venerdì 29 marzo 2013

TORTELLI DI PATATE E RICOTTA

TORTELLI DI PATATE E RICOTTA

Buon venerdì! Oggi vi mostro il primo piatto che preparerò domenica. Me li sono anticipati e congelati in modo da non dover impazzire la mattina a preparare tutto all'ultimo momento.


500gr patate
400gr ricotta
100gr pancetta
100gr parmigiano grattugiato
80gr pane grattugiato
1 uovo
1 rametto di rosmarino
Un mazzolino di prezzemolo
Sale
Pepe

Per la pasta:
8 uova
800gr farina 00 Molino Chiavazza
2 cucchiai di olio

Iniziate a preparare il ripieno lessando le patate. Nel frattempo rosolate in una padella la pancetta con un rametto di rosmarino. Eliminare il rosmarino e tritate la pancetta in un mixer con 2 cucchiai di pane grattugiato. Pelate le patate e schiacciatele in una terrina, unite la pancetta, il pane restante, il parmigiano e la ricotta. Tritate finemente il prezzemolo e aggiungete anche questo. Aggiustate di sale e di pepe e mettete in frigo coperto. Preparate la pasta con le dosi sopra indicate e lasciatela riposare coperta per almeno 30 minuti. Appena prima di iniziare la lavorazione dei tortelli aggiungete 1 uovo al ripieno e mescolate bene.
Procedete poi a stendere la pasta con l’apposita macchinetta e a disporre su di essa dei mucchietti di ripieno distanziati di circa 1cm tra loro. Ricoprite poi con la parte eccedente di sfoglia e tagliate con la rotellina. Disponete i tortelli su un cabaret di cartone ricoperto di carta forno e leggermente infarinato. Non usate sostegni di plastica perché non lasciano traspirare la pasta e tendono ad attaccare rischiando poi di rompere la pasta. Se dovete servire subito i tortelli cuoceteli in acqua bollente per circa 10 minuti sennò procedete congelandoli stesi sul vassoio e poi raccoglieteli in un sacchetto da freezer. Quando vorrete cucinarli basterà tuffarli direttamente in acqua salata.
Se desiderate dividere il lavoro in 2 giorni potete preparare il ripieno in anticipo omettendo l’uovo che poi aggiungerete appena prima di iniziare la lavorazione.


giovedì 28 marzo 2013

ADDOBBIAMO LA PASQUA


ADDOBBIAMO LA PASQUA

Con questo titolo un po' strano volevo introdurre un post in cui mostrarvi le piccole cose che ho creato per dare un po' di atmosfera pasquale e soprattutto primaverile alla nostra tavola di domenica e siccome il tempo non aiuta ho deciso di crearmi la mia primavera in panno lenci.


Questi saranno i nostri segna posto. Ovviamente dovrò scriverci i nomi e lo farò su delle targhettine di cartoncino colorato che poi metterò sulle ghirlande.

Ecco ora il pezzo forte della nostra tavola.........



I portatovagliolo!!!
sono realizzati in panno lenci e assemblati su di un cartoncino di modo che restino rigidi. L'anello in cui andrà il tovagliolo invece è stato realizzato cucendo doppia una striscia di panno lenci e poi unito ai lati con un'altra cucitura.
Ho rifinito disegnando gli occhi con un pennarello indelebile.


martedì 26 marzo 2013

CRESPELLE DI FARINA DI CECI CON SPECK E FUNGHI

CRESPELLE DI FARINA DI CECI CON SPECK E FUNGHI

Buon pomeriggio! La ricetta che vi propongo oggi è una teglia di crespelle ripiene di speck e funghi. La particolarità del piatto è data dall'uso di farina di ceci nell'impasto. In questo modo ho dato un gusto "alternativo" alle solite crespelle e inoltre, ho fatto alcune ricerche ma correggetemi se sbaglio, questo tipo di farina può essere usato anche da persone celiache quindi può essere un ottimo sostitutivo della comune farina nel caso in cui abbiate ospiti che non possono mangiare glutine e anche, perchè no, per sorprendere i vostri commensali!
Questa ricetta ha riportato inoltre alla memoria del papà le domeniche che passava al cinema con suo padre, che spesso erano accompagnate da un sacchettino di ceci caldi che compravano all'entrata della sala da un signore del paese che grazie ad essi era adorato da tutti i bambini!
Ora vi lascio alla ricetta!


