi in modo che il tutto risulti omogeneo. Ho visto questa focaccia diverse volte nell'ultimo periodo e la curiosità ha preso il sopravvento, quindi anche io ho dovuto provarla! Tutto sommato il risultato mi ha soddisfatto molto ed è rimasta bella morbida anche nei giorni successivi.

200gr farina manitoba
300gr farina 00
500ml latte
70gr olio Olita
1 cucchiaino scarso di zucchero
12gr lievito (mezzo cubetto)
10gr sale

Sciogliere il lievito nel latte tiepido e unire lo zucchero. Lasciar riposare 10 minuti. Unire poi le farine e iniziare ad amalgamare. Aggiungere ora l'olio e il sale. Mescolare bene. Il composto risulterà piuttosto liquido ma va benissimo così. Trasferirlo in uno stampo rettangolare (se volete ottenere dei cubetti) o in uno stampo rotondo da 26cm e uno da 20cm per ottenere degli spicchi. Io ho diviso l'impasto in due tortiere rotonde perchè mi sembrava che fosse troppo per uno stampo solo, infatti è lievitata molto e in questo modo è risultata davvero soffice. Riporre in un luogo tiepido e lasciar lievitare fino al raddoppio. Cuocete poi in forno statico a 180° per 30-40 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare. Tagliare a metà e farcire a piacere. Io ho optato per stracchino e prosciutto cotto in una e mortadella e maionese (ci avrei messo anche qualche foglia di insalata ma non ce l'avevo) nell'altro.

Con questa ricetta voglio presentarvi la mia nuova collaborazione con Olio Dante. Sono molto felice di questa opportunità e non vedo l'ora di provare tutti questi prodotti e proporvi delle originali ricette in cui li impiegherò. Ho già in testa mille idee devo solo trovare il tempo per metterle in pratica tutte, ma ce la farò!!





giovedì 18 settembre 2014

FIORI DI ZUCCA RIPIENI DI ZUCCHINE E PANCETTA

FIORI DI ZUCCA RIPIENI DI ZUCCHINE E PANCETTA


Buongiorno! Oggi qui piove...fa freddino e l'autunno incalza. Noi siamo ormai tornati ai ritmi di sempre, la cucciola a scuola e io tra casa e università. Per fortuna ora fino a novembre non ho esami quindi avrò il tempo per dedicarmi ad alcune cose che ho lasciato in arretrato e spero di riuscire a mettere anche un po' le mani in pasta in cose più impegnative della pasta dell'ultimo minuto. Per ora dovete accontentarvi di una ricetta di archivio che ho preparato a metà estate circa. In ogni caso i fiori di zucca per qualche settimana ancora si trovano!

10-12 fiori di zucca
1 zucchina
60gr pancetta affumicata a cubetti
100gr caprino fresco
pepe (io ho usato il mix 4 pepi)
olio evo
sale rosa

Pulire accuratamente i fiori di zucca e sciacquarli sotto acqua corrente. Tamponarli e metterli da parte. Mondare la zucchina e tagliarla a cubetti. Metterla in padella con la pancetta, unire poca acqua quando necessario e cuocere fino a che risultano morbide. Lasciar intiepidire e unire il caprino, mescolare bene, aggiustare di sale e pepe. Riempire con il composto i fiori di zucca e disporli in una pirofila. Ultimare con un filo di olio e infornare a 180° per 20-25 minuti.

mercoledì 17 settembre 2014

LE MERENDE PER LA SCUOLA: CAMILLE

LE MERENDE PER LA SCUOLA: CAMILLE



Buongiorno! Eccoci con un nuovo appuntamento con Idea Menù. Visto che da pochi giorni è ricominciata la scuola questa volta vogliamo darvi qualche spunto per la merenda dei vostri bambini. Io ho pensato ad un dolcetto leggero e sano, ricco di verdure e dal colore del sole.
Purtroppo dovete accontentarvi di questa foto perchè come vi ho già detto questi sono stati giorni a dir poco frenetici e anche il tempo per allestire il set fotografico è scarseggiato. Posso solo dirvi che sono ottime, veloci da fare e nutrienti. Una valida alternativa alle merendine confezionate e senza lattosio. Io le ho preparate negli stampini di alluminio in modo che fossero comodi da trasportare e pratici da mettere nel cestino della merenda.

