domenica 29 giugno 2014

ZITI CON PANCETTA RICOTTA E POMODORINI

ZITI CON PANCETTA RICOTTA E POMODORINI


Buona domenica! Oggi le temperature non sono prettamente estive e quindi voglio proporvi questa pasta dai colori estivi ma calda e cremosa. Con soli tre ingredienti abbiamo creato un piatto gustoso e veloce che è stato apprezzato da tutta la famiglia.

200gr ziti
10 pomodorini
50gr pancetta
100gr ricotta
pepe nero
pecorino

Spezzare gli ziti e cuocerli in abbondante acqua salata. Nel frattempo rosolare la pancetta in padella. Lavare i pomodorini, dividerli in quarti e unirli in padella. Quando i pomodori si saranno ammorbiditi unire la ricotta con un filo di acqua, scioglierla leggermente e spegnere il fuoco. Scolare la pasta, unirla al sugo e spolverare a piacere con pecorino e pepe.

venerdì 27 giugno 2014

MACCHERONI AL PETTINE CON RAGU' DI TONNO E ROBIOLA

MACCHERONI AL PETTINE CON RAGU' DI TONNO E ROBIOLA


Buongiorno! Finalmente è venerdì e non può mancare un buon piatto di pesce. Qualche giorno fa ho chiesto sul gruppo di giallo zafferano su facebook dei suggerimenti su come utilizzare in modo diverso due robioline che avevo nel frigo e qui mi hanno dato questa bellissima idea. Io ho solo apportato una piccola modifica, ho eliminato il parmigiano e aggiunto le olive taggiasche.


1 robiola
1 scatoletta di tonno
un filo di olio evo
7-8 olive taggiasche
200gr maccheroni al pettine

In una padellina antiaderente mettere un filo di olio e il tonno ben sgocciolato. Cuocere per qualche minuto unendo dell'acqua di cottura quando necessario. Unire poi le olive e la robiola sciogliendola sempre con l'aiuto dell'acqua di cottura. Scolare la pasta e saltarla velocemente nel sugo.

giovedì 26 giugno 2014

POLPETTE AL LIMONE

POLPETTE AL LIMONE


Buon pomeriggio! Visto che le temperature si sono notevolmente abbassate ho attinto dal mio archivio per proporvi una ricettina un po' più sostanziosa e calda rispetto alle precedenti che ho intenzione di preparare anche io stasera per cena. Grazie all'aiuto del microonde la cottura è veloce e sporca davvero poco. Il succo di limone dona un sapore davvero speciale a queste polpettine. Se non disponete di un forno a microonde potete procedere in padella nello stesso modo.
Questa preparazione contiene 275 calorie a porzione.

200gr carne macinata
1 uovo
20gr pangrattato
1/3 di bicchiere di succo di limone Polenghi
2 cucchiai di olio
sale
pepe
prezzemolo (facoltativo)

In una terrina mescolare la carne macinata con l'uovo, il pangrattato, sale e pepe. Impastare molto bene e formare delle polpettine della grandezza di una ciliegia, infarinarle e metterle in un pirex con l'olio. Unire il prezzemolo, il succo di limone e 1 cucchiaio di acqua. Coprire con la pellicola trasparente forata e cuocere a potenza piena per 10 minuti girando le polpettine 2 volte durante la cottura.


mercoledì 25 giugno 2014

CHEESECAKE CON MARMELLATA DI FRAGOLE

CHEESECAKE CON MARMELLATA DI FRAGOLE


Buon pomeriggio! Dopo l'amara sconfitta di ieri ci vuole un bel dolcino goloso per riprenderci e dunque ecco la mia coppa cheesecake che ci viene in aiuto. E' semplice da preparare, con pochi ingredienti e non richiede molto tempo di riposo. Per rendere il tutto più goloso ho guarnito con la marmellata di fragole home made di cui trovate la ricetta qui.

per la base
70gr biscotti secchi
30gr burro fuso

per la crema
200gr panna montata
4 cucchiai di zucchero
80gr philadelphia 

per farcire
marmellata di fragole

Tritare i biscotti secchi in un mixer e amalgamarli con il burro fuso. Con questo composto formare la base in quattro coppette pressando bene con un cucchiaio. Preparare poi la crema mescolando il philadelphia con lo zucchero. Montare la panna e amalgamarla dolcemente al composto con una spatola per non smontarla. Dividere la crema nelle quattro coppe e metterle in frigo per un'oretta. Appena prima di servire guarnire ogni coppetta con la marmellata di fragole e servire.