Per le crepes:
3 uova
250gr farina di ceci
40gr burro
½ l latte
Sale

Per la besciamella:
½ l latte
50gr farina
30gr burro
Sale
Noce moscata

Per il ripieno:
speck a fettine
scamorza affumicata
funghi champignon trifolati

preparare l’impasto delle crespelle mettendo tutti gli ingredienti in una terrina e mescolando energicamente con la frusta. Alcuni piccoli accorgimenti sono quello di far sciogliere il burro a parte prima di unirlo al composto e quello di aggiungere il latte poco alla volta in modo che non si creino grumi. Lasciate riposare la pastella per 10 minuti poi verificate che non si siano formati grumi, se dovessero esserci basta filtrare il composto o frullarla per qualche secondo con un mini pimer.  Perché le crepes riescano bene è necessario che la padella in cui vengono cotte sia grande e ben calda. Iniziate dunque mettendo la padella sul fuoco e dopo qualche secondo ungetela con un po’ di burro (che terrete vicino in caso ne serva ancora per ungere la padella tra una crepes e l’altra). Versate un mestolo di pastella sulla padella e girate con il polso in modo da allargarla bene. Cuocetela da entrambi i lati e proseguite così fino a finire l’impasto. Preparate la besciamella con le dosi indicate sopra e versatene qualche cucchiaio nello stampo in cui gratinerete le crepes.
Iniziate a farcire le crespelle mettendo 2 fettine di speck, 2 fettine di scamorza e un cucchiaio di funghi. Arrotolatela su se stessa e tagliatela a metà, disponete le 2 metà nello stampo e procedete. Quando il primo strato sarà completato versate sopra della besciamella e spolverate di parmigiano. Se volete ora potete proseguire con un secondo strato con lo stesso procedimento di prima sennò mettete a gratinare nel forno caldo a 180° per 25/30 minuti.

lunedì 25 marzo 2013

RISOTTO SPECK E SCAMORZA

RISOTTO SPECK E SCAMORZA

Buon lunedì! Dopo un weekend di assenza torno con una nuova ricetta, ma ancora dal sapore invernale purtroppo...qui fa un freddo terribile!


1l brodo
100gr speck
200gr riso
150gr scamorza affumicata
Sale
Pepe


Per prima cosa mettete a scaldare 1 litro di brodo (se non ho quello fresco uso il dado e va benissimo lo stesso!). Mettete in padella lo speck e rosolatelo, aggiungete poi il riso e lasciate tostare per bene. Sfumate ora con un paio di mestoli del brodo già caldo. Lasciate cuocere mescolando di tanto in tanto e aggiungendo il brodo se vedete che si asciuga. Arrivati quasi a fine cottura salate e pepate. Spegnete poi il fuoco e mantecate il vostro risotto aggiungendo la scamorza affumicata tagliata a cubetti. Servite subito!



venerdì 22 marzo 2013

CROCCHETTE DI PATATE AL FORNO

CROCCHETTE DI PATATE AL FORNO


Ecco la ricetta del giorno!

3 patate medie
5 cucchiai di parmigiano
5 cucchiai di pane grattugiato
1 uovo
sale
pepe
noce moscata

Lessare le patate. Sbucciarle e schiacciarle ancora tiepide. Mettere la purea in una terrina e aggiungere il parmigiano grattugiato e il pane grattugiato, l'uovo, sale, pepe e noce moscata. Amalgamare bene il tutto. Se il composto risulta troppo duro aggiungere un goccino di latte, se è troppo mollo un po’ di pangrattato. Formare le crocchette e passarle nel pane grattugiato. Disporre le crocchette su una placca rivestita di carta forno e spennellare di olio di oliva. Infornare a 180° per 10 minuti, girare le crocchette e infornare per altri 10 minuti.

giovedì 21 marzo 2013

LASAGNA DI VERDURE

LASAGNA DI VERDURE

Buon pomeriggio! Oggi inizia la primavera quindi ricettina "light"!

Il piatto di oggi è una lasagna di verdure miste arricchita con del formaggio, è gustosa ma più leggera delle classiche lasagne ed è un ottimo modo per stupire i vostri amici vegetariani!
Confesso che quando abbiamo preparato questo piatto avevamo il timore che risultasse anonimo, insomma non una ricetta da ricordare, ma l'assaggio è stata una sorpresa! Alla fine del pranzo ci siamo "litigati" l'ultimo pezzo.


