sabato 30 novembre 2013

EMPANADAS DI POLLO

EMPANADAS DI POLLO


Buon pomeriggio! Piccola pausa prima di andare ad una mostra a cui siamo stati invitati e quindi qualche minuto per passare di qui. La fiera ieri è stata un po' una delusione, tanta gente ma gli espositori sono diminuiti esponenzialmente e con due fiere unite i paglioni erano lo stesso pieni a metà. In quello di Creativa non c'erano rilevanti novità rispetto agli scorsi anni, almeno dal mio punto di vista; in quello dell'antiquariato c'erano cose per appassionati molto danarosi, pezzi particolari ma con prezzi astronomici.
Come promesso ecco la seconda versione delle empanadas che vi avevo promesso. Questa volta al posto di peperoni e tonno ho messo pollo e zucchine.


1 rotolo di pasta brisè
1 zucchina
2 fettine di pollo
birra
1 uovo sodo
sale
pepe
peperoncino a piacere

Tagliare il pollo a pezzettini piccoli e disporlo in una ciotola. Salare e pepare e coprire con la birra. Mettere in frigo a marinare, coperto con pellicola, per almeno 2 ore. Trascorso questo tempo tagliare a dadini anche le zucchine e saltarle in padella con poco olio e con il pollo scolato dalla marinata. Lasciare intiepidire. Stendere la pasta brisè. In una ciotola unire zucchine, pollo e l'uovo sodo tagliato a pezzetti. Unire il peperoncino. Disporre dei mucchietti di ripieno sulla pasta e formare le empanadas, ripiegare leggermente i bordi su se stessi. Disporre il tutto su una placca forno e cuocere a 190° per 20-25 minuti.

venerdì 29 novembre 2013

PATATE SABBIOSE AL CURRY

PATATE SABBIOSE AL CURRY

Buongiorno! Ieri è stata una giornata all'insegna delle corse. Sono partita da casa alla mattina per andare a lezione e sono tornata solo alle 7 di sera e una volta a casa non avevo nemmeno la forza per accendere il pc. Tutto ciò per scusarmi se ancora non ho sbloccato e ricambiato alcuni commenti, ma appena avrò un po' di calma corro subito da voi.
Nel pomeriggio dopo aver lasciato la macchina al gommista (che forse sarebbe anche ora di cambiare le gomme visto che hanno messo neve per stasera!) andremo alla fiera di Modena dove si tiene Creativa. Io la adoro e l'uomino per farmi felice mi ci accompagna! Comunque su tutto ciò vi aggiorno domani!
Siccome però non mi andava di lasciarvi senza ricetta oggi vi propongo un contorno veloce e speziato.
Avevo preparato qualche settimana fa le patate sabbiose classiche che trovate qui, poi ho pensato di provarle anche con un sapore meno convenzionale, più speziato e volendo piccantino. Aprendo il mobile della dispensa alla ricerca di ispirazione vedo il vasetto del curry in tutto il suo splendore che mi chiama con voce soave. Ecco dunque la risposta, niente miscugli strani ma solo qualche cucchiaino di questa ottima miscela e il tocco in più è servito.

2 patate medie
5-6 cucchiai di pane grattugiato
2 cucchiaini di curry Tec-al
sale
olio

Tagliare a spicchi le patate sbucciate, sbollentarle per 5 minuti in acqua con un cucchiaio di olio. Scolarle e disporle su una placca da forno. Disporre sopra il pane grattugiato mescolato con il curry e un pizzico di sale. Mescolare in modo che la panatura risulti abbastanza uniforme. Spruzzare con un filo di olio. Infornare a 180° per 30 minuti girando di tanto in tanto.
Sono ottime come contorno accompagnate da carne o pesce.



giovedì 28 novembre 2013

CROSTINI AL RADICCHIO

CROSTINI AL RADICCHIO


Buongiorno! Non so se capita anche a voi ma con il mese di dicembre solitamente iniziano anche le cene con i vari gruppi di amici per farsi gli auguri di Natale. Siccome è impossibile vedere tutti la settimana del 24 noi solitamente iniziamo con un po' di anticipo. Tutto questo per dirvi che se avete una cena e non sapete che antipasto veloce preparare ecco la soluzione. Si prepara in anticipo e si impiatta all'ultimo e finora non ho ancora trovato qualcuno a cui non sia piaciuto!
Rendiamo onore all'inventore, cioè il mio nonnino (se mi sente chiamarlo così scappa terrorizzato per paura della solita richiesta impossibile) comunque è proprio lui il primo ad avercelo proposto ed ora è uno dei piatti fissi delle sue cene!

radicchio
1 cuore di finocchio
pomodorini ciliegino
succo di limone Polenghi
sale
pepe
olio
origano
pancarrè
maionese