martedì 24 giugno 2014

RUSTICI CON I WURSTEL

RUSTICI CON I WURSTEL


Buongiorno! Stasera ci sarà la terza partita della nazionale e dunque eccomi a proporvi uno stuzzichino perfetto da gustare sul divano. Io sono solita prepararlo anche per i compleanni o per le feste in piedi e vanno sempre a ruba, ma sono altrettanto facili da fare.

Una confezione di pasta sfoglia pronta
2 confezioni di wurstel grandi
Latte q.b.

Srotolare la pasta sfoglia e posizionare uno dei wurstel all’estremità della pasta. Arrotolarlo su se stesso e tagliare la pasta dove si congiunge con l’altra estremità. Procedere allo stesso modo con gli altri wurstel. Spennellare con un po’ di latte la superficie dei rotolini e tagliarli a rondelle dello spessore di 2cm circa. Cuocere in forno a 180° per 25 minuti.

lunedì 23 giugno 2014

CIAMBELLONE YOGURT E LIMONE

CIAMBELLONE YOGURT E LIMONE


Buon pomeriggio! Oggi voglio proporvi un dolcino per la colazione, veloce da preparare e gustoso da mangiare alla mattina con una bella spalmata di marmellata home made sopra. In questo caso io ho optato per una marmellata di fragole.
Spero di rendere più dolce il vostro lunedì in questo modo!

4 uova
3 bicchieri di farina
2 bicchieri di zucchero di canna
1 yogurt
1 bicchiere di olio
1 bustina di lievito
1/3 di bicchiere di succo di limone Polenghi

Sbattere i tuorli con lo zucchero. Unire l'olio, lo yogurt, la farina e il lievito. Mescolare bene e unire anche il succo di limone. Montare gli albumi e incorporarli delicatamente al composto. Versare l'impasto in una tortiera per ciambella livellandolo e cuocere in forno a 180° per 40 minuti circa.

domenica 22 giugno 2014

INSALATA DI RISO NIGHT AND DAY

INSALATA DI RISO NIGHT AND DAY


Buongiorno! Oggi vi propongo un piattino veloce ma dall'effetto cromati molto carino a mio avviso. Il gioco di parole del titolo è dovuto al riso venere, il nero della notte, e il riso basmati, la luce del giorno. In realtà il piatto è nato per un pranzo veloce e per finire i fondi di due confezioni di riso. In abbinamento ho messo i miei adorati gamberetti e delle verdurine fresche.

80gr riso venere
80gr riso basmati
6-7 pomodorini
1 carota
100gr gamberetti
olio
sale blu di Persia
pepe nero

Lessare il riso in due pentole diverse, con acqua leggermente salata, per il tempo indicato sulla confezione. Scolare e lasciar raffreddare. Nel frattempo lessare i gamberetti. Tagliare in quarti i pomodorini e grattugiare le carote. Come ultima cosa assemblare il tutto in una terrina. Condire con olio, una macinata di sale e pepe a piacere.

venerdì 20 giugno 2014

MINIPLUM CAKE ALLA GRECA

MINIPLUM CAKE ALLA GRECA


Buon pomeriggio! Stasera gioca l'Italia e ormai è tradizione ritrovarsi tutti insieme e mangiare sul divano senza togliere gli occhi dal televisore, quindi voglio proporvi una ricettina alternativa alla solita pizza. E' velocissima da preparare e in formato ridotto in modo da essere perfetta da mangiare con le mani.

Per 6-8 persone
200gr farina
3 uova
5 cucchiai di olio evo
125gr pomodori secchi
20gr olive verdi
100gr feta
1dl latte
1 bustina di lievito per torte salate
origano (facoltativo)

Tritare grossolanamente i pomodori secchi, le olive e la feta. In una terrina mescolare la farina con il lievito, rompete al centro le uova e iniziate a mescolare, unite poi il latte e l'olio. Mescolate con una frusta per evitare che si formino grumi. Unite poi i pomodori secchi, le olive e la feta. Mescolare delicatamente e unite l'origano se vi piace. Suddividete il composto in stampini per mini plumcake riempiendone 3/4. Cuocete in forno a 180° per 15-20 minuti. Lasciate intiepidire o raffreddare e servite.

