sabato 31 maggio 2014

BIGNE' RIPIENI DI SCAMPI E AVOCADO

BIGNE' RIPIENI DI SCAMPI E AVOCADO


Buon pomeriggio! Tra pochissimi giorni si parte e davvero non vedo l'ora, ma prima del meritato relax voglio proporvi questo fresco e goloso stuzzichino facile da preparare ma che fa davvero un figurone sia per gli ingredienti che per i colori estivi e brillanti. E in più hanno contribuito alla mia missione svuota dispensa!

per 4 persone
12 bignè
12 scampi
2-3 cucchiai di brandy
1 avocado
succo di 1/2 limone
1 scalogno
1 patata bollita
80gr robiola
2 cucchiai di olio evo
sale
pepe

Sbucciare l'avocado, tagliarlo a cubetti regolari e condire con il succo di limone. Pulire i gamberi ed eliminare il budello nero. Tritare lo scalogno e rosolarlo nel wok con 1 cucchiaio di olio. Aggiungere gli scampi, salare e far insaporire, bagnare con il liquore e lasciar evaporare. In una terrina riducete in purea la patata e mescolate con la robiola. Aggiustate di sale e pepe. Incidere i bignè con un coltellino e sollevare la calotta, farcirli con il composto di patate e robiola. Completare ciascun bignè con qualche pezzetto di avocado e uno scampo. Servite 3 bignè a commensale.

venerdì 30 maggio 2014

SFORMATO DI ASPARAGI

SFORMATO DI ASPARAGI



Oggi voglio proporvi una ricetta a base si asparagi, verdi questa volta, ma la novità sta nel fatto che in soli 30 minuti e con l'aiuto del nostro forno a microonde potremo creare uno sfizioso contorno/piatto unico con 245 calorie a porzione. Con questa dose si ricavano 6-7 tortini delle dimensioni che vedete in foto che io ho usato come antipasto, ma se ricavate solo 2 tortini possono essere già una portata completa. Ovviamente se non possedete un forno a microonde potete creare lo stesso la ricetta facendo bollire gli asparagi in pentola e cuocendo i tortini in forno. Spero che questa sia la prima di una serie di ricettine cucinate con questo comodissimo elettrodomestico.


300gr asparagi
2 uova
120ml latte
30gr burro
2 cucchiai di parmigiano
sale
pepe

Pulire gli asparagi e tagliarli a rondelline. Metterli in un pirex con 100ml di acqua, coprire con la pellicola e cuocere nel forno a microonde per 8 minuti a potenza piena. Lasciare riposare per 4 minuti, sgocciolarli e frullarli con il burro a pezzettini piccoli, il latte, le uova, il parmigiano, sale e pepe. Versare il composto in stampini monoporzione e cuocere a potenza bassa per 15 minuti. Lasciar riposare per 5 minuti e servire.

giovedì 29 maggio 2014

POLPETTONE DI TACCHINO ALLA BIRRA

POLPETTONE DI TACCHINO ALLA BIRRA


Buon pomeriggio! Oggi voglio presentarvi una ricetta salvacena, si può preparare in anticipo e cuocere all'ultimo minuto, piace molto ai bambini e fa proprio famiglia. Ho deciso di variare sia la carne con cui l'ho preparato sia il ripieno e di usare la birra in cottura per dare un tocco in più. Come dicevo prima lo possono mangiare anche i bambini perchè in cottura l'alcool del birra evapora e rimane solo l'aroma.

per 1 polpettone:
250gr petto di tacchino
1 salsiccia
60gr parmigiano grattugiato
pane grattugiato
sale
pepe nero
paprika dolce
1 bicchiere di birra chiara

per farcire:
sottilette
funghi trifolati

Tagliare a pezzi la carne e poi tritarla nel mixer. Sbriciolare la salsiccia e unirla alla carne di tacchino. Impastare il tutto regolando di sale e pepe, unendo il parmigiano, 1 cucchiaino di paprika. Aggiungere poi il pane grattugiato e un filo di latte fino ad ottenere un composto morbido e lavorabile. Prendere un foglio di carta forno e stenderci sopra la carne aiutandosi con una forchetta, bisogna ottenere un forma rettangolare. Disporre ora al centro le sottilette e i funghi trifolati e arrotolare aiutandosi con la carta nel verso in cui è stato disposto il ripieno. Mettere in polpettone in una pirofila, bagnarlo con la birra e cuocere a 180° per circa 1 ora girandolo a metà cottura.