Non ho messo dosi perchè io solitamente vado ad occhio, ma con un cespo intero di radicchio rosso ne viene una quantità industriale quindi io solitamente ne uso un po' meno di metà.
Tritate il finocchio e il radicchio. Tagliare i pomodorini a pezzi piccolissimi. Mescolare il tutto in una terrina e condire con un po' di succo di limone,sale, pepe e olio. Il metodo migliore per raggiungere la perfezione è assaggiarla. Date il tocco finale con una spolverata di origano.
Conservate la salsa in frigo coperta con pellicola. 
Al momento di servire tagliate a quadrati il pancarrè e tostatelo.
Distribuite su ogni quadretto un ciuffo di maionese e un cucchiaio di salsa. Servite subito accompagnato da un buon bicchiere di vino.

mercoledì 27 novembre 2013

STRUDEL CIOCCOLATO E PERE

STRUDEL CIOCCOLATO E PERE


Buongiorno! Il freddo, molto freddo in realtà, è arrivato purtroppo...Iniziamo ad indossare i maglioni di lana, i dolcevita e gli stivali pesanti ma una nota positiva c'è....via libera ai dolci!
Quello che voglio proporvi oggi è delizioso, il matrimonio idilliaco di cioccolato e pere racchiuse in una sfoglia soffice, il tocco magico però è dato dall'aggiunta di qualche amaretto che apporta una delicata croccantezza.

1 rotolo di pasta sfoglia
2 pere
50gr cioccolato a scaglie
4-5 amaretti
cacao per spolverare

Stendere la pasta sfoglia e bucherellare la base. Disporre uno strato di pere, una spolverata di scaglie di cioccolato, altre pere e ancora cioccolato. Concludere con una spolverata di amaretti tritati. Richiudete, bucherellate la superficie e infornate a 180° per 25 minuti. Sfornate, lasciate intiepidire e cospargete la superficie con il cacao.

Ecco pronto un dolce veloce e goloso che io trovo molto adatto alle feste in arrivo!

martedì 26 novembre 2013

TRAMEZZINI DI CARNE CON PROSCIUTTO E BRIE

TRAMEZZINI DI CARNE CON PROSCIUTTO E BRIE


Buongiorno! Il rientro all'università è stato duro, ma tra poche settimane inizieranno le vacanze di Natale (in cui dovrò studiare!!! uff) quindi forza e coraggio!
Il programmino del fine settimana è parzialmente saltato, abbiamo rimandato il cinema alla prossima settimana ma siamo riuscita a fare un giretto veloce alla fiera. Veloce, anzi velocissimo, perchè non si camminava da tanta gente che c'era e non riuscivamo a vedere nulla quindi siamo tornati indietro dopo pochissimo. 
La ricetta che voglio proporvi oggi è ispirata ai tramezzini che si trovano di frequente in macelleria, tralasciando che dovrebbero avere una forma triangolare, ci assomigliano molto. Per il ripieno ho utilizzato il nostro formaggio preferito, il brie, accompagnato dal prosciutto cotto.
Ho poi cotto il tutto in forno invece di metterlo in padella con l'olio.

150gr macinato a scelta (pollo o manzo)
2 cucchiai di pane grattugiato
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 uovo
prosciutto cotto a fette
brie
sale 
pepe

Preparate l'impasto mescolando la carne con il pane, il formaggio e l'uovo. Aggiustate di sale e pepe. Aiutandovi con della carta forno formate 2 dischi (o triangoli per essere fedeli all'originale). Adagiate su uno dei due una fetta di prosciutto e qualche pezzetto di formaggio. Richiudete con il secondo disco e pressate bene per sigillare, aiutandovi sempre con la carta. Man mano che li preparate adagiateli su una placca rivestita di carta forno. Cuocete dunque in forno preriscaldato a 180° per 10-15 minuti, girate e completate la cottura.


150g minced meat of your choice (chicken or beef)
2 tablespoons of bread crumbs
1 tablespoon grated Parmesan cheese
1 egg
sliced ​​ham
Brie
salt
pepper

Mix the meat with bread, cheese and egg. Add salt and pepper. Helping you with paper formed 2 discs (or triangles to be faithful to the original). Lay on either a slice of ham and a few pieces of cheese. Put over the first discs  the second disk and pressed to seal well, helping always with the paper.  Place them on a baking sheet lined with parchment paper. So Cook in preheated oven at 180° C for 10-15 minutes, turn and finish to cook.



lunedì 25 novembre 2013

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI: ARGENTINA

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI: ARGENTINA


Buongiorno! Eccoci giunti in un nuovo continente, dall'Europa dopo lunghe ore di volo e l'attraversamento dell'oceano Atlantico ci troviamo a Buenos Aires. Ho scelto proprio questa città perchè è la capitale e perchè è la città natale di mia zia, l'ispiratrice della ricetta!
Conoscendo qualcuno che è vissuto lì per molti anni non potevo esimermi da chiedere a lei la ricetta. Quando le ho chiesto le ricette più rappresentative di questo luogo le sue risposte sono state due: la carne (ma riprepararla qui nella cucina di casa è quasi infattibile) e le empanadas di pollo o tonno. La mia scelta è ricaduta su queste ultime e ho scelto il tonno solo perchè quella sera avevamo voglia di pesce. Molto presto credo prepareremo quelle di pollo perchè la prima versione è stata spazzolata in un lampo!
Piccola modifica personale: io ho usato la pasta brisè perchè guardando la ricetta per la masa base gli ingredienti mi sembravano molto simili, il risultato è stato eccellente ma quando tornerò a Minorca proverò questa ricetta anche con la autentica masa per empanadas siccome là si trova facilmente in commercio!