1 melanzana
1 peperone giallo
1 zucchina
5 pomodorini
1 patata media
3 sfoglie di pasta per lasagne
100gr belpaese a cubetti (o un formaggio simile)

Per la besciamella:
500ml latte
30gr burro
50gr farina
Sale
noce moscata

Mondare le verdure e tagliarle a cubetti, tagliare a metà i pomodorini. Saltare le verdure in padella con un filo di olio iniziando con patata e peperone, poi la melanzana, la zucchina e quando è tutto quasi pronto i pomodorini. Preparare la besciamella. In una teglia da forno stendere un paio di cucchiai di besciamella per ammorbidire anche la prima sfoglia. Disporre la prima sfoglia, uno strato di verdure e qualche cubetto di formaggio, procedere così per altri 2 strati (o fino a che lo stampo non sia pieno) finendo con le verdure. Spolverare di parmigiano e mettere in forno a gratinare per 30/35 minuti a 180°. 


ed ecco l'interno!

mercoledì 20 marzo 2013

PENNE SPECK E ROBIOLA

PENNE SPECK E ROBIOLA

Buon mercoledì! Oggi vi lascio un primo velocissimo, si prepara tutto nel tempo di cottura della pasta.  Questi 2 ingredienti a mio parere si abbinano benissimo e oggi ve li propongo come condimento.


200gr penne
60gr speck
1 robiola
Latte
Sale
Pepe
parmigiano

Tagliare a cubetti lo speck e rosolarlo in una padella antiaderente senza aggiungere nulla. Quando è rosolato aggiungere la robiolina e un po’ di latte. Quando il sugo risulta omogeneo aggiungere una grattata di pepe a piacere. Cuocere in abbondante acqua salata la pasta. Scolarla e saltarla in padella con il sugo. Spolverare di parmigiano e servire.

martedì 19 marzo 2013

TORTA CIOCCOCOCCO

TORTA CIOCCOCOCCO

Buon martedì! La ricetta di oggi è una torta, ideale per la prima colazione ma senza rinunciare alla golosità del cioccolato.


Ingredienti:
65gr farina di cocco
250gr fecola
100gr farina
3 uova
100gr burro
200gr zucchero
Mezzo bicchiere di latte freddo
1 bicchierino di sassolino
2 cucchiai di cacao amaro
1 bustina di lievito per dolci sciolta in poco latte

Mettere nel robot da cucina le 3 uova e lo zucchero. Fare montare bene il tutto, poi aggiungere il burro, la farina, il latte, la fecola, la farina di cocco, il liquore e per ultimo il lievito (sciolto in un po’ di latte), alternando bene gli ingredienti. Dividere il composto in circa 2 parti e metterne una parte in una teglia. Nell’altra aggiungere il cacao, poi unirla all’altro composto nella teglia. Infornare e cuocere a 180° per 40 minuti.

lunedì 18 marzo 2013

FOCACCIA

FOCACCIA

Buon lunedì! In questa giornata fredda e piovosa vi lascio un piatto un po' più lungo del solito da preparare. Questa focaccia però non pretende una lievitazione lunghissima come quelle che avevo provato fino ad ora ma in un paio d'ore è già pronta da sgranocchiare.



500gr farina 00 per pizza e focaccia Molino Chiavazza
300gr patate
Rosmarino
½ cubetto di lievito
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
180gr acqua frizzante tiepida
1 cucchiaino di sale

Lessare le patate. Una volta cotte sbucciarle e schiacciarle in una ciotola capiente. Unire la farina, il lievito sciolto in un pochino di acqua (parte di quella indicata sopra) e iniziare al amalgamare, unire il sale e continuare ad impastare aggiungendo acqua quando necessario. La quantità che ho messo nella ricetta è indicativa, dipende dal tipo di patata e da come la cuocete (pentola a pressione o nell’acqua), il fatto che serva frizzante è perché così aiuta la lievitazione.
Lavorare energicamente l’impasto fino a che non risulta morbido ed omogeneo. Ungere una teglia da forno con dell’olio e stendere l’impasto direttamente nella teglia (con le dosi indicate si prepara una teglia). Con le dite praticate i buchettini tipici della focaccia e lasciate lievitare per 1 ora e mezza in un luogo caldo. Cospargete con 3 cucchiai di olio e con gli aghi di rosmarino. Infornate per 30 minuti a 180°. 

venerdì 15 marzo 2013

GNOCCHI DI RICOTTA AL POMODORO

GNOCCHI DI RICOTTA AL POMODORO

Buon venerdì! finalmente sta per iniziare il weekend e sembra che il tempo ci assista infatti oggi c'è un bel sole, nonostante faccia molto freddo. La ricetta di oggi sono degli gnocchi, ma senza le patate, la base di questo impasto infatti è la ricotta. Per cominciare ho pensato di condirli solo con del pomodoro, ma prossimamente proverò ad abbinarli con altri condimenti.


