giovedì 31 gennaio 2013

CUORE PANNA E FRAGOLE

CUORE PANNA E FRAGOLE

Oggi iniziamo a pensare a qualche idea per il menù di San Valentino. Iniziamo dal dolce.
Questa torta è scenografica ma abbastanza facile da realizzare.
Se non avete uno stampo a forma di cuore non scoraggiatevi basterà fare la torta in un normalissimo stampo rotondo, disegnare su un foglio di carta un cuore grande come la torta e poi tagliarla con un coltello da pane.
Se non avete la siringa per dolci o la sacca a poche basta usare una bustina per i surgelati e tagliare uno degli angoli.

Per la base:
1 yogurt naturale
1 vasetto(da yogurt) di olio di semi
2 vasetti di zucchero
3 vasetti farina 00
2 uova
½ vasetto di latte
1 bustina di lievito vanigliato

Per la farcitura:
500gr panna montata
200gr cioccolato fondente a scaglie
2 cestini di fragole


Procedimento
Per la base:
Versare in una terrina lo yogurt, l’olio, lo zucchero, la farina, le uova e il latte. Lavorate con lo sbattitore finché il composto non risulta ben montato. Aggiungete ora il lievito e mescolate bene. Versate ora il composto in uno stampo coperto da carta forno e infornate a 180° per 45 minuti. Lasciarla nel forno spento per 5 minuti prima di sfornarla in modo che non si sgonfi. Per controllare che la cottura sia perfetta infilare uno stuzzicadenti nel centro della torta, se risulta perfettamente asciutto la torta è pronta.

Per la farcitura:
Lavare le fragole e tagliarle in 4. Metterle in un terrina e condirle con un cucchiaio di zucchero e un po’ di succo di limone. Metterle a macerare in frigo per almeno 30 minuti. Montare la panna ben fredda. Quando la torta è fredda tagliarla a metà. Mescolare metà circa della panna montata con le scaglie di cioccolato (tenerne da parte 2 cucchiai per la copertura). Bagnare il fondo della torta con il succo delle fragole, farcirla con la panna montata unita al cioccolato e coprire con l’altro strato di torta. Bagnare con il succo rimanente anche la parte alta della torta. Metterla in frigo per almeno 30 minuti a riposare. Mettere la panna montata rimasta in una siringa per dolci e ricoprire i bordi. Usare quella che avanza per coprire la parte superiore e lisciarla con una spatola. Disporre poi in alto le fragole e completare con una spolverata di scaglie di cioccolato. Tenere in frigo fino al momento di servire.


mercoledì 30 gennaio 2013

RISOTTO PANCETTA E PHILADELPHIA

RISOTTO PANCETTA E PHILADELPHIA


Buon pomeriggio! 
Oggi visto che sono davvero di corsa vi lascio un piatto veloce, ideale per questo periodo in cui fa parecchio freddo e un'idea per salvare una cena improvvisata. Spero vi piaccia!

1l brodo vegetale
100gr pancetta dolce
200gr riso
80gr philadelphia
Parmigiano grattugiato
Sale e pepe

Per prima cosa mettete a scaldare 1 litro di brodo (se non ho quello fresco uso il dado e va benissimo lo stesso!). Mettete in padella la pancetta dolce a cubetti e rosolatelo, aggiungete poi il riso e lasciate tostare per bene. Sfumate ora con un paio di mestoli del brodo già caldo. Lasciate cuocere mescolando di tanto in tanto e aggiungendo il brodo se vedete che si asciuga. Arrivati quasi a fine cottura salate e pepate. Spegnete poi il fuoco e mantecate il vostro risotto aggiungendo il philadelphia e una manciata di parmigiano. Servite caldissimo!



martedì 29 gennaio 2013

CASTAGNOLE CON LO ZUCCHERO

CASTAGNOLE CON LO ZUCCHERO

Oggi inauguriamo la carrellata di dolci di carnevale. Come primo dolce vi lascio la ricetta di una ragazza della pagina Facebook, Simona, che ha accettato di collaborare con me in questa nuova versione. L'idea della ricetta è stata presa nella rivista Sale & Pepe.