EMPANADAS DI TONNO


150gr tonno sott'olio
1 uovo
1 peperone rosso
1 peperoncino 
1/2 cipolla (facoltativa)
1 disco di pasta brisè

Cuocere il peperone rosso come indicato qui. Rassodare l'uovo. Scolare il tonno e metterlo in una terrina. Unire il peperoncino tritato, la cipolla se vi piace, e il peperone spellato e tagliato a faldine piccole. Mescolare bene e unire l'uovo sodo tagliato a pezzettini. Stendere la pasta brisè e fare dei mucchietti di farcia e richiudere sopra la pasta preventivamente spennellata con un po' di acqua perchè si attacchi meglio. Ripiegare i bordi. Cuocere in forno a 200° per 15-20 minuti.


Ecco le vostre ricette argentine:

Sopa crema de calabaza di Un'arbanella di basilico
Empanadas di pollo di La mia famiglia ai fornelli
Empanadas de atùn di Pinkopanino

sabato 23 novembre 2013

CHEESECAKE CON MARMELLATA DI MIRTILLI

CHEESECAKE CON MARMELLATA DI MIRTILLI


Buon sabato! Finalmente il weekend è iniziato e (forse) riusciamo a passare la giornata in modo meno frenetico sebbene abbiamo mille cose da fare. Domani ci divideremo tra un pranzo dalla nonna e il pomeriggio alla fiera del patrono. Oggi per accontentare l'omino invece si va al cinema a vedere Thor (ne vale la pena già per l'attore a dire la verità!)
La ricetta che vi lascio oggi è una torta buonissima che prepariamo da anni ormai, ma non ricordo l'esatta provenienza della ricetta. E' buonissima subito, ma se avete la pazienza di farla riposare un po' è ancora meglio!

200gr marmellata di mirtilli
80gr burro fuso
180gr biscotti secchi 
1 bustina di vanillina
3 uova
100gr zucchero
250gr mascarpone
250gr ricotta
1/2 limone

Tritare i biscotti secchi nel mixer e mescolarli con il burro. Distribuire l'impasto in una tortiera a cerniera e pressare bene con un cucchiaio. Mettere in frigo a riposare. Mescolare il mascarpone, le uova intere, la ricotta e lo zucchero. Unire la vanillina. Versare la crema ottenuta sul fondo di biscotti e cuocere in forno a 180° per 35 minuti circa (deve risultare dorata). Sfornare e lasciare raffreddare completamente. Mescolare la marmellata di mirtilli con il succo di 1/2 limone e stenderla sopra la torta. Riporla in frigo fino al momento di servire.

venerdì 22 novembre 2013

RISOTTO CREMOSO CON PATATE, PEPERONI E POMODORI

RISOTTO CREMOSO CON PATATE, PEPERONI E POMODORI


Buongiorno! Oggi vi propongo un altro primo piatto, in questi giorni infatti ho preferito ricette veloci per non togliere troppo tempo allo studio.

1 peperone rosso
5-6 pomodorini
1 patata media
100gr robiola
200gr riso
1l brodo vegetale
pepe
sale

Cuocere i peperoni come indicato qui. Tagliare a cubetti la patata e a metà i pomodorini. In una ampia padella tostare il riso, unire la patata a cubetti e sfumare con il brodo caldo. Aggiustare di sale. A cottura quasi ultimata (5-6 minuti prima) unire i pomodorini e il peperone a striscioline. Spegnere e mantecare con la robiola. Impiattare e spolverare con una macinata di pepe. 

1 red pepper
5-6 cherry tomatoes
1 medium potato
100g soft cheese
200g rice
1 liter vegetable stock
black pepper
salt

Cook the red pepper as shown here. Slice the potatoes and cut the tomatoes. In a large skillet, toast the rice, add the potato cubes and blend with the hot broth. Add salt. When almost cooked (5-6 minutes before) joining the tomatoes and the red pepper into strips. Turn off and mix with soft cheese. Serve and sprinkle with freshly ground of black pepper.



giovedì 21 novembre 2013

CONCHIGLIE ALLE ERBE FINI

CONCHIGLIE ALLE ERBE FINI


Buongiorno! Esami finiti, almeno fino a gennaio, e giorni di "riposo" iniziati. Questa mattina voglio proporvi un piattino veloce per il pranzo. Se anche voi avete l'ultimo ciuffetto di basilico che prega di essere utilizzato questa è la ricetta che fa per voi!