Con questa ricetta partecipo al contest "Noi non siamo a dieta" di Angelina in cucina




mercoledì 18 giugno 2014

MINI CHEESECAKE ALLE OLIVE PER IL MENU' ESTIVO

MINI CHEESECAKE ALLE OLIVE PER IL MENU' ESTIVO


Buongiorno! Eccoci anche questo mercoledì con la rubrica Idea Menù. Questa volta si tratta di un menù estivo in cui io mi sono occupata dell'antipasto. 
Ecco cosa proponiamo per le altre portate:
Elena il secondo: carpaccio alla Cipriani
Infine Cinzia una portata a sorpresa che questa volta è: clafoutis alle ciliegie

per 5 mini cheesecake
60gr cracker 
20gr burro

per la crema
100gr ricotta
100gr robiola
100gr stracchino
2 cucchiai di parmigiano
55ml latte
5gr gelatina in fogli
10-12 olive verdi
2 pomodori secchi

In un mixer sbriciolare finemente i cracker e mescolarli con il burro fuso. Dividere il composto in cinque pirottini e pressarlo bene con un cucchiaino. Mettere in frigo. Mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda. In una terrina mescolare ricotta, robiola e stracchino con il parmigiano. Tritare le olive e i pomodori secchi.
Scaldare in un pentolino il latte e scioglierci la gelatina mescolando bene. Versare il latte con la gelatina nella crema e mescolare. Unire poi anche olive e pomodori secchi e mescolare. Dividere la crema nei pirottini e mettere in frigo per almeno 3 ore. Sformare, decorare con un'oliva tagliata a metà e servire.



martedì 17 giugno 2014

MATTONELLA DI YOGURT E CILIEGIE CON BISCOTTI ALLA FRUTTA

MATTONELLA DI YOGURT E CILIEGIE CON BISCOTTI ALLA FRUTTA


Buongiorno! Oggi voglio proporvi la mia ultima ricetta con i biscotti McVitie's Digestive, questa volta si tratta della variante alla frutta che ho voluto combinare con delle dolci e golose ciliegie di Vignola per creare un dolce fresco e non troppo calorico grazie alla presenza dello yogurt. Il tocco dolce e croccantino dei biscotti si sposa alla perfezione con la succosità delle ciliegie.


biscotti alla frutta McVitie's Digestive
1 yogurt alla ciliegia
100ml panna da montare
20 ciliegie
2 cucchiai di zucchero
1 bicchierino di porto

Montare la panna e mescolarla delicatamente allo yogurt per non smontarla. Unire lo zucchero e il porto e creare una crema liscia. Lavare e tagliare a metà le ciliegie, eliminare il nocciolo centrale, tritarne metà e mettere da parte le altre. In una pirofila fare uno strato di biscotti McVitie's Digestive, mettere sopra un bello strato di crema e coprire con le ciliegie a pezzetti. Coprire con un altro strato di biscotti, uno di crema e completare con le ciliegie. Lasciare in frigo per almeno un oretta prima di servire.

lunedì 16 giugno 2014

PARLANDO DI VACANZE (seconda parte)

PARLANDO DI VACANZE  (seconda parte)

Il giovedì siamo partiti di buona mattina con il pullman per raggiungere il porto di Houmt Souk dopo siamo salpati con il galeone dei pirati alla volta di una spiaggia "selvaggia" in cui avremmo trascorso qualche ora prima del pranzo tipico. 

il porto













la bandiera dei pirati














la pagoda e la spiaggia













i due pirati in vacanza!
















