venerdì 31 maggio 2013

CARAMELLE RADICCHIO E SPECK CON FONDUTA DI SCAMORZA

CARAMELLE RADICCHIO E SPECK CON FONDUTA DI SCAMORZA


Buon venerdì! Finalmente questa settimana massacrante sta finendo! Il bilancio che ne posso fare è che è stata proprio come credevo 3 esami in una settimana sono un suicidio, ci vuole solo una pazza come me per tentare una simile missione.
Passando alla ricetta di oggi vi propongo la prima ricetta che ho preparato con la pasta fresca dell'azienda Tradizioni Padane. Il ripieno ha davvero un gusto pieno, ottimo e particolare. Si sente benissimo lo speck che si sposa benissimo con il radicchio. Io ho pensato di condire queste caramelle con una fonduta di scamorza e il risultato è stato davvero ottimo, i sapori venivano esaltati ma allo stesso tempo si sposavano benissimo tra loro.

500gr caramelle speck e radicchio Tradizioni Padane
250gr scamorza
150gr latte
100gr panna
una noce di burro
pepe


Ho tagliato la scamorza a pezzettini e l'ho lasciata ad ammorbidirsi coperta con il latte per tutto il pomeriggio (sarebbe meglio comunque far trascorrere una notte). Ho poi vuotato in un pentolino a bagnomaria la scamorza con il latte, la panna da cucina e il burro. Ho lasciato sciogliere il tutto a fuoco basso mescolando frequentemente. Quando avevo raggiunto la cremosità desiderata ho spento il fuoco e aggiustato di pepe.
Ho quindi cotto le carmelle in abbondante acqua salata (sono sufficienti 3/4 minuti), le ho scolate  con una ramina e irrorate con la fonduta.
Una cosa molto importante è di non preparare la fonduta in anticipo poichè raffreddandosi si appallottola tutto il formaggio e se viene nuovamente scaldata restano dei grumi, perciò bisogna prepararla in contemporanea alle caramelle.
Ho dunque servito le caramelle con una spolverata di parmigiano grattugiato.



giovedì 30 maggio 2013

COLLABORAZIONE TRADIZIONI PADANE

COLLABORAZIONE TRADIZIONI PADANE


Buon pomeriggio!
Oggi voglio parlarvi di una nuova collaborazione che ho ricevuto la scorsa settimana.
Si tratta dell'azienda Tradizioni Padane.
L'azienda è ormai da vent'anni nel settore della pasta fresca. Si occupa sia di pasta ripiena che non. Tradizioni Padane pone il suo impegno nel proporre quotidianamente ai palati moderni i sapori antichi della tradizione. L'azienda nasce nel 1991 e fin dall'inizio si impegna per coniugare i sapori della tradizione con la ricerca delle migliori materie prime. Il tutto ottenuto con una lavorazione prettamente artigianale conferisce quel valore in più che oggi viene molto apprezzato dai clienti.

Entriamo ora nel dettaglio dei prodotti di cui l'azienda mi ha gentilmente omaggiato


CARAMELLE CON RADICCHIO E SPECK


CARAMELLE CON RICOTTA E SPINACI


CARAMELLE CON ZOLA E NOCI

Ecco ora il mio parere sui prodotti
Il vanto dell'azienda, cioè di produrre in modo artigianale, si evidenzia nella differenza peculiare tra una caramella e l'altra, sono tutte diverse e questo è assolutamente un pregio.
In questi prodotti poi riconosco il sapore della pasta della nonna, degli ingredienti genuini e della pazienza spesa nella realizzazione. Un piatto di queste caramelle sono una vera coccola per il palato.
La pasta ruvida tipica della sfogliata al mattarello ci porta in una dimensione passata, nelle case delle resdore di una volta, nel centro delle tradizioni appunto. Inoltre ogni ripieno racconta una storia diversa dall'altra, speciale in se stessa, di una terra diversa.

Nei prossimi giorni vi mostrerò dettagliatamente le ricette preparate con questi meravigliosi prodotti e vi parlerò di tutti i deliziosi ripieni, nel frattempo vi invito a visitare il sito http://www.tradizionipadane.it/ in cui potrete trovare in dettaglio i vari prodotti dell'azienda.

mercoledì 29 maggio 2013

CORNETTI SALATI

CORNETTI SALATI

Buona sera! Anche oggi arrivo tardissimo, ma d'altronde sto facendo una corsa contro il tempo per finire di preparare gli esami di questa settimana.
La prossima settimana vi parlerò di una bellissima collaborazione che ho ricevuto in questi giorni e vorrei lanciare un'iniziativa nuova, ma non voglio svelarvi tutto ora, con un po' di pazienza scoprirete tutto!
La ricetta di oggi è velocissima da preparare e molto golosa, perfetta per chi ha davvero poco tempo ma vuole coccolarsi un po'.

1 confezione di pasta sfoglia
1 mozzarella
8 fette di prosciutto
Latte q.b.

Tagliare in 8 spicchi la pasta sfoglia. Disporre su ogni triangolino, dalla parte più larga, una fetta di prosciutto e un paio di cubetti di mozzarella. Chiudere il cornetto arrotolandolo su se stesso e sigillare bene i lati. Spennellare la superficie con del latte. Infornare a 200° per 25 minuti.


martedì 28 maggio 2013

MUFFIN CON GOCCE DI CIOCCOLATO

MUFFIN CON GOCCE DI CIOCCOLATO


Buona sera! Oggi vi lascio una ricettina veloce ma buonissima, ottima per una pausa rilassante durante la preparazione degli esami!
L'altro giorno avevo una voglia matta di dolce ma pochissimo tempo a disposizione ( 3 esami da preparare nella stessa settimana non sono uno scherzo!) e così ho optato per questi. Sono usciti una delizia e non vedo l'ora di prepararli di nuovo perchè sono andati letteralmente a ruba.
La ricetta l'ho trovata in un libro, non ricordo il titolo, e l'ho trascritta su uno dei miei adorati foglietti volanti quindi non riesco a fornirvi la fonte precisa.

Per 12 muffin
3 uova
150 g di zucchero
150 ml di latte
100 g di burro
250 g di farina 00 Molino Chiavazza
1 pizzico di sale
mezza bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
50 g di gocce di cioccolato

Scaldate il forno a 170°.

Mettete le gocce di cioccolato nel freezer.
Sbattete le uova e lo zucchero con lo sbattitore sino a ottenere un composto gonfio e spumoso. Aggiungete un pizzico di sale, latte e burro fuso.
Unite ora la farina e il lievito setacciati e per ultime le gocce di cioccolato leggermente infarinate. Mescolate bene ma stavolta senza usare le fruste altrimenti le gocce di cioccolato renderanno il vosto impasto di un triste color marroncino.
Versate due cucchiai pieno in ogni stampino. Cuocere per 20 minuti circa a 170°.
Lasciare raffreddare e sformare.

Ecco l'interno




COLLABORAZIONE TEC-AL

COLLABORAZIONE TEC-AL


Buongiorno!
Oggi ho il piacere di parlarvi di una nuova azienda con cui ho intrapreso una collaborazione.
Si tratta di Tec-Al. Questa azienda è situata nel cuore della mia terra, l'Emilia, una zona ricca di tradizione ed esperienza nel settore alimentare. 
L'azienda si occupa da diversi anni di miscele a base di spezie e opera in gran parte nel settore specializzato nella produzione e lavorazione delle carni mettendo sempre in risalto il territorio. L'obiettivo fondamentale dell'azienda è il continuo miglioramento della qualità del prodotto e pongono moltissima attenzione riguardo alla soddisfazione del cliente. 
L'azienda si propone inoltre di realizzare miscele personalizzate per i propri clienti.
Tec-Al ha inoltre ottenuto numerose certificazioni tra cui quella per la gestione aziendale e quella per il sistema di rintracciabilità aziendale.
Per ulteriori informazioni e per conoscere meglio i loro prodotti vi consiglio di visitare il loro sito: http://www.tecalsrl.com/

Vi mostro ora i prodotti di cui l'azienda mi ha gentilmente omaggiato.


vediamo ora i prodotti più nel dettaglio:


Curry


Pepe verde in salamoia

Vi parlerò più approfonditamente dei prodotti nei prossimi post, quando li avrò testati personalmente, in modo da recensirli in modo più esauriente.
Ringrazio molto l'azienda per questo gentile omaggio e non mi resta ora che mettermi all'opera e darvi appuntamento per tante golose ricette

lunedì 27 maggio 2013

MINI CHEESECAKE ALLA RICOTTA CON CIALDA DI CIOCCOLATO FONDENTE

MINI CHEESECAKE ALLA RICOTTA CON CIALDA DI CIOCCOLATO FONDENTE

Buon lunedì! Per iniziare bene la settimana, e per non uscire fuori di testa in piena sessione estiva, vi propongo un dolcetto che ho realizzato alcuni giorni fa per finire una confezione di ricotta che avevo in casa. La ricetta è inventata nel senso che ho cercato qualche spunto prima di iniziare ma mancava sempre qualcosa così ho modificato dosi e ingredienti a secondo di quello che c'era in dispensa. Il risultato è stato davvero ottimo quindi vi consiglio di provarlo.

75gr biscotti
30gr burro
80gr philadelphia
2 cucchiai di zucchero
200gr ricotta
75gr panna montata
4gr colla di pesce

Per decorare:
cioccolato fondente
latte (circa 2 cucchiai)

tritare i biscotti nel mixer e mescolarli con il burro fuso. Versare i biscotti sul fondo degli stampini da muffin e pressare per bene. Mettere a riposare nel frigo per almeno 30 minuti. Preparare la crema mescolando la ricotta con il philadelphia e lo zucchero (io ho usato le fruste elettriche per montarlo per bene). Ammollare la colla di pesce in acqua fredda e poi scioglierla in poca panna calda e unitela alla crema. Montare la panna e unirla al composto mescolando dal basso verso l’alto per non smontarla.  Riempire gli stampini con la crema fino a mezzo centimetro dal bordo superiore. Lasciare riposare in frigo per almeno 3 ore. Sciogliere il cioccolato con 2 cucchiai di latte. Spalmare uno strato di qualche millimetro di cioccolato su ogni tortino e mettere in frigo (ancora tiepido) a riposare per un’altra ora. Sformare i mini cheesecake e guarnire con dei ciuffetti di panna montata.

Con questa ricetta partecipo al Linky party di La girandola creativa

Ho conosciuto questo bel blog proprio grazie a questa iniziativa quindi vi invito visitarlo e a partecipare.


sabato 25 maggio 2013

GNOCCHI DI CECI CON RAGU’ VELOCE SU VELLUTATA DI GAMBERI


GNOCCHI DI CECI CON RAGU’ VELOCE SU VELLUTATA DI GAMBERI
 
Buon sabato! Il piatto che vi propongo oggi è assolutamente un piatto della domenica perchè è ricco di sapori e fa festa ma anche perchè la preparazione richiede un po' di tempo. Questo non è uno dei piatti semplici e veloci che vi propongo di solito ma il risultato finale fa dimenticare di tutta la "fatica" e della mattinata di preparazione. 

Per gli gnocchi:
2 patate medie
350gr farina di ceci Molino Chiavazza
2 uova
Una manciata di parmigiano grattugiato
Sale

Per il ragù:
20 gamberi + 3 di guarnizione per ogni piatto
10 pomodorini
Sale
Pepe
Timo fresco

Per la vellutata:
250ml bisque di pesce
25gr  farina
25gr burro
Sale
Pepe

Per la bisque:
1 costa di sedano
1 carota
½ cipolla
Teste e gusci dei gamberi
2 grani di pepe
Vino bianco
Olio

Per gli gnocchi:
Bollire le due patate. Sbucciarle e schiacciarle in una terrina. Aggiungere la farina di ceci, il sale, le due uova e il parmigiano e impastare bene fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Procedere ora alla realizzazione degli gnocchi facendo delle biscioline e tagliando a tocchetti. Disporre gli gnocchi su un vassoio di cartone leggermente infarinato.


Per la bisque:
In una pentola tostare per bene con un filo di olio il sedano, la carota e la cipolla tagliate a pezzettoni. Unire i grani di pepe e i gusci e tostare per alcuni minuti. Sfumare con ½ bicchiere di vino bianco. Coprire la preparazione di acqua fredda e lasciare ridurre a fuoco medio. Deve ridurre circa ad ¼.
Per il ragù:
Pulire i gamberi e tagliarli a pezzettini (tenerne da parte 3 per ogni piatto che serviranno da guarnizione). In una padella ampia mettere un filo di olio, i pomodorini tagliati a metà e i gamberi a pezzetti e soffriggere un minuto. Sfumare con il vino bianco e lasciar cuocere per qualche minuto a fuoco basso. A parte sbollentare i gamberi interi in un tegamino e tenerli da parte.
Per la vellutata:
sciogliere il burro in una padella, unire la farina e cuocere fino a che non diventa di un bel colore dorato. Unire ora la bisque calda e filtrata. Aggiustare di sale e pepe e portare a cottura mescolando energicamente con una frusta. Se risulta troppo dura unite un altro po’ di liquido.
Cuocete ora in abbondante acqua salata gli gnocchi. Saltateli nel ragù e unite all’ultimo momento i gamberi interi solo perché si riscaldino un po’. Impiattate disponendo sul fondo del piatto qualche cucchiaio di vellutata, disponete sopra gli gnocchi e decorate il piatto con i gamberi interi.


venerdì 24 maggio 2013

EVENTI F.I.P.

EVENTI F.I.P.



Per la prima volta in Italia 2 campionati del mondo di pasticceria e cake design. 
La FIP Federazione Italiana Pasticceria Gelateria Cioccolateria, in collaborazione con l'Equipe Eccellenze Italiane (Albo d'oro della Federazione)composta da Maestri Campioni del Mondo di Pasticceria, Campioni Olimpici, Campioni Europei e Campioni Italiani animeranno il forum di pasticceria ad Host Fiera Milano 2013 con un programma completo che porta a valorizzare i prodotti ed il Made in Italy.
Per la prima volta in Italia i Maestri Pasticceri della FIP, che collezionano oltre 580 medaglie vinte, daranno vita alla più grande galleria d'Arte della Pasticceria creando dal vivo sculture di ghiaccio, zucchero, cioccolato, intaglio vegetali, sculture burro, sculture di pane, ma non solo.......anche le piccole perle ed i gioielli di pasticceria classica italiana ed internazionale. Gli stellati della Fip animeranno il forum con i piatti tipici della ristorazione italiana, rivisitati in chiave moderna. Non mancheranno lezioni teoriche e pratiche sulla chimica e merceologia degli alimenti e approfondimenti e ricette sulle ultime tendenze del mercato.
febbraio 2014 presso la Fiera del Tirreno Ct a Massa verranno selezionati i candidati italiani che rappresenteranno l’Italia.

giovedì 23 maggio 2013

BISCOTTINI AL CACAO E RHUM


BISCOTTINI AL CACAO E RHUM

Buon pomeriggio! La ricetta di oggi è perfetta per la colazione o per il tè del pomeriggio. 

100gr zucchero
150gr farina bianca
90gr nocciole
30gr cacao amaro
80gr burro
1 uovo
1 cucchiaio di rhum
1 pizzico di sale

Macinate le nocciole con lo zucchero in un mixer ottenendo così una farina. Incorporate la farina bianca, il burro a pezzetti,l’uovo e il cacao. Mescolate molto delicatamente, aggiungete un pizzico di sale e il liquore. Lavorate bene tutti gli ingredienti, meglio se con un’impastatrice, fino a che otterrete una palla omogenea. Lasciate riposare l’impasto, avvolto nella pellicola trasparente, per circa 20 minuti in frigo. Formate ora con l’impasto tante piccole palline rotonde e adagiatele su una teglia ricoperta di carta forno. Cuocere per circa 15 minuti a 180°, servire i biscotti ben freddi.

martedì 21 maggio 2013

RATATOUILLE CON MAGIC COOKER


RATATOUILLE CON MAGIC COOKER

Buon pomeriggio! Oggi vi presento il mio secondo esperimento con  Magic Cooker.
Si tratta di un contorno gustoso, abbastanza estivo per colori e sapori e soprattutto light. Grazie a Magic Cooker non è necessario aggiungere condimenti alla preparazione se non all'ultimo momento quando si toglie dal fuoco. Naturalmente potete impiegare le verdure che più vi piacciono o che avete in casa in quel momento.


1 zucchina
2 carote
1 patata
1 peperone

Lavate e pulite le verdure tagliatele a dadini regolari e metteteli in una padella. Aggiungete mezzo bicchiere di acqua e coprite con Magic Cooker.  Portate a bollore, abbassate il fuoco al minimo e lasciate cuocere per 7 minuti senza aprire. Controllate ora la vostra ratatouille, mescolate bene e aggiungete qualche cucchiaio di acqua se occorre. Lasciate cuocere altri 7 minuti, mescolate nuovamente e aggiungete un pizzico di sale. Completate la cottura per altri 3-5 minuti. Togliete dal fuoco e lasciate riposare per 1 minuto. Togliete Magic Cooker e condite con un filo di olio. 

lunedì 20 maggio 2013

LINGUINE CON PROSCIUTTO E FUNGHI IN SALSA DI STRACCHINO


LINGUINE CON PROSCIUTTO E FUNGHI IN SALSA DI STRACCHINO
Linguine with ham steak and mushroom in stracchino sauce

Rieccomi di nuovo! Vi lascio la ricetta del giorno, è una pasta velocissima che ho combinato qualche giorno fa con ciò che avevo a disposizione nel frigo. A volte capita che si ha qualcosa in scadenza nel frigo e non ci va proprio di mangiarlo così e quindi libero sfogo alla fantasia per creare una pasta diversa dal solito. L'utilizzo dello stracchino nella pasta non mi è nuovo, l'ho già impiegato in questa ricetta con risultati davvero ottimi per cui ho deciso di continuare la mia sperimentazione.

200gr linguine
1 scatola di funghi
3 fette sottili di prosciutto cotto
50gr stracchino
Latte q.b.
Sale
Pepe

Tagliare il prosciutto a striscioline e rosolarlo in una padella antiaderente con i funghi, scolati dal liquido di governo, e una noce di burro. Aggiustare di sale e pepe. A parte in una terrina mescolare lo stracchino con un pochino di latte in modo da formare una cremina. Cuocere la pasta, versarla nella padella del sugo e unire anche la cremina di stracchino. Saltare qualche minuto e servire.



200gr linguine
1 box of mushroom
3 slice of ham steak
50gr stracchino
Milk
Salt
Pepper

Slice the ham steak and put it into a frying pan with the mushroom and a little piece of butter. Check in salt and pepper. In a bowl mix the stracchino with a little bit of milk for prepare the sauce. Cook the pasta in boiling water. Add now the pasta in the pan of the ham and add also the sauce. Mix for some minutes and serve.




NUOVI PREMI

NUOVI PREMI!!

Buon pomeriggio!
Iniziamo con ordine e vi mostro i due premi che ho ricevuto

per questo premio ringrazio Maria Teresa del blog fili e fornelli e vi rimando al post in cui ho risposto alle domande.

ringrazio poi Letizia del blog fili, bottoni e colori per questo secondo premio.
Ringrazio entrambe di cuore per aver pensato a me!

Purtroppo a causa dell'approssimarsi della sessione estiva il tempo che ho da dedicare al blog è davvero poco, quindi tralascio le risposte e premio direttamente gli 11 blog:







sabato 18 maggio 2013

FRITTATA AL FORNO CON MORTADELLA E RICOTTA

FRITTATA AL FORNO CON MORTADELLA E RICOTTA

Buon sabato! La ricetta di oggi è semplice e veloce e quasi light.
Invece di fare la solita frittata noi spesso facciamo la versione al forno e per renderla più soffice aggiungiamo anche la ricotta. In questo caso abbiamo deciso poi di arricchirla ulteriormente con dei cubetti di mortadella

5 uova
250gr ricotta
150gr mortadella a cubetti
1 manciata di parmigiano
1 manciata di pane grattugiato
Poco sale
Pepe

In una terrina sbattere le 5 uova, unire la ricotta, il pane grattugiato e il parmigiano e mescolare bene. Se necessario unire un pochino di latte. Aggiustare di sale e pepe e unire i cubetti di mortadella. Fate attenzione ad aggiungere poco sale perché sia il parmigiano che la mortadella sono già molto saporiti. Versare il composto in uno stampo da forno rotondo e infornare a 180° per 30-35 minuti. La superficie deve risultare dorata. 

venerdì 17 maggio 2013

RISOTTO AI CARCIOFI CON MAGIC COOKER


RISOTTO AI CARCIOFI CON MAGIC COOKER

Buongiorno! Come promesso ieri eccomi a parlarvi del primo esperimento che ho fatto con il Magic Cooker. Ho deciso di presentarveli in ordine di realizzazione quindi inizio con il risotto. Ho approfittato degli ultimi carciofi che ho trovato dal fruttivendolo ed eccomi con un gustoso risotto.

Grazie al Magic Cooker ho ottenuto una cottura perfetta senza che si attaccasse alla pentola senza dover aggiungere brodo gradualmente e senza dover mescolare spesso.
Le verdure si sono cotte alla perfezione mantenendo il loro sapore.


5 carciofi piccoli
Un cucchiaino di misto per soffritto
200gr riso
400ml brodo vegetale
Succo di limone
Prezzemolo tritato
Burro
Parmigiano grattugiato

Pulire i carciofi, privarli della barba interna (se presente) e tagliarli a spicchi. Mettere a riposare i carciofi in acqua e limone per qualche minuto.
In una pentola dai bordi alti mettere il soffritto e il riso e tostare per qualche secondo, unire ora il brodo e i carciofi scolati, mescolare bene e chiudere con Magic Cooker. Lasciare a fiamma alta fino a che non prende il bollore (si sente posando una mano sul pomello del coperchio senza bisogno di aprire), abbassare ora la fiamma al minimo e lasciare cuocere 8 minuti. Mescolare ora il risotto, controllare che l’acqua rimasta sia sufficiente, unire il sale e ricoprire lasciando cuocere per i restanti 8 minuti sempre a fuoco basso. Controllare che il risotto sia pronto (il tempo varia a seconda del riso, ma evitate comunque di aprire in continuazione), spegnere il fuoco e aspettare un minuto prima di aprire. Mantecare ora con una noce di burro e una manciata di parmigiano, completare con del prezzemolo tritato.

giovedì 16 maggio 2013

MAGIC COOKER

MAGIC COOKER

Buon giovedì! 

Oggi vi presento una nuova collaborazione,  il Magic Cooker!
Ero rimasta affascinata da ciò che avevo visto realizzare con questo super coperchio da altre ragazze che seguo così ho richiesto anche io la collaborazione a questa azienda. Il sito promette cose meravigliose, sostituire addirittura il forno?! Io lo uso praticamente ogni giorno! Tutto ciò per dire che ero scettica. Quando la scorsa settimana è arrivato il pacco con molta curiosità l'ho aperto e ho iniziato a studiare il coperchio. Volevo capire a tutti i costi come funzionasse, dicono che non ci sono nè dispositivi elettrici nè meccanici ma proprio non mi capacitavo. Fortunatamente nella scatola era allegato un utilissimo libricino di ricette con cui iniziare a prendere confidenza con questo nuovo amico e anche un interessantissimo dvd. Quindi....ho montato il coperchio (cioè ho avvitato una vite!!!) e ho subito cominciato a sperimentare.
Innanzitutto ho provato con un risotto e ho dovuto mescolarlo solo una volta durante tutta la cottura e la pentola non era assolutamente incrostata! La reazione è stata positiva, ma non volevo cedere così presto, dovevo provare tutte le meraviglie. 
Ho proseguito poi il giorno successivo con un piatto di pasta e anche in questo caso con una sola pentola ho realizzato il condimento e ho cotto la pasta e il mio piano cottura è rimasto illeso.
Una promessa che mi ha subito colpito sul sito di Magic Cooker è stata quella di cucinare senza grassi. In questo periodo, in balia della vicinissima prova costume, anche noi cerchiamo di ridurre un po' i grassi in cucina e di fare un po' di dieta quindi quale occasione migliore per cucinare light?!
Mi sono dunque buttata sulle verdure, l'idea originale era una peperonata, ma non è esattamente la cosa più leggera. Quindi ho fatto una ratatuille con le verdure che avevo in casa. La prima reazione dei miei assaggiatori è stata: "ci hai promesso un super contorno e ci porti le verdure al vapore?! " ma dopo aver assaggiato nella pentola è sparito tutto in pochi secondi e in questa settimana è diventato il nostro piatto forte.
Confesso che mi sono presa il mio tempo per testare il prodotto in diverse circostanze e ne sono rimasta assolutamente sorpresa, le promesse sono tutte vere. La cottura risulta più rapida con la possibilità di fare altro mentre la pietanza cuoce perchè non è necessario mescolare continuamente e un risultato molto saporito ma leggero poichè l'olio viene sempre aggiunto a fine cottura.
Come è sottolineato sulla confezione si tratta di un brevetto italiano e prodotto in Italia, è lavabile in lavastoviglie e riduce notevolmente i tempi di cottura consentendo così di risparmiare.
Non mi resta altro che consigliarvi di passare nel loro sito italia.magiccooker.net/ e di darvi appuntamento a domani con la prima ricetta che ho realizzato con questo prodotto.

mercoledì 15 maggio 2013

TORTA ALBA


TORTA ALBA

Buon pomeriggio! Ecco un bel dolcino per la merenda.



250gr zucchero
150gr burro
3 uova
300gr farina
1 cucchiaio di cacao amaro
1 bustina di lievito
1 bicchierino di sassolino
1 bicchiere di latte

Mescolare il burro morbido con lo zucchero, unire le uova intere e mescolare ancora.
Unire poi la farina, il latte e il sassolino, per ultimo il lievito.
Imburrare lo stampo e versare metà del composto. Unire il cacao amaro e mescolare bene. Aggiungere ora il secondo impasto nella teglia. Cuocere per 35 minuti a 170°.

martedì 14 maggio 2013

CONCHIGLIE CON PESTO DI ZUCCHINE E PROSCIUTTO CRUDO


CONCHIGLIE CON PESTO DI ZUCCHINE E PROSCIUTTO CRUDO

Buon giorno! Eccomi oggi con un piatto dai sapori e dai colori decisamente primaverili!
E' un piatto semplice e veloce, si prepara in poco tempo ma ti da grande soddisfazione una volta a tavola.
Con l'inizio del bel tempo i momenti da dedicare allo spadellamento si riducono poichè, almeno io, cerco di passare fuori più tempo possibile così mi riduco all'ultimo a preparare e questa bella ricettina mi ha salvato in extremis il pranzo di sabato.

200gr conchiglie
2 zucchine chiare piccole
3 fette di prosciutto crudo sottili
Qualche foglia di basilico
30gr Parmigiano grattugiato
Sale
Olio evo

Lavare per bene le zucchine, spuntare le estremità e tagliarle a cubetti. Metterle nel bicchiere del frullatore con il basilico, anch’esso lavato e asciugato, e il parmigiano e frullare bene con l’olio a filo (io per utilizzare meno olio aggiungo un cucchiaio di acqua della pasta). Controllare di sale. Cuocere la pasta in acqua salata. Tagliare il prosciutto a striscioline e rosolarlo qualche minuto in una padella antiaderente. Scolare la pasta, mescolarla con il pesto di zucchine e unire il prosciutto appena prima di impiattare.

lunedì 13 maggio 2013

SEMIFREDDO CIOCCOYOGURT E FRAGOLE

SEMIFREDDO CIOCCOYOGURT E FRAGOLE

Buon lunedì! come iniziare al meglio la settimana se non con un bel dolcetto?!
Ecco allora che vi propongo un dolce semplice, l'unica cosa fondamentale è avere un frigo e qualche ora di pazienza.
Ho preso questa ricetta da Premiaty del mese maggio/giugno. L'unica modifica che ho introdotto è il gusto dello yogurt in quanto ho usato quello al limone invece dello yogurt naturale.

per 4 persone

250gr panna fresca
50gr zucchero a velo
250gr yogurt al limone
150gr cioccolato al latte
250gr fragole
½ lime
25gr zucchero semolato

Montare la panna con lo zucchero a velo, incorporare lo yogurt amalgamando dal basso verso l’alto. Unire 60gr di cioccolato tritato grossolanamente. Riempire il fondo di 4 coppe con altro cioccolato tritato (circa 60gr) distribuire il composto di panna e yogurt fino a 1/3 del bicchiere. Inserire lungo i bordi del bicchiere 4 fettine di fragola e finite di riempire le coppette. Preparare una macedonia di fragole e condite con lo zucchero semolato e il lime. Dopo 12 ore di riposo in frigo completate con le fragole e il cioccolato restante.

venerdì 10 maggio 2013

CERNIA AL FORNO CON POMODORINI


CERNIA AL FORNO CON POMODORINI

Buon venerdì! Qui, come al solito ultimamente, piove, ma la voglia di estate si fa già sentire super forte. Il piatto di oggi è leggero e gustoso, molto semplice da preparare.

2 filetti di cernia
10 pomodorini
Prezzemolo tritato
Olio
Sale
Pepe bianco

Pulire la cernia e disporla in una pirofila da forno unta con un filo di olio. Condire il pesce con sale, pepe bianco e prezzemolo. Lavare i pomodorini e tagliarli a metà. Disporli sopra il pesce, passare un filo di olio e infornare per 30 minuti a 180°.
Se vi piacciono potete mettere anche qualche oliva, io purtroppo le avevo finite ma ci stanno una meraviglia!


giovedì 9 maggio 2013

CONSIGLI DELLA NONNA: LUCIDATURA

CONSIGLI DELLA NONNA: LUCIDATURA

(immagine del web)

Eccoci con un nuovo appuntamento con i consigli della nonna, oggi parliamo di come lucidare i mobili e non solo.

1- MANIGLIE DI PORTE E FINESTRE: il modo migliore è usando l'aceto e strofinando energicamente per 2 volte la settimana con un foglio di giornale
2- MOBILI IN NOCE: usare uno strofinaccio imbevuto con del latte
3- MOBILI LACCATI: pulire con acqua tiepida e sapone
4-MOBILI VERNICIATI: inumidire uno straccio in una soluzione di olio e vino in parti uguali (vino bianco per mobili chiari e vino rosso per mobili scuri)


RISOTTO CON ZUCCHINE PEPERONI E SALSICCIA


RISOTTO CON ZUCCHINE PEPERONI E SALSICCIA

Buon giovedì! Oggi niente gnocchi ma un bel risottino con verdure e salsiccia. La scelta è dovuta ad un sondaggio che ho fatto sulla mia pagina facebook e il cui risultato è stato un pari merito tra riso e zucchine perciò ho pensato di metterli insieme!


200gr riso
1 salsiccia
1 zucchina
½ peperone rosso
1l brodo vegetale caldo
Burro
Parmigiano grattugiato

Per prima cosa tagliate a piccoli cubetti le verdure già lavate. In una capiente padella rosolate la salsiccia senza aggiungere grassi, unite poi il riso e lasciatelo tostare. Unite le verdure e iniziate a sfumare con un po’ di brodo caldo.  Portate a cottura mescolando di tanto in tanto e aggiungendo altro brodo se necessario. A cottura ultimata spegnete il fuoco e mantecate con una noce di burro e una manciata di parmigiano grattugiato.


martedì 7 maggio 2013

MARMELLATA DI FRAGOLE


MARMELLATA DI FRAGOLE

Buon pomeriggio! La ricetta del giorno ha come ingrediente principale le fragole.
Essendo questo il loro periodo ho pensato di conservarmene un po' per l'inverno e preparare una buona marmellata fatta in casa. Come certamente noterete la percentuale di zucchero è inusuale, ma essendo molto dolce il frutto stesso e avendo la mamma che non può utilizzare lo zucchero ho pensato di ridurlo. Il risultato è stato ottimo e ho reso felice la mia mamma con una marmellata per la colazione. Addirittura mi sono resa conto che se avessi usato lo zucchero 1:1 con la frutta probabilmente sarebbe risultata stucchevole.

2kg fragole
1 kg zucchero
2 limoni
1 mela
1 bicchiere di acqua

Lavare e pulire le fragole. Tagliarle a pezzetti e metterle dentro una pentola alta. Tagliare a pezzetti anche la mela, senza togliere la buccia, e mettere anch’ essa nella pentola. Unire lo zucchero, il succo di limone e accendere il fuoco. Unire il bicchiere di acqua e mescolare un po’ la frutta. Quando il composto comincia a bollire abbassare il fuoco e coprire con un coperchio lasciando però una piccola apertura. Cuocere per almeno 3 ore mantenendo mescolato spesso. Quando la consistenza vi sembra giusta e la frutta si è quasi sciolta procedete ad invasare la vostra marmellata. Sterilizzate i vasetti, abbiate cura di usare quelli con il click clack (tipo Bormioli), versate dentro la marmellata ancora bollente e chiudete. Disponete i vasi su un tavolo tra due coperte di lana e lasciate raffreddare così. Passato qualche giorno procedete al controllo della chiusura: la capsula non deve risultare sollevata sennò la chiusura non è riuscita e la marmellata non verrà protetta adeguatamente durante la conservazione. Etichettate ora i vasetti e riponeteli in un luogo fresco e asciutto fino al momento del consumo. Una volta aperto il vasetto dovrà essere conservato in frigo.

lunedì 6 maggio 2013

TIGELLE (prima versione)


TIGELLE (prima versione)

Buon lunedì! Oggi vi lascio una ricetta che mi è stata richiesta sulla pagina facebook. E' una ricetta tipica della mia zona. Il nome varia da zona a zona, a Reggio Emilia e provincia viene chiamata tigella mentre a Modena e provincia viene chiamata crescentina.
La preparazione è semplice, serve però l'apposita piastra, chiamata appunto tigelliera per cuocerle.

Mi piacerebbe proporvi un passo passo con le foto di questa ricetta ma per il momento non ho tutte le foto quindi aggiornerò il post.

500gr farina 00 Molino Chiavazza
½ panetto di lievito di birra
50gr olio
10gr sale
Acqua frizzante q.b.

In un robot da cucina mettere la farina, l’olio, il lievito sciolto in poca acqua tiepida e iniziare ad amalgamare. Unire ora il sale e l’acqua fino a che l’impasto non raggiunge la giusta consistenza ( serviranno circa 200ml di acqua). Spolverare una terrina di farina e disporvi l’impasto. Lavorarlo per qualche minuto con le mani e poi lasciarlo lievitare per circa 3 ore. Trascorso il tempo, il volume deve essere raddoppiato, stendere la pasta con un mattarello a circa ½ cm. Con un bicchiere ricavare dei dischi e disporli su un vassoio di cartone coperto con carta forno e spolverato di farina. Non disponetele troppo vicine perché lievitando ancora potrebbero attaccarsi tra loro. Lasciare lievitare un altro paio d’ore. Al momento di servirle accendere la tigelliera (l’apposita piastra) e quando è ben calda disporre le tigelle direttamente sulla piastra maneggiandole il meno possibile. Mano a mano che vengono cotte portarle al tavolo in un cestino coperto con uno strofinaccio.



AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...