per 2 persone
200gr conchiglie
100gr formaggio spalmabile (io ho usato la robiola)
salvia
basilico
rosmarino
olio evo
sale
pepe

Tritate finemente le erbette con il mixer. Rosolatele in una padella con un filo di olio, unite il formaggio spalmabile e un cucchiaio di acqua di cottura. Aggiustate di sale e pepe. Cuocete la pasta. Scolatela tenendo da parte un po' di acqua e unitela al sugo. Mescolatela per renderla cremosa con l'acqua di cottura e il fuoco vivace.

for 2 people
200gr pasta
100g cream cheese 
sage
basil
rosemary
extra virgin olive oil
salt
pepper

Chop the herbs finely with the mixer. Brown them in a pan with a little oil, add the cream cheese and a tablespoon of cooking water. Add salt and pepper. Cook the pasta. Drain keeping aside a bit 'of water and add the pasta to the sauce. Mix it with water to make it creamy.


mercoledì 20 novembre 2013

POLENTA CON FETTINA CLASSICA INALPI E RAGU'

POLENTA CON FETTINA CLASSICA INALPI E RAGU'


Buongiorno! Oggi continua la carrellata di piatti adatti al freddo. Caldi, sostanziosi e un po' consolatori.
Io adoro la polenta con il ragù, quando la prepara mia nonna insieme alla selvaggina si ricorda sempre di preparare anche un po' di ragù per me. Devo però dirvi che la cremosità della fettina Inalpi sciolta sopra conferisce un tocco in più, lega meglio il tutto e lo ingolosisce!
Vi lascio ora perchè il mio esame di inglese si avvicina minaccioso e urge un po' di voglia-tempo per finire di studiare. L'unica consolazione è che da stasera sarò in vacanza per ben 3 giorni! Tranquilli non mi annoierò, mi hanno già arruolata per preparare i cappelletti per il Natale....

per 3 persone

250gr farina per polenta Molino Chiavazza
fettine Inalpi classiche

per il ragù:
1 salsiccia
100gr macinato misto
100gr passata di pomodoro
sedano, carota, cipolla
1 pezzetto di cannella
2-3 chiodi di garofano
sale
pepe

Innanzitutto preparate il ragù. In un tegame con i bordi alti far soffriggere il misto per soffritto con 2 cucchiai di olio. Aggiungere poi la carne macinata e la salsiccia con un bicchiere di acqua e le spezie. Far bollire il tutto per 1 ora a fuoco basso. Aggiungere ora la passata di pomodoro e 3 bicchieri di acqua. Far bollire per un’altra ora.

Preparate ora la polenta seguendo le indicazioni sulla confezione. Impiattate mettendo qualche cucchiaio di polenta al centro del piatto, disponete sopra la fettina Inalpi (che con il calore della polenta di scioglierà) e contornate il tutto con qualche cucchiaio di ragù. Servite subito.


Con questa ricetta sono lieta di presentarvi la mia nuova collaborazione con Inalpi.


L'azienda ha una lunga tradizione casearia e tutt'oggi vanta l'impiego di un latte 100% italiano e a corta filiera, ciò permette anche controlli rigorosi sulla provenienza delle materie prime e quindi un prodotto finito di alto valore qualitativo.
Per maggiori informazioni vi invito a visitare il loro sito: www.inalpi.it

Passiamo ora ai prodotti di cui l'azienda mi ha gentilmente omaggiato:


2 confezioni di formaggini 


2 confezioni di fettine classiche


1 confezione di fettine light e 
1 confezione di fettine emmental 

Non mi resta dunque che darvi appuntamento a presto con le ricette preparate con questi ottimi prodotti.

martedì 19 novembre 2013

PASSATELLI IN BRODO

PASSATELLI IN BRODO


Buongiorno! Oggi vi propongo un piatto della tradizione romagnola perfetto per questo periodo dell'anno in cui il freddo comincia a farsi sentire e qualcosa di caldo fa sempre piacere.
Io ho deciso di proporveli come da tradizione, ma ho intenzione di cimentarmi anche nella preparazione dei passatelli asciutti.

3 uova
120gr parmigiano grattugiato
120gr pane grattugiato
sale
noce moscata
brodo di carne

Innanzitutto vi consiglio di scegliere un buon brodo di carne per preparare questo primo, addirittura se ne avete il tempo il mio consiglio è di prepararlo in casa. Noi solitamente lo prepariamo una domenica e lo congeliamo in bicchieri o contenitori dello yogurt grandi, in modo da averlo sempre pronto all'occorrenza.
Per preparare i passatelli mescolate in una terrina le uova con il parmigiano e il pane. Aggiustate di sale e mettete una bella grattugiata di noce moscata. Formate due o tre palline con l'impasto e lasciatelo riposare per 15 minuti circa coperto. Portate ad ebollizione il brodo. Mettete nello schiacciapatate una delle palline e schiacciate i passatelli direttamente nel brodo, completate l'operazione con le altre 2 palline velocemente. Quando salgono a galla sono pronti. 

