Privacy Policy Cookie Policy

giovedì 21 giugno 2018

TORTA MENTA E CIOCCOLATO

TORTA MENTA E CIOCCOLATO





Oggi è una giornata speciale...sarebbe stato il compleanno del nonno. Negli anni c'era una sorta di tacito accordo per cui il 21 giugno io andavo a trovarli nella casa in montagna e portavo un dolcetto, gli auguri però glieli facevamo il giorno dopo. Era uno sguardo silenzioso, un sorriso di nascosto con cui io mostravo di ricordarmi che era quello il giorno e lui mostrava di apprezzare quel piccolo pensiero anche se portava con sè una macchietta di dolore (purtroppo proprio lo stesso giorno venne a mancare la sua mamma e da lì non volle più festeggiare in quel giorno). Quel 21 giugno di ormai tanti anni fa ebbi un brutto presentimento, una sensazione che stesse per succedere qualcosa di brutto e mi venne confermata quando vidi l'ambulanza passarci davanti al ritorno dalla pizzeria. L'8 marzo di quest'anni arrivò una sensazione molto simile ma sul momento ho dato la colpa alla gravidanza, all'ansia degli ultimi giorni, alla stanchezza dei preparativi...Purtroppo all'uscita dell'ultimo controllo in ospedale ho incontrato lo zio con gli occhi lucidi e una volta arrivata a casa dei miei genitori mi è crollato tutto addosso. La notizia mi ha sconvolto, nel pomeriggio il mio nonnino si era addormentato. Solo 12 giorni prima di poter vedere quel nipote che tanto aveva desiderato di conoscere, quel nipote che gli aveva dato la forza di rimettersi in forma dopo un difficile intervento al cuore, quel nipote con cui parlava ogni volta fosse possibile sebbene fosse ancora nella pancia. Vi confesso che sebbene siano passati alcuni mesi fatico a farmene una ragione, spesso mi sogno di trovarmelo davanti a casa che mi suona il campanello per dirmi che era uno scherzo. Spesso mi ritrovo ad osservare il mio Gabriele e notare piccoli gesti che erano tipici suoi. E' stata una cosa talmente improvvisa che ci ha sconvolto tutti. Quest'anno festeggerà di nuovo con la sua mamma e il suo papà e noi da qui gli invieremo lo stesso il nostro pensiero speciale. Da pochi mesi abbiamo un angelo in più che ci protegge e nei momenti tristi mi dico che ora da lassù veglia su tutti noi.

per uno stampo da 20cm

2 uova
130gr zucchero
1 yogurt al cocco
100ml olio di semi
200ml sciroppo alla menta
100ml latte
200gr farina (io tipo 1)
80gr farina di cocco
1 bustina di lievito

nutella e cocco per completare

In una terrina sbattete le uova con lo zucchero. Unite lo yogurt, l'olio, lo sciroppo di menta e il latte. A parte mescolate le due farine e il lievito e aggiungetele poco alla volta al composto sbattendo con le fruste. Quando il composto è omogeneo trasferitelo in uno stampo a cerniera foderato con carta forno. Cuocete in forno già caldo a 180°C per 40 minuti circa. Sfornate, lasciate raffreddare e prima di servire spalmate in superficie una dose generosa di nutella e spolverate con altra farina di cocco.

lunedì 18 giugno 2018

FREGOLA RISOTTATA CON MELANZANE, POMODORINI E RICOTTA SALATA

FREGOLA RISOTTATA CON MELANZANE, POMODORINI E RICOTTA SALATA


Qui la voglia della bella stagione si fa sentire e quindi iniziamo a sfruttare alcuni ingredienti estivi nei nostri piatti. Oggi la fregola sarda, che io adoro, incontra le melanzane e i pomodorini per creare un piatto veloce ma super gustoso e saporito grazie alla ricotta salata. Credo che questo piatto potrebbe essere considerato un veloce "viaggio al Sud" ma stando comodamente seduti a tavola!

per 2 persone

1 melanzana
1 salsiccia
6-7 pomodorini
160gr fregola
brodo vegetale
sale
pepe
ricotta salata

Mondate la melanzana e tagliatela a cubetti abbastanza omogenei. Eliminate il budello della salsiccia e spezzettatela. Scaldate un tegame antiaderente e iniziate a far sudare la salsiccia. Unite poi la melanzana e la fregola e fate cuocere per 1 minuto circa. Bagnate con il brodo vegetale caldo e fate cuocere. Dopo 10-12 minuti aggiungete i pomodorini lavati e tagliati in quattro e portate a cottura la fregola. Aggiustate di sale se necessario e unite una macinata di pepe. Spegnete, impiattate e completate con una grattugiata generosa di ricotta salata.

