Privacy Policy Cookie Policy

domenica 22 luglio 2018

Gelato alla crema

Gelato alla crema


Oggi giornata grigia ma bollente...per merenda cosa c'è di meglio di un buon gelato fatto in casa?!
Finalmente con la gelatiera nuova è un gioco da ragazzi e stiamo sfornando un gusto dietro l'altro.
Tanto per iniziare con il piede giusto e con qualcosa di classico oggi vi propongo il mio gelato alla crema!
Attenzione...crea dipendenza! 😉

3 tuorli
100gr zucchero semolato
250ml latte intero
250ml panna fresca
1 bacca di vaniglia

In un pentolino portate a sfiorare il bollore il latte con la panna e la bacca di vaniglia incisa. A parte montate i tuorli con lo zucchero. Aggiungete pian piano il latte caldo continuando a montare. Versate il tutto in un pentolino e fate cuocere per circa 5 minuti. Deve velare il cucchiaio. Versate il composto ottenuto in un contenitore (io ne uso uno con il beccuccio in modo da essere più comoda dopo a versarlo nella gelatiera), fate raffreddare e riponete in frigo per almeno 3 ore. Riprendete il composto, azionate la gelatiera e versate gradatamente la miscela. Lasciate lavorare la macchina per il tempo necessario a formare il gelato (la mia ci impiega circa 15-20 minuti). Raccogliete il composto ottenuto con una spatola di gomma e travasate il gelato in un contenitore rettangolare. Riponete in freezer per 3-4 ore prima di servirlo.

mercoledì 11 luglio 2018

Risotto fichi e gorgonzola

Risotto fichi e gorgonzola


Oggi Idea Menù vi propone un menù di cinque portate a base di frutta. Qui da me trovate il primo. Dato che è periodo di fichi ho pensato di proporre un gustoso risotto fichi e gorgonzola. La preparazione è quella del risotto classico e il gorgonzola è stato aggiunto in parte in cottura e in parte alla fine.

per 2 persone

180gr riso
3 fichi
100gr gorgonzola 
brodo vegetale qb
1/2 bicchiere di vino bianco
sale
pepe
burro

In una padella ampia tostate il riso. Sfumate con il vino bianco e cominciate la cottura. Proseguite aggiungendo il brodo vegetale caldo al bisogno. Salate e pepate.  A pochi minuti dalla fine della cottura aggiungete 2 fichi sbucciati e tagliati a pezzetti e metà del gorgonzola anch'esso a pezzetti. Completate la cottura, mantecate con una noce di burro e aggiustate di sale e pepe se necessario. Aggiungete anche il restante gorgonzola e impiattate. Sbucciate e tagliate a spicchi il fico che avevate lasciato da parte e mettetene due spicchi in ogni piatto prima di servire.

Ecco il resto del menù:

da Laura la 5° portata: smoothie alla frutta

lunedì 9 luglio 2018

Cous cous ai 3 pomodori con alici

Cous cous ai 3 pomodori con alici


Il gran caldo è arrivato e il cous cous in questo periodo è uno dei miei piatti preferiti. E' velocissimo da preparare, buono anche freddo e si presta ad innumerevoli varianti. Di ritorno dal mare ci siamo fermati in una bellissima azienda agricola dove abbiamo potuto fare scorta di prodotti freschi, di stagione e a km0. Sul banchetto di legno era esposti ordinatamente tutti i prodotti e i trattori continuavano ad andare avanti indietro portandone direttamente dai campi sempre di freschi. L'occhio è caduto subito sui pomodorini, che io adoro. C'erano i classici rossi, quelli gialli e quelli neri. Ecco dunque quali sono i protagonisti del nostro cous cous. Per rendere il tutto completo e bilanciato ho aggiunto i filetti di alici del Mar Adriatico della linea Bio Rizzoli Emanuelli

per 1 porzione

80gr cous cous
5 pomodorini gialli
5 pomodorini rossi
5 pomodorini neri
6 filetti di alici
olio e.v.o.
sale
origano

Reidratate il cous cous in 90ml di acqua calda leggermente salata (o brodo vegetale se preferite). Nel frattempo lavate i pomodorini e tagliateli in quarti. Sgranate il cous cous, unite i pomodorini conditi con olio, origano e sale e mescolate il tutto. Sminuzzate tre filetti di alici e aggiungeteli al cous cous. Impiattate ponendo sopra gli altri tre filetti di alici. 


domenica 8 luglio 2018

Mystery Basket Contest maggio-giugno...il vincitore

Mystery Basket Contest maggio-giugno...il vincitore


Anche la tappa del Mystery Basket Contest di Maggio e Giugno è finita. Devo ringraziare moltissimo Milena per aver ospitato per questi due mesi il contest e per avermi aiutato così tanto nella gestione.
La scelta del vincitore non è stata facile ma siamo andate di pancia e fatalità la nostra golosità è finita per scegliere lo stesso piatto!
Con un ritardo clamoroso eccomi ad annunciare il vincitore...

Il piatto che ci ha fatto più gola questa volta è 

pasta con le fave e il salame d'la duja di Elena di Zibaldone Culinario

Per la prima volta anche il contest si prende un breve periodo di vacanza...
Vi aspettiamo quindi a Settembre da Elena per aprire il nuovo cestino!





giovedì 5 luglio 2018

POLENTA FRITTA

POLENTA FRITTA


Continua l'ondata di aperitivi e finger food. Oggi infatti voglio proporvi una ricetta che qui è della tradizione. Un antipasto che si trova spesso nei ristoranti insieme al gnocco fritto e all'erbazzone. Tutto sommato è molto semplice e può essere un ottimo modo per riciclare la polenta avanzata in modo delizioso. 

1 bicchiere farina di polenta istantanea
3 bicchieri di acqua
1 cucchiaino di sale grosso
olio per friggere

Innanzitutto preparate la polenta. Portate a bollore l'acqua salata. Spegnete e unite la farina a pioggia mescolando con una frusta. Rimettete sul fuoco e portate di nuovo ad ebollizione cuocendo fino a raggiungere la consistenza desiderata. Versate la polenta in una teglia rettangolare leggermente unta e fate raffreddare. Ponete in frigo per un paio d'ore e poi tagliate dei cubetti il più possibile regolari. In una pentola dai bordi alti scaldate l'olio per friggere. Non appena sarà pronto tuffate nell'olio alcuni cubetti di polenta e lasciate friggere fino a che non risulteranno ben dorati. Scolate i cubetti di polenta su carta assorbente. Condite con un pizzico di sale e servite la polenta fritta con un aperitivo a piacere.

martedì 3 luglio 2018

SUSHI ALL'ITALIANA

SUSHI ALL'ITALIANA


La nostra vita negli ultimi mesi è cambiata radicalmente... Il tempo per noi e per fare altro oltre ai genitori è davvero pochissimo. 
Una piccola premessa per introdurvi questa ricetta veloce, gustosa e finger food. Al cibus ho assaggiato il prosciutto toscano dop, sono tornata a casa e non vedevo l'ora di impiegarlo nella mia cucina. Tempo pochi giorni la ricetta era studiata, preparata e fotografata...poi è passata nelle bozze del blog e lì è rimasta per più di un mese. Preparata con i primi asparagi della stagione ora potrete replicarla con gli ultimi (se li trovate ancora) o con fagiolini, bastoncini di peperone o carota. Sono deliziosi con qualsiasi verdura nel cuore!

prosciutto toscano dop a fette sottili
asparagi mondati e cotti 
(o altre verdure come carote e peperoni a bastoncini)
formaggio spalmabile
sale
pepe
latte qb

per le crepes

3 uova
250gr farina
500ml latte
burro qb

Preparate le crepes. In una terrina sbattete le uova e unite il latte. Setacciate la farina direttamente dentro la ciotola con uova e latte e amalgamate con una frusta per rendere omogeneo il composto. Scaldate l'apposita padella, ungetela con un po' di burro e versate un mestolo di pastella. Muovete ruotando la padella per distribuire omogeneamente il composto e lasciate cuocere. Girate la crepes e fate cuocere anche dall'altro lato. Mettete da parte e procedete così fino a terminare tutta la pastella. In una terrina lavorate il formaggio spalmabile con sale, pepe e qualche cucchiaio di latte per renderlo morbido. Stendete sul piano di lavoro un foglio di pellicola. Disponete sopra 3 fette di prosciutto toscano dop leggermente accavallate tra di loro. Poggiate la crepes sopra la base di prosciutto, spalmate con il formaggio e disponete l'asparago (o la verdura che avete scelto) ad una estremità e iniziate ad arrotolare cercando di stringere bene. Arrotolate il salsicciotto ottenuto nella pellicola. chiudete bene le estremità e mettete in frigo a riposare per un paio d'ore. Riprendete i vostri salsicciotti, eliminate la pellicola e tagliate delle rondelle di circa 2 dita di spessore. Completate con una bandierina colorata per ogni roll e servite il vostro sushi all'italiana con un bel bicchiere di vino.



domenica 1 luglio 2018

PANINI DA BUFFET AL POMODORO CON PESTO E FETTINE CLASSICHE

PANINI DA BUFFET AL POMODORO CON PESTO E FETTINE CLASSICHE


Alcune settimane fa abbiamo celebrato il battesimo di Gabriele. Per l'occasione il buffet offerto ad amici e parenti era quasi tutto preparato in casa dalla sottoscritta con l'aiuto della mamma e della mia Chiaretta.


Ecco una bella panoramica! Tra le delizie presenti sul tavolo c'erano questi panini. Preparati in anticipo per la "stampa" e poi replicati per la festa. Sono una ricetta che si può considerare furba perchè si possono fare in anticipo e congelare. Basterà metterli a temperatura ambiente 4-5 ore prima di consumarli e sembreranno appena fatti!
Questi panini si preparano con lievito di birra e quindi sono anche veloci da far lievitare.
Siccome avevamo ospiti vegetariani questi erano dedicati a loro e farciti in due varianti: con pesto e fettina classica e con patè di olive e scamorza. 
L'indicazione della quantità di panini ricavati è un po' vaga perchè ne ho fatte 4 infornate e non me sono venuti mai lo stesso numero, però oscillavano sempre tra i 25 e i 30 panini.

per 25-30 panini

600gr farina tipo 1
10gr lievito di birra
300gr latte
20gr zucchero
15gr sale
75gr olio e.v.o.
6 cucchiai di passata di pomodoro

per farcire

pesto alla genovese (io senza aglio)
fettina classica Bergader

Preparate in un bicchiere graduato il latte e fatelo intiepidire. Versate una parte del latte pesato in un bicchiere e unite lo zucchero e il lievito. Mescolate e lasciate riposare qualche minuto. Nel frattempo preparate gli altri ingredienti. Versate nella ciotola della planetaria la farina. Unite il latte restante e quello con il lievito. Iniziate a lavorare a bassa velocità poi unite la passata di pomodoro. Quando sarà incorporata unite il sale e poi l'olio a filo lasciando lavorare la macchina. Procedete l'impasto fino a che non risulta ben incordato. Potrebbe essere necessario unire qualche cucchiaio extra di farina in base all'umidità della vostra passati di pomodoro. Formate una palla, coprite la ciotola della planetaria con della pellicola e mettete a lievitare per 30 minuti nel forno spento con la luce accesa. Riprendete l'impasto e formate tanti pezzetti da circa 30gr. Arrotolateli su se stessi per dare una forma tonda e liscia e disponeteli ben distanziati su una teglia ricoperta con carta forno. Lasciate riposare fino al raddoppio. In genere circa 3 ore ma con questo caldo in 2 ore erano già pronti. Preriscaldate il forno a 200°. Spennellate i panini con un po' di latte (a temperatura ambiente) e cuocete in modalità statica per 10 minuti circa. La cottura dipende molto dal vostro forno, nel mio bastano 8 minuti, in quello dei miei genitori ne sono serviti 10...quindi non perdeteli di vista!
Sfornate i panini e lasciateli raffreddare.
Una volta freddi potete decidere di conservarli. In questo caso raccoglieteli in un sacchetto per il freezer e congelateli subito. Quando deciderete di servirli tirateli fuori con 4-5 ore di anticipo e lasciate scongelare completamente a temperatura ambiente prima di procedere alla farcitura.
Noi siamo passati subito alla prova assaggio...
Tagliate a metà i panini, spalmate le due parti con un velo di pesto e farcite con due fettine classiche Bergader. Chiudete e fermate con uno stuzzicadenti.

Ora non vi resta che aspettare di trovare le nuovissime Fettine Bergader nel vostro supermercato di fiducia e provare la mia ricetta! Nel nostro buffet i panini sono andati a ruba!




AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...