Il pranzo tipico è stato a base di cous cous con verdure speziate, insalata mista, pesce grigliato e brik ripieni.
Il tutto si è svolto nella pagoda dell'isola dove alla conclusione del pasto hanno preparato anche il te alla menta, digestivo servito un po' ovunque nell'isola.
Il venerdì abbiamo fatto poi una stupenda gita in quad, in cui abbiamo attraversato un paio di villaggi in cui vedevi tutte le case bianche e blu allineate con queste cupole molto particolari che ricordano un po' le mille e una notte!
Abbiamo poi terminato la gita risalendo lungo il lago salato, uno splendido lago dove nelle giornate più calde è possibile vedere i miraggi. Il sale raccolto in questo lago viene portato in europa da spargere sulla strade in inverno.
La temperatura sull'isola tocca i 47 gradi in estate e non scende sotto i 15 in inverno. 
Una curiosità è che il paesaggio dell'isola è costellato da case a massimo due piani ciò a quanto ci hanno detto è dovuto ad una legge che sancisce che le abitazioni debbano rispettare l'altezza delle palme da dattero e non la possano superare, inoltre ogni casa deve avere intorno una determinata quantità di terreno ciò per proteggere gli ulivi secolari e le palme. 

Ora voglio anche parlarvi degli aspetti negativi, primo fra tutti la sporcizia che si vede ai lati delle strade di cui gli abitanti si lamentano spesso e volentieri, ma per cui nessuno fa nulla. Il mare è stupendo, ma la spiaggia appena usciti dalla zona di competenza dell'hotel è piena di alghe ammucchiate che quasi non si passa e tutt'intorno plastica di vario genere. L'altra cosa che un po' mi ha infastidito è stata l'insistenza con cui ti assaltano in ogni momento della giornata per venderti ogni genere di cose e riuscire a spillarti la maggior parte di quattrini possibili. 
























domenica 15 giugno 2014

PARLANDO DI VACANZE

PARLANDO DI VACANZE (prima parte)

Dopo quasi una settimana dal mio rientro finalmente ho trovato il disperso cavetto della macchina fotografica e ho scaricato tutte le foto, ma mi rendo conto di aver immortalato un millesimo delle cose che abbiamo visto e fatto. Inconsciamente, a quanto pare, mi sono presa una vacanza non solo dal telefono e dal pc ma anche dalle foto. 
Per fortuna il mio omino ha fatto qualche scatto al posto mio!
Non serve dirlo, ma la settimana è letteralmente volata.
Il primo giorno abbiamo trascorso il pomeriggio a visitare l'isola di Djerba. La prima tappa è stato il cosiddetto ponte romano (che di romano oggi non ha proprio nulla), l'importanza di questo luogo è dovuta al fatto che è l'unico collegamento alla terraferma. In origine fu costruito dai romani ma oggi è una strada lunga e dritta sorvegliata da agenti armati che controllano tutti i mezzi in entrata e in uscita.
Nel tragitto per raggiungere questa tappa la guida ha decantato la particolarità di questo luogo, ma a noi è sembrato solo che avesse bisogno di una bella pulita prima di poter essere visto e valorizzato (per questo vi risparmio la foto!!). Ci siamo poi diretti al museo del costume tunisino situato sull'unica altura dell'isola. Qui abbiamo visto alcuni vestiti da sposa che, da ciò che ho capito dalle targhette in francese, sono diversi da città a città e a seconda di questo puoi capire la provenienza della sposa.



 


Inoltre dicevano che è tradizione che un mese prima del matrimonio la sposa volontariamente si faccia male ad una gamba in modo da non potersi più muovere fino al giorno del matrimonio. In questo periodo verrà accudita continuamente da una parente. Ciò viene fatto perchè ella rimanga con la pelle bianca e perchè ingrassi di alcuni chili.
Una delle stanze più apprezzate del museo è stata quella in cui un vero dromedario macinava il grano.


Venivano poi mostrati vari mestieri: tessitori, pescatori, contadini e così via. Quello che più mi ha colpito era la stanza in cui c'era il "dottore" una specie di stregone che utilizzava ali di pipistrello, veleno di serpente, pelle di razza e altri ingredienti strani per curare, ma veniva sottolineato che la richiesta che riceveva più spesso era quella di un filtro che le donne volevano per farsi obbedire dai mariti.
Ci siamo poi diretti alla sinagoga, una delle più antiche che si narra fu costruita con alcune pietre portate direttamente dal tempio di Gerusalemme dopo la sua distruzione da parte dei babilonesi. Il nome di questa sinagoga "El Ghriba" letteralmente "la straniera misteriosa" viene spiegato da una leggenda in cui si narra che una ragazza del villaggio avesse deciso di vivere isolata dal resto della comunità in una capanna. Un giorno la capanna fu colpita da un incendio che la distrusse completamente, ma il corpo della ragazza ormai morta fu risparmiato dalle fiamme. Proprio lì oggi sorge la sinagoga che ancora oggi è meta di pellegrinaggio una volta l'anno, esattamente un mese dopo la pasqua ebraica.