L'operazione di schiacciare l'impasto veniva solitamente affidata all'uomo di casa poichè dopo il tempo di riposo l'impasto è un po' duretto. 

Ecco l'attrezzo tradizionale per preparare i passatelli

(immagine del web)

lunedì 18 novembre 2013

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI: GRECIA

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI: GRECIA


Buongiorno! Eccoci arrivati in Grecia. Terra di storia antica, paesaggi stupendi e tanti, tantissimi, monumenti!
Dopo 5 anni di classico capirete che la Grecia mi è rimasta un po' nel cuore e prima o poi un viaggio ad Atene devo assolutamente farlo, ma andrei anche a Creta e in tutti gli altri posti che ormai conosco un po' grazie agli scrittori antichi e a tutte le versioni che ho dovuto tradurre.
Per il momento mi sono "accontentata di un viaggio a Rodi", in una settimana abbiamo cercato il giusto connubio tra mare, relax, meraviglie paesaggistiche e rovine storiche o sassi vecchi come ha commentato il mio accompagnatore (anche se poi è rimasto affascinato anche lui!!).
La ricetta che vi propongo oggi l'ho assaggiata proprio nel mio viaggio a Rodi.

MOUSSAKA


1 melanzana
200gr carne di agnello macinata ( io ho preferito il manzo)
sedano, carota e cipolla
100ml passata di pomodoro
1 dose di besciamella
1/2 bicchiere di vino
parmigiano
sale 
pepe

Tagliare a fette la melanzana, lasciarla scolare per qualche ora e friggerla in olio di arachidi. Io siccome non amo il fritto ho preferito grigliarle. Preparare il sugo soffriggendo sedano, carota e cipolla tritati finemente. Unire ora la carne macinata, rosolarla e sfumare con il vino (preferibilmente rosso). Aggiungere ora la passata di pomodoro e cuocere per circa mezz'ora. Aggiustate di sale e pepe. Nel frattempo preparare la besciamella secondo la ricetta qui. Iniziate ora a comporre la moussaka. In una pirofila fate uno strato di melanzane, coprite con uno strato di carne e una spolverata di parmigiano, proseguite con uno strato di melanzane, uno di carne e coprite il tutto con la besciamella e spolverate abbondantemente di parmigiano. Cuocete in forno a 180° per 30-35 minuti. Servite tiepida.

Ed ora qualche foto:


Il castello dei cavalieri di Rodi


L'entrata del porto di Rodi (dove doveva trovarsi il Colosso)


la valle delle farfalle


una vista panoramica dell'isola

Le vostre ricette greche:
gratin di gamberi con feta di Un'arbanella di basilico
Moussaka di Pinkopanino

domenica 17 novembre 2013

TAGLIATELLINE CON RAGU' DI POLLO, SALSICCIA E FUNGHI

TAGLIATELLINE CON RAGU' DI POLLO, SALSICCIA E FUNGHI


Buona domenica! Oggi vi propongo un primo piatto dal sapore casalingo e dai colori autunnali.
E' davvero velocissimo da preparare ma conquista tutti.
Il sapore delicato del pollo si sposa benissimo con quelli più aggressivi di salsiccia e funghi. 

200gr tagliatelline
1 salsiccia
1 scatoletta di funghi trifolati
2 fettine di pollo
sedano, carota e cipolla
100ml passata di pomodoro

In una padella abbastanza capiente rosolare le verdure tritate finemente con un filo di olio. Tritare nel mixer il pollo, spezzettare la salsiccia e scolare i funghi trifolati. Unire al soffritto la carne e rosolarla. Unire ora anche i funghi e il pomodoro. Lasciare cuocere per 25 minuti circa. Cuocere le tagliatelle. Scolarle e unirle al sugo. Saltarle velocemente e unire una manciata di parmigiano.  

sabato 16 novembre 2013

CONIGLIO CON LE PRUGNE

CONIGLIO CON LE PRUGNE


Buon pomeriggio! Oggi voglio proporvi una ricetta golosa ma con un tocco insolito. Ho mangiato per la prima volta questo piatto a casa dei genitori del mio moroso e mi è piaciuto davvero molto!
Prima di lasciarvi la ricetta vorrei parlarvi della nuova iniziativa di Molinari per aiutare a ricostruire in Emilia dopo il terremoto. Come sapete i km che mi separano dall'epicentro sono davvero pochi e persino nel centro del paese in cui trascorro i week end ci sono stati danni seppur minimi rispetto a quelli di altre zone. Molinari ha dunque deciso di sostenere la ricostruzione dei monumenti di Finale Emilia con queste tazze i cui proventi andranno per questa buona causa. Quindi vi invito innanzitutto a visitare il sito caffè Molinari loves Emilia (una tazzina per ricostruire) e a dare il vostro contributo alla ricostruzione.


per 2 persone
sedano, carota e cipolla
2 cosce di coniglio
4 cucchiai di passata di pomodoro
3-4 prugne secche
1/2 bicchiere di vino bianco