Con questa ricetta partecipo al contest "A tutta birra" di Cinzia ai fornelli 







mercoledì 28 maggio 2014

RISO VENERE CON CALAMARETTI E VERDURE

RISO VENERE CON CALAMARETTI E VERDURE


Buon pomeriggio! Oggi voglio proporvi un piatto estivo, colorato, leggero e goloso. Al supermercato ho trovato questi meravigliosi calamaretti e non ho resistito al comprarli, ma non mi andava la solita frittura quindi li ho utilizzati per condire il riso venere. In abbinamento ho messo delle carote a bastoncini e dei filettini di pomodori secchi. L'insieme è risultato molto saporito e gradevole, ma con l'aggiunta di pochi grassi.

100gr calamaretti
175gr riso venere
3 carote
7-8 pomodori secchi
olio evo
sale

Bollire il riso in acqua salata per 20 minuti circa. Nel frattempo in un'altra pentola far bollire i calamaretti in acqua non salata. Lavare e sbucciare le carote, tagliarle a bastoncini sottili con un coltello o con la mandolina e metterli in una insalatiera. Sgocciolare bene i pomodori secchi e tagliarli a cubetti. Unirli alle carote insieme ai calamaretti scolati. Unire poi il riso condito con un filo di olio a crudo e servire.

lunedì 26 maggio 2014

PATATE ALLA BIRRA

PATATE ALLA BIRRA


Buon pomeriggio! La partenza per le vacanze finalmente si avvicina e fervono ormai i preparativi. Oggi voglio proporvi un contorno sfizioso che ho preparato qualche giorno fa per il contest di Cinzia.
Sono un'alternativa molto saporita alle classiche patate al forno, noi le abbiamo accompagnate a dei filettini di pesce, ma secondo me sono perfette anche con un arrosto.

3 patate medie
50gr speck
1/2 cipolla
1 rametto di rosmarino
olio evo
1 bicchiere di birra 
sale
paprika dolce

Sbucciare le patate e tagliarle a cubetti. Sbollentarle in acqua salata per 7 minuti. In una padella rosolare metà dello speck tritato con la cipolla, metà del rosmarino e un filo di olio. Unite poi l'altra metà dello speck e le patate scolate. Lasciate insaporire, unite la paprika e la birra. Abbassate il fuoco, mettete il coperchio e lasciate cuocere per 10-15 minuti mescolando di tanto in tanto. Levate poi il coperchio, fate finire di restringere la birra e servite subito.

Con questa ricetta partecipo al contest "A tutta birra" di Cinzia ai fornelli



venerdì 23 maggio 2014

GNOCCHETTI DI SEMOLA CON VERDURINE CROCCANTI

GNOCCHETTI DI SEMOLA CON VERDURINE CROCCANTI


Buon pomeriggio! Continuano le puntate dello svuota dispensa, dopo funghi, zucca e farina di castagne tocca oggi alla semola. Con questa farina ho pensato di realizzare gli gnocchi all'acqua, ormai famosissimi sul web e finalmente arrivati anche nella mia cucina. La cosa che più mi piace di questi gnocchi è la velocità e la facilità di esecuzione e la possibilità di farsi aiutare anche dai bambini a lavorare l'impasto. La consistenza è molto diversa dai tradizionali a base di patate ma si abbinano perfettamente alla croccantezza delle verdure.

per 2 persone

200gr farina di semola
150ml acqua 
sale
 per le verdurine:
1 carota
1 patata
1 zucchina
1 cucchiaio di passata di pomodoro
1/2 dado vegetale o 1 cucchiaino di quello fatto in casa
sale
olio evo

Portare a bollore l'acqua con il sale, versare dentro la farina tutta in un colpo e mescolare con un cucchiaio di legno. Versare poi sul piano da lavoro e impastare fino ad ottenere un composto sodo. 
Iniziare a mondare le verdure e tagliarle a cubetti piccoli. In una padella (io ho usato la wok) mettere un filo di olio e unire le verdurine, iniziare a rosolarle. In un bicchiere di acqua calda sciogliere il dado (io ho usato 1 cucchiaino da caffè di quello fatto in casa che vi posterò prossimamente) e unirlo alle verdure. Unire anche la passata. Lasciar cuocere a fuoco basso mescolando di tanto in tanto fino a che siano cotte ma non si sfaldino. Riprendere l'impasto, creare dei filoncini e tagliare gli gnocchi. Disporli su un foglio di carta forno ben distanziati. Quando l'acqua bolle calare gli gnocchi e lasciar cuocere qualche minuto. Scolare con la schiumarola e saltarli con le verdure. 