350gr ricotta
150gr farina
2 uova
3 cucchiai pane grattugiato
80gr parmigiano
Noce moscata
Pepe bianco
Sale

Per il sugo:
passata di pomodoro
olio
basilico

In una ciotola impastare la ricotta con la farina, il pane, il parmigiano e le 2 uova. Aggiustare di sale, unire un pizzico di pepe bianco e di noce moscata. Tagliare un pezzo di pasta e formare una bi sciolina, tagliare gli gnocchi e disporli su un vassoio di cartone spolverato di farina. Se avete il tempo passate ogni gnocco sui rebbi di una forchetta in questo modo raccoglieranno di più il sugo. Preparate il sugo mettendo un cucchiaio di olio in una padella e scaldando un po’ il pomodoro, alla fine unite un paio di foglie di basilico. Cuocete gli gnocchi e saltateli nel sugo.
Se volete preparare gli gnocchi in anticipo potete disporli su un vassoio di cartone spolverato di farina e metterli così in congelatore per un giorno poi raccoglierli in sacchetti da freezer e cucinarli buttandoli direttamente nell’acqua bollente al momento desiderato.

giovedì 14 marzo 2013

RISI E BISI A MODO MIO

RISI E BISI A MODO MIO

Buon giovedì! La ricetta di oggi è una mia rivisitazione di una ricetta tipica del veneto. Rivisitazione perchè ho mantenuto alcuni degli ingredienti tipici ma ne ho aggiunti altri miei. Premettendo che la prima reazione del moroso è stata : "Ma non è così la ricetta, la prossima volta che andiamo a casa te lo faccio preparare da mia mamma!". 
In effetti con questo piatto stavo modificando un classico della sua tradizione e non ne capiva bene il motivo, ma ormai mi conosce e sa che è inutile perdere tempo a convincermi, ormai avevo deciso!  Alla prima forchettata però si è convinto anche lui, ha approvato le mie variazioni!

200gr riso
100gr pisellini surgelati
80gr pancetta dolce
1 caprino
1l brodo vegetale
Sale
Pepe

Mettere a bollire un pentolino con dell’acqua. Quando raggiunge l’ebollizione lessare i pisellini per 5/6 minuti. Riscaldare il brodo vegetale. Tostare il riso in una padella con un filo di olio, unire la pancetta a cubetti e quando è ben rosolata anch’essa sfumare con il brodo caldo e lasciare cuocere aggiungendo altro brodo quando necessario. Scolare i pisellini e metterne una metà nella pentola del riso. Versare l’altra metà dei pisellini nel bicchiere del frullatore e renderli una crema con l’aggiunta di un filo di olio e un cucchiaio di acqua. Aggiustare la crema di sale e pepe. Quando il riso è pronto procedere alla mantecatura aggiungendo la crema di piselli (tenetene da parte qualche cucchiaio per la base del piatto) e il caprino a pezzetti. Mescolate energicamente fino a che risulterà bello cremoso e servite.

Con questa ricetta partecipo al contest "di cucina in cucina" del mese di marzo di cui sarà giudice Mariangela del blog cocomerorosso




mercoledì 13 marzo 2013

GIRELLE PANCETTA E EMMENTHAL

GIRELLE PANCETTA E EMMENTHAL

La ricetta di oggi è un'idea "salvacena" o uno stuzzichino veloce da preparare per un aperitivo con gli amici. L'idea del formato l'ho presa dal libro di Giallo zafferano e poi ho iniziato a sbizzarrirmi con il ripieno e a variare anche la pasta con cui sono preparate. Questa è la prima "variante" che ho provato poi pian piano vi mostrerò anche le altre. 