Mettere le cosce in una terrina con olio evo e un trito di aromi e lasciare macerate tutta la notte. Trascorso il tempo di riposo soffriggere sedano, carota e cipolla tritati con un filo di olio. Unire le cosce e rosolarle bene. Sfumare con il vino bianco e unire il pomodoro e le prugne. Aggiustare di sale e pepe. Aggiungere un pochino di acqua, far prendere il bollore, coprire con il coperchio e abbassare il fuoco. Lasciare cuocere per 25-30 minuti rigirando la carne di tanto in tanto. Servire ben caldo con il sughetto.

venerdì 15 novembre 2013

TORTA ALL'ARANCIA CON GOCCE DI CIOCCOLATO

TORTA ALL'ARANCIA CON GOCCE DI CIOCCOLATO


Buon pomeriggio! Oggi voglio proporvi una ricetta perfetta per la colazione. Non so voi, ma io adoro sabato e domenica fare colazione con qualcosa di speciale e se riesco il venerdì dedico un'oretta alla preparazione di questa dolce coccola.
Questa settimana la scelta è ricaduta su una torta super soffice e resa più golosa dalle gocce di cioccolato.

100gr gocce di cioccolato
1 yogurt naturale
1 vasetto di olio di semi
2 vasetti di zucchero
3 vasetti farina 00
2 uova
il succo si una arancia
1 bustina di lievito vanigliato


Per prima cosa mettete le gocce di cioccolato nel freezer. Versate in una terrina lo yogurt, l’olio, lo zucchero, la farina, le uova e il succo dell'arancia. Lavorate con lo sbattitore finché il composto non risulta ben montato. Aggiungete ora il lievito e mescolate bene. Togliete le gocce di cioccolato dal freezer, infarinatele leggermente e unitele al composto, mescolate delicatamente.  Versate ora il composto in uno stampo coperto da carta forno e infornate a 180° per 45 minuti. Lasciarla nel forno spento per 5 minuti prima di sfornarla in modo che non si sgonfi. Per controllare che la cottura sia perfetta infilare uno stuzzicadenti nel centro della torta, se risulta perfettamente asciutto la torta è pronta.

100g chocolate chips
1 natural yogurt
1 cup of vegetable oil
2 cups sugar
3 cups flour 00
2 eggs
 juice of an orange 
1 bag of baking powder


First you put the chocolate chips in the freezer. Put into a bowl the yogurt, oil, sugar, flour, eggs and orange juice. Work with the whisk until the mixture is well fitted. Now add the yeast and mix well. Remove the chocolate chips from the freezer, flour lightly and add them to the mixture, stir gently. Put the mixture into a mold covered with paper and bake at 180 ° C for 45 minutes. Leave it in the oven for 5 minutes before open the oven so that you do not deflate. To check that the cooking is perfect stick a toothpick in the center of the cake, if it is completely dry the cake is ready.

giovedì 14 novembre 2013

MUFFIN CON OLIVE E PROSCIUTTO COTTO

MUFFIN CON OLIVE E PROSCIUTTO COTTO


100gr olio evo
150gr vino bianco
1 bustina di lievito per torte salate
250gr farina
4 uova
100gr parmigiano grattugiato
sale
olive verdi
prosciutto cotto

Mettete tutti i liquidi nella ciotola e le uova, unite pian piano la farina, il parmigiano, il sale e il lievito. Mescolate bene. Tagliate a striscioline il prosciutto cotto. Unite all'impasto e mescolate energicamente. Scolate le olive dalla salamoia e unite anche quelle. 
Mettete un pirottino in ogni stampino e riempite per 2/3 con il composto. Cuocete in forno statico a 180° per 15-18 minuti.
Fate attenzione a non esagerare con il sale, le olive sono già molto saporite!


Extra virgin olive oil 100g
150gr white wine
1 teaspoon of baking pies
250gr flour
4 eggs
100g grated Parmesan cheese
salt
olives
ham steak

Put all liquids in the bowl and the eggs, add slowly the flour, Parmesan cheese, salt and the baking pies. Mix well. Cut into thin strips the ham steak. Add at the mixture and stir vigorously. Add also the olives.
Put the mixture in the baking mold and cook in oven at 180 ° C for 15-18 minutes.

mercoledì 13 novembre 2013

TAGLIATELLE DI FARINA DI CECI AL SOTTOBOSCO

TAGLIATELLE DI FARINA DI CECI AL SOTTOBOSCO


Buongiorno! Oggi ricettina molto autunnale, sia per i sapori che per i colori. Il risultato della pasta fatta in casa è meraviglioso e ripaga della "fatica" di preparazione. Usando la farina di ceci introduciamo una parte di legumi anche nella dieta di chi non li ama molto.

per la pasta:
200gr farina ceci Molino Chiavazza
100gr farina 00
3 uova
sale

per il condimento:
1 salsiccia
35g funghi porcini secchi
3-4 cucchiai di passata di pomodoro
pepe