giovedì 22 maggio 2014

MELANZANE RIPIENE ALL'ANTICA

MELANZANE RIPIENE ALL'ANTICA

 
Bel tempo e caldo significa verdure estive, e dunque via libera a melanzane, peperoni, zucchine, fagiolini...
Finalmente sui banchi del mercato si trovano quelle belle melanzane sode e come si fa a resistere? beh io non ci riesco! In attesa di quelle del nostro orticello ne ho comprate un paio dal fruttivendolo, una lunga e una tonda. In entrambi i casi ho optato per prepararle ripiene, ma ho utilizzato due tecniche diverse e due ripieni differenti, uno con pesce e uno con prosciutto. Questa è la versione che reputo più per un clima tiepido, mentre l'altra mi ricorda molto i colori estivi (ma ve la mostrerò prossimamente).
Come sapete è in atto l'operazione "svuota dispensa" e oggi tocca ai funghi porcini secchi, in questo modo liberiamo un po' di vasetti per accogliere la nostra nuova raccolta, infatti tra poco si ricomincia a girare i boschi alla ricerca di funghi!!
Ho preso ispirazione per questa ricetta dal libro "La grande cucina italiana Liguria" di Carlo Cracco (la collana di ricette regionali che esce in edicola da qualche mese), ma ho aggiunto alcune cose a mio gusto e ne ho modificate altre.

1 melanzana 
10gr funghi porcini secchi
1 fetta alta 1/2 cm di prosciutto cotto
qualche dadino di mozzarella
1 uovo
20gr mollica di pane
latte
olio evo
sale e pepe

Lavate la melanzana, mettetela in una pentola abbastanza capiente per contenerla tutta e copritela di acqua, salate leggermente e mettete a cuocere finchè non risulta morbida, ma non si deve sfaldare. Mettete a bagno i funghi secchi. Tirate fuori la melanzana e tagliatela a metà, rimuovete la parte superiore con il gambo attaccato e svuotatela mantenendo integra la buccia. Oliate una pirofila da forno e disponete dentro le due parti di melanzana. Spezzettate il pane e bagnatelo con il latte. Strizzate i funghi e tritateli, metteteli in una ciotola insieme al pane ben strizzato. Unite poi la polpa della melanzana, l'uovo, e il prosciutto cotto a dadini. Aggiustate di sale e pepe. Amalgamate bene il tutto e riempite con il composto i gusci di melanzana. Ultimate con qualche cubetto di mozzarella. Coprite con la carta stagnola e infornate a 200° per 15 minuti. Rimuovete poi la carta stagnola e proseguite la cottura per altri 15-20 minuti. Sfornate e servite ben calda.

A piacere si può profumare il ripieno con aglio tritato.

mercoledì 21 maggio 2014

TIMBALLINO DI RISO VENERE CON GAMBERI AL CURRY PER IDEA MENU'

TIMBALLINO DI RISO VENERE CON GAMBERI AL CURRY PER IDEA MENU'


Buongiorno! Eccoci con un nuovo appuntamento con idea menù, oggi vogliamo proporvi un menù di pesce.
Io vi propongo un timballino di riso venere con i gamberi in una deliziosa salsa al curry.


Ecco come si compone il nostro menù

da Tania trovate l'antipasto: involtini di zucchine e tonno
qui da me il primo: timballino di riso venere con gamberi al curry
da Elena il dolce: gelato alla fragola variegato

150gr riso venere
350gr code di gambero
olio evo
50ml panna da cucina
latte qb
1 cucchiaino di curry Tec-al

Bollire il riso venere in acqua salata per circa 30 minuti. Scolarlo e condirlo con un filo di olio. Versare il riso negli stampini monoporzione di alluminio e compattarlo bene. Lasciarlo riposare per 10-15 minuti. Sgusciare i gamberi e bollirli in acqua salata per qualche minuto. Sciogliere il curry in mezzo bicchiere di latte. Mettere la panna in una padella, unire il latte al curry e scaldare la salsina per qualche minuto, unire i gamberi e amalgamare bene il tutto. Sformare il timballino di riso venere nel centro del piatto e guarnire con i gamberi caldi. Finire irrorando con la salsina.



martedì 20 maggio 2014

COPPA ALLO YOGURT E CIOCCOLATO

COPPA ALLO YOGURT E CIOCCOLATO

(coppa Elika e cucchiaino Poloplast)

Buongiorno! Oggi voglio proporvi un'idea per la merenda o per una ricca colazione. Veloce da preparare e nutriente. Un bel modo per rendere golosa una merenda sana per i bambini.

2-3 biscotti ai cereali
2-3 cubetti di cioccolato fondente
yogurt naturale

Sbriciolare 2 biscotti sul fondo della coppetta, creare un strato di yogurt, uno di cioccolato fondente tritato e un'altro di yogurt. Completare la coppetta con l'ultimo biscotto sbriciolato e il restante cioccolato fondente.
Per me il completamento di tutto ciò sarebbe una spremuta di arancia fresca.

