mercoledì 30 ottobre 2013

RAGNETTI GOLOSI

RAGNETTI GOLOSI

Buongiorno! Manca proprio poco alla fatidica notte stregata ed è quindi giunto il momento di proporvi il nostro dolcetto speciale di Halloween. Ormai è una tradizione a casa nostra e la sera del 31 i ragnetti non possono proprio mancare!
E' un dolce semplice e veloce da realizzare ma mooolto buono!
Quest'anno per ragioni di tempo non sono riuscita a fare io i bignè ma ho ripiegato su quelli confezionati, voi fate come preferite. Se li fate voi fateli piccoli e ben concentrici, il risultato finale sarà migliore.

per una decina di ragnetti:

10 Bignè
50gr cioccolato fondente
20 gocce di cioccolato bianco
1 dose di crema pasticcera
20 mikado al cioccolato fondente

Preparare la crema pasticcera come indicato qui. Lasciarla raffreddare. Riempire i bignè con la crema aiutandosi con una siringa per dolci. Disporre tutti i bignè su una gratella. Preparare la copertura sciogliendo il cioccolato fondente con un cucchiaio di latte. Versare la copertura sopra i bignè e decorare subito con due gocce di cioccolato bianco che saranno gli occhi.  Lasciare scolare i bignè sulla gratella. Una volta asciutti spezzare a metà ogni mikado e infilarlo nel bignè come zampe del ragno. 
Ecco il pauroso dolcetto per finire la vostra cena spettrale!

martedì 29 ottobre 2013

COPPETTE DI CIOCCOLATO CON CAFFE' ALLE NOCCIOLE

COPPETTE DI CIOCCOLATO CON CAFFE' ALLE NOCCIOLE


Buongiorno! Oggi vi posto una "ricetta" semplicissima ma deliziosa e perfetta per risolvere il dessert nel caso in cui arrivino ospiti all'improvviso

200gr cioccolato fondente
200gr panna fresca
gocce di cioccolato bianco
Sweet Break Cioccolato e Nocciole Molinari

Spezzettare il cioccolato e scioglierlo in una casseruola con la panna, mescolando spesso.
Versare il composto nelle coppette e lasciarlo raffreddare in frigo per un paio d'ore. Preparare il caffè Sweet Break. Servire le coppette decorate con le gocce di cioccolato bianco insieme ad una tazzina di caffè.
Il mio consiglio è quello di versare il caffè ancora caldo nella coppetta e gustare insieme il caldo del caffè con il freddo della crema, l'amaro con il dolce, il liquido con il cioccolato cremoso.....una DELIZIA!!




200g dark chocolate
200g fresh cream
white chocolate chips
Break Sweet Chocolate and Hazelnuts Molinari

Break the chocolate and melt in a saucepan with the cream, mixing often.
Put the mixture into cups and let it cool in the fridge for a couple of hours. Prepare the Sweet Coffee Break. Serving cups decorated with white chocolate chips with a cup of coffee.
My advice is to put the coffee in the cup.....a DELIGHT!


lunedì 28 ottobre 2013

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI: SPAGNA

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI: SPAGNA


Buongiorno! Eccoci alla seconda tappa del nostro giro del mondo. Io abbandono la nave a vapore di Mr Fogg per un più confortevole e veloce aereo che mi porta in poche ora dritta a Barcellona!
Ho scelto questa città per la mia seconda tappa perchè la adoro, ci sono stata per una settimana qualche anno fa con mio padre e mi è rimasta nel cuore.
Non so se vi è mai stata fatta la domanda: " dove andresti se potessi prendere un aereo qualsiasi in questo momento?"  Beh la mia risposta è Barcellona!
Una città piena di vita e di colore, con una storia architettonica di personalità illustri e il mare a due passi. 
Voi in quale città della spagna andrete in questo viaggio?

Questo però è un viaggio gastronomico quindi ecco la ricetta che ho preparato per "visitare" la Spagna

PAELLA


300gr riso
100gr piselli sirgelati
1/2 peperone rosso
1/2 peperone giallo
1 salsiccia
2 fettine di pollo
300gr misto mare (cozze, vongole, gamberi, calamari ecc.)
1 bustina di aromi per paella (zafferano, peperoncino, pepe)
brodo vegetale

Abbrustolite i peperoni nel forno, metteteli in un sacchetto del freezer e lasciateli raffreddare. Spellateli e mettete da parte. Preparare il brodo vegetale e sciogliere dentro la bustina di aromi per paella o lo zafferano.
Bollite i piselli in acqua salata. Rosolate la salsiccia e il pollo in una padella antiaderente. In un'altra padella fate aprire cozze e vongole. Tostate il riso con un filo di olio e iniziate a sfumare con il brodo allo zafferano. Unite la carne, i piselli, i peperoni a pezzetti, i calamari e i frutti di mare. Mescolate bene e coprite con il brodo. Lasciate cuocere per 10 minuti unendo altro brodo se necessario. Aggiungere i gamberi e terminare la cottura del riso. Se non avete la bustina apposita di aromi aggiustate di sale, pepe e peperoncino. Passate la paella in forno per 10-15 minuti in modo che faccia una leggera crosticina sopra. Servite subito


Passiamo ora alle foto


La paella mista che abbiamo mangiato a Minorca quest'estate


e quella de marisco

Torniamo ora a Barcellona
il monumento a Cristoforo Colombo

la sagrada familia all'esterno

e all'interno

 

il mercato coperto (la boqueria) e un banco di frutta all'interno

 
due artisti lungo la Rambla

la chiesa del Tibidabo

Ecco le vostre proposte per la Spagna:
Trocitos de pan con pisto manchego y jamon di Un'arbanella di basilico
Mini tortilla espanola di La forchetta rossa
Sopa de pan con huevo di Pinkopanino




domenica 27 ottobre 2013

I WURSTEL MUMMIA

I WURSTEL MUMMIA


Buon pomeriggio! Continuiamo la carrellata di ricette di Halloween con un secondo terrificante, le mummie!
A voi la scelta...mangiare prima la testa o i piedi?!


1 rotolo di pasta sfoglia
5 wurstel grandi
latte per spennellare

Tagliare a metà i wurstel e metterli da parte. Tagliare delle strisce dalla pasta sfoglia e iniziare ad arrotolare una striscia al primo wurstel mantenendo la parte rotonda in alto. Proseguire così fino alla sommità mantenendo una fessura per la testa. A piacere spalmare con un velo di senape il wurstel prima di arrotolarlo. Disporre le mummie su una placca rivestita di carta forno, spennellarli con il latte e cuocere a 200° per 25 minuti.

Ricordate l'appuntamento di domani con il giro del mondo in 80 giorni, ci troviamo in Spagna!

venerdì 25 ottobre 2013

VELLUTATA DI ZUCCA CON GLI OCCHI

VELLUTATA DI ZUCCA CON GLI OCCHI


Cattivissimo giorno a voi che leggete...Oggi il piatto che vi verrà servito è una spettrale vellutata di zucca con occhi di pipistrello gigante.

Ebbene sì, oggi iniziamo la carrellata delle terrificanti ricette di Halloween che ho pensato per voi.
La magica notte si avvicina e una cena a tema per grandi e piccini è proprio quello che ci vuole.

Iniziamo dunque da un primo piatto, nei prossimi giorni arriveranno un secondo e forse un dolce.

per 4 persone

100gr patate
370gr zucca
brodo vegetale
olio
sale

per gli occhi
8 mozzarelline
4 olive ripiene di peperone

Tagliare a cubetti la zucca e la patata sbucciata. Mettere tutto in una pentola e rosolare qualche minuto con un filo di olio e volendo della cipolla tritata ( io non l'ho messa). Coprire con il brodo caldo e cuocere a fuoco basso per 30 minuti circa. Aggiustare di sale e a piacere di pepe.
Frullare la vellutata con il minipimer e tenerla in caldo. Preparare gli occhi incidendo a croce le mozzarelline e infilando in ciascuna metà oliva facendo attenzione che la parte arancione del peperone sia visibile.
Disponete nei piatti 2 mestoli di vellutata e rendete mostruosi i vostri piatti mettendo due occhi per persona.

giovedì 24 ottobre 2013

CREMA DI FUNGHI PORCINI

CREMA DI FUNGHI PORCINI


Buongiorno! Ormai è tempo di vellutate, creme e zuppe. Il freddo alla sera ormai si fa sentire e trovare per cena un piatto caldo fumante è quasi un sogno!
Oggi vi propongo la crema di funghi, è la mia preferita e per questo ho deciso di proporvela per prima!

15 funghi porcini secchi
50gr panna o besciamella
brodo vegetale
sale
pepe

Per prima cosa mettete a bagno i funghi in acqua tiepida per 20-25 minuti. Strizzate i funghi e rosolarli in un pentolino con una noce di burro. Tritare i funghi e unirli alla panna cuocendoli per circa 5 minuti. Aggiustate di sale e pepe. Unite ora il brodo vegetale caldo e portate ad ebollizione mescolando di tanto in tanto. Cuocete ancora per qualche minuto in modo che si addensi un pochino e servite con crostini.


15 dried porcini mushrooms
50g cream 
vegetable broth
salt
pepper


First soak the mushrooms in warm water for 20-25 minutes. Squeeze the mushrooms and brown them in a pan with a little bit of butter. Chop the mushrooms and add them to the cream. Cook all for 5 minutes. Add salt and pepper. United now the hot vegetable broth and bring to a boil, mixing occasionally. Cook for a few minutes so that it thickens a little and serve with croutons.

mercoledì 23 ottobre 2013

POLPETTE DI PATATE CON PROSCIUTTO E FORMAGGIO

POLPETTE DI PATATE CON PROSCIUTTO E FORMAGGIO
meatballs with ham and smoked cheese


Buongiorno! La ricetta di oggi è un'idea per un risolvi cena veloce e gustoso o in formato più piccolo per un aperitivo.
Sono delle polpette a base di patate che ho preparato per cena una sera che proprio non avevo idee, questo sono semplici da preparare e perfette per quando anche i più piccoli vogliono contribuire alla creazione della cena.

2 patate medie
100gr prosciutto cotto a cubetti
100gr scamorza
1 uovo
sale
pepe
pane grattugiato
parmigiano grattugiato

Per prima cosa bollire le patate. Lasciar intiepidire, sbucciarle e schiacciarle in una terrina. Unire alla purea un cucchiaio di parmigiano e uno di pane grattugiato e l'uovo. Salare e pepare. Unire ora i cubetti di prosciutto cotto e di scamorza. Mescolare bene il tutto e formare le polpette. Disporle su una placca coperta di carta forno e cuocere in forno per 15-20 minuti a 180°.
In alternativa è possibile cuocerle in padella con un filo di olio ma in questo caso bisogna lasciarle riposare un'oretta prima della cottura.


2 medium potatoes
100g cooked ham into cubes
100g smoked cheese
1 egg
salt
pepper
breadcrumbs
grated Parmesan cheese

First boil the potatoes. Allow to cool, peel and mash them in a bowl. Mix the puree with a tablespoon of Parmesan cheese and one of bread crumbs and the egg.Add salt and pepper. Add now the ham and the smoked cheese. Mix everything well and form meatballs. Place them on a baking sheet covered with parchment paper and bake for 15-20 minutes at 180° C.
Alternatively, you can cook in a pan with a little bit of oil but in this case you have to let them rest an hour before cooking.

martedì 22 ottobre 2013

ROSTBEEF DELLA MAMMA

ROSTBEEF DELLA MAMMA


Buongiorno! Oggi vi propongo la mia seconda ricetta inerente al giro del mondo in 80 giorni. Come ben sapete questa settimana ci fermiamo in Inghilterra, ripartiremo poi lunedì alla volta della Spagna. Durante tutta la settimana potete partecipare con le vostre ricette lasciando semplicemente un commento con il link della ricetta nel post di inizio tappa.

Questa è la ricetta del rostbeef che prepara sempre la mia mamma, non so dirvi se sia quella originale inglese però a noi piace molto. 

In abbinamento a questo piatto abbiamo bevuto un vino rosso, il decanta rosso delle cantine Ceci.
Il sapore della carne si sposa benissimo con questo rosso creato con uve di 2 diversi vitigni: il lambrusco e il cabernet.

1kg di carne di manzo
olio
burro
trito di rosmarino, salvia e sale
1 bicchiere di vino bianco

Mettere olio e burro nella pentola a scaldare. Nel frattempo massaggiare la carne con il trito su tutti i lati.
Rosolare la carne su tutti i lati senza pungerlo con la forchetta, di solito in questa operazione sono perfetti il cucchiaio di legno e il forchettone di legno. Sfumare con il vino bianco, coprire con il coperchio e abbassare la fiamma. Cuocere così per circa 8 minuti per parte muovendolo spesso per non farlo attaccare alla pentola.
Spegnere il fuoco e lasciarlo raffreddare coperto. Affettare la carne sottilmente e cospargere con il sugo di cottura.

1kg of beef
oil
butter
chopped rosemary, sage and salt
1 glass of white wine

Put oil and butter in the pan to heat. Meanwhile massage the meat with the chopped on all sides.
Brown the meat on all sides without pricking with a fork, usually in this operation are perfect wooden spoon and wooden fork. Deglaze with white wine, cover with the lid and lower the heat. Cook like this for about 8 minutes for side and moving it often.
Turn off the heat and let it cool covered. Slice the meat thinly and sprinkle with the sauce.

lunedì 21 ottobre 2013

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI: INGHILTERRA

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI: INGHILTERRA



Buongiorno! Oggi finalmente inizia il nostro viaggio, la prima è l'Inghilterra. Ho scelto proprio questo luogo per inaugurare il nostro giro culinario perchè da Londra il 2 ottobre 1872 Phileas Fogg parte accompagnato dal fedele Passepartout per un viaggio incredibile e che sembrava quasi impossibile. Gli stessi amici del Reform Club non potevano credere che il nostro viaggiatore avesse accettato la scommessa e già si crogiolavano nell'idea della vincita.

Con i nostri bauli caricati sulla carrozza partiamo quindi per andare alla stazione e attraversando Londra gustiamo la prima proposta gastronomica di questo viaggio, il CRUMBLE DI PESCHE


E' una variante del più conosciuto crumble di mele, la mia scelta è ricaduta sulle pesche perchè il giorno in cui l'ho preparato avevo giusto 2 pesche non proprio mature che chiedevano di essere utilizzate.

2 pesche
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di liquore 

80gr farina
30gr nocciole tritate
50gr burro
50gr zucchero

Tagliate a pezzetti le pesche e mettetele a marinare per 20 minuti circa con 2 cucchiai di zucchero e il liquore. Nel frattempo mescolate la farina con le nocciole tritate, lo zucchero e il burro morbido a pezzetti. Fate questa operazione con le mani in modo da ottenere delle briciole (crumbs appunto). Imburrate una teglia da forno, disponete le pesche sul fondo con il loro succo e coprite con le briciole. Infornate a 180° per 30 minuti.

Ogni viaggio che si rispetti porta con se delle foto, ecco quindi alcune di quelle che ho scattato nel mio viaggio a Londra

Buckingham Palace

Una vetrina di Harrods

Il negozio del film Notting Hill

il British Museum

La cabina del telefono rossa

il Big Ben

E ora, le vostre ricette inglesi:

Tea biscuit di La forchetta rossa
Rostbeef di La mia famiglia ai fornelli
Jam roll di Un'arbanella di basilico
Plumcake con cannella e miele di La cucina di Sissi
chicken pie e cullen skink di Un'arbanella di basilico




sabato 19 ottobre 2013

BAULETTI DI PASTA SFOGLIA CON SALMONE E ZUCCHINE

BAULETTI DI PASTA SFOGLIA CON SALMONE E ZUCCHINE


Buongiorno! Oggi post velocissimo, 10 minuti e devo uscire ma non potevo lasciarvi anche oggi senza ricetta. Questa è una delle pasta sfoglia salva cena-aperitivo, elaborata per l'occasione con il salmone affumicato e le ultimissime zucchine. 

1 rotolo di pasta sfoglia
100gr salmone affumicato
2 zucchine
100gr ricotta o 1 robiolina
latte qb

Stendete il rotolo di pasta sfoglia. In una terrina mescolate il salmone a pezzettini con la robiola. Tagliate a cubetti le zucchine e saltatele qualche minuto in padella. Lasciatele intiepidire e mescolatele con il salmone. Se la farcia è troppo dura unite un pochino di latte e continuate a mescolare delicatamente. Farcite la pasta sfoglia e ricavate i bauletti. Spennellate di latte la superficie dei bauletti e infornate a 200° per 20-25 minuti.
Servite tiepido!

venerdì 18 ottobre 2013

CAPESANTE GRATINATE

CAPESANTE GRATINATE


Buongiorno! Oggi siccome è venerdì vi lascio una ricetta di pesce adatta per una serata un po' speciale. Questo è stato l'antipasto della cena del mio compleanno, ormai più di un mese fa è vero ma l'avevo messa in archivio e dimenticata lì.
Non vorrei correre troppo ma la trovo perfetta per una cena di San Valentino o anche come antipasto della Vigilia di Natale!

2 capesante
50gr pomodori secchi
1/2 spicchio di aglio
20gr parmigiano grattugiato
60gr pane grattugiato
olio
prezzemolo
sale
pepe bianco

Formate la panure tritando nel mixer i pomodori secchi sgocciolati con il parmigiano, il pane, l'aglio, il prezzemolo e un filo di olio. Aggiustate di sale e pepe. Pulite le capesante o se le acquistate già pulita date solo una sciacquata. Coprite con la panure la capasanta dentro al suo guscio e infornate a 200° per 10-15 minuti. Servite accompagnato da un buon calice di vino bianco.

giovedì 17 ottobre 2013

PATATE SABBIOSE

PATATE SABBIOSE
crumble potatoes


Buongiorno! Oggi giornatina intensa, credo che passerò più tempo in macchina a girare la città che altro...uff
La ricetta che vi propongo oggi è un contorno goloso, per risollevare il morale insomma!
E' però semplice e veloce da preparare!

3-4 patate grosse
1 rametto di rosmarino 
3 cucchiai di olio
4-5 cucchiai di pane grattugiato
sale
pepe

Iniziate sbucciando le patate e tagliandole a spicchi. Portate a bollore una pentola con dell'acqua e 1 cucchiaio di olio. Buttate dentro le patate a spicchi e fatele bollire per 5 minuti. Nel mixer frullate il rosmarino con il pane grattugiato, il sale e il pepe.
Scolate le patate e disponetele nella placca coperta da carta forno. 
Spargete sopra il trito di pangrattato, mescolate le patate e irroratele con i rimanenti 2 cucchiai di olio. Mettete in forno a 180° per 30 minuti. Mescolate le patate ogni 10 minuti, all'inizio tenderanno ad attaccarsi alla carta ma è normale, con la prima mescolata risolverete questo problema!

3-4 potatoes
1 branch of rosemary
3 tablespoons olive oil
4-5 tablespoons of bread crumbs
salt
pepper

Start by peeling the potatoes and cut them into wedges. Bring to boil a pot with water and 1 tablespoon of oil. Put the potatoes into pot and boil for 5 minutes. In mixer blend the rosemary with the bread crumbs, salt and pepper.
Drain the potatoes and place in baking sheet lined with paper.
Sprinkle over the potatoes the bread crumbs, mix the potatoes and sprinkle with the remaining 2 tablespoons of oil. Bake at 180° C for 30 minutes. Mix the potatoes every 10 minutes.

mercoledì 16 ottobre 2013

MUFFIN CACAO E PERE

MUFFIN CACAO E PERE
muffin with chocolate and pears


Buongiorno! Ormai credo di aver capito che questa settimana non sarà certo più rilassante di quella appena trascorsa, non mi resta che sperare nel weekend!
Per far fronte a queste giornate pesanti ci vuole una carica in più al mattino e quindi cosa c'è di meglio di un dolcetto cioccolatoso e che contiene frutta?! Questa è la stagione delle pere e nel mio albero in giardino quest'anno ce n'erano davvero tante quindi ne ho approfittato per gustarmele in tutti i modo, dal primo al dessert!

230gr farina 00
160gr zucchero
200gr panna fresca o latte
3 uova
100gr burro
2 cucchiaini di lievito
1 cucchiaino di bicarbonato
2 pizzichi di sale
3 cucchiai di cacao zuccherato
2-3 pere a pezzetti

Iniziate montando il burro con lo zucchero, unite poi le uova continuando a montare con le fruste. Unite ora la farina, il lievito, il bicarbonato e il sale. Continuate a lavorare con le fruste e unite la panna e il cacao. Quando risulta omogeneo aggiungete le pere a pezzetti e mescolate con un cucchiaio. Distribuite il composto negli stampini e infornate a 180° per 25 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.


230gr flour 00
160g sugar
200g fresh cream or milk
3 eggs
100g butter
2 teaspoons baking powder
1 teaspoon baking soda
2 pinches of salt
3 tablespoons sweet cocoa
2-3 pears into small pieces

Start by mounting the butter with the sugar, then add the eggs while continuing to mount with whips. Add now the flour, baking powder, baking soda and salt. Continue to work with the whips and add the cream and cocoa. When it is homogeneous, add the pears into small pieces and mix with a spoon. Spread the mixture into the molds and bake at 180° C for 25 minutes. Remove from the oven and let cool.

martedì 15 ottobre 2013

RISOTTO ALLA BIRRA CON MORTADELLA

RISOTTO ALLA BIRRA CON MORTADELLA


Buongiorno! Non mi sono dimenticata di voi, la scorsa settimana è stata un delirio e il weekend una corsa continua. Speriamo che questa settimana sia un po' più rilassata! State già pensando a qualche ricettina per il nostro giro del mondo in 80 giorni? Ormai manca meno di una settimana e si parte!
Oggi voglio proporvi un risotto dal gusto particolare, sfumato con la birra e mantiene quel retrogusto amarognolo caratteristico appunto di questa bevanda.

per 3 persone

300gr riso
1 mortadellina piccola (circa 100gr credo)
1 lattina di birra
1/2l brodo vegetale
pepe
burro

Tostare il riso e sfumare con l'intera lattina di birra. Unire la mortadella tagliata a cubetti e lasciar cuocere mescolando di tanto in tanto. Quando la birra sarà quasi completamente consumata unite il brodo necessario per portare a cottura. Aggiustate di sale e di pepe. Spegnete il fuoco e mantecate con una noce di burro.
A mio avviso in questo caso non è necessario il parmigiano ma dipende dai gusti.

venerdì 11 ottobre 2013

BISCOTTI GIALLINI

BISCOTTI GIALLINI


Buon pomeriggio! Oggi finalmente torno con una ricetta, o meglio la storia di una ricetta.
Non so se a voi capita mai di avere in casa della farina per polenta, ma di non aver voglia della solita polenta e ragù. Benissimo io da qualche settimana ero in cerca di ricette per finire questo pacco di farina ma non trovavo nulla che mi convincesse fino a quando parlando con Michele mi ha detto che sua mamma quando era piccolo in inverno preparava dei dolcetti simili ai biscotti con questa farina e dunque telefono alla mano chiama la mamma...risultato il primo viaggio a Venezia avremmo dedicato il sabato pomeriggio alla preparazione di questi biscotti così vedevo anche il procedimento. Immaginate la mia felicità, potevo pasticciare anche in trasferta!!
Mentre preparavamo i dolcetti mi è stato spiegato che sono tipici della zona di Venezia e che in alcuni periodi li preparano anche le pasticcerie della città. Vi risparmio la trascrizione in dialetto siccome già lo capisco poco immaginiamo a scriverlo!! Comunque se per caso passate di là sappiate che sui sacchettini è riportato il nome in dialetto infatti usano pochissimo parlare italiano e spesso quando andiamo per negozi ritengono strano il fatto che io capisca una parola su tre, ma pazienza imparerò anche questo!!
Tornando ai dolcetti, sono molto buoni, morbidi dentro e croccanti fuori, ideali per la colazione o per il tè del pomeriggio.

500gr farina per polenta (io ho usato quella Molino Chiavazza)
300gr farina 00
300gr zucchero
250gr burro
250gr uvetta ammollata in acqua
4 uova
2 bustine di vanillina
la scorza di un limone
un pizzico di sale

Mescolare le farine, lo zucchero e le uova. Unire il burro fuso tiepido, l'uvetta, la vanillina, la scorza del limone e un pizzico di sale. Mescolare tutto per bene, versare su una teglia rettangolare coperta di carta forno (va benissimo anche la leccarda) e livellare. Cuocere a forno basso (150° circa) ventilato per 45 minuti. Tagliare ancora caldo a rombi e lasciare raffreddare. Spolverare di zucchero a velo.

Con questa ricetta partecipo al contest Di cucina in cucina ospitato da Fotogrammi di zucchero




mercoledì 9 ottobre 2013

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI


Buon pomeriggio! Oggi siamo arrivati al 200esimo post!
Motivo per cui non poteva non essere un post speciale. Oggi voglio infatti parlarvi di una iniziativa che mi gira in testa già da un po', precisamente da quando quest'estate sotto l'ombrellone ho letto il celebre libro di Jules Verne. Ovviamente mi è piaciuto moltissimo e mi ha acceso una lampadina.
Il mio pensiero è stato...perchè non assaggiare una ricetta di ogni posto toccato in questo viaggio??
Al contrario di Phileas Fogg a me piacerebbe molto riuscire a fare il giro del mondo e riuscire a scoprire qualcosa di speciale in ognuno di questi luoghi, ma visto che per ora non sono miliardaria mi accontento di fare un giretto culinariamente parlando.
Ecco dunque quello a cui ho pensato: 
vorrei condividere con voi un giro del mondo che durerà proprio 80 giorni, in cui ogni settimana si parlerà di un paese diverso.
Il mio invito dunque è quello di preparare anche voi un piatto di quel paese da postare nella settimana dedicata ad esso, non è obbligatoria la partecipazione a tutte le tappe del viaggio e non ci sono richieste particolari se non quella che la ricetta sia originale pensata per questo giro del mondo o, se già pubblicata, sia pubblicata nuovamente con il banner dell'iniziativa, non è strettamente necessario diventare follower, ma ovviamente mi farebbe molto piacere!
Ogni lunedì mattina io proporrò la ricetta inaugurale del paese e in fondo al post metterò i link di tutte le ricette pensate da voi per quel luogo. 
Credo che sia uno spunto divertente per provare ricette nuove che possono stupirvi e anche un modo per conoscere e farsi conoscere.

Ecco dunque la lista dei paesi che il nostro immaginario viaggiatore attraverserà:

dal 21/10 al 27/10 : Inghilterra
dal 28/10 al 3/11 : Spagna
dal 4/11 al 10/11: Francia
dal 11/11 al 17/11: Austria
dal 18/11 al 24/11: Grecia
dal 25/11 al 1/12: Argentina
dal 2/12 al 8/12: Messico
dal 9/12 al 15/12: Stati Uniti

dopo una pausa natalizia riprendiamo
dal 6/01 al 12/01 : Cina
dal 13/01 al 19/01:  Australia
dal 20/01 al 26/01: India

La raccolta dunque inizierà lunedì 21 proprio per darvi la possibilità di pensare a qualche ricettina, spero partecipiate numerosi!

domenica 6 ottobre 2013

POLPETTE AL CURRY CON MAIONESE ALLO YOGURT

POLPETTE AL CURRY CON MAIONESE ALLO YOGURT

(piatto spigolomini posate, coppetta monoporzione Poloplast)

Buon pomeriggio! Oggi vi propongo un piatto semplice e veloce da preparare ma con un gusto unico! Poi la maionese allo yogurt dona quel tocco in più che lo rende speciale. Unica attenzione da mettere in atto è scegliere uno yogurt non zuccherato o addirittura preferire lo yogurt greco.

200gr macinato misto
pane grattugiato
parmigiano grattugiato
sale 
pepe
1 cucchiaino di curry Tec-Al
1 uovo

per la maionese:
1 uovo sodo
2-3 cucchiai di yogurt
sale
pepe
olio

Iniziate mescolando il macinato con l'uovo, il sale e il pepe. Unite poi il pane e il parmigiano per raggiungere la consistenza giusta per realizzare le polpette. Preparate le polpette e disponetele in una teglia coperta da carta forno. Infornate a 180° per 10 minuti, girate le polpette e infornate di nuovo per 10-12 minuti. 
Per la maionese: schiacciate in una terrina il tuorlo sodo, unite lo yogurt, un filo di olio, sale e pepe e continuate a mescolare fino a che non ottenete una salsina della stessa consistenza della maionese, disponetela quindi in una ciotolina vicino alle polpette e servite.

sabato 5 ottobre 2013

CREPES SPECK E ROBIOLA

CREPES SPECK E ROBIOLA


Buon pomeriggio! Oggi vi propongo una delle mie ricette preferite, un po elaborata da preparare ma di una bontà suprema! Perfetta per il pranzo di domani, fa veramente festa quando la portate in tavola!

Per le crepes:
3 uova
250gr farina 00
40gr burro
1/2 l latte
sale

1 dose di besciamella

per il ripieno:
speck a cubetti
2 robioline

Preparate le crepes sbattendo con una frusta le uova con il latte, unite poi la farina setacciata, il burro fuso e il sale, continuate a sbattere fino a che il composto non risulta omogeneo. Lasciate riposare in frigo per 30 minuti, filtrate il composto e procedete alla realizzazione delle crepes. Ungete una padella rotonda con poco burro e versate un mestolo di pastella, muovete la padella in modo che si spanda per bene e lasciate cuocere, girate e cuocete dall'altro lato. Proseguite così fino a finire la pastella. Preparate ora la besciamella con la ricetta che trovate qui. Preparate poi il ripieno mescolando lo speck a cubetti con la robiola, se necessario unire un goccino di latte. Potete decidere se tenere il ripieno grossolano, usando direttamente i cubetti di speck, o renderlo un po' più fine e omogeneo tritando al mixer lo speck prima di unirlo alla robiola.
Procedete ora stendendo un velo di besciamella nella teglia e farcendo le crepes una ad una arrotolandole e ripiegando i bordi verso l'interno. Disponetele nella teglia, coprite con uno stato di besciamella e del parmigiano grattugiato e infornate a 180° per 30 minuti circa in modo che vengano belle gratinate.



venerdì 4 ottobre 2013

LINGUINE CON LE MAZZANCOLLE

LINGUINE CON LE MAZZANCOLLE


Buongiorno! Oggi un piatto veloce ma dal sapore di mare. La ricetta originale è di una signora della pagina Facabook, Nella, ma io un po' perchè non ho trovato alcuni ingredienti un po' per mio gusto personale ho modificato un po' la ricetta.

Ingredienti per 4 persone
400gr linguine
8 mazzancolle
250gr gamberi
1 spicchio di aglio
Olio
Prezzemolo tritato
200gr pomodori ciliegino
Sale
Pepe

Bollire i gamberi e gli scampi in acqua leggermente salata.
Dopo 7-8 minuti toglierli con una schiumarola, sgusciare gli scampi e tritare i gamberi. Cuocere la pasta. In un largo tegame soffriggere lo spicchio d'aglio con 4 cucchiai d' olio, aggiungere i pomodorini tagliati a metà e rosolare il tutto per qualche minuto. Eliminare l' aglio aggiungere i gamberi tritati e soffriggere qualche istante a fiamma bassa. Scolare gli spaghetti e rovesciarli nel tegame del soffritto. Unire il prezzemolo tritato e mescolare tutto. Controllare di sale e aggiungere una macinata di pepe. Servire gli spaghetti, decorando ogni piatto con 2 mazzancolle. A piacere potete aggiungere del peperoncino.

Voglio inoltre ringraziare Consuelo e Maria Teresa per avermi gentilmente donato questo premio



Dovrei scegliere 15 blog a cui donarlo a mia volta, ma la scelta è davvero troppo difficile quindi lo lascio a disposizione di tutte voi!

giovedì 3 ottobre 2013

RISOTTO AI FUNGHI PORCINI

 RISOTTO AI FUNGHI PORCINI


Buon pomeriggio! Oggi vi presento un altro classico dell'autunno, il fungo porcino.
Quale piatto con questo ingrediente è più famoso del risotto? Nessuno ovviamente e dunque proprio su questo è ricaduta la mia scelta.
Per questo piatto ho utilizzato quelli secchi, ma spero di potermi presto sbizzarrire con quelli freschi!


20gr funghi porcini secchi
1l brodo vegetale
1/2 cipolla
2 cucchiai di olio
200gr riso
20gr burro
parmigiano grattugiato
prezzemolo

Ammollare i funghi secchi in acqua tiepida per circa 15 minuti. Preparare il brodo vegetale.
In una casseruola soffriggere la cipolla tritata con l'olio. Tostare il riso e iniziare a sfumare con il brodo, aggiungere i funghi strizzati e altro brodo, fin quasi a coprire il riso. Portare a cottura aggiungendo altro brodo al bisogno. Spegnere il fuoco, mantecare con il burro e una manciata di parmigiano. Servire ben caldo con una spolverata di prezzemolo.


20g dried porcini mushrooms
1l vegetable stock
1/2 onion
2 tablespoons oil
200g rice
20g butter
grated Parmesan cheese
parsley

Put to soak the dried mushrooms in warm water for about 15 minutes. Prepare the vegetable broth.
In a saucepan, fry the chopped onion with oil. Toast the rice and begin to simmer with the stock, add the mushrooms and squeezed more broth, almost to cover the rice. Cook adding more broth as needed. Turn off the heat, mix with the butter and a handful of parmesan cheese. Serve hot with a sprinkling of parsley.

martedì 1 ottobre 2013

TORTA SOFFICE CON ANANAS E NOCI

TORTA SOFFICE CON ANANAS E NOCI


Buongiorno! Oggi vi propongo un dolcetto. In effetti martedì e mercoledì con le giornatine che mi attendono ho proprio bisogno di un risveglio dolce ma energico, anche perchè pranzare con un panino non è proprio la cosa che preferisco quindi mi coccolo un pochino con la colazione.
Questa torta è davvero molto soffice e buonissima!


1 yogurt naturale
1 vasetto(da yogurt) di olio di semi
2 vasetti di zucchero
3 vasetti farina 00
2 uova
½ vasetto di latte
1 bustina di lievito vanigliato
1 scatola di ananas sciroppato
noci

Versare in una terrina lo yogurt, l’olio, lo zucchero, la farina, le uova e il latte. Lavorate con lo sbattitore finché il composto non risulta ben montato. Aggiungete ora il lievito e mescolate bene. Versate ora metà del composto in uno stampo coperto da carta forno. Disponete uno strato di fette di ananas e mettete nel foro centrale di ogni fetta un gheriglio di noce. Coprite con il restante composto e sbriciolate ancora qualche noce sulla superficie.  Infornate a 180° per 45 minuti. Lasciarla nel forno spento per 5 minuti prima di sfornarla in modo che non si sgonfi. Per controllare che la cottura sia perfetta fare la prova stuzzicadente.

AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...