Il resto del pomeriggio è trascorso tra dimostrazioni di vasai e tessistrici di tappeti nonchè nel souk della città in cui appena ti addentravi venivi sequestrato e trascinato nei vari negozi e quasi costretto a comprare.



Ecco la prima parte del nostro viaggio, a domani con il veliero dei pirati e altre avventure!!



venerdì 13 giugno 2014

FOCACCIA CON TONNO SCAMORZA E PEPERONI

FOCACCIA CON TONNO SCAMORZA E PEPERONI


Buon pomeriggio! Come molte di voi sanno prima di partire per le vacanze è necessario coccolare un po' i nostri pupetti e quindi ecco l'impasto con cui ho salutato temporaneamente il mio amato lievito madre. Il risultato è gustoso, anzi gustosissimo, ma se siete alle prese con la dieta per la prova costume forse vi conviene prepararla fra qualche tempo perchè proprio leggere non lo è. E' ottima anche il giorno dopo fredda magari tagliata a pezzetti piccoli per un antipastino veloce.

60gr lievito madre rinfrescato
200gr farina 0
100gr farina manitoba
130ml acqua frizzante
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaino di sale

per il ripieno:
peperoni cotti al forno e spellati
tonno sott'olio
scamorza affumicata

per la salamoia:
10ml acqua
10ml olio
sale

In una ciotola sciogliere il lievito madre con metà acqua, unire poi le farine e iniziare a mescolare. Unire l'acqua restante e il sale. Quando è ben amalgamato unire l'olio e finire di impastare fino ad ottenere un panetto compatto. Metterlo in una terrina coperto con la pellicola e far lievitare fino al raddoppio. Sgonfiare l'impasto, dividerlo in due parti e stenderle in dischi dello spessore di 1/2 cm. Disporre un disco nello stampo e l'altro su un foglio di carta forno e lasciar lievitare ancora per qualche ora. 
Procedere ora alla farcitura. Sgocciolare il tonno, pelare i peperoni e prepararli a falde e tagliare a fettine non troppo sottili la scamorza. Distribuire la farcitura sopra la pasta nella teglia lasciando un bordo di 1 cm circa. Coprire con il secondo disco e schiacciare sui bordi per sigillare bene. Preparare l'emulsione mescolando l'acqua e l'olio con il sale. Spennellarla sopra la focaccia e infornare a 230° per 15-20 minuti. Sformare e servire.



giovedì 12 giugno 2014

UOVA IN COCOTTE CON PISELLI AL POMODORO

UOVA IN COCOTTE CON PISELLI AL POMODORO


Buongiorno! Mi vedo costretta a rimandare il post con le foto perchè non trovo più il cavetto per collegare la macchinetta al pc e quindi intanto che proseguo le ricerche vi lascio un piattino semplice e veloce per utilizzare degli stupendi piselli appena colti dal nostro orticello. Ho poi voluto dare un tocco in più con una golosa fettina Inalpi emmental. 

uova
piselli freschi
fettine Inalpi emmental
passata di pomodoro

Rassodare le uova per 10 minuti dal bollore. Passarle poi sotto l'acqua fredda e lasciarle raffreddare. Sgranare i piselli e farli bollire per 25-30 (dipende dalla grandezza) minuti in acqua salata. Scolarli e metterli in padella con un paio di cucchiai di pomodoro e poca acqua e scaldarli per qualche minuto. Metterli sul fondo della cocottina, unire poi le uova sgusciate e tagliate a metà. Coprire ogni uovo con mezza fettina Inalpi e mettere in forno a microonde per 1 minuto affinchè si sciolga. Servire subito con crostini di pane a piacere. 
Se non possedete il forno a microonde basta preparare il tutto in padella e coprire con un coperchio per far fondere il formaggio.