Vi aspetto domani con un nuovo appuntamento della rubrica idea menù

lunedì 19 maggio 2014

SPAGHETTI AL PESTO DI POMODORI SECCHI, GAMBERI E AVOCADO

SPAGHETTI AL PESTO DI POMODORI SECCHI, GAMBERI E AVOCADO


Buongiorno! Oggi voglio proporvi un primo piatto dai sapori particolari, ma davvero molto gustoso. In più per me questi colori sono l'essenza dell'estate che sta arrivando e la freschezza dell'intero piatto la rappresentano molto bene.
Ecco dunque come l'ho preparata

200gr spaghetti
7 pomodori secchi
18 gamberetti sgusciati
1/2 avocado
40gr noci
1/2 limone
olio evo

Mettere a bollire l'acqua per la pasta. Tritare nel mixer i pomodori secchi con le noci e un filo di olio, unire un paio di cucchiai di acqua calda per ottenere un pesto omogeneo e mettetelo da parte. Sbollentare i gamberi per pochi minuti e tenerli in caldo. Sbucciare l'avocado, tagliarlo a cubetti abbastanza regolari e spruzzarli con il succo di limone filtrato. Cuocere gli spaghetti al dente, trasferirli in una padella capiente e unire il pesto. Mantecare il tutto creando una cremina fluida unendo man mano l'acqua di cottura. Impiattare e completare con i gamberi e i cubetti di avocado.

Con questa ricetta partecipo al contest "La mia pasta" di Vado...in cucina in collaborazione con Pasta Lagano








domenica 18 maggio 2014

MADELEINE

MADELEINE


Buon pomeriggio! Oggi splendida giornata di sole qui e voglio lasciarvi una ricettina veloce veloce per un dolcetto perfetto per la colazione o come fine pasto se accompagnato da una cremina non troppo densa come quella riportata qui.
Ho preso questa ricetta da "I dolci di Benedetta"

3 uova
140gr zucchero
100gr farina 00
50gr mandorle tostate e pelate
1 cucchiaino di lievito per dolci
120gr burro
sale

Tritare finemente le mandorle con 50gr di zucchero. A parte montare le uova con lo zucchero rimasto e il sale fino ad ottenere un composto soffice e omogeneo. Unire le mandorle tritate con lo zucchero mescolando con una spatola per amalgamare bene il tutto. Setacciare la farina con il lievito e unirli al composto. Sciogliere il burro e lasciarlo raffreddare a temperatura ambiente, poi unirlo all'impasto e mescolare con la spatola fino a che il composto è morbido ma non troppo liquido. Versare il composto nello stampo per madeleine aiutandosi con due cucchiai. Cuocerlo in forno preriscaldato a 200° per 10 minuti, poi abbassare la temperatura a 180° per altri 5 minuti. Sformare e lasciar raffreddare. Spolverare di zucchero a velo prima di servire.

venerdì 16 maggio 2014

FOCACCINE DI CECI CON PESTO DI TONNO E POMODORI SECCHI

FOCACCINE DI CECI CON PESTO DI TONNO E POMODORI SECCHI



Buon pomeriggio! La schiena sta migliorando (detto molto molto sottovoce) sto quasi bene! 
Oggi voglio proporvi un mio esperimento con la pasta madre, si tratta delle focaccine con farina di ceci. Queste belle focaccine sono frutto di una meticolosa ricerca della perfezione, le ho preparate più volte ma non riuscivo mai a trovare la ricetta perfetta. Questa volta finalmente sono stata soddisfatta del risultato, morbide, fragranti e belle gonfie!
La ricetta ha dosi strane e molti passaggi ma vi consiglio di rispettarle perchè a me con poche modifiche cambiavano completamente in sapore e in consistenza e poi a parte la lunga lievitazione non sono molto complicate.
Per accompagnarle ho improvvisato una salsina con ciò che avevo in casa ed è riuscita talmente bene che ormai l'abbiamo riproposta innumerevoli volte.

per il rinfresco:
60gr lievito madre
20gr farina di ceci
20gr farina 0
20gr farina manitoba
25gr acqua frizzante

per l'impasto:
lievito del rinfresco
100ml acqua frizzante
60gr farina di ceci
60gr farina manitoba
80gr farina 0
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio

per finire:
acqua frizzante
olio
rosmarino tritato

per la salsa:
100gr stracchino
1 scatoletta di tonno
pomodori secchi
pepe

Rinfrescare la pasta madre avanzata dal classico rinfresco con le tre farine miscelate e con l'acqua frizzante in modo da dare una spinta in più. Lasciar lievitare fino a raddoppio. Riprendere il lievito raddoppiato e scioglierlo con l'acqua frizzante. Unire le farine e iniziare a impastare, unire poi il sale e quando avrete ottenuto una palla unire l'olio e renderla ben omogenea. Lasciar lievitare di nuovo fino al raddoppio. Stendere la pasta altra 1/2 cm e ricavare dei dischetti, posizionarli ben distanziati su una teglia da forno e lasciar lievitare ancora fino al raddoppio. Creare un'emulsione con acqua frizzante, olio e sale. Spennellare l'emulsione sopra le focaccine e cospargere con il rosmarino tritato. Cuocere a 200° per 12-15 minuti a metà del forno. 
Nel frattempo preparare la salsa. Tagliare a pezzetti piccoli i pomodori secchi mescolarli con lo stracchino e il tonno sgocciolato. Rendere il tutto una crema, aggiustare con poco pepe e servire in una ciotolina a parte.