300gr carote
150gr nocciole e mandorle
150gr zucchero
4 uova
50gr farina 00
1 bustina di lievito
scorza di due limoni (o arancio)
un pizzico di sale

Tritare nel mixer le nocciole e le mandorle insieme allo zucchero e alla scorza di limone o arancio. Versare poi in una terrina. Sbucciare le carote e tritarle con il mixer insieme alle uova in modo da ottenere quasi una purea e versarle nella terrina. Unire la farina setacciata con il lievito e un pizzico di sale.Distribuire il composto negli stampini riempiendoli di 3/4 e infornare a 160° per 8 minuti, alzare poi a 180° e cuocere per 30 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare.

Ecco le altre proposte:




domenica 14 settembre 2014

DUE GIORNI IMPORTANTI

DUE GIORNI IMPORTANTI


Buongiorno e buona domenica! Siamo già a metà dell'opera!
Ancora un paio di giorni e tutto tornerà alla normalità, con un anno in più e una bella bambina a casa, nonchè una bambina diventata grande e un esame in meno alla laurea!
La prima grande notizia è che finalmente venerdì la mia cuginetta Federica è nata, è bellissima e molto dolce, la sua mamma sta bene e il papà è super contento. 
Inoltre ieri sono invecchiata un po' anche io, ebbene sì ho compiuto 22 anni!
Ho staccato la spina per tutto il giorno e il mio Uomino mi ha portato a Soave. Abbiamo trascorso una giornata stupenda e per fortuna anche il bel tempo ci ha accompagnati. Nei prossimi giorni assieme ad un post dedicato al trentino (è passato più di un mese ormai, dicono meglio tardi che mai!) vi proporrò anche qualche bella immagine scattata ieri al castello che merita veramente una visita.
Ora riprendo in mano i miei libri e mi rimetto all'opera, il tempo stringe!

giovedì 11 settembre 2014

FARRO CON ZUCCHINE, SALMONE E MOZZARELLA DI BUFALA

FARRO CON ZUCCHINE, SALMONE E MOZZARELLA DI BUFALA


Buongiorno! In questo periodo sono in una condizione mentale strana, oscillo dall'euforico allo sconforto spesso nel giro di poche ore. Sono presa da talmente tanti avvenimenti contrastanti che a volte mi arrendo semplicemente allo scorrere del tempo senza crearmi aspettative particolari. Nel giro di meno di una settimana nascerà la cuginetta tanto attesa, arriverà il mio compleanno, la Chiaretta inizierà la prima elementare, arriverà il temuto esame e la fatidica data di inizio tirocinio. Non vedo l'ora che sia sabato per potermi godere la mia giornata in libertà, ma nello stesso tempo mi sento un po' in colpa per il tempo sottratto allo studio, anche se sto cercando di convincermi che dopo un mese di studio intenso non sarà quell'unico giorno a fare la differenza. Lunedì sarà il grande giorno, la piccolina di casa inizia la scuola, è un avvenimento importante, ma che ti fa capire quanto in fretta sono passati questi sei anni.
Bando ai pensieri strani, oggi vi propongo il mio pranzo di ieri, niente di super elaborato o difficile da fare, ma davvero appagante e soprattutto leggero.

160gr farro
2 nodini di mozzarella di bufala
2 zucchine
100gr salmone affumicato
pepe
sale rosa
olio al limone

Lessare il farro in acqua bollente salata. Mondare le zucchine e tagliarle a rondelline sottili. Cuocerle in padella antiaderente con un goccino di acqua. Tagliare a pezzetti la mozzarella e il salmone. Scolare il farro, lasciarlo intiepidire e unirlo agli altri ingredienti insieme alle zucchine, anch'esse tiepide. Aggiustare di sale e pepe e condire con un filo di olio aromatizzato al limone.

lunedì 8 settembre 2014

CHEESECAKE AL CAFFE'

CHEESECAKE AL CAFFE'


Buon pomeriggio! E' di nuovo lunedì...C'è bisogno di dolcezza, visto che non sono nemmeno le 16 e ho già un gran mal di testa... L'esame incombe sulla mia testa come la spada di Damocle e avrei altre mille cose da fare. Sembra che le ore di una giornata siano sempre troppo poche per fare tutto, uff!
Almeno splende il sole!