Ingredienti:

500 g di farina

 3 uova intere

 4 tuorli
 Zucchero
 un limone non trattato
 100 g di burro
 una bustina di lievito in polvere
 1 dl di latte
 4 cucchiai di marsala
 olio di arachidi per friggere
sale

Lasciare sciogliere il burro in una pentolina su fuoco basso. Disponete la farina a fontana sulla spianatoia con un pizzico di sale, 200 g di zucchero e la scorza grattugiata del limone. Sgusciate al centro le uova, aggiungete il burro tiepido, il latte e il lievito setacciato e impastate gli ingredienti partendo dal centro, prima con una forchetta e poi con le mani, fino a ottenere un impasto sodo e omogeneo.
Prelevate un a piccola porzione di impasto e formate un cilindro del diametro di circa 2 cm. Tagliatelo a tocchetti e, facendoli rotolare sotto le palme delle mani, formate delle palline. Ripetete l'operazione fino all'esaurimento degli ingredienti.
Friggere le castagnole in abbondante olio ben caldo, poche alla volta, fino a quando assumono una colorazione dorata e uniforme, scolatele e passatele nello zucchero, in modo che ne siano completamente ricoperte. Servitele calde.

lunedì 28 gennaio 2013

CAVATELLI CON CREMA DI ZUCCA E PANCETTA

CAVATELLI CON CREMA DI ZUCCA E PANCETTA


Buon pomeriggio!
Oggi continuo con le ricette a tema zucca e vi lascio un goloso primo piatto.
Spero vi piaccia!


200gr cavatelli
50gr zucca
100gr pancetta a dadini
Sale e pepe
 
Cuocere in abbondante acqua salata i cavatelli. Nel frattempo tagliare la zucca a cubetti e cuocerla nel forno a microonde per 5 minuti alla massima temperatura. Rosolare in una padella ampia la pancetta senza aggiungere olio. Quando la zucca è pronta frullarla con il frullatore ad immersione aggiungendo un po’ di acqua di cottura della pasta. Quando è ben cremosa aggiungere un filo di olio, aggiustare di sale e pepe e unirla alla pancetta già rosolata. Ridurre leggermente il sugo se è necessario. Ultimare la cottura della pasta insieme al sugo per qualche secondo e servire con parmigiano a piacere

sabato 26 gennaio 2013

TORTA DI PATATE


TORTA DI PATATE





Oggi vi propongo un piatto unico, veloce da realizzare ma molto gustoso.
E' una torta di patate in una versione abbastanza classica, ma vi consiglio veramente di provarla!
buon week end a tutti!
Lessare 4 patate medie. Sbucciarle e schiacciarle in una terrina, amalgamare con 5-6 cucchiai di pane grattugiato, 3 di formaggio grattugiato e 1 uovo. Se dovesse risultare ancora troppo duro aggiungere un po’ di latte. Aggiustare di sale e pepe. Unire poi una mozzarella tagliata a dadini. Stendere metà del composto sul fondo di una pirofila da forno. Disporre sopra 5 fette di prosciutto cotto e 3 sottilette. Ricoprire con il restante composto di patate. Spolverare con una manciata di pane grattugiato. Infornare a 180° per 35-40 minuti.
 

giovedì 24 gennaio 2013

PANINI ALLA PANCETTA

PANINI ALLA PANCETTA


500 gr farina
200 gr acqua frizzante
100gr latte
½  cubetto di lievito di birra
20 gr olio
10 gr sale
100gr pancetta a cubetti
Mescolare bene gli ingredienti sciogliendo il lievito con il latte. Impastare fino ad ottenere una palla e porla in una terrina a lievitare per 2 ore. Fare ora i panini: staccare un pezzo di pasta e impastarla per qualche minuto inserendo al centro alcuni cubetti di pancetta.
Porli su carta forno, lasciare lievitare in un luogo caldo per altre 2 ore.
Cuocere in forno a 180° per 30 minuti.