Con questa ricetta partecipo fuori gara al Mystery basket di maggio e giugno ospitato da Dolci e pasticci. Avete tempo fino al 24 giugno per partecipare!



venerdì 15 giugno 2018

CROSTONI DI FARRO CON CREMA DI FAVE E FINOCCHIONA

CROSTONI DI FARRO 
CON CREMA DI FAVE E FINOCCHIONA IGP



A Cibus ho scoperto anche una delizia tutta italiana,la Finocchiona IGP. Ne avevo sentito parlare spesso, ma onestamente non l'avevo mai assaggiata. Durante la fiera invece ne ho avuta l'occasione e me ne sono innamorata! Sulla mia tavola è arrivata in abbinamento alla pagnotta al farro (ormai un tormentone nella mia cucina) e ad una crema di fave fresche direttamente dall'orto e ad uno stracchino di un piccolo caseificio qui vicino. Ho voluto unire in un antipasto facile e veloce la toscana che ho scoperto al Cibus e le piccole realtà che mi circondano creando un concentrato di sapore.
Per la pagnotta vi rimando alla ricetta originale infatti ho solamente sostituito la farina integrale indicata con farina di farro macinata a pietra.

3-4 fette di pane al farro
200gr fave già mondate
2-3 cucchiai di stracchino
sale
pepe
finocchiona IGP a fette

Lavate le fave sotto acqua corrente e mettetele a bollire in sola acqua per 10 minuti. Scolatele e lasciatele raffreddare (per velocizzare questo passaggio potete passarle per qualche secondo sotto l'acqua fredda). Io preferisco eliminare la pellicina, ma è un passaggio che rimane a vostra discrezione. Raccogliete nel mixer le fave pulite e già raffreddate con lo stracchino, sale e pepe. Frullate il tutto grossolanamente. Componete il vostro antipasto spalmando la crema di fave sulle fette di pane intiepidite e completate con due fette di finocchiona IGP. 

mercoledì 13 giugno 2018

SFOGLIATA VELOCE CON RICOTTA E SPINACI

SFOGLIATA VELOCE CON RICOTTA E SPINACI


Oggi Idea Menù vi propone un menù estivo. Io ho la 5° portata e ho optato per una torta salata veloce e perfetta per una gita fuori porta.  Mi sono ispirata al classico erbazzone ma questa è molto più semplice, veloce e sbrigativa quindi la chiamerò semplicemente sfogliata. Nei miei progetti c'è quello di fare il vero erbazzone ma per il momento vi lascio questa versione veloce!

per la pasta

250gr farina tipo 1
120ml acqua frizzante
30ml olio e.v.o.
sale

per il ripieno

300gr bietole
300gr spinacini
250gr ricotta
150gr parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di olio e.v.o.
sale
pepe

In una terrina impastate la farina con l'acqua tiepida, l'olio e il sale. Lavorate fino ad avere un impasto liscio e omogeneo. Coprite con pellicola e mettete da parte a riposare. Lavate e mondate le bietole e gli spinaci. Scaldate l'olio in una padella antiaderente e unite le verdure scolate. Coprite con il coperchio e cuocete per qualche minuto a fiamma bassa. Quando iniziano ad appassire unite un pizzico di sale, mescolate e completate la cottura. Spegnete e lasciate raffreddare. Strizzate le verdure cotte per eliminare l'acqua in eccesso e tritatele (io le faccio molto fini, ma potete decidere di tritarle solo grossolanamente). In una terrina mescolate le verdure tritate con la ricotta e il parmigiano. Aggiustate di sale e pepe e mettete da parte. Dividete in due l'impasto preparato in precedenza e stendete due sfoglie di uguale larghezza e spessore. Adagiate la prima sfoglia su una placca rivestita di carta forno, stendete sopra il ripieno lasciando circa 1cm libero tutto intorno e chiudete appoggiando sopra l'altra sfoglia. Fate dei piccoli buchetti qua e là sulla superficie e spennellate con un mix di acqua frizzante e olio in parti uguali. Cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per 15 minuti circa.