10 biscotti secchi
30gr burro

250gr mascarpone
250gr ricotta
2 tazzine di caffè
3 cucchiai di zucchero

cacao amaro

Preparare la base tritando finemente i biscotti e amalgamandoli con il burro fuso. Dividerli in 5 vasetti e pressarli per bene. Preparare la crema mescolando il mascarpone con la ricotta e lo zucchero. Unire poi il caffè e a piacere del rum. Versare la crema sulla base e riporre in frigo per qualche ora. Prima di servire spolverare con del cacao amaro.

domenica 7 settembre 2014

PENNE ALL'UBRIACA

PENNE ALL'UBRIACA


Buona Domenica! Oggi finalmente splende il sole, il clima è quasi estivo, ma io sono chiusa in casa per preparare l'esame di martedì prossimo....uff!
Per rendere meno triste questa giornata abbiamo deciso di ripreparare questo gustosissimo piatto, cavallo di battaglia del mio Uomino!

Per 2 persone

200gr penne rigate
120gr speck a cubetti
150gr pomodori ciliegino
1 litro di vino rosso in brick
pecorino
sale
olio evo

In una pentola versare il vino rosso e poi aggiunger acqua fino al livello desiderato. Salare e portare a bollore. Cuocere lì le penne per il tempo indicato sulla confezione. In una padella mettere un po' di olio evo, i pomodorini lavati e tagliati a metà e lo speck. Mettere il coperchio e lasciare che i pomodorini appassiscano. Se serve unire un po' di acqua. Schiacciarli poi con una forchetta e unire la pasta. Saltare il tutto a fuoco medio aggiungendo il pecorino grattugiato e un filo di olio.

sabato 6 settembre 2014

CARPACCIO DI FUNGHI PORCINI CON CODE DI GAMBERO AL PEPERONCINO

CARPACCIO DI FUNGHI PORCINI CON CODE DI GAMBERO AL PEPERONCINO


Buon sabato! L'estate sta per finire senza essere nemmeno cominciata davvero e questo mi mette una gran tristezza. Avrei ancora mille mila cose da fare prima dell'arrivo dell'autunno, ma il cielo fuori è già plumbeo e le giornate in piscina, i pic nic in montagna, e le gite fuori porta nemmeno si sono viste a causa del brutto tempo che ci ha perseguitato. Una delle cose che adoro di settembre però, oltre all'avvicinarsi del mio compleanno, è la raccolta dei funghi. Spesso in questo mese il nonno e la mamma tornano a casa dalle gite in montagna con un ricco bottino, nei casi migliori con dei porcini, in altri con i galletti, piccoli e giallini, li adoro!!! In questo caso insieme a tanti bei galletti che sono stati messi prontamente sott'olio, ma non solo (presto vedrete altri utilizzi oltre a questi tortini). sono arrivati con un paio di bei porcini, quelli non troppo grossi, belli polposi, talmente perfetti da sembrare disegnati! Seccarli era davvero un peccato, friggerli pure e quindi ho optato per un godurioso carpaccio. Questo non è certo un piatto da cena con 20 persone, ma per una piccola coccola o per una romantica seratina a due ci sta tutto!

2 funghi porcini freschissimi e carnosi
10 gamberi
peperoncino
olio evo
limone
sale
prezzemolo

Sgusciare i gamberi e metterli in una terrina con olio, peperoncino e sale. Mescolare per bene e lasciar marinare per almeno 30 minuti. Pulire accuratamente i funghi, tagliarli a fettine regolari (o almeno provarci!!) e disporli sul fondo del piatto da portata. Preparare una emulsione con 1 cucchiaio di olio, 1 di limone e sale. Prelevare i gamberi dalla marianta, saltarli per pochissimi minuti in padella. Condire con l'emulsione i funghi. Disporre sopra i gamberi e guarnire con il prezzemolo.