Iniziate preparando la pasta. Mescolate le due farine e il sale, fate la fontana al centro e iniziate ad impastare. Lavorate il composto fino a che diventa abbastanza omogeneo. Copritelo con la pellicola e lasciate riposare 30 minuti. Riprendete l'impasto e stendetelo aiutandovi con la macchina apposita. Arrotolate su se stesse le strisce di pasta, mettendo ad ogni giro un po' di farina, e iniziate a tagliate la tagliatelle con un coltello lungo. Disponete le tagliatelle su un vassoio di cartone spolverato di farina. Preparate il condimento. Mettete a bagno i funghi per almeno 15 minuti. Spezzettate abbastanza finemente la salsiccia e rosolatela in una padella antiaderente. Scolate i funghi, tritateli grossolanamente se necessario e uniteli al sugo. Unite anche la passata di pomodoro. Aggiustate di sale e pepe. Lasciate cuocere per 20 minuti circa aggiungendo un mestolino di acqua se necessario. Cuocete la pasta fresca. Scolatela e saltatela velocemente nel sugo. Servite con una spolverata di parmigiano.

martedì 12 novembre 2013

TORTA SALATA CON MOUSSE DI CARCIOFI E SALSICCIA

TORTA SALATA CON MOUSSE DI CARCIOFI E SALSICCIA


Buongiorno! Le giornate di studio intenso hanno inizio e fino a mercoledì prossimo il tempo a disposizione sarà molto poco purtroppo. Oggi voglio però lasciarvi una ricetta velocissima della categoria delle pasta sfoglie salvacena!

1 rotolo di pasta sfoglia
1 salsiccia
5-6 carciofi sott'olio
100gr ricotta

Srotolate la pasta sfoglia in una tortiera. In un mixer frullate la ricotta con i carciofi e un pochino di latte se necessario. Aggiustate di sale e pepe. Rosolate in una padella antiaderente la salsiccia in piccoli pezzi. Distribuitela sulla pasta sfoglia e versate sopra la mousse di carciofi. Cuocete in forno a 180° per 20-25 minuti. Servite calda o tiepida. Tagliata a quadrotti è un'ottima idea per un aperitivo!

lunedì 11 novembre 2013

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI: AUSTRIA

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI: AUSTRIA


Buongiorno! Eccoci arrivati in Austria, la città da me scelta per questa tappa è Vienna, sia perchè l'ho visitata, sebbene fossi piuttosto piccola, sia perchè è la città in cui visse l'imperatrice Sissi. Eh sì, ho un debole per lei e tutto ciò che la riguarda. Non per niente il regalo di anniversario del mio omino è stata la colazione nel giardino di Sissi a Merano quest'anno. Il viaggio a Vienna era stato studiato apposta per toccare più luoghi possibili in cui lei fosse passata. Il castello imperiale è stupendo e appassionati o no merita proprio una visita. E poi c'è il castello di Biancaneve (chiamato così perchè molto simile a quello del cartone animato) e tanto altro, insomma un luogo tutto da scoprire! L'Austria oltre ad essere la patria della mia adorata imperatrice è anche terra di Sacher torte e quindi la mia scelta culinaria non poteva che cadere su questa ricetta.

SACHER TORTE


per la base
150gr burro
150gr cioccolato fondente
150gr farina
150gr zucchero
1 pizzico di sale
5 uova
1 bustina di vanillina

per farcire:
marmellata di albicocche

per la copertura:
100ml acqua
200gr cioccolato fondente
200gr zucchero a velo

Separate i tuorli dagli albumi. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria con il burro. Lasciate intiepidire, aggiungete i tuorli e mescolate bene. Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale, quando inizieranno a diventare bianche unite lo zucchero e la vanillina e finite di montare. Unite gli albumi al composto con il cioccolato, poi unite la farina. Lavorate dal basso verso l'alto fino a che non risulterà omogeneo. Versate in una tortiera di 24 cm e infornate a 180° per 40 minuti circa. Lasciate raffreddare. Tagliate la torta a metà in modo da ricavare 2 dischi. Stendete la marmellata di albicocche su uno e coprite con l'altro. Portare a bollore 120gr di marmellata in un pentolino e spennellatela sulla superficie e sui bordi della torta. Lasciate asciugare per circa 1 oretta. Preparate la copertura: fondete la cioccolata. In un altro pentolino sciogliete lo zucchero nell'acqua, portate a bollore e cuocete per 2-3 minuti. Togliete il pentolino dal fuoco e unite il cioccolato. Mescolate accuratamente e rovesciatela subito sopra la torta in modo da ricoprirla uniformemente. Lasciate riposare almeno 2 ore. Completate l'operazione con la classica scritta e alcuni decori a piacere.