1 rotolo di pasta sfoglia
150gr pancetta a fettine
100gr di emmenthal a fettine


Prendere un rotolo di pasta sfoglia pronta, disporre su di essa la pancetta tagliata sottile e  l’emmenthal tagliato anch’esso molto sottile. Arrotolare la pasta sfoglia su se stessa e sigillare il bordo, se necessario potete usare un po’ di acqua e un pennello per chiuderlo meglio. Tagliare delle fette di 2 cm circa e disporle su una placca ricoperta di carta forno. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti.

martedì 12 marzo 2013

CREMA AL CIOCCOLATO FONDENTE

CREMA AL CIOCCOLATO FONDENTE

Buon martedì! Per la gioia di grandi e piccini oggi vi lascio la ricetta della crema al cioccolato fondente. Una preparazione veloce per farcire una torta margherita o per la merenda dei bambini! Purtroppo in questo giorni ho pochissimo tempo, ma appena riesco vi faccio vedere un'idea carina per la festa del papà e alcune per Pasqua.

2 cucchiai di zucchero
1 uovo
1 cucchiaio di fecola
250ml latte
1 noce di burro
50gr di cioccolato fondente

Scaldare il latte con il burro. In un altro pentolino sbattere con una frusta la fecola, lo zucchero e l’uovo. Quando il latte è caldo, ma non deve bollire, unirlo all’altra preparazione e iniziare a mescolare. Sciogliere il cioccolato fondente a pezzetti in un pentolino a bagnomaria o nel microonde (circa 3 minuti a massima temperatura). Unirlo nel pentolino in cui state cuocendo la crema e mescolare energicamente con una frusta fino a che non si addensa. Se dovesse addensarsi troppo unite un po’ di latte e continuate a mescolare fuori dal fuoco.




lunedì 11 marzo 2013

COTOLETTE AL FORNO

COTOLETTE AL FORNO
Buon lunedì! Oggi vi lascio un secondo, è una bella alternativa per chi non può mangiare fritture ma non riesce a rinunciare ad un classico della nostra cucina come la cotoletta. Inoltre è un modo per accontentare i nostri bambini e non solo ma tenendo presente la "leggerezza". Da quando ho scoperto questo modo per prepararle io non le friggo più un po' perchè sennò non potrei mangiarle e un po' perchè odio letteralmente l'odore che rimane in casa.


2 fettine di pollo o tacchino a persona
2 uova
Pane grattugiato
Acqua
Olio

Battere le fettine di carne fino ad ottenere lo spessore desiderato. In un piatto sbattere le 2 uova con sale e pepe, io solitamente aggiungo anche un paio di cucchiai di acqua in questo modo quando devo fare molte cotolette risparmio un uovo. In un altro piatto vuotare un po’ di pangrattato. Procedere con l’impanatura passando la carne prima nell’uovo e poi nel pangrattato. Disporre le fettine impanate su una placca rivestita con carta forno. Preriscaldare il forno a 180°. Bagnare le fettine con poco olio, io di solito uso un pennello. Cuocere per 15 minuti poi girare le fettine, spennellare ancora con un po’ di olio (il lato che prima era sotto e che quindi non è ancora stato spennellato) e infornare per altri 15 minuti.

venerdì 8 marzo 2013

CREMILLA

CREMILLA

Buon pomeriggio! Oggi visto che è la festa della donna volevo postarvi una torta per addolcirvi la giornata ma non mi andava di essere banale, da ieri in giro si vedono quasi solo torte mimosa! Perciò io vi propongo la cremilla, una torta soffice e golosissima di cui vanno pazzi i bambini, ma anche le maestre a quanto ho visto dall'ultima festa all'asilo di mia sorella in cui facevano a gara a portarsi a casa il pezzo rimasto in cucina. Spero dunque che piaccia anche a voi. 
Oggi sempre in occasione dell'8 marzo ho inaugurato una nuova "rubrica" nella pagina facebook in cui cercherò di mettere ogni giorno 3 ricette che possano aiutarvi, in poco tempo, a risolvere pranzo e cena con gusto. Inoltre ci saranno consigli pratici su come risparmiare tempo in cucina, magari potrebbero essere utili anche a voi!
Vi lascio dunque alla ricetta facendo tanti auguri a tutte le donne che mi seguono e a cui mi sono già affezionata!