giovedì 15 maggio 2014

LASAGNA CON ZUCCA E PORCINI

LASAGNA CON ZUCCA E PORCINI


Buon pomeriggio! La mia missione svuota dispensa/freezer continua, questa volta è toccato a zucca e funghi porcini secchi, in più ne ho approfittato per utilizzare del formaggio avanzato dalla cena prima e una carota e una patata che ormai chiedevano disperatamente di essere usate.
Ecco dunque come ho impiegato tutto ciò

pasta per lasagne (quella che non necessita di precottura)
300gr zucca
2 patate piccole
1 carota
30gr funghi porcini secchi
taleggio e mozzarella
1 porro
150ml latte
40gr parmigiano
olio
noce moscata
sale e pepe

Pulire le verdure e tagliarle a pezzetti. In una casseruola far soffriggere il porro tritato con l'olio. Unire le verdure e coprire con il latte e 1/2 bicchiere di latte. Salare e cuocere fino a che la verdura risulta morbida. Ammollare i funghi. Frullare le verdure, unire il parmigiano, la noce moscata, il sale e il pepe. Tritare i porcini e unirli alla purea di verdure. In una pirofila comporre la lasagna. Stendere sulla base uno strato di purea di zucca, mettere poi la pasta, un'altro strato di purea di zucca, il formaggio a fettine (io ho mescolato mozzarella e taleggio) e ancora pasta, proseguire così fino ad esaurire gli ingredienti. Cospargere con il parmigiano e infornare a 180° per 30 minuti.

mercoledì 14 maggio 2014

CHISULIN MANTOVANI

CHISULIN MANTOVANI


Buongiorno! Oggi vi propongo un piatto che mia ha salvato la cena molte volte. Due volte l'anno a Correggio, un paese qui vicino, c'è la fiera e ogni volta c'è un banchetto che vende marmellate e prodotti fatti in casa e in un angolo la signora prepara queste delizie e le riempie con salumi o con crema di nocciole a scelta. Ho comprato tutte le volte lì questa specie di pane, ma la voglia di provare a farlo da me era grandissima. L'occasione è arrivata una sera quando usciti dal cinema l'omino aveva voglia di gnocco fritto, di solito la domenica sera in qualche circolo di qualche paese intorno lo fanno, il problema è cercare il paesino giusto. Quella sera dopo 1 ora in macchina a girare i vari paesini dei dintorni senza trovare nulla siamo tornati a casa ed è arrivata l'idea. Friggere in casa non se parla, pena il linciaggio e quindi ho optato per questi, si preparano velocemente, non necessitano di lievitazione e sono BUONISSIMI!

per 4 persone
300gr farina
1 cucchiaino scarso di sale
1 cucchiaio di olio evo
latte qb

In una terrina versare la farina, mescolarla con il sale e unire l'olio. Iniziare poi ad unire il latte fino ad ottenere un impasto morbido e compatto che non si appiccica alle mani e si stende facilmente. Non so darvi le dosi precise del latte perchè io vado a occhio, comunque aggiungendolo gradatamente si trova facilmente la giusta dose. Prelevare un pezzo di pasta e stenderlo in forma più o meno circolare e dello spessore di pochi mm. Scaldare una piastra e cuocere i chisulin man mano che vengono tirati. Servire caldi con salumi e formaggi a piacere. 

Ho cercato la ricetta originale, ma non compare da nessuna parte, questa è la soluzione che più assomiglia a quella che ho assaggiato.

martedì 13 maggio 2014

CHEESECAKE CON GANACHE AL CIOCCOLATO

CHEESECAKE CON GANACHE AL CIOCCOLATO


Buongiorno! Oggi voglio mostrarvi il dolce che ho preparato per domenica. Non è certo dietetico ma è goloso, buonissimo, sublime e continuerei all'infinito....non bastano le parole per descrivere la sua bontà, dovete provarla!

per la base:
80gr burro

 per la farcia:
1 bustina di vanillina
250gr mascarpone
250gr ricotta
3 uova
100gr zucchero

per la ganache:
200lm panna fresca
200ml cioccolato fondente

Tritare i biscotti nel mixer e mescolarli con il burro fuso. Distribuire l'impasto in una tortiera a cerniera e pressare bene con un cucchiaio. Mettere in frigo a riposare. Mescolare con le fruste il mascarpone, le uova intere, la ricotta e lo zucchero. Unire poi la vanillina. Versare la crema ottenuta sul fondo di biscotti e cuocere in forno a 180° per 40 minuti circa (deve risultare dorata). Sfornare e lasciare raffreddare completamente. 
Preparare la ganache. In un pentolino a fondo spesso mettere il cioccolato e la panna, scioglierlo a fuoco basso mescolando fino a che risulta completamente privo di grumi. Versare la ganache tiepida sulla torta e lasciar riposare in frigo fino a quando non si addensa. Sformare e servire.





lunedì 12 maggio 2014

TORTA SALATA ASPARAGI E SALSICCIA

TORTA SALATA ASPARAGI E SALSICCIA


Buon pomeriggio! Oggi voglio proporvi una torta salata gustosa e con i miei adorati asparagi.
Una di quelle preparazioni svuotafrigo che ti risolvono la cena.