Ecco le vostre ricette per l'Austria:

Marillenpalatschinken di Un'arbanella di basilico
Semmelknödel e mele alla viennese di Pinkopanino


sabato 9 novembre 2013

SFORMATINO DI FUNGHI, PATATE E BRIE

SFORMATINO DI FUNGHI, PATATE E BRIE


Buon pomeriggio! Oggi voglio proporvi un ottimo aperitivo dal sapore autunnale. Semplice e veloce da preparare ma conquista tutti!

per 3 sformatini

1 scatoletta di funghi
2 patate piccole
2 fettine di brie
sale
pepe
parmigiano grattugiato

Lessare le patate, lasciarle raffreddare e sbucciarle.  Schiacciarle in una terrina con il parmigiano e una noce di burro e mescolare bene. Imburrare 3 tegliette monoporzione e passarle con il pane grattugiato. Mettere sul fondo una cucchiaiata di composto di patate, un pochino di funghi, 2-3 pezzetti di brie e coprire con un'altro cucchiaio di patate. Procedere così anche con le altre 2. Infornare a 180° per 10-15 minuti in modo che formi la crosticina e il formaggio si fonda un pochino. Servire caldissimo!

for 3 mini-pies

1 can of mushrooms
2 small potatoes
2 slices of brie
salt
pepper
grated Parmesan cheese

Boil the potatoes, let them cool and peel them. Mash them in a bowl with the parmesan and a knob of butter and mix well. Put a spoon of the mixture of potatoes on the bottom on the baking tray, a little bit of mushrooms, 2-3 pieces of brie and cover with another spoon of potatoes. Bake at 180° C for 10-15 minutes so that it forms a crust. Serve hot!

venerdì 8 novembre 2013

POLPETTE DI RANA PESCATRICE

POLPETTE DI RANA PESCATRICE 


Buongiorno! Oggi voglio innanzitutto parlarvi di un bellissimo evento che si terrà domenica 10 novembre nel paese di San Martino in rio (RE), si tratta della festa di San Martino appunto. Oltre ad una ricca varietà di stand gastronomici, con idee regalo e tanti altri ci saranno 3 rievocazioni storiche durante la giornata. Per chi è nelle vicinanze e domenica non ha ancora impegni consiglio davvero di fare un giro per ammirare la bravura dei figuranti e fantastici costumi realizzati dalle sarte della Pro Loco locale. La più magica a mio avviso è quella al calar del sole, con le torce accese tutto prende un sapore diverso. Lo scenario poi è molto suggestivo, la manifestazione infatti si svolge nel giardino della rocca. Noi come ogni anno andremo sicuramente, anche perchè non possiamo proprio mancare ad un evento che si svolge a pochi passi da casa, il mio invito è quello di farci un giro per tornare indietro nel tempo in pochi istanti. Se volete maggiori info vi consiglio di consultare il sito del comune o della pro loco.

Passiamo ora alla ricetta:

rana pescatrice cotta e spolpata
1 patata piccola
1 robiola
1 cucchiaio di parmigiano
1 cucchiaio di pane grattugiato
sale
pepe bianco

A me era avanzata della rana pescatrice già cotta, erano circa 2 pezzi. Mescolate il pesce ricavato con la patata lessata, la robiola e il parmigiano. Aggiustate la consistenza con il pane grattugiato. Salate e pepate. Il composto deve risultare piuttosto morbido. Procedete formando le polpette e mettendole su una teglia rivestita di carta forno. Cuocete per 20 minuti circa girandole a metà cottura. Questo modo di proporre il pesce è stato molto apprezzato anche da Chiara, quindi proponetelo anche ai vostri bambini, mangeranno più volentieri il pesce!

giovedì 7 novembre 2013

PATATE DUCHESSA

PATATE DUCHESSA


Buongiorno! Il periodo degli esami si avvicina pericolosamente e il tempo da dedicare alla cucina si riduce molto drasticamente. Questo è un contorno veloce ma che io adoro. Chiara le ha ribattezzate roselline di purè quindi sono state apprezzate proprio da tutti!
Per onore alla Francia, paese in cui ci troviamo questa settimana con il giro del mondo in 80 giorni, ecco un'altra ricetta di ispirazione francese che sta benissimo come contorno dei cordon bleu.

500gr patate
1 uovo
50gr burro
30gr parmigiano grattugiato
noce moscata
pepe
sale

Bollire le patate per 30 minuti circa. Lasciarle intiepidire, pelarle e schiacciarle in una terrina.
Mescolare con il parmigiano, l'uovo e il burro a pezzetti. Aggiustare di sale, pepe e noce moscata.
Trasferire il composto in una tasca per pasticceri con bocchetta a stella. Foderare una teglia con carta forno e creare dei piccoli mucchietti. Cuocere in forno a 200° per 15 minuti circa. Servire calde.

500g potatoes
1 egg
50g butter
30g grated Parmesan cheese
nutmeg
pepper
salt

Boil the potatoes for about 30 minutes. Let them cool, peel and mash them in a bowl.
Mix with the Parmesan, the egg and the butter in small pieces. Add salt, pepper and nutmeg.

Transfer the mixture into a pastry pocket. Line a baking sheet with parchment paper and create little piles. Bake at 200° C for about 15 minutes. Serve hot.

AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...