Per la crema pasticcera:
4 cucchiai di zucchero
2 uova
2 cucchiaio scarso di farina
500ml latte
1 noce di burro

Per la pasta frolla:
300gr farina
130gr burro morbido
1 uovo e 1 tuorlo
150gr zucchero
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito per dolci

Impastare in un robot da cucina tutti gli ingredienti. Formare una palla e metterla a riposare in frigo avvolta in un canovaccio per almeno 15 minuti. Più la pasta riposa più risulterà soffice una volta cotta. Preparare la crema pasticcera con le dosi qui riportate seguendo il procedimento indicato qui. Impastare ancora l’impasto in modo da renderlo malleabile e stendere una sfoglia di circa 1cm. Disporre in uno stampo da crostata la pasta tirata. Versarci sopra la crema e livellarla. Cuocere 35 minuti a 180°. Accendere poi il grill e la ventola e cuocere altri 5 minuti in modo che si asciughi bene la base. Lasciare raffreddare poi qualche minuto nel forno spento.

giovedì 7 marzo 2013

GNOCCHI CON IL SALMONE

GNOCCHI CON IL SALMONE

Buon giovedì! Purtroppo anche oggi vi lascio un piatto veloce, il tempo per fare tutto non è mai abbastanza! Però per la ricetta di oggi ho deciso di rispettare la tradizione e quindi: Giovedì gnocchi!

Però il condimento è particolare, il sugo è a base di salmone. 
400gr gnocchi di patate
50gr salmone affumicato
80gr formaggio spalmabile
Latte q.b
Semi di papavero

Cuocere in acqua salata bollente gli gnocchi di patate. Tagliare a listarelle il salmone affumicato. In una padella sciogliere una noce di burro e rosolare il salmone. Aggiungere poi il formaggio spalmabile (philadelphia, robiola o anche panna da cucina) e lasciare sciogliere aggiungendo un po’ di latte. Scolare gli gnocchi quando vengono a galla e saltare nel sugo. Aggiungere una manciata di semi di papavero e impiattare. Servire caldi.

mercoledì 6 marzo 2013

TORTA BARBIE E TANTI AUGURI CHIARA!

TORTA BARBIE E TANTI AUGURI CHIARA!
Oggi vi propongo questa torta, l'ho realizzata per il compleanno di mia sorella (ha compiuto 5 anni!!). Non vi dico la reazione delle bambine quando l'hanno vista, una addirittura era rimasta incantata e non riuscivamo più a farla spostare dal tavolo per tagliare la torta. Perdonate la foto, non è bellissima lo so, ma non è semplice fare una foto ad una torta in mezzo a 20 bambini scatenati! Inoltre è la prima che realizzo con la pasta di zucchero, ma mi ritengo soddisfatta del risultato sebbene non sia perfetta e gli occhi sognanti delle bambine e anche dei bambini ti ripagano di tutto il tempo che hai impiegato a prepararla!



Ingredienti per la base:
2 yogurt naturali
2 vasetti(da yogurt) di olio di semi
4 vasetti di zucchero
6 vasetti farina 00 (io ho usato Molino Chiavazza)
4 uova
1 vasetto di latte
1 e ½  bustina di lievito vanigliato

Per la farcitura:
4 cucchiai di zucchero
2 uova
2 cucchiai di fecola
500ml latte
1 noce di burro

Per la bagna:
acqua
zucchero
vaniglia

Per completare:
pasta di zucchero rossa
panna da montare
colorante alimentare rosso in gel