10 asparagi bianchi o verdi
1 salsiccia
1 caprino
50gr sbrinz
latte
1 pasta sfoglia rotonda
pepe
sale

Lavare gli asparagi, eliminare la parte esterna con un pelapatate e farli bollire per 20 minuti circa. Scolarli, tritarne grossolanamente 4 e mettere da parte gli altri. Spezzettare la salsiccia e cuocerla in una padellina antiaderente. Aprire la pasta sfoglia, bucherellare il fondo, disporre gli asparagi tritati, la salsiccia e il formaggio a cubetti. In una terrina preparare una cremina con il caprino e il latte necessario perchè diventi fluida ma non liquida. Aggiustare di sale e pepe.  Versare la crema nella sfoglia. Disporre sopra i restanti asparagi e infornare a 200° per 25 minuti. Sfornare e servire.

domenica 11 maggio 2014

BOCCONCINI DI POLLO AL BRANDY CON SPECK E PATATE

BOCCONCINI DI POLLO AL BRANDY CON SPECK E PATATE


Buon pomeriggio e tanti auguri a tutte le mamme!
Oggi voglio proporvi un piattino semplice e gustoso che ho preparato ieri sera per cena.

per 4 persone
500gr petto di pollo (o tacchino)
1 kg di patate non farinose
80gr speck (o pancetta) a fettine spesse
1 scalogno
rosmarino
brandy
olio evo
sale e pepe

Pelare le patate, tagliarle a cubetti e lessarle per 5 minuti in una casseruola con acqua bollente salata. Scolarle. Tagliare a bocconcini il pollo e a cubetti lo speck.e rosolarli in una padella senza condimento per 10 minuti mescolando spesso finchè non sarà ben dorato. Unire il brandy e lasciate sfumare. Mettere da parte il pollo e rosolare nella stessa padella lo scalogno con un filo di olio e gli aghi di rosmarino tagliuzzati. Unire poi le patate, il pollo e lo speck. Salare e pepare e lasciare cuocere per 10 minuti circa senza mescolare. Quando inizia a formarsi la crosticina girare il tutto e far dorare anche dall'altra parte. Servire subito.

venerdì 9 maggio 2014

CREPES DI CASTAGNE CON BUFALA E FUNGHI

CREPES DI CASTAGNE CON BUFALA E FUNGHI


Buongiorno! Nonostante il mal di schiena continui e il dottore non ha dato proprio un responso positivo, la mia nuova missione è svuotare e riordinare la dispensa. Il primo ingrediente che ho voluto finire è stata la farina di castagne, visto che nei prossimi mesi non sarebbe stata al centro delle mie attenzioni visto che mi porta più verso sapori invernali.
Ecco dunque la prima preparazione in cui l'ho usata, delle deliziose crepes farcite con una mozzarella di bufala fresca e i miei adorati funghi trifolati. Non ho usato besciamella per alleggerire un po' la preparazione, ma ho creato una deliziosa cremina con il formaggio spalmabile avanzato dalla farcitura.
Il risultato è stato stupendo e goloso, ma più adatto a questo periodo di semi caldo rispetto a quelle che ho preparato precedentemente con questo ingrediente.

per le crepes alle castagne
2 uova
250ml latte
100gr farina 00
50gr farina di castagne
sale

per farcire
formaggio spalmabile
mozzarella di bufala
funghi trifolati


In una terrina preparare la pastella per le crepes mescolando le due farine con il sale e unendo poi gradatamente uova e latte. Quando la pastella è ben fluida e priva di grumi, scaldare una padella antiaderente, sporcarla leggermente di burro e iniziare a creare le crepes versando un mestolo scarso di composto al centro della padella e facendola roteare per allargare la pastella. Cuocere da un lato, girare e cuocere dall'altro. Ripetere fino ad esaurire la pastella. 
Tagliare a fette sottili la mozzarella di bufala e lasciarla sgocciolare leggermente. Iniziare a farcire spalmando un velo di formaggio sulle crepes, disporre la mozzarella e il funghi su metà della superficie e ripiegare in 4, disporre in una teglia da forno in modo leggermente inclinato come in foto. Disporre così tutte le crepes già farcite nella teglia. Formare una cremina mescolando il formaggio spalmabile avanzato, io circa 2 cucchiai con poco latte, versare sulle crepes, cospargere con la mozzarella rimasta tagliata a cubetti e i funghi, spolverare poi con del parmigiano grattugiato. Mettere in forno a 180° per 20 minuti circa per gratinare e servire.