CANNOLI ALLA CREMA

CANNOLI ALLA CREMA

Buongiorno!
Oggi ho pensato di proporvi un dolcetto veloce ma assolutamente buonissimo.
E' perfetto per chi ha poco tempo ma vuole comunque coccolare se stesso e chi gli sta intorno.
A casa mia hanno avuto molto successo, sono spariti in un batter d'occhio!



1 rotolo di pasta sfoglia
Latte q.b

Per la crema pasticcera:

2 cucchiai di zucchero
1 uovo
1 cucchiaio fecola di patate
250ml latte
1 noce di burro

Tagliare la pasta sfoglia a strisce di circa 2cm. Prendere le forme per cannolo in metallo (o se non le avete potete fare dei cilindretti di carta stagnola, vengono ugualmente anche se la forma sarà meno precisa). Spennellare la forma con dell’olio. Avvolgere la striscia di pasta partendo dalla parte bassa, quella a punta, e sovrapponetela di qualche millimetro ad ogni giro. Spennellare con un po’ di latte la pasta sfoglia e poi depositarla in una placca rivestita con carta forno. Cuocere in forno a 180° per 25 minuti circa. Sfornare ed aspettare che si raffreddino bene. Sformare i cannoli e preparare la crema: scaldare il latte con il burro. In un altro pentolino sbattere con una frusta la fecola, lo zucchero e l’uovo. Quando il latte è caldo, ma non deve bollire, unirlo all’altra preparazione e cuocere fino a che non si addensa. Lasciare intiepidire la crema. Con una siringa per dolci ( o con un cucchiaino) riempire i cannoli e disporli su un piatto da portata. È possibile conservare i cannoli in frigo, coperti con carta stagnola, per un paio di giorni al massimo.


mercoledì 23 gennaio 2013

GNOCCHI DI ZUCCA CON PANCETTA E PHILADELPHIA


GNOCCHI DI ZUCCA CON PANCETTA E PHILADELPHIA
Ricetta inaugurale del blog! Questo è un piatto che ho provato come un modo diverso di presentare un ingrediente, la zucca, che a casa mia non ha molto successo. Ho cercato di unire la base tradizionale degli gnocchi a un ingrediente insolito. 




Per 250gr di impasto

150gr zucca

100gr patate

20gr farina

50gr pane grattugiato

1 uovo

2 cucchiai di parmigiano

Noce moscata
Sale e pepe
100gr pancetta
1 panetto di philadelphia
Lessate le patate in acqua salata. Tagliate la zucca a cubetti, poneteli su una placca rivestita con carta forno e cuocete a 180° per 30 minuti circa. Schiacciate le patate e la zucca. Unite la farina, il parmigiano, il pane grattugiato, l’uovo, la noce moscata, il sale e il pepe. Impastate finche il composto rimane liscio e omogeneo. Su una spianatoia infarinata formate con l’impasto dei lunghi cilindri e tagliateli. Fateli poi scorrere sui rebbi di una forchetta. Cuocere gli gnocchi in acqua salata. Nel frattempo in una padella antiaderente fate rosolare la pancetta, senza l'aggiunta di grassi. Quando la pancetta è ben rosolata aggiungere il philadelphia e all'occorrenza un po' di latte o di acqua di cottura. Lasciare cuocere per un paio di minuti e saltare gli gnocchi nel sugo. Servire subito con una spolverata di parmigiano.

martedì 22 gennaio 2013

Oggi inizia questa nuova avventura, nasce questo blog!
Vi chiederete perchè proprio oggi?!
Semplice, perchè oggi è un giorno come tanti altri, anche un po' uggioso a dir la verità, ma in questo modo diventerà un giorno speciale.
E poi perchè aspettare domani per fare una cosa che si può fare oggi?
Direi dunque di aprire la dispensa, scatenare la fantasia e accendere i fornelli!

AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...