venerdì 5 settembre 2014

TIRAMISU' AI LAMPONI

TIRAMISU' AI LAMPONI


Buongiorno! Oggi voglio proporvi un gustoso dolce che ho preparato con i lamponi raccolti in montagna. Vista la presenza di questi piccoli frutti ho deciso di eliminare le uova per rendere la crema più leggera e delicata. Inoltre ho usato uno sciroppo per inzuppare i biscotti.

savoiardi
250gr mascarpone
200gr panna montata
3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di Porto
lamponi

Lavare i lamponi, metterli in una ciotola e condirli con 1 cucchiaio di zucchero e del limone e riporre in frigo per 1 oretta circa. Preparare la crema amalgamando il mascarpone con lo zucchero, il liquore e la panna montata.  Prelevare lo sciroppo dei lamponi e inzupparci i savoiardi. Disporli sul fondo di una teglia in modo da coprirla interamente. Versare sopra la crema, livellare e completare con i lamponi. Riporre in frigo per almeno un paio d'ore e servire.

giovedì 4 settembre 2014

TORTELLINI DI FAGIOLINI CON SPECK E POMODORINI

TORTELLINI DI FAGIOLINI CON SPECK E POMODORINI


Buongiorno! Qui ormai il tempo è autunnale, ormai esco difficilmente senza la felpa addosso...
Ho preparato questo piatto la scorsa settimana con gli ultimi fagiolini dell'orto e per renderli più miei ho deciso di dare la forma dei tortellini. 

per il ripieno:
300gr fagiolini
125gr ricotta
sale
pepe (io ho usato il mix 4 pepi)

per la pasta:
4 uova
sale
1 cucchiaio di olio evo
400gr farina 00

per il condimento:
100gr speck a cubetti
20 pomodorini
olio evo

Lessare i fagiolini in abbondante acqua. Scolarli e lasciar raffreddare. Tritarli molto finemente al mixer e unire la ricotta. Salare e pepare. Preparare la pasta. Disporre la farina a fontana, rompere al centro le uova, unire un pizzico di sale e l'olio. Impastare bene il tutto e avvolgere la pasta ottenuta nella pellicola. Riporre in frigo e far riposare per almeno 30 minuti. Stendere la pasta, formare dei quadratini con la rotella seghettata e disporre al centro di ognuno un po' di ripieno. Ripiegare un quadratino a formare un triangolo e chiudere le due estremità. Proseguire così fino ad esaurimento. Preparare il condimento rosolando lo speck con poco olio, unire poi i pomodorini e lasciar cuocere per qualche minuto con il coperchio. Sfumare e proseguire la cottura. Cuocere in abbondante acqua salata i tortellini, saltarli velocemente con il condimento e servire.

mercoledì 3 settembre 2014

TORTINI DI POLLO E FUNGHI ALLA BIRRA

TORTINI DI POLLO E FUNGHI ALLA BIRRA


Buongiorno! Dopo la pausa estiva eccoci di nuovo con la rubrica di Idea Menù.  Oggi vi proponiamo un menù a base di carne. 
Per questo appuntamento io mi sono occupata dell'antipasto.
Elena del secondo: Cotolette alla bolognese
e di nuovo Carla ha preparato il dolce: Biscotto gelato
e Cinzia con la 5 portata: Pie di maiale

1 petto di pollo
una decina di funghi galletti freschi
1 lattina di birra
1 rotolo di pasta sfoglia
sale
pepe nero
1 cucchiaino di paprika

Tagliare il pollo a cubetti piccoli insieme ai funghi. In una padella mettere un filo d'olio evo, il pollo, passato in farina e paprika, e i funghi. Rosolare tutto per bene e poi unire la birra. Lasciar cuocere fino a che non si è quasi completamente asciugata. Aggiustare di sale e pepe e lasciar intiepidire. Ritagliare dei dischi dalla pasta sfoglia, foderare con essi degli stampini da muffin e riempirli con il composto. Ricavare poi altri dischi più piccoli e coprire le tortine. Bucherellare la superficie e infornare a 200° per 20-25 minuti. Sfornare e servire.

AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...