Ecco il resto del menù:

da Sabrina l'antipasto: salsa di ceci al sesamo
da Laura il secondo: insalata estiva di polpo
da Paola il dolce: gelato con l'uvetta


venerdì 8 giugno 2018

GAMBERI SPEZIATI CON VERDURE


  1. GAMBERI SPEZIATI CON VERDURE


Seduta sul divano con Gabri pieno di febbre per il primo vaccino ripenso a questi deliziosi e velocissimi gamberi che ho preparato qualche sera fa. Adoro le spezie e in questi piatti semplici danno il meglio di sé.



per 2 persone

2 carote
1 zucchina
1 scalogno
olio e.v.o.
1 cucchiaino di paprika dolce
1 cucchiaino di cumino
1 cucchiaino di curcuma
250gr gamberi sgusciati
250gr gamberoni sgusciati
vino bianco
semi di sesamo

Scaldate un paio di cucchiai di olio in una padella antiaderente e unite le spezie e lo scalogno tritato finemente. Mondate le verdure e tagliatele a cubetti omogenei. Uniteli alle spezie nella padella e sfumate con il vino. Cuocete per circa 5 minuti a fiamma vivace mescolando spesso. Unite i gamberi e i gamberoni. Aggiustate di sale e pepe e cuocete per 8 minuti circa. Aggiungete i semi di sesamo, saltate velocemente per amalgamare il tutto, spegnete e servite.




mercoledì 6 giugno 2018

SOFFICINI HOME MADE

SOFFICINI HOME MADE


Questo è uno dei "falsi d'autore" che più amo perchè posso farcirli in mille modi diversi e sentire veramente il sapore del ripieno a differenza dei classici da supermercato. E' una ricetta che ho preparato già tantissime volte e da tempo è nel mio archivio, ma fino ad ora avevo rimandato di pubblicarla. Il solo consiglio che posso darvi è di prepararne in eccesso già che ci siete e di congelarli prima della cottura come spiegato in fondo al post. All'occorrenza basterà infilarli in forno e avrete una cena deliziosa pronta in pochissimo tempo e con poco sforzo!

per 15-20 sofficini

per l'impasto

1 tazza di latte
1 tazza di farina (io tipo 1)
1 cucchiaio di burro
1 cucchiaino di sale

per farcire

100ml besciamella
prosciutto cotto
scamorza bianca
passata di pomodoro

per impanare

2 uova
pane grattugiato

In un pentolino dal fondo spesso scaldate il latte con il burro e il sale. Non appena inizia a bollire aggiungete la farina e iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno. L'impasto risulterà piuttosto duro ma è normale. Lasciatelo intiepidire e trasferitelo su una spianatoia infarinata e iniziatelo a lavorare a mano fino a che risulta liscio e omogeneo. Adesso l'impasto risulterà anche morbido. Coprite l'impasto con la pellicola e lasciatelo riposare fino a che non sarà completamente freddo. Riprendete l'impasto e stendetelo su una spianatoia infarinata in una sfoglia di circa 3mm. Ritagliate dei cerchi con un coppapasta (o una tazza). Iniziate ora a farcire i vostri sofficini. Io ho optato per 2 ripieni diversi: prosciutto e scamorza e pomodoro e scamorza. Mettete al centro di un cerchietto un pezzo di prosciutto cotto, qualche dadino di scamorza e un cucchiaino di besciamella. Chiedete a mezzaluna pressando bene per sigillare i bordi. Per il secondo ripieno mettete al centro del dischetto un pochino di pomodoro, qualche cubetto di scamorza e un cucchiaino di besciamella. Chiudete come prima e procedete fino a creare tutti i sofficini. Ovviamente potete sbizzarrirvi con i ripieni che più vi piacciono. Passate i bordi di ogni sofficino con i rebbi di una forchetta per sigillarli ulteriormente e passate all'impanatura. In un piatto fondo sbattete le due uova con sale e pepe e versate il pane grattugiato in un altro piatto. Passate ogni sofficino prima nell'uovo e poi nel pane. Man mano che sono pronti disponeteli su carta forno. Riponeteli in frigo fino al momento di cuocerli. 
Ora potete decidere se friggerli o cuocerli in forno preriscaldato a 180°C in modalità statica per circa 20 minuti (in questo ultimo caso spennellateli con un po' di olio prima di infornarli). 
Prima della cottura potete anche decidere di congelarli. In questo caso metteteli su un vassoio con carta forno e metteteli in freezer così per una notte poi raccoglieteli negli appositi sacchetti.

lunedì 4 giugno 2018

PENNE CON MELANZANE, POMODORINI E GAMBERI

PENNE CON MELANZANE, POMODORINI E GAMBERI


Ormai la pasta è alla base della mia dieta infatti mi consente di avere un piatto unico sano e gustoso ma pronto in poco tempo.

per 2 persone

160gr penne (io integrali)
1/2 melanzana
5-6 pomodorini
10 gamberi
sale
olio piccante

Lavate la melanzana e tagliatela a dadini. Scaldate una padella antiaderente e cuocete la melanzana a fiamma media con un paio di cucchiai di acqua. Lavate i pomodorini e tagliateli in quattro. Quando la melanzana è quasi cotta unite i pomodorini e i gamberi e cuocete ancora il tutto per 2-3 minuti. Unite la pasta appena scolata, saltate il tutto e completate con un filo di olio piccante prima di servire. 



AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...