mercoledì 11 giugno 2014

MELANZANE RIPIENE ALLA PESCATORA

MELANZANE RIPIENE ALLA PESCATORA


Buongiorno! Eccomi di ritorno dalla mia settimana di vacanza a Djerba. Dopo un bel po' di sole e mare (e piscina) eccoci ritornati alla vita di tutti i giorni (o quasi!). Delle mie vacanze vi parlerò nei prossimi giorni quando avrò scaricato un po' di foto da mostrarvi. Per il momento vi lascio una delle ricettine che ho preparato prima di partire. Con l'arrivo delle melanzane fresche ho deciso di usarle a tutto campo nella mia cucina e dunque dopo la melanzana ripiena all'antica  ecco la seconda versione con un ripieno di pesce e verdure. Ho trovato l'idea sul libro La grande cucina di Pesce (antipasti) e l'ho modificata con quello che avevo in casa e secondo la reperibilità di ciò che mi mancava.

1 melanzana
1 carota
1 patata lessa
1 peperone giallo
1 scatoletta di sgombro sott'olio
200gr gamberetti
1 robiola

Lavare la melanzana e tagliarla in due. Privarla della polpa che taglierete a cubetti e metterete da parte. Tagliare a cubetti anche il peperone dopo averlo lavato e privato dei semi. Tagliare poi anche la carota. Cuocere tutte le verdure nel wok con un filo di olio e di sale. Nel frattempo lessare i gamberetti. Sbucciare la patata e schiacciarla in una terrina. Mescolarla con la robiola, il sale e il pepe. A piacere unire anche un pochino di paprika. Spalmare sulla base della melanzana il composto di patate e robiola. Sgocciolare lo sgombro e unirlo alle verdure. Scolare i gamberetti e unire anch'essi nella padella. Mescolare bene il tutto e riempire con questo composto le melanzane. Adagiarle in una teglia da forno, coprirle con della carta stagnola e cuocere in forno a 180° per 35-40 minuti unendo alla base un filo di acqua se necessario. Scoperchiare e proseguire la cottura fino a doratura.

mercoledì 4 giugno 2014

IDEA MENU' PER TIFARE ITALIA: COSA MANGIARE DAVANTI ALLA TV!

 IDEA MENU' PER TIFARE ITALIA: COSA MANGIARE DAVANTI ALLA TV!



Buongiorno! Eccoci con il nuovo appuntamento con idea menù. Oggi vogliamo proporvi tanti stuzzichini da poter proporre durante la partita, da mangiare con le mani e che non sporchino molto. 
Io vi propongo una fantasia di tartine e degli involtini di zucchine grigliate con due diversi ripieni, uno con prosciutto e l'altro con le olive. 
Ecco le altre proposte

TARTINE FANTASIA


pane per tramezzini

per i fiori:
prosciutto cotto
uova
maionese
funghetti

per i cuori:
prosciutto crudo
caciotta morbida
olive
maionese

Ritagliare della forma desiderata il pane per tramezzini. Mettere le uova in un pentolino e cuocere per 10 minuti dal bollore. Togliere dal fuoco e passare sotto l'acqua corrente fredda. Sgocciolare dal liquido di conservazione olive e funghetti e tagliare la caciotta a fettine sottili. Assemblare ora il tutto ponendo sopra il pane il salume, l'uovo o la caciotta e completare con un ricciolo di maionese, olive o funghetti. Fermare il tutto con stuzzicadenti e disporre nel piatto da portata.

INVOLTINI DI ZUCCHINE

(piatto in cellulosa Ecobioshopping)


zucchine
olio evo
sale blu di persia

ripieno alle olive:
robiola
olive verdi
pepe

ripieno al prosciutto:
robiola
prosciutto crudo
pepe

Lavare le zucchine e tagliarle a fettine sottili. Grigliarle da entrambi i lati. Preparate i ripieni: In una terrina lavorare la robiola con una macinata di pepe. Dividerlo in due parti e aggiungere in una le olive tritate e nell'altra il prosciutto crudo a pezzetti. Spennellare sopra le zucchine pochissimo olio e un pizzico di sale. Farcire poi le zucchine con i due composti e arrotolarle su se stesse bloccando il tutto con uno stecchino. Conservare in frigo fino al momento di servire.









AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...