Procedimento per la base:
Versare in una terrina lo yogurt, l’olio, lo zucchero, la farina, le uova e il latte. Lavorate con lo sbattitore finché il composto non risulta ben montato. Aggiungete ora il lievito e mescolate bene. Dividete l’impasto in 2 stampi: uno di diametro più piccolo e con il buco nel centro ( tipo quelli per la bavarese ma rotondo) e una tortiera rotonda con il diametro di cui desiderate avere la torta finita. Imburrate e infarinate entrambi. Tenete presente che andrà più impasto nella tortiera più grande quindi vi consiglio di riempirli contemporaneamente e poi cuocerli separati. Infornate a 180° per 45 minuti. Lasciarla nel forno spento per 5 minuti prima di sfornarla in modo che non si sgonfi. Per controllare che la cottura sia perfetta infilare uno stuzzicadenti nel centro della torta, se risulta perfettamente asciutto la torta è pronta.
Per la farcitura:
Scaldare il latte con il burro. In un altro pentolino sbattere con una frusta la fecola, lo zucchero e l’uovo. Quando il latte è caldo, ma non deve bollire, unirlo all’altra preparazione e cuocere fino a che non si addensa. Lasciarla intiepidire.
Preparare ora la bagna per la base:
scaldare in un pentolino 150ml di acqua con 3 cucchiai di zucchero e una fialetta di aroma di vaniglia o mezza bacca.
Quando la torta è fredda sformarla e tagliare a metà quella grande e in 3 parti quella piccola ma alta. Disporre su un vassoio in cartone rotondo la base della torta e bagnarla con il preparato di acqua e zucchero a temperatura ambiente. Farcire con parte della crema e stendere bene con una spatola. Coprire con l’altra parte e bagnare ancora (stavolta poco sennò la torta rischia di non reggere la parte superiore). Mettete il tutto in frigo. Prendete l’altra torta e farcitela come prima ricordando di bagnarla. Mettete a rassodare anche questa in frigo per almeno 30 minuti. Alcuni giorni prima di completare la torta prendete una barbie, lavatela per bene con il sapone dei piatti (evitate i capelli, senno si rovina), acconciate i capelli in modo che restino alzati (io ho usato delle semplici forcine e dei fiorellini di perline). Avvolgete la barbie nella pellicola da cucina dalla pancia in giù. Prendete un pezzo di pasta di zucchero e stendetela sottile aiutandovi con lo zucchero a velo, tagliate il bustino del vestito e applicatelo alla barbie bagnando il corpo con un po’ di acqua. Completate spennellando di gelatina lucida. Mettete la barbie in piedi in un bicchiere ad asciugare per almeno una giornata, in questo modo la pasta di zucchero si indurisce. 
Riprendete le vostre 2 torte e misurate l’altezza della gonna della barbie, se necessario fate un buco nella torta più grande in corrispondenza delle gambe della barbie.  Rivestite la torta più piccola con la pasta di zucchero facendo attenzione a riaprire il buco in cui va inserita la bambola. Aiutandovi con una spatola posizionate la gonna sull’altra torta nel punto che preferite (io l’ho messa laterale per avere lo spazio per le candeline). Rimettete in frigo. Montate la panna fredda aggiungendo del colorante rosso fino ad ottenere il colore desiderato. Armatevi di sac a poche e di santa pazienza ed iniziate a coprire di ciuffetti di panna la base, io per aggiungere particolari ho fatto anche un giro di panna sopra la gonna. Lasciate in frigo fino al momento di servirla.


con questa ricetta partecipo al contest " A tutta panna" del blog Fragole e panna





martedì 5 marzo 2013

TORTA SALATA CON MORTADELLA E PATATE

TORTA SALATA CON MORTADELLA E PATATE

Oggi ho pensato di proporvi un piatto un po' primaverile. Con il sole fuori certo non viene voglia di mangiare la polenta che ho preparato la scorsa settimana, quindi pensiamo ad una torta salata che è ottima anche tiepida!

E' una ricetta veloce, che risolve la cena in poco tempo. Non so perchè ma questa settimana il tempo vola e sembra di non aver combinato nulla. Domani se riesco vi proporrò una ricetta un po' più elaborata che ho realizzato nei giorni scorsi.
1 rotolo di pasta sfoglia
2 patate medie
100gr mortadella
100gr emmenthal

Srotolare in uno stampo il rotolo di pasta sfoglia. Lessare le patate medie. Lasciarle raffreddare, sbucciarle e tagliarle a fette alte mezzo centimetro. Salarle e peparle. Se non avete troppa fretta non lessatele completamente e finite la cottura saltandole in padella con un po’ di olio. Disporle sopra la pasta sfoglia, continuare con uno strato di mortadella tagliata sottile e uno di emmenthal sempre a fette. Ripiegare i bordi. Infornare a 180° per 25 minuti.  

lunedì 4 marzo 2013

FINOCCHI GRATINATI

FINOCCHI GRATINATI

Buon lunedì! Il piatto di oggi è un contorno, un modo diverso per presentare a tavola della verdura. E' un'idea per "nascondere" la verdura in modo che anche i bambini possano mangiarla, ma è molto gradito anche agli adulti ed è una alternativa al pinzimonio di verdure. Inoltre quando i finocchi non sono più freschissimi questo è un modo per riciclarli ma con gusto.

2 finocchi
50gr farina
500ml latte
30gr burro
Sale
Noce moscata

Lessare in acqua salata i finocchi tagliati a spicchi e lavati. Preparare la besciamella con la farina, il latte e il burro. Aggiustare di sale e aggiungere un pizzico di noce moscata. Scolare i finocchi e metterli in una pirofila da forno. Versare sopra parte della besciamella e poi mescolare bene. Completare versando sopra la besciamella restante e un pizzico di sale. Cuocere in forno a 180° per 40 minuti.


domenica 3 marzo 2013

GNOCCHI DI ZUCCA AL RAGU'

GNOCCHI DI ZUCCA AL RAGU'

Buona domenica! 
Oggi è stata davvero una bellissima giornata, stamattina appena aperte le finestre ci ha salutato un sole splendido! Forse la primavera sta arrivando?! Speriamo!!! Poi sono iniziati mille impegni e cose da fare, ma un giretto alla fiera di paese non si poteva non fare! Ogni anno in questo periodo il comune organizza una grande festa con il concorso che elegge il più bravo produttore di ciccioli della zona e credo che alla fine ci sia anche una vera e propria premiazione. Rimanendo in tema di tipicità emiliane vi propongo questo piatto di gnocchi, un po' diversi essendo di zucca, conditi con il tipico ragù di carne.