giovedì 8 maggio 2014

ASPARAGI IN SFOGLIA

ASPARAGI IN SFOGLIA


Buongiorno! Oggi voglio proporvi una verdurina travestita, o meglio una golosità che potrà convincere anche i più restii a mangiare la verdure.
Anche questa volta si tratta di asparagi, ma essendo così corto il loro periodo ne sto approfittando il più possibile per assaporarli fino in fondo visto che poi per un anno saranno introvabili.

asparagi bianchi o verdi
prosciutto crudo dolce a fette sottili
1 rotolo di pasta sfoglia

Lavare gli asparagi, rimuovere la parte esterna con il pelapatate e spuntare leggermente il fondo. Cuocerli in acqua salata per 20 minuti circa dal bollore. Scolarli e lasciarli raffreddare. Avvolgere ogni asparago in una fettina di prosciutto crudo. Stendere la pasta sfoglia, tagliare delle strisce e avvolgerle intorno all'asparago con il prosciutto. Disporli mano a mano su una placca foderata con carta forno e spennellare con poco latte.  Infornare a 180° per 20-25 minuti.

white or green asparagus 
ham, thinly sliced 
1 roll of puff pastry 

Wash the asparagus, remove the outer part with a potato peeler and cut a little bit of the bottom. Cook them in salted water for about 20 minutes from the boil. Drain and let cool. Enclose each asparagus in a slice of ham. Roll out the pastry, cut it into strips and enclose around the asparagus with ham. Put them on a baking tray with parchment paper and brush with a little milk. Bake at 180° for 20-25 minutes.

mercoledì 7 maggio 2014

CROSTATA AL CACAO E FRAGOLE PER IDEA MENU'

CROSTATA AL CACAO E FRAGOLE PER IDEA MENU'


Buongiorno! Eccoci al nuovo appuntamento con Idea Menù, questa volta ci vogliamo occupare di una festa ormai vicinissima, la festa della Mamma!
Ecco dunque le nostre proposte
da Carla l'antipasto: tartellette allo squacquerone 
da Elena il primo: Lasagne di asparagi
da Tania il secondo: Insalata di pollo rosa
da me il dolce

per la frolla al cacao:
30gr cacao amaro in polvere
250gr farina 00
1 uovo
100gr zucchero
120gr burro

per farcire:
marmellata di fragole e fragoline di bosco Rigoni di Asiago
fragole fresche


In una terrina mescolare la farina con il cacao, unire lo zucchero, il burro fuso e l'uovo e creare un impasto omogeneo. Avvolgerlo nella pellicola e lasciar riposare per 30 minuti circa.
Stendere la pasta della forma di uno stampo da crostata e dello spessore di circa 1/2 cm aiutandosi con due fogli di carta forno. Disporre la pasta nello stampo e rifilare i bordi. Farcire con la marmellata e infornare a 180° per 30-35 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare. Completare con le fragole fresche, spennellare di gelatina, lasciar asciugare e servire.






lunedì 5 maggio 2014

PATATE RIPIENE ALLA CARBONARA

PATATE RIPIENE ALLA CARBONARA


Buon pomeriggio! E' finito il ponte ma purtroppo non il mal di schiena che mi tormenta da quasi 3 giorni quindi ne appprofitto per riordinare un po' le foto in archivio e smaltire i piatti che tra pochi giorni diventeranno troppo invernali. Oggi voglio proporvi un piatto semplice per risolvere una cena veloce, è molto gustoso e ricorda per gli ingredienti la famosissima pasta.

2 patate medie
80gr pancetta affumicata
1 uovo
emmental grattugiato
sale e pepe

Bollire le patate per 20 minuti circa. Quando sono morbide ma non troppo, scolarle e lasciarle intiepidire. Sbucciarle e tagliarle a metà, svuotare dalla polpa per creare un contenitore. Mettere in una terrina la polpa tolta dalle patate, la pancetta, l'uovo e parte del formaggio. Aggiustare di sale e pepe. Mescolare bene il tutto e riempire con questo le patate. Disporle in una teglia leggermente oliata e cospargere con il formaggio restante. Infornare coperta da carta alluminio a 200°  per 25 minuti, rimuovere la carta e far gratinare per altri 10-15 minuti.
Questo piatto si può preparare in anticipo e infornare all'ultimo.

domenica 4 maggio 2014

GRISSINI CON ESUBERI DI LIEVITO MADRE

GRISSINI CON ESUBERI DI LIEVITO MADRE


Buon pomeriggio! In questo periodo sebbene io abbia continuato a curare la mia pasta madre ho trascurato un po' la pubblicazione di ricette che la riguardano e quindi eccomi a rimediare. Dopo i cracker  ecco un nuovo modo per riutilizzare velocemente gli scarti del rinfresco.

50gr lievito madre
200gr farina 0
100gr acqua frizzante
1 cucchiaino di miele
10gr olio
5gr sale

Sciogliete il lievito con 70gr di acqua in una ciotola. Unite il miele. Aggiungete poi la farina e iniziate ad impastare il tutto. Quando il composto inizia a prendere forma unite il sale e la restante acqua. Per ultimo l'olio. Impastate ora per 5-10 minuti e data all'impasto la forma di un filone. Oliate leggermente uno stampo da plumcake, inserite il filone e lasciate lievitare in forno spento fino al raddoppio.
Tagliate poi dall'impasto lievitato dei pezzetti di pasta e stendeteli per ottenere dei grissini piuttosto sottili. Disponeteli su una placca con carta forno e lasciate lievitare per un paio d'ore. Cuocete in forno già caldo a 200° per 15 minuti circa, devono dorarsi leggermente. Se necessario rigirateli a metà cottura.







sabato 3 maggio 2014

TORCIGLIONI CON ZUCCHINE, ASPARAGI E SPECK

TORCIGLIONI CON ZUCCHINE, ASPARAGI E SPECK


Buon sabato! Ecco una nuova ricetta con gli asparagi, veloce e colorata per iniziare al meglio il weekend.
Raccoglie alcuni dei sapori che preferisco della primavera e lo speck aggiunge un nota in più al tutto.

1 zucchina
4 asparagi bianchi
50gr speck
200gr torciglioni
pecorino
olio
sale
pepe

Pulire gli asparagi eliminando la parte esterna con un pelapatate, sbollentarli in acqua salata per 20 minuti circa. Lavare la zucchina, spuntarla e tagliarla a cubetti. Tagliare anche lo speck a cubetti e metterlo in una padella a rosolare con un filo di olio, unire anche le zucchine e cuocere per 10-15 minuti circa unendo un po' di acqua di cottura se necessario. Infine unire gli asparagi a pezzettini. Aggiustare di sale e pepe. Cuocere la pasta, scolarla e ultimare la cottura per un paio di minuti in padella unendo acqua di cottura se necessario e una grattugiata di pecorino. Servire subito.

giovedì 1 maggio 2014

RISOTTO ALLE FRAGOLE

RISOTTO ALLE FRAGOLE


Buon 1° maggio! Oggi è la festa dei lavoratori e tutti ne approfittano per fare scampagnate e passare del tempo in famiglia, anzi no! Qualcuno ha avuto la brillante idea di far restare aperti negozi e centri commerciali! Beh io oggi ho fatto una bella passeggiata visto il sole, ma non ho voluto aderire a questa cosa, non mi sembra giusto che anche oggi ci siano persone costrette a lavorare e che non abbiano la possibilità di passare del tempo con i propri figli, perchè il lavoro è un diritto ma in questo periodo è più un lusso e chi ce l'ha ha sempre la paura di perderlo e per questo si piega ad orari impossibili, turni anche di domenica penalizzando se stesso e chi gli sta vicino. Tutto questo non per amareggiarvi la giornata, ma per dare un valore a questa giornata che forse al momento lo sta perdendo un po'. 
Vi auguro quindi che sia stata una giornata speciale e che abbiate avuto la fortuna di trascorrerla con le persone che amate, io ne approfitterò domani per passare un po' di tempo con il mio papà, visto che sta rientrando ora dal suo viaggio di lavoro.

Passiamo ora ad una festa un po' diversa, voglio iniziare a mostrarvi il mio menù per la festa della mamma, sto cercando di mantenere come tema principale il colore rosa, quello femminile per eccellenza se vogliamo. Allora ecco il primo piatto che ho pensato per la donna più importante nella vita di tutti, la nostra mamma!
Devo dirvi che la mia ha gradito molto questa portata e ho omesso il trito di rosmarino finale previsto per sua espressa richiesta, ma potete metterlo se vi piace.

per 2 persone
180gr riso
150gr fragole
1 bicchiere di vino
1 caprino
(1 rametto di rosmarino)
brodo vegetale 
sale e pepe

Tostare il riso, mescolare, bagnare con il vino e farlo evaporare. Cuocere bagnando via via con il brodo. Schiacciare le fragole tenendone da parte un paio intere e unirle al risotto a metà cottura. A pochi minuti dalla fine della cottura aggiungete un cucchiaino di rosmarino tritato se vi piace, sale e pepe. Mantecate con il caprino e servite con qualche fetta di fragola tagliata sottile.

AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...