Per 1 kg di impasto
700gr zucca
350gr patate
80gr farina
80gr pane grattugiato
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano
Noce moscata
Sale e pepe

Per il ragù
300gr carne macinata mista (manzo, vitello e maiale)
2 salsicce
Misto per soffritto (carota, sedano e cipolla)
Spezie( ½  stecca di cannella, 5 chiodi di garofano, pepe, noce moscata)
250gr Passata di pomodoro
Sale


In un tegame con i bordi alti far soffriggere il misto per soffritto con 2 cucchiai di olio.
Aggiungere poi la carne macinata e la salsiccia con un bicchiere di acqua e le spezie.
Far bollire il tutto per 1 ora a fuoco basso.
Aggiungere ora la passata di pomodoro e 3 bicchieri di acqua.
Far bollire per un’altra ora.
Lessate le patate in acqua salata. Tagliate la zucca a cubetti, poneteli su una placca rivestita con carta forno e cuocete a 180° per 30 minuti circa. Schiacciate le patate e la zucca. Unite la farina, il parmigiano, il pane grattugiato, l’uovo, la noce moscata, il sale e il pepe. Impastate finche il composto rimane liscio e omogeneo. Su una spianatoia infarinata formate con l’impasto dei lunghi cilindri e tagliateli. Fateli poi scorrere sui rebbi di una forchetta. Cuocere gli gnocchi in acqua salata e condire con ragù.

sabato 2 marzo 2013

COTOLETTA DI PLATESSA AL FORNO

COTOLETTA DI PLATESSA AL FORNO

Buon Sabato! 
Oggi vi posto una ricetta semplice ma che rende il pesce più appetitoso e più gradito ai bambini proprio perchè non sembra pesce e ricorda la cotoletta. Io solitamente lo accompagno con delle patatine o con una insalatina.
La ricetta è per 2 persone.

4 filetti di platessa medi
Pane grattugiato
Prezzemolo
Sale
Pepe
Olio

Prendere i filetti di platessa, io spesso uso quelli congelati, e asciugarli un po’ con della carta assorbente.
Preparare in un piatto del pangrattato mischiato con prezzemolo, pepe e un pizzico di sale.
Impanare i filetti (in questo caso le uova non servono visto che verranno cotti al forno e grazie all’umidità del pesce il pane si attacca uniformemente).
Disporli su una placca rivestita con carta forno
Bagnare la superficie dei filetti con un po’ di olio e infornare a 180° per 10 minuti. Al termine di questo tempo girare i filetti e infornare per altri 10 minuti.
Servire caldo.

venerdì 1 marzo 2013

QUICHE ALLE VERDURE

QUICHE ALLE VERDURE

Buon venerdì! 
Oggi vi propongo un piatto dal gusto e dai colori primaverili. E' un'ottima idea per un antipasto vegetariano o anche per un piatto unico dell'ultimo minuto.


1 zucchina
½ melanzana
1 peperone
1 scatola di funghi
50gr stracchino
Latte q.b
Sale
Pepe
Olio
1 rotolo di pasta sfoglia

Srotolare la pasta sfoglia e disporla in una tortiera rotonda. Lavare e tagliare a dadini tutte le verdure. In una padella capiente scaldare un cucchiaio di olio e rosolare le verdure iniziando dai peperoni, poi le melanzane e infine la zucchina. Aggiungere ½ bicchiere di acqua in modo da portare quasi a cottura le verdure. Appena prima di spegnere il fuoco aggiungere i funghi. In una terrina sciogliere lo stracchino con un po’ di latte in modo da creare una cremina abbastanza densa. Aggiungere le verdure alla cremina e aggiustare di sale e pepe. Vuotare il composto ottenuto nella tortiera e cuocere in forno già caldo a 200° per 25 minuti. Se necessario mettere il forno ventilato per qualche minuto.


Ed ecco